Lingua   
Lista semplice
Mostra filtri
Lingua
Percorso
Data

Prima del 2017-7-15

Rimuovi tutti i filtri
Downloadable! Video!

Tammurriata nera

complimenti per il sito.
Un piccolo contributo: la frase "pistol packin' mama" in una delle strofe in anglo-napoletano va (o potrebbe essere) tradotta letteralmente come "mamma impacchetta (o sta impacchettando) la pistola". il senso sarebbe che le "segnorine" intimavano ai soldati americani di depositare da una parte la pistola durante l'incontro; le madri nello stesso tempo impacchettano e fanno sparire l'arma (per venderla al mercato nero). Lay that pistol down... pistol packing mama.
Informazione raccolta "sul campo" nel 1975 da un componente della NCC, se non sbaglio da Mauriello.
Infine, e sommessamente: assoluta gratitudine a quanti hanno contribuito alla Liberazione dell'Italia; ma un'occupazione è sempre un'occupazione; le sofferenze e i soprusi, anche involontari, procurati a Napoli dalle truppe angloamericane sono stati assolutamente inenarrabili.
Grazie e saluti
steno
steno 15/7/2017 - 18:00
Video!

Девет враќе железни

Per Krzysiek che ha proposto l'intera colonna sonora. Il film è bellissimo e sicuramente contro la guerra. La colonna sonora non so se sia interamente contro la guerra. Sicuramente questo pezzo che infatti era già stato inserito. Comunque dovresti proporre eventualmente le singole canzoni e trovare i testi, che sono in macedone e non in serbo.
Lorenzo 15/7/2017 - 11:54
Video!

Les fusillés de Châteaubriant

Caro Riccardo, questo testo è interpretato anche da Morice Benin una prima volta nel suo LP "Chants de solitude" nel 1984 e in seguito reinciso nella raccolta in cd sempre dedicata a Cadou "Comme un fleuve" del 1998.

Morice è artista sensibile, si veda il mio contributo video in: Vive la République, Vive la Liberté dei Tri Yann
e certamente è difficile restare indifferenti alle parole strazianti di questo sfortunato poeta bretone, innamorato della vita nonostante il suo annunciato destino ("..perchè malgrado tutto questo cavallo è pazzo d'amore per una stella, perchè c'è una risposta meravigliosa alla morte...perchè resta ancora del sidro da bere nelle locande di campagna...perchè il cielo che si avvicina non mi impedisce di diventare più grande...sono certo di avere fatto tutto per essere salvo.")

"Je vous fais part d’une nouvelle qui vous intéresse directement, d’une grande nouvelle.... (continua)
Flavio Poltronieri 15/7/2017 - 10:44
Video!

The House of the Rising Sun

anonimo
Caro Krzysiek, esiste addirittura una meravigliosa canzone bretone contemporanea (1990) dal titolo AN TI E-KREIZ AR MOR
(ovvero LA CASA IN MEZZO AL MARE) ispirata a THE HOUSE OF THE RISING SUN.
E' stata composta e interpretata da Bernez Tangi.
Flavio Poltronieri 15/7/2017 - 08:05
Video!

Piosenka walcząca

Ecco, già domani parte la ...enta edizione della Festivala Wielka Lipa (Grande Tiglio... o... 'na Stracazzata :)

Salutiam Italiam

Canzon di introducion del edizion 2016 :D

https://www.youtube.com/watch?v=O0BDjBBaRkY
krzyś 14/7/2017 - 22:55
Video!

Por el suelo

Zócalo de la Ciudad de México Marzo del 2006

krzyś 14/7/2017 - 22:42
Downloadable! Video!

Era meglio morire da piccoli

anonimo
Era meglio morire da piccoli
con i peli del culo a batuffoli
che morire da grandi in battaglia
per fare più grande la Scozia !

( solo questa è vera, gli altri testi sono tutti falsi )
Giovanni 14/7/2017 - 15:55
Downloadable! Video!

Il galeone

versione dei Sindrome del Dolore
14/7/2017 - 10:03

Nous ne ferons pas pleurer Paris

[1973]
Paroles et musique: Milig ar Skañv [Glenmor]
Testo e musica: Milig ar Skañv [Glenmor]
Nell'album intitolato “Vivre”
Testo trovato su Glenmor an distro
Nous ne ferons pas pleurer PARIS
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 14/7/2017 - 09:10

Mais il y a

[1974]
Paroles et musique: Milig ar Skañv [Glenmor]
Testo e musica: Milig ar Skañv [Glenmor]
Nell'album intitolato “Ouvrez les portes de la nuit”
Testo trovato su Glenmor an distro
Il faudrait quitter les soutes de la ville
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 14/7/2017 - 08:53

Les hommes de notre temps

[1978]
Paroles et musique: Milig ar Skañv [Glenmor]
Testo e musica: Milig ar Skañv [Glenmor]
Nell'album intitolato “Tous ces vingt ans déjà...”
Testo trovato su Glenmor an distro
Ils se voudraient condors
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 14/7/2017 - 08:38
Video!

Deutschland erwache!

La poesia è stata messa in musica da Christoph Holzhöfer

Dq82 13/7/2017 - 22:33
Downloadable!

Rasponi per la pace

Chanson italienne (Florentin) – Rasponi per la pace – Lello Vitello – 2005

Une singulière pétition qui propose de se masturber pour la paix :

Masturbate for peace
Using self love to end conflict
http://www.masturbateforpeace.com


Dialogue maïeutique


Lucien l’âne mon ami, je viens de terminer la version française d’une chanson de notre ami Lello Vitello, une parmi tant et tant d’autres qu’il a chantées et créées, et je suis persuadé qu’elle va beaucoup t’amuser. Enfin, la vérité me commande de dire que cette chanson est la version en florentin (faite par Lello Vitello) de la version en livournais ( I DIECI GIORNI DI RASPONI, faite par Riccardo Venturi) d’une chanson en anglais étazunien : The 10 Days of Wanking.

En tout cas – et ne va pas mal interpréter mes paroles, j’ai eu beaucoup de plaisir à la faire cette version française, surtout en pensant à ceux qui m’ont précédé. Cependant,... (continua)
EXERCICES POUR LA PAIX
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 13/7/2017 - 20:46
Video!

You Ain't Talkin' to Me

Da leggere: la reazione di Jim Krause


Lawrence musician's lyrics quoted — but not credited — in Bob Dylan's Nobel Prize lecture

Story by Joanna Hlavacek

Thursday, June 22, 2017

A Lawrence musician is enjoying his “15 minutes of fame,” as Jim Krause puts it, after word spread that legendary singer-songwriter Bob Dylan quoted his lyrics during Dylan’s Nobel Prize lecture earlier this month.

Dylan, who delivered his lecture June 4 in Los Angeles after receiving the 2016 Nobel Prize for Literature last fall, used his speech to ruminate on whether song lyrics could be considered literature. In his remarks, Dylan quoted a verse from “You Ain’t Talkin’ To Me,” an old Charlie Poole song that Krause had reworked and recorded with Lawrence’s Alferd Packer Memorial String Band in 1985.

Dylan, unfortunately, credited Poole in his remarks, not Krause.

Krause, though, has a sense of humor about... (continua)
Lorenzo Masetti 12/7/2017 - 22:06

J'ai vu

[1972]
Brano d'apertura del secondo album (senza titolo) di questo gruppo di rock progressivo francese composto da Gérard "Papillon" Fournier (basso, voce), Jean-Pierre Prévotat (batteria), François Jeanneau (tastiere, fiati), Paul Farges (chitarra)
Testo trovato su Bide & Musique
J'ai vu dans la rue des gens qui marchaient dans le brouillard
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 12/7/2017 - 21:43
Video!

Peut-être demain

[1970]
Brano d'apertura dell'LP “Triangle”, esordio di questo gruppo di rock progressivo francese composto da Gérard "Papillon" Fournier (basso, voce), Jean-Pierre Prévotat (batteria), François Jeanneau (tastiere, fiati), Paul Farges (chitarra)

Il brano inizia con un inquietante rumore di stivali sul selciato...

Bellissima canzone che più che il rock progressive mi ricorda certe cose dei Black Sabbath o giù di lì...
Ils viendront la nuit
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 12/7/2017 - 21:15
Video!

Fuga e morte

[1972]
Parole di Vito Paradiso
Musica di Gilberto Trama e Matteo Vitolli
Nell'LP intitolato “Io non so da dove vengo e non so dove mai andrò, uomo è il nome che mi han dato”

La prima delle sette canzoni che compongono l'album è Fuga e Morte, che si apre con il suono quasi marziale dei timpani, che porta in scena un duetto di chitarre dal timbro piacevolmente ruvido, sui cui si innesta la voce calda e un po' rauca di Vito Paradiso, accompagnata dalle linee di flauto traverso che, nella loro interazione con le chitarre ricordano molto le sonorità dei Jethro Tull. Il brano è il punto di partenza del concept e si apre con l'immagine di un uomo in fuga in una foresta, braccato e colpito a morte.
Nell'accompagnare la sua ultima parte la musica diventa più delicata, spariscono le distorsioni ed entrano in scena chitarre acustiche e tastiere.
Trumetal.it
Correvo per sentieri
(continua)
inviata da Dq82 12/7/2017 - 20:18

Espagne 1937

Espagne 1937

Chanson française – Marco Valdo M.I. – 2017



Voici, Lucien l’âne mon ami, une nouvelle chanson qui s’intitule Espagne 1937. Elle fait suite, dans une très courte série, à celle que j’avais intitulée « La Maison des Morts » (on trouvera là un complément à ce commentaire). Comme cette première chanson, elle est tirée du récit d’Arthur Koestler qui relatait sa terrible mésaventure espagnole et son destin d’otage, de prisonnier politique et de condamné à mort dans la partie de l’Espagne aux mains des putschistes franquistes, alors qu’A.K. était à Malaga comme envoyé d’un journal libéral britannique. Condamné à mort sans procès, il est détenu dans la prison de Séville.

« Ce que j’ignorais, c’est que la cour martiale de Malaga avait déjà prononcé ma condamnation à mort sans m’avoir auparavant cité à comparaître. La seconde chose que je ne savais pas, c’était qu’à ce jour – samedi... (continua)
Où allons-nous, monsieur ?
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 12/7/2017 - 17:34
Video!

I conscrits del Lengadòc

grazie virginia
12/7/2017 - 12:47

Lumantela par tri nôs paisân

Trovo su Stragi nazifasciste i nomi dei tre partigiani fucilati per rappresaglia nel cimitero di Castano Primo il 26 febbraio del 1945. Erano tutti e tre nativi di Castano Primo e appartenevano alla Brigata Autonoma “Leopoldo Gasparotto” operante nell'Alto milanese, intitolata a “Poldo”, comandante delle Brigate Giustizia e Libertà della Lombardia, internato nel campo di Fossoli e lì ucciso insieme ad altri prigionieri nel giugno del 1944.

I nomi dei tre giovani partigiani:

Griffanti Franco, nato il 14 luglio 1925
Noè Antonio, nato il 19 novembre 1924
Noè Franco, nato il il 25 maggio 1923
Bernart Bartleby 12/7/2017 - 10:56
Video!

Nego Malê

[1969]
Scritta da Alcyvando Liguori da Luz (1937-1998), grande compositore, polistrumentista e virtuoso della chitarra, e Jairo Simões (?)
Canzone presentata al Festival Nordestino da Música Popular di quell'anno
Interpretata da Lui Muritiba nell'LP dello stesso Alcyvando Luz intitolato “Fala Moço” (1980)
Testo trovato su TempoMusica: Estudos Cronológicos
La laiá la laiá... Alah
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 12/7/2017 - 08:47
Video!

Ave Maria do retirante

[1969]
Scritta da Alcyvando Liguori da Luz (1937-1998) e Carlos Coqueijo Torreão da Costa (1924-1988).
Entrambi bahiani, il primo è stato un grande compositore, polistrumentista e virtuoso della chitarra, il secondo fu anche giurista, poeta, giornalista e magistrato del lavoro.

Canzone partecipante al IV Festival Internacional da Canção Popular a Rio de Janeiro, interpretata dalla cantante Maysa. In seguito registrata da diversi artisti, come Luiz Vieira, Quinteto Violado, Fafá de Belém, Ubiratan Ferraz, Xangai e Clara Nunes
Testo trovato su TempoMusica: Estudos Cronológicos

“Retirante é o nome dado a pessoa ou grupo que abandona a sua terra devido a seca e a miséria em busca de um melhor local para viver.
É comumente é caracterizado por uma família que parte a pé, com pouca bagagem em rumo a cidade grande, que acaba se deparando com novos costumes.
A condição de retirante, é uma das... (continua)
É hora em que a morte é certa
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 12/7/2017 - 08:35
Video!

Know Your Enemy

(1992)
dal fondamentale album di debutto dei RATM
con la partecipazione di Maynard James Keenan dei Tool

Il governo presenta gli Stati Uniti come la "Terra dei Liberi" ma è solo una menzogna. Se conosci i tuoi nemici, sai bene qual è la realtà del cosiddetto Sogno Americano.
HUH!
(continua)
11/7/2017 - 23:55

La Maison des Morts

La Maison des Morts

Chanson française – Marco Valdo M.I. – 2017



Lucien l’âne mon ami, as-tu souvenance d’un écrivain d’origine hongroise, né à Budapest au temps de l’Empire austro-hongrois, naturalisé britannique en 1949 et qui durant sa vie, a écrit dans au moins, trois langues différentes : le hongrois, l’allemand et l’anglais et qui est fort connu – entre autres choses – pour sa prise de position contre la peine de mort et sa défense de la République espagnole ?

Marco Valdo M.I. mon ami, tu me poses toujours des devinettes du genre, comme si tu ne savais pas que je sais de qui tu me parles ; ils ne sont d’ailleurs pas nombreux qui pourraient correspondre à ce portrait. Sans aucune hésitation, je te dirai qu’il s’agit d’Arthur Koestler, dont je sais pertinemment aussi que tu es un grand lecteur de ses écrits. Moi, je l’avais croisé clandestinement en Grèce quand il rencontrait les... (continua)
À Séville, dans la maison des morts
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 11/7/2017 - 23:11

D'Angola é, camará

[1977]
Scritta da José Carlos Figueiredo, in arte Jocáfi, e Geraldo Magela Cantalice Júnior (?)
Nell'album del duo bahiano Antônio Carlos e Jocáfi intitolato “Louvado seja”
Testo trovato su TempoMusica: Estudos Cronológicos

Nel 1975, pochi mesi dopo la Rivoluzione dei Garofani, il Portogallo riconobbe l'indipendenza dell'Angola. Poteva essere la fine della sofferenza per il popolo angolano e invece iniziò una sanguinosa e lunghissima guerra civile che si è protratta fino al 2002. Molti angolani hanno lasciato il paese alla volta del Portogallo e, soprattutto, del Brasile.
Camará donde é que vem, camará?
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 11/7/2017 - 22:51
Video!

Menino de invasão

[1961-62]
Scritta da Fernando José Magalhães Lona (1937-1977), cantante e compositore brasiliano, con Geraldo Portela (?)

Interpretata da Matilde Nogueira ed il Trio Xangô e poi nel 1967 dal gruppo Shirley (Shirley Saldanha) e o Tuca Trio nel loro disco intitolato “Gosto do que é bom”
Testo trovato su TempoMusica: Estudos Cronológicos
Olhe o menino pobre que desce da ponte, vem lá da invasão
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 11/7/2017 - 21:45
Video!

Tu t’en iras les pieds devant…

Merci à Bernart Bartleby d'avoir transmis ce texte
Paul Hubinon 11/7/2017 - 21:21
Video!

Canção que ninguém ouviu

[1968]
Parole e musica di Fernando José Magalhães Lona (1937-1977), cantante e compositore brasiliano
Testo trovato su TempoMusica: Estudos Cronológicos

Fernando Lona è stato prima di tutto un grande compositore di colonne sonore per il testro e la televisione. Fu amico di Geraldo Vandré, con cui scrisse alcuni brani, come la bellissima Porta estandarte
Nel 1977 Fernando Lona pubblicò il suo primo LP, “Cidadão do mundo”, e subito dopo perse la vita in un incidente stradale. In quel suo unico disco c'è la sua interpretazione di “Porta estandarte”, ma non questa bellissima “Canzone che nessuno ha sentito” del 1968, un brano forte, diretto, coraggioso, di denuncia contro la repressione che affliggeva il paese in quegli anni bui di dittatura militare (1964-1985).
Há certos dias nos dias da vida
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 11/7/2017 - 21:02
Video!

Porta estandarte

[1966]
Scritta da Geraldo Vandré e Fernando José Magalhães Lona (1937-1977), cantante e compositore
In molti dischi di Vandré, a cominciare da “5 anos de canção”

Manifesto politico e artistico del grande cantautore brasiliano.

Ma due anni dopo fu costretto ‎all’esilio prima in Cile e poi in Francia. Il Vandré che poi fece ritorno ‎in Brasile non era più quello che l’aveva lasciato. L’ultimo disco è del 1973, realizzato ancora in ‎Francia, poco prima di rientrare. Poi abbandonò la musica e la vita pubblica, campando come ‎avvocato. Qualcosa doveva essersi rotto irrimediabilmente in lui...
Olha que a vida tão linda se perde em tristezas assim
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 11/7/2017 - 20:36
Video!

La guerre à vingt ans

[1966]
Parole e musica di Serge Lama
Arrangiamento orchestrale di Alain Goraguer
In un 7” del 1966 e poi in molti dischi successivi, a partire da “Les ballons rouges” del 1969
Si j'étais parti en guerre à vingt ans
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 11/7/2017 - 20:08

Fatti di terra

2017
Fatti di terra

Testo e musica di Pippo Barrile


Giana Guaiana & Pippo Barrile – Fatti Di Terra (Autoprodotto, 2017)

“Fatti di Terra” è questo il titolo del disco nato dal sodalizio artistico e sentimentale tra la cantautrice Giana Guaiana e lo storico frontman dei Konsertu Pippo Barrile i quali, dopo l’incontro tra le loro voci avvenuto nel 2012, hanno intrapreso un percorso di ricerca comune volto a vivificare la tradizione musicale siciliana, attraverso la composizione di brani inediti. Complice la scelta di vivere in campagna a contatto con la natura, e il desiderio di condividere ispirazioni e suggestioni, i due artisti siciliani hanno trovato il proprio comun denominatore nei rispettivi back ground artistici e ciò li ha condotti in modo quasi naturale alla realizzazione dei dieci brani che compongono l’album. Inciso con la collaborazione del polistrumentista ed arrangiatore... (continua)
Semu fatti di terra, di acqua, di ventu e di suli 
(continua)
inviata da Dq82 11/7/2017 - 16:35
Downloadable!

Ogni Jornu

2017
Fatti di terra

Testo e musica di Giana Guaiama



Giana Guaiana & Pippo Barrile – Fatti Di Terra (Autoprodotto, 2017)

“Fatti di Terra” è questo il titolo del disco nato dal sodalizio artistico e sentimentale tra la cantautrice Giana Guaiana e lo storico frontman dei Konsertu Pippo Barrile i quali, dopo l’incontro tra le loro voci avvenuto nel 2012, hanno intrapreso un percorso di ricerca comune volto a vivificare la tradizione musicale siciliana, attraverso la composizione di brani inediti. Complice la scelta di vivere in campagna a contatto con la natura, e il desiderio di condividere ispirazioni e suggestioni, i due artisti siciliani hanno trovato il proprio comun denominatore nei rispettivi back ground artistici e ciò li ha condotti in modo quasi naturale alla realizzazione dei dieci brani che compongono l’album. Inciso con la collaborazione del polistrumentista ed arrangiatore... (continua)
Ogni jornu è un gran turmentu, 
(continua)
inviata da Dq82 11/7/2017 - 16:29
Video!

Pauvre Jésus-Christ

[1972]
Parole di Bernard Michel (1919-1992), compositore
Musica di Henri Salvador
Lato A di un 45” del 1972, poi nella raccolta “Cocktail 1” pubblicata nel 1991
Testo trovato su FrMusique
Mon pauvre Jésus Christ, ne reviens jamais sur terre
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 11/7/2017 - 16:24
Downloadable!

Qualchi Banna

2017
Fatti di terra

Testo e musica di Pippo Barrile


Giana Guaiana & Pippo Barrile – Fatti Di Terra (Autoprodotto, 2017)

“Fatti di Terra” è questo il titolo del disco nato dal sodalizio artistico e sentimentale tra la cantautrice Giana Guaiana e lo storico frontman dei Konsertu Pippo Barrile i quali, dopo l’incontro tra le loro voci avvenuto nel 2012, hanno intrapreso un percorso di ricerca comune volto a vivificare la tradizione musicale siciliana, attraverso la composizione di brani inediti. Complice la scelta di vivere in campagna a contatto con la natura, e il desiderio di condividere ispirazioni e suggestioni, i due artisti siciliani hanno trovato il proprio comun denominatore nei rispettivi back ground artistici e ciò li ha condotti in modo quasi naturale alla realizzazione dei dieci brani che compongono l’album. Inciso con la collaborazione del polistrumentista ed arrangiatore... (continua)
Lampi e trona ‘n celu, chianti (1) e grida ‘n terra, 
(continua)
inviata da Dq82 11/7/2017 - 16:21
Video!

Ave Maria des pêcheurs

[1958]
Parole di Boris Vian
Musica di Henri Salvador
Nell'album di “Salvador / Boris Vian” del 1979
Testo trovato su FrMusique
Oh...
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 11/7/2017 - 13:09

Kissinger, le Duc Tho

[1973]
Parole e musica di Henri Salvador
Lato B del 45” “Un chagrin d'amour”
Testo trovato su FrMusique

Phan Dinh Khai, meglio conosciuto come Lê Đức Thọ (1911-1990), è stato il capo negoziatore della delegazione nord vietnamita durante i negoziati di Parigi del 1973, quelli che portarono alla fine dell'aggressione militare americana contro il Vietnam. Il suo corrispettivo di parte statunitense fu Henry Kissinger. Entrambi vennero insigniti del premio Nobel per la pace ma Lê Đức Thọ, con grande dignità e concretezza, rifiutò l'onorificenza perchè, disse, la pace non era stata veramente raggiunta. E infatti la guerra continuò fino al 1975.

Grand'uomo quel Lê Đức Thọ, il cui nome non può essere in alcun modo assimilato a quello del boia Kissinger...
Kissinger, Le Duc Tho
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 11/7/2017 - 09:21

Pueblo

Leandro Kalén
https://leandrokalen.bandcamp.com/track/pueblo
inviata da Peter Weller 11/7/2017 - 09:19
Video!

La guerre en dentelles

[1958]
Parole di Bernard Michel (1919-1992), compositore
Musica di Henri Salvador
Credo che la prima interprete sia stata la cantante Jacqueline François, ma trovo il brano anche bella discografia de Les Compagnons de la Chanson

Bellissima! Vado presto a tradurla...

“Nel XVIII secolo la logistica si basò sul sistema dei depositi, per cui le marce delle truppe combattenti erano limitate dalla possibilità di rifornimento tramite i convogli che portavano dai depositi all'esercito combattente. Questo periodo, definito guerre en dentelles (guerra con i merletti) in contrapposizione alle campagne napoleoniche, ebbe la caratterizzazione tattica della maggior parte delle battaglie proprio dalla necessità di copertura delle linee di rifornimento, per cui gli eserciti preferivano ritirarsi prima di essere tagliati fuori dai propri depositi.” (it.wikipedia)
S'il fallait faire la guerre en dentelles
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 11/7/2017 - 08:34
Downloadable! Video!

Masters Of War

ITALIANO / ITALIAN [8] - Salvo Lo Galbo
PADRONI DELLA GUERRA
(continua)
inviata da Salvo Lo Galbo 11/7/2017 - 04:53

Guerra e pace

[1937]
Una poesia di Raffaele Viviani (1888-1950), dallo spettacolo “Io, Raffaele Viviani - Poesie e canti” (1971), a cura di Antonio Ghirelli e Achille Millo. Con Achille Millo, Antonio Casagrande, Marina Pagano, Franco Acampora. Elaborazioni musicali di Roberto De Simone.
'N tiempo 'e pace 'e marenare:
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 10/7/2017 - 21:52
Video!

Salmo siglo XX, Era de la destrucción

[1968]
Parole di Roberto Fiorilli (1944-), batterista e percussionista.
Nell'album intitolato “En el maravilloso mundo de Ingesón”, l'ultimo de The Speakers (o Los Speakers) di Bogotà, pionieri del rock in Colombia negli anni 60.

Canzone pure questa sgangherata, che si conclude con una bella esplosione catastrofica.
L'autore del testo, Roberto Fiorilli, è originario di Grosseto, emigrato con la famiglia in America Latina da piccolo. In Colombia partecipò ad alcuni dei gruppi pionieri del rock in quel paese. E' ritornato in Toscana a metà degli anni 70 e ha continuato con la musica fino a tempi recentissimi.
Siglo veinte
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 10/7/2017 - 21:33

It's a long way to the Holy Sepulchre ou La Croisade du Prince de Palerme

It's a long way to the Holy Sepulchre
ou
La Croisade du Prince de Palerme

Chanson française – Marco Valdo M.I. – 2017



Dis-moi, Marco Valdo M.I. mon ami, où l’as-tu dénichée, cette histoire de la dernière croisade et que raconte-t-elle vraiment ?

Eh bien, Lucien l’âne mon ami, tu me croiras ou tu ne me croiras pas, cette petite chanson raconte effectivement la dernière croisade en date, celle que le Prince Monroy de Pandolfina, citoyen de Palerme en Sicile, a faite, il n’y a pas si longtemps. C’est du moins ce que raconte un livre d’histoires méditerranéennes, qui sont un peu comme nos histoires d’Allemagne. Ce livre, dont je te recommande la lecture, est dû à la plume alerte de François Beaune, un écrivain français, qui a créé une association qui rassemble ces histoires comme les Chansons contre la Guerre rassemblent des chansons. En particulier, l’histoire de la libération du Saint... (continua)
Passent les nuits, sonnent les heures
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 10/7/2017 - 21:31

Lamento per la Guerra

anonimo
Trovo il brano nel disco intitolato "Alla Todina" (1969) del gruppo vocale La Brigata Pretolana (di Pretola, frazione di Perugia)
B.B. 10/7/2017 - 21:09
Video!

Queremos guerra

[1968]
Scritta da Jorge Ben e da lui interpretata insieme a Gilberto Gil e Caetano Veloso nel corso del IV Festival di musica popolare brasiliana
Nel secondo volume della raccolta “IV Festival da Música Popular Brasileira”, TV Record de São Paulo, 1968
Testo trovato su Caetano Veloso... en detalle
Guerra queremos guerra
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 10/7/2017 - 20:41
Video!

Guerra

[1968]
Scritta da Arnaldo Saccomani (1940-), compositore e produttore musicale brasiliano
Interpretata da Denise de Kalafe - cantante brasiliana poi radicatasi in Messico - nella formazione De Kalafe e A Turma.
Guerra, guerra, guerra
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 10/7/2017 - 20:02
Video!

Si la guerra es buen negocio invierte a tus hijos

[1968]
Parole di Humberto Monroy (1945-1992), bassista.
Nell'album intitolato “En el maravilloso mundo de Ingesón”, l'ultimo de The Speakers (o Los Speakers) di Bogotà, pionieri del rock in Colombia negli anni 60.


“Se la guerra è un buon affare, investici i tuoi di figli!
Canzone sgangherata, diretta e divertente, soprattutto nel finale con il bambino che canta il ritornello come una filastrocca...
Si la guerra es buen negocio invierte a tus hijos
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 10/7/2017 - 18:30
Downloadable! Video!

Facciamo l'amore non la guerra

Davide e Sara
Scritta da Marcello Minerbi (Los Marcellos Ferial) e tal Tommaso Biggero (info da Discogs)
B.B. 10/7/2017 - 18:12
Video!

Non voglio far la guerra

[1967]
Un brano da un oscuro gruppo beat italiano (emiliano? abruzzese?) capitanato da tal Franco Mimmo. Pare che avessero anche un nome inglese, “The Wampir Blue” (mentre Franco Mimmo restava Franco Mimmo...)
Lato B di un 45” intitolato “Aveva un occhio di vetro” (!), pubblicato dalla Dischi Roma nel 1967
Non voglio far la guerra
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 10/7/2017 - 18:01
Video!

La complainte des mineurs

[1951]
Parole e musica di Paul Brunelle, pioniere del genere country in Québec.

Una canzone scritta in ricordo dei 12 minatori di una miniera d'oro di Malartic, nella regione di Abitibi-Témiscamingue, Québec, morti nel 1947 in un incendio sotterraneo.
Plut à la mort à mille pieds sous terre
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 10/7/2017 - 13:49




hosted by inventati.org