Lingua   
Lista semplice
Mostra filtri
Lingua
Percorso
Data

Prima del 2019-4-8

Rimuovi tutti i filtri
Downloadable! Video!

La chanson de Craonne

anonimo
video kla.tv

"Cântecul de la Craonne este un cântec de protest, care a fost cântat de soldații francezi în timpul primului război mondial (între anii 1915 și 1917). Conducerea militară a cenzurat aceasta din cauza textului său anti-militar."
CÂNTECUL DE LA CRAONNE
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 8/4/2019 - 21:17
Video!

Jacques Brel: Ces Gens-là

Il testo da qui

Nell'interpretazione di Kamil Studnicki a 34 edizione di PPA a Breslavia
CI LUDZIE TAM
(continua)
inviata da Krzysiek 8/4/2019 - 21:13
Downloadable! Video!

Guantanamera

In the quick index, the Finnish version 3 is credited to Kerttu Juva. Please change that into Vexi Salmi.
Juha Rämö 8/4/2019 - 17:59
Video!

Anthem

[2018]
Scritta da Josh, Jake e Sam Kiszka e Danny Wagner
Da "Anthem of the Peaceful Army", album d'esordio della band "familiare" di Frankenmuth, Michigan.

Non che i Greta Van Fleet abbiano introdotto chissà quale innovazione nel panorama musicale di questi ultimi anni, anzi, sembrano proprio degli epigoni dei Led Zeppelin... Questa poi mi pare che plagi parecchio la famosirrima What's Up dei 4 Non Blondes... Però i Greta non se la cavano malaccio e questa canzone, forse un po' banalotta, come testo e come musica, è però in qualche modo una CCG/AWS...
With the news, there's something every day
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 7/4/2019 - 21:09
Video!

Andrà tutto bene

[2019]
Parole e musica di Claudia Lagona, in arte Levante
Singolo che anticipa l'uscita dell'album "Magmamemoria"

BELLISSIMA E CORAGGIOSA!
Con che fiducia avanzo
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 7/4/2019 - 19:33
Video!

Der Beginn des Weltkrieges 1914 (unter Zuhilfenahme eines Tierstimmenimitators)

L’INIZIO DELLA GUERRA MONDIALE 1914 (CON LA PARTECIPAZIONE DI UN IMITATORE DI VERSI DEGLI ANIMALI)
(continua)
inviata da Francesco Mazzocchi 7/4/2019 - 14:54
Video!

Wann?

[1987]
Parole e musica di Ralph Christian Möbius, in arte Rio Reiser (1950-1996)
Nell'album "Blinder Passagier"
Testo trovato su RioLyrics.de.
Du sagst, du willst die Welt nicht ändern, und ich frag mich, wie machst Du das nur?
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 7/4/2019 - 13:35

Elogio ai caduti

ELEGIE AN DIE GEFALLENEN
(continua)
inviata da B.B. 7/4/2019 - 12:30
Video!

Fiocchi di neve calda

“Fiocchi di neve calda”, parla dei bambini morti nella guerra in Siria. È stata ispirata da una foto apparsa sui giornali di un grande deposito, dove sono adagiati a terra i corpi di centinaia di bambini morti. I corpi sono avvolti in lenzuoli bianchi e somigliano a dei fiocchi di neve...
Fiocchi di neve calda su un pavimento di sangue gelido
(continua)
inviata da Demetrio 7/4/2019 - 11:14
Video!

Απόψε θα πλαγιάσουμε

anonimo
Riccardo Gullotta
CETTE NUIT NOUS ALLONS NOUS COUCHER
(continua)
inviata da Riccardo Gullotta 6/4/2019 - 17:08
Video!

Απόψε θα πλαγιάσουμε

anonimo
Due paroline sulla musica greca.

Παραδοσιακά (paradosiakà) è la forma plurale di Παραδοσιακό,"tradizionale". Quando ci si riferisce alla Ελληνική παραδοσιακή μουσική (Ellenikì paradosiakì musikì, musica tradizionale greca) occorre disambiguare.

Nella prima accezione si intende la musica etnica greca popolare di lontana origine medievale, bizantina. Le parole sono delle poesie δημοτικό (dimotikò, popolare).
Le declinazioni sono una miriade in relazione alla ritmica, alla geografia e alla strumentazione musicale. Tra i ritmi e danze il Syrtos, il Pentozali, lo Tsamiko; tra le peculiarità geografiche la musica cretese, la νησιώτικα ( nisiòtika, insulare) delle isole egee, della Grecia continentale, dell’Epiro, del Peloponneso, delle isole Ionie, Macedonia, Tessaglia, del Ponto (Anatolia nord-occidentale con una consistente presenza greca sino al 1920), Costantinopolitana, di Cipro.... (continua)
Riccardo Gullotta 6/4/2019 - 15:43
Downloadable! Video!

Crawling

MIO DIO..CHI HA SCRITTO QUESTA COSA ORRIBILE E DISGUSTOSA
6/4/2019 - 14:09
Video!

Der Bär, der ein Bär bleiben wollte

L’ORSO CHE VOLEVA RIMANERE UN ORSO
(continua)
inviata da Francesco Mazzocchi 6/4/2019 - 12:29
Video!

Ho vent'anni

Ho vent’anni e vado via da voi ladri dei miei sogni la mia gente disperata senza lumi e senza voci
(continua)
inviata da Roberta 6/4/2019 - 11:41
Percorsi: Eroi
Video!

Le stesse pietre

[2013]

Album: La bellissima Giulietta e il suo povero padre grafomane

Dopo l’ invasione dell’Etiopia, ora tratteremo della guerra contro la Grecia incominciata nel 1940 con lo slogan «…spezzeremo le reni alla Grecia!». A raccontarcela sarà lo stile unico di Murubutu, un professore di Reggio Emilia che da diversi anni ha intrapreso una carriera musicale con questo nome d’arte.
Dopo l’esperienza nella “La KattiveriaPosse” Murubutu ha incominciato raccontando storie ispirate a fatti e personaggi storici, o comunque verosimili, con un flow rapidissimo che mette a dura prova gli ascoltatori. Dietro quello che può apparire un flusso indistinto di parole in rima si celano riferimenti storici e letterari che fanno di lui uno dei massimi storyteller del rap italiano. Il brano che oggi viene preso in esame è “Le stesse pietre”, pubblicato nell’album “La bellissima Giulietta e il suo povero padre... (continua)
Le stesse pietre e lo stesso sangue
(continua)
inviata da adriana 6/4/2019 - 10:49

Retour en Cellule

Retour en Cellule

Lettre de prison 18
18 mai 1935 (16/V/34)


Dialogue Maïeutique.


Mettons immédiatement au clair, Lucien l’âne mon ami, ce titre étrange de « Retour en Cellule ». En fait de mystère, l’étrangeté se dissout quand on regarde de plus près la date équivoque de cette lettre de prison et qu’on remarque tut d’un coup qu’une année a soudain disparu. Elle s’est perdue en ville, à Turin, dans le studio du peintre Levi, Piazza Vittorio Veneto, au cinquième étage. C’est là qu’on est revenu chercher le Dr. Levi pour le ramener aux Nuove, à peu près un an jour pour jour après sa précédente libération. Le peintre avait passé ce temps à travailler à ses toiles, à faire des portraits, là dans une grande salle qui avait été à la fin du siècle précédent l’atelier du peintre Lorenzo Delleani. C’était une autre génération, c’était un autre temps, c’était une autre peinture. Et ce retour... (continua)
Voici à nouveau le soleil
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 6/4/2019 - 09:16
Video!

Balls to the Wall

Too many slaves in this world
(continua)
6/4/2019 - 03:50
Video!

Inertia

INERZIA
(continua)
5/4/2019 - 23:47

Il discorso di Thomas Sankara

Antiwar Songs Blog
Thomas Sankara è stato forse il leader africano che ha più marcato la storia recente del continente. Protagonista dell’esperienza rivoluzionaria in Burkina Faso dal 4 agosto 1983 al 15 ottobre 1987, quando fu assassinato. Sotto la sua guida  uno dei paesi più poveri del mondo si mobilitò coinvolgendo le masse popolari e lanciando profonde trasformazioni […]
Antiwar Songs Staff 2019-04-05 19:52:00

Lied über den Frieden

[1949]
Versi di Ernst Fischer (1899-1972), scrittore boemo, comunista
Musica di Hanns Eisler (1898-1962)
Trovo il brano interpretato da Ernst Busch in diversi suoi dischi, a cominciare da un singolo 78" non datato, edito dalla ETERNA in Germania Democratica, dove Busch è accompagnato dal Chor Der Staatsoper Berlin. Poi in una riedizione degli anni 80, intitolata "No, Susanna - Busch in Originalaufnahmen nach 1945"
Testo trovato sul programma del concerto "Lebenslaute - klassische Musik – politische Aktion"

Testo trovato sul programma del concerto "Lebenslaute - klassische Musik – politische Aktion", con il seguente commento:

Das Lied aus dem Jahre 1949 ist heute wieder von erstaunlicher Aktualität. Es gibt auch Bezüge zum Text von Wolfgang Borchert, „Sag nein!“, der die grässlichen Folgen ausmalt, die zu erwarten sind, wenn dieses Nein ausbleibt. Die Melodien sind schlicht, geradezu... (continua)
Der Blitz schlägt ein, und der Regen fällt, und der Wind hat die Wolke gebracht,
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 5/4/2019 - 19:20
Video!

Il general Cadorna

anonimo
my grandmother from Udine would sing me these lines, which are pretty much a variation/combination of the above:

il povero Cecco Beppe [Francesco Giuseppe = Franz Joseph] faceva l'aviatore, ma in mancanza di benzina pisciava nel motore! BIM BUM BOM al rombo del cannon.

another one which I have not found so far is the following:

Tra Caporetto e Udine ci stanno gli imboscati, con le scarpette lucide e i capelli impomatati! BIM BUM BOM al rombo del cannon.

Sadly I only remeber these 2.
Eugenio 5/4/2019 - 17:14
Riccardo Venturi 5/4/2019 - 16:48




hosted by inventati.org