Lingua   
Lista semplice
Mostra filtri
Lingua
Percorso
Data

Prima del 2018-4-18

Rimuovi tutti i filtri
Video!

Futuro

(1986)
di Umberto Balsamo e Lorenzo Raggi
Sesta classificata al Festival di Sanremo di quell'anno

Segnalata da Salvo Lo Galbo, che ci trova degli echi di Masters of War e che non ha avuto il coraggio di proporla come canzone autonoma. Ci pensa l'infaticabile staff che non si ferma davanti a niente, neanche davanti a Orietta Berti.

Riprendiamo la recensione da Orrore a 33 Giri. E qui di vero orrore si tratta,

Se negli anni ’70 Umberto Balsamo aveva conosciuto grande successo con brani orecchiabili e tuttora famosissimi quali Balla e L’angelo azzurro, negli ’80, complice forse una svolta mistica o l’adesione a Scientology, il cantautore siciliano si macchia di diversi crimini verso l’umanità scrivendo probabilmente il pezzo più (in)glorioso di tutta la musica italiana, quell’Italia interpretata da un indefesso Mino Reitano, nonché due autentiche gemme della “canzone fantapolitica”: Nascerà... (continua)
Il giornale che ci tortura,
(continua)
inviata da CCG Staff 18/4/2018 - 23:43
Downloadable! Video!

Masters Of War

Oggi Radio Margherita passava una canzone della quale ho colto subito l'ispirazione da "Masters of war". Particolarmente alla strofa forse più suggestiva: "You've thrown the worst fear/ that can ever be hurled/ fear to bring children/ into the world".

Si trattava, ho poi cercato, di "Futuro", interpretata da Orietta Berti per il Festival di Sanremo del 1986, piazzatasi addirittura sesta. Uno scempio in pieno stile sanremese, specie considerando che al suo seguito si posizionarono Sergio Endrigo con "Canzone italiana" e gli Stadio con la bellissima "Canzone alla radio" scritta da Luca Carboni che rimase una perla ma che invece al Festival arrivò ultima. Beh, insomma, la canzone faceva:

"A voi russi o americani
io non delego il suo domani,
su mio figlio non metterete le vostre mani!"

Non era granché, affatto. Il testo era firmato o cofirmato da Umberto Balsamo, convintissimo almirantiano,... (continua)
Salvo Lo Galbo 18/4/2018 - 15:15
Video!

Cruise

Tratto dal disco del 1984 About Face, il secondo album solista di David Gilmour. Questa canzone in superficie suona come una bella canzone d'amore con alcuni testi esplicitamente imbarazzanti, il che è ovvio perché la canzone ha un doppio significato e il vero significato è la pace ironica che il missile da crociera, Cruise appunto, ci ha portato.
Cruise you are making me sing
(continua)
inviata da Antonio Rasconà 18/4/2018 - 12:12
Downloadable! Video!

Generale

In realtà la ballata ha riferimenti precisi: il servizio militare del cantautore romano presso Malles Venosta. La collina è il Col di Tarces, la notte è “crucca e assassina” perché di lingua tedesca e intrisa del sangue versato dagli indipendisti altoatesini. Il treno “dietro la stazione” era ben visibile dai bagni della caserma Wackernell che sorgeva proprio in via della Stazione. Così quando un generale degli alpini visita la caserma suscita i sentimenti pacifisti e nostalgici di chi si trova lontano da casa per fare il servizio militare.

da frontierenews.it
Dq82 18/4/2018 - 11:29
Video!

Andrea

Svensk översättning av Riccardo Venturi
18.04.2018 10:21

ANDREA [1]
(continua)
18/4/2018 - 10:22
Downloadable! Video!

La prière [including Il n'y a pas d'amour heureux and Preghiera in gennaio]



Январская молитва (Vol. 1 1967)

«Январскую молитву» Фабрицио Де Андре посвятил своему другу, Луиджи Тенко, который, как известно, застрелился во время фестиваля Санремо в ночь на 27 января 1967 года - после того, как жюри забраковало его песню Ciao amore caio. Именно Фабрицио забрал тело Луиджи из морга Санремо и перевез его в дом матери, в городок Рикальдоне. Тогда и родилась эта песня – молитва, обращенная к Богу, с просьбой принять к себе мятущуюся душу друга. Форма молитвы заимствована Де Андре у Брассенса, с его "Молитвой" («La Preire»), которая написана на стихи Франсиса Жамма, французского поэта 19-го века. С одним существенным отличием – если Брассенс, обращаясь к деве Марии, заступается за сирых и униженных этого мира, то Де Андре просит за тех, о ком не было принято говорить в рамках христианской традиции - за самоубийц.

«Я посвятил эту песню Тенко. Когда после похорон друга... (continua)
ЯНВАРСКАЯ МОЛИТВА [1]
(continua)
inviata da k + RV 18/4/2018 - 09:07
Video!

La Nostra Song Inglese

Nel nuovo album del gruppo, intitolato "Powerillusi & Friends", in cui alcune loro vecchie canzoni sono interpretate da vari amici musicisti ospiti, "La nostra song inglese" è cantata da Omar Pedrini.
Vito 18/4/2018 - 07:03
Video!

Déjà Vu

krzyś 17/4/2018 - 21:35
Video!

Strange Fruit

Versione polacca di www194 e la sua variante aggiunta da alemen da tekstowo.pl
[DZIWNY OWOC]
(continua)
inviata da Krzysiek 17/4/2018 - 17:47
Video!

Song for a Dark Girl

Picture link:
LAULU MUSTAIHOISELLE TYTÖLLE
(continua)
inviata da Juha Rämö 17/4/2018 - 10:38
Downloadable! Video!

Chacun de vous est concerné [incl. Canzone del maggio di Fabrizio De André]

La storia della canzone raccontata da Roberto Danè sulla pagina Facebook dei Gang


In un'intervista Roberto Danè racconta la curiosa storia di questo brano, trovato quasi per caso tra il numeroso materiale di propaganda politica che gli autori leggevano per cercare ispirazione al disco:
"C'era una ragazza che cantava questa canzone. Un inno del maggio parigino, anzi l'inno più famoso di quei giorni. Ce ne innamorammo subito e pensammo a una traduzione. Telefonai a Parigi, contattai amici discografici per avere la sub edizione di quel brano e poterlo così tradurre in Italia. Be', era strano, non si riusciva a stabilire un contatto preciso"
Tramite conoscenze nell'ambiente di estrema sinistra Danè riesce a trovare un contatto:
"Wolinski, che mi consegna con fare sospetto a una persona di sua fiducia. [...] Questa persona mi fa salire su un'auto malmessa [...] che a fatica riesce a muoversi... (continua)
16/4/2018 - 23:37
Video!

In Any Tongue

IN OGNI LINGUA
(continua)
inviata da dario 16/4/2018 - 20:00
Video!

Quero me despir do mundo

2018

“Uma parte da música já existia, mas após o incidente o clima de indignação e tristeza nos ajudou a completar. A falta de compaixão das pessoas nas redes sociais, dos militantes de Facebook que não se comoveram com a morte de uma mulher negra, principais vítimas da violência, também nos desagradou muito e foi outro motivo para finalizarmos a composição”

Marielle Franco, politica brasiliana, nera, femminista, omosessuale, attivista per i diritti umani, assassinata il 14 marzo 2018. Probabilmente l'omicidio è da ricondurre alla sua attività di denuncia dei soprusi della polizia nelle favelas.
Desse lugar imundo  
(continua)
inviata da Dq82 15/4/2018 - 22:10
Video!

Marielle Franco

2018

Marielle Franco, politica brasiliana, nera, femminista, omosessuale, attivista per i diritti umani, assassinata il 14 marzo 2018. Probabilmente l'omicidio è da ricondurre alla sua attività di denuncia dei soprusi della polizia nelle favelas.
Vocês querem nos matar, nos controlar
(continua)
inviata da Dq82 15/4/2018 - 18:45
Video!

Yiğidim aslanım

B.B. afferma: "Mi pare importante sottolineare come una stessa intensa musica, quella di Zülfü Livaneli, abbia suscitato tanti testi diversi..." ebbene, caro, nel disco citato di Maria del Mar Bonet, la cosa non riguarda solamente "Yiğidim aslanım", identica operazione di sovrapposizione di un testo di Albert García sulla musica di una canzone già interpretata da Livaneli avviene addirittura in ben altri tre brani: "Merhaba", "Leylim Ley" e "Çırak aranıyor". Colgo l'occasione per precisare però che i versi cantati in catalano non hanno riferimenti a quelli turchi, solo la melodia li accomuna.
Flavio Poltronieri 15/4/2018 - 17:07
Downloadable! Video!

La prière [including Il n'y a pas d'amour heureux and Preghiera in gennaio]

A riguardo "Il n'y a pas d'amour heureux" di Louis Aragon, anche "Sus Söyleme" di Zülfü Livaneli, contenuta in "Ada" (1983) è ad essa riconducibile: "Mutlu ask yoktur, yoktur" ne è la traduzione turca.



Sus söyleme bir şey söyleme artık
Sus söyleme her şey gereksiz artık
Bana düşen dönüpte gitmek
Sonunda elimde kalan bir avuç hüzün ve keder

Yeter, yeter söyleme , söyleme artık
Kelimeler kanatır yarayı
Gözlerin anlatıyor
Mutlu ask yoktur, yoktur

Oysa ben sana neler adamıştım
İçli şarkılar, kirik ezgiler
Yüreğimden süzülüp gelen
Bırakıp gittin beni, bir gün yollarda, yollarda

Yeter, yeter söyleme, söyleme artık
Kelimeler kanatır yarayı
Gözlerin anlatıyor
Mutlu ask yoktur, yoktur

Sus söyleme , bir şey söyleme artık
Sus söyleme her şey ortada artık
Flavio Poltronieri 15/4/2018 - 14:32
Downloadable! Video!

Marghera

I danni alle persone e all'ambiente sono descritti
"allegramente" da Skardy e soci ...

http://www.sullamaca.it/canzone-momentanea/marghera-la-montedison-e-pitura-freska/
Enri1968 15/4/2018 - 14:04
Downloadable! Video!

Orange Crush

Ho ripreso questa bella canzone dei R. E. M.
per scrivere un post sui danni alle persone e all'ambiente
Enri1968 15/4/2018 - 14:00
Video!

Una vita normale

15 aprile 2011 - 15 aprile 2018
adriana 15/4/2018 - 10:19
Video!

Rich Man Poor Man

Il nonno sa veramente cosa fare, un album strpitoso !!!

https://www.youtube.com/watch?v=5hZ0x7lZ5BI
krzyś 15/4/2018 - 00:43
Downloadable! Video!

Ritals

bella davvero

grazie
Krzysiek 14/4/2018 - 23:54
Downloadable! Video!

La pègre

A riguardo l'immagine qui sopra riportata:
Caroline, il 13 maggio del 1968 è una ventottenne fotomodella proveniente da una famiglia nobile inglese. Gira il mondo ed è a Parigi proprio per un servizio fotografico. Quel giorno partecipa a una manifestazione contro l'intervento americano in Vietnam. Quando arriva a Place de Rostand si sente stanca e qualcuno si offre di portarla sulle spalle, immaginiamo senza sentire particolare fatica a fare questo sforzo (...). A questo punto qualcuno le passa una bandiera vietnamita invitandola a sventolarla ed è proprio in quell'attimo che J. P. Rey la immortalò in quello scatto che farà il giro del mondo intero. E fu così che appena la foto fu vista da direttori di riviste di moda, l'avvenente ragazza perse di colpo ogni occasione di lavoro e quando la videro i suoi familiari, perse pure l'eredità dell'aristocratico nonno, che di avere una nipote rivoluzionaria proprio non ne volle sentir parlare.
Flavio Poltronieri 14/4/2018 - 19:55
Video!

Duvarlar

WALLS
(continua)
inviata da Flavio Poltronieri 14/4/2018 - 09:14

발해를 꿈꾸며 [Standing in the sun dreaming]

Noi coreani, fratelli di Coreani, ci stiamo indicando l'un l'altro
(continua)
inviata da gagliaudo 14/4/2018 - 00:22

Bob Cooney’s Miracle

2017
Strangers

I nostri non si fanno mancare una verve ironica nella storia narrata in “Bob Cooney’s Miracle”, un anti-fascista scozzese che partecipò alla Guerra civile di Spagna nel 1936, capace di sfamare cinquantasette persone con un tozzo di pane e una lattina di carne in scatola. Gli Aldeburgh Young Musicians si uniscono ai tre cantori.
blogfoolk.com

No relation to Sean, Bob Cooney hailed from Aberdeen and was a noted anti-Fascist leader when he joined the British Battalion of the International Brigade in the fight against Franco in the Spanish Civil War. In a modern “feeding of the 5000” miracle he managed to feed 57 hungry men with a small loaf of bread and a tin of corned beef.
theyounguns.co.uk
Well you’ve all heard how ten thousand blokes
(continua)
inviata da Dq82 13/4/2018 - 16:08

Cable Street

2017
Strangers



Scava nella memoria libertaria “Cable Street”, imperniata sul coraggio di Johnny Longstaff, sedicenne conterraneo del trio, il quale prese parte alla famosa marcia di londinesi che sfidò la polizia in appoggio agli ebrei dell’East End, opponendosi alla feccia fascista in camicia bruna di Oswald Mosley nel 1936. Johnny combatté in Spagna dalla parte repubblicana e poi non cessò mai di essere in prima linea nelle rivendicazioni sociali. È il passato, ma è anche un monito per la realtà sempre più oscura del nostro presente.
blogfoolk.com

Told through the words of 16 year-old Stockton-born Johnny Longstaff who was one of an estimated 100,000 people who defied the police to stand in solidarity with the Jewish people of London’s East End, blocking the route of a British Union of Fascists march on October 4, 1936.
theyounguns.co.uk
On the fourth of October, 1936, I was only a lad of 16
(continua)
inviata da Dq82 13/4/2018 - 15:58
Video!

Be the Man

2017
Strangers

In “Be The Man”, incontriamo Matthew Ogston, il cui compagno Nazeem Mahmood si tolse la vita dopo che la sua famiglia omofobica aveva rifiutato di accettare il suo legame affettivo. Qui, il violoncello di Rachael McShane (già Bellowhead), il piano di Hughes e il flicorno di Jude Abbott aggiungono pathos alla qualità emozionale del brano.
blogfoolk.com

A beautiful song inspired by Matthew Ogston who founded the Naz & Matt Foundation to tackle religious and cultural homophobia following the tragic death of his fiancé.
theyounguns.co.uk
Matthew Ogston is my name, and you’ll not hear me mourn
(continua)
inviata da Dq82 13/4/2018 - 15:47
Downloadable!

Ghafoor’s Bus

2017
Strangers

In “Ghafoor’s Bus” facciamo la conoscenza di Ghafoor Hussain, il nonno partito da Stockton con un bus, acquistato a sue spese e riconvertito in una cucina da campo, con cui ha portato cibo ai migranti e richiedenti asilo di Dunkerque.
blogfoolk.com



Ghafoor’s Bus celebrates the inspirational humanitarian work of Teesside grandad Ghafoor Hussain who spent thousands of pounds of his own money buying a bus and converting it into a travelling kitchen to feed refugees and immigrants across Europe. In refugee camps in Dunkirk he was serving 3,000 hot meals and 10,000 cups of tea a day.
theyounguns.co.uk
Well the mist was lifting from Rosbury Tops, and the moors were cold and green
(continua)
inviata da Dq82 13/4/2018 - 15:40




hosted by inventati.org