Lingua   
Lista semplice
Mostra filtri
Lingua
Percorso
Data

Prima del 2011-4-11

Rimuovi tutti i filtri
Downloadable! Video!

Tammurriata nera

Ciao, con l'aiuto di mio padre napoletano 100% vorrei anch'io contribuire a chiarire qualche strofa: innanzitutto la frase "'e marrucchine se vottano 'e lanze " significa soltanto "buttarsi a capofitto o con impeto" non ha altri significati reconditi, ma solo questo, è un pò come dire in italiano "buttarsi a pesce o a pelle d'orso" non implica l'uso di lance o pesci o orsi quindi :) poi, sempre mio padre mi ha detto che a quei tempi gli americani ai papà offrivano sigarette, alle mamme le caramelle, ai bambini i biscotti e alle signorine due dollari per fare l'amore.Le pellecchie invece sono le bucce dei pomodori di solito. Ciao a tutti!
chiara 11/4/2011 - 21:31
Downloadable!

Unidos

[1969]
Album “El combate de San Lorenzo”

Una “zamba” – patriottica ma piuttosto no - scritta e composta insieme da due giganti della musica folklorica argentina, Hernán Figueroa Reyes ed Oscar “Cacho” Valles.
Una canzone il cui concetto di fondo antimilitarista fu ribadito ed approfondito poco tempo dopo da Oscar “Cacho” Valles anche nella sua Los que fabrican las guerras.
Hay un fuego en mi pecho quemando
(continua)
inviata da Bartleby 11/4/2011 - 13:44
Video!

Comunicato n°38

[1995]
Album: Avanzo de cantiere
E c'è chi compra i suoi diritti a cambiali
(continua)
inviata da DonQuijote82 11/4/2011 - 10:09
Downloadable! Video!

Novara no!

1992
Figli della stessa rabbia

Sicuramente questo e' il disco piu' famoso dell'etichetta Gridalo Forte. Figli della Stessa Rabbia è stato, e continua ad essere un inno. Tutto il disco nei concerti e' stato cantato a squarciagola da migliaia di persone. Brani come "Cararo Sindaco", "Barboni", "Giunti Tubi Palanche Ska", o la versione solo vocale della title track, sono ormai nel DNA di una generazione di giovani in Italia e in tutta Europa. La grafica e' come sempre di Cristiano Rea e rispecchia al meglio la band. Nel retro della copertina il testo di Bella Ciao, che dopo poco verra' incisa nel MLP omonimo.

Giunti, tubi, palanche e ska - Caput mundi - Fiere senza Dio -Somaro beat ska - Er Ciccione - Carraro sindaco - Barboni - 78 notturno - Poesia e realtà - La rotta degli schiavi - Ska Against Racism - Negli occhi il buio - Nazi-sion polizei - Novara no! - Figli della stessa rabbia
Cittadini
(continua)
inviata da DonQuijote82 11/4/2011 - 10:07
Downloadable! Video!

Nazi-sion polizei

1992
Figli della stessa rabbia

Sicuramente questo e' il disco piu' famoso dell'etichetta Gridalo Forte. Figli della Stessa Rabbia è stato, e continua ad essere un inno. Tutto il disco nei concerti e' stato cantato a squarciagola da migliaia di persone. Brani come "Cararo Sindaco", "Barboni", "Giunti Tubi Palanche Ska", o la versione solo vocale della title track, sono ormai nel DNA di una generazione di giovani in Italia e in tutta Europa. La grafica e' come sempre di Cristiano Rea e rispecchia al meglio la band. Nel retro della copertina il testo di Bella Ciao, che dopo poco verra' incisa nel MLP omonimo.

Giunti, tubi, palanche e ska - Caput mundi - Fiere senza Dio -Somaro beat ska - Er Ciccione - Carraro sindaco - Barboni - 78 notturno - Poesia e realtà - La rotta degli schiavi - Ska Against Racism - Negli occhi il buio - Nazi-sion polizei - Novara no! - Figli della stessa rabbia
Dai fucili vomita
(continua)
inviata da DonQuijote82 11/4/2011 - 10:05
Downloadable! Video!

Fiere senza Dio

1992
Figli della stessa rabbia

Sicuramente questo e' il disco piu' famoso dell'etichetta Gridalo Forte. Figli della Stessa Rabbia è stato, e continua ad essere un inno. Tutto il disco nei concerti e' stato cantato a squarciagola da migliaia di persone. Brani come "Cararo Sindaco", "Barboni", "Giunti Tubi Palanche Ska", o la versione solo vocale della title track, sono ormai nel DNA di una generazione di giovani in Italia e in tutta Europa. La grafica e' come sempre di Cristiano Rea e rispecchia al meglio la band. Nel retro della copertina il testo di Bella Ciao, che dopo poco verra' incisa nel MLP omonimo.

Giunti, tubi, palanche e ska - Caput mundi - Fiere senza Dio -Somaro beat ska - Er Ciccione - Carraro sindaco - Barboni - 78 notturno - Poesia e realtà - La rotta degli schiavi - Ska Against Racism - Negli occhi il buio - Nazi-sion polizei - Novara no! - Figli della stessa rabbia
2000 anni fà Al colosseo
(continua)
inviata da DonQuijote82 11/4/2011 - 10:03
Downloadable! Video!

La rotta degli schiavi

1992
Figli della stessa rabbia

Sicuramente questo e' il disco piu' famoso dell'etichetta Gridalo Forte. Figli della Stessa Rabbia è stato, e continua ad essere un inno. Tutto il disco nei concerti e' stato cantato a squarciagola da migliaia di persone. Brani come "Cararo Sindaco", "Barboni", "Giunti Tubi Palanche Ska", o la versione solo vocale della title track, sono ormai nel DNA di una generazione di giovani in Italia e in tutta Europa. La grafica e' come sempre di Cristiano Rea e rispecchia al meglio la band. Nel retro della copertina il testo di Bella Ciao, che dopo poco verra' incisa nel MLP omonimo.

Giunti, tubi, palanche e ska - Caput mundi - Fiere senza Dio -Somaro beat ska - Er Ciccione - Carraro sindaco - Barboni - 78 notturno - Poesia e realtà - La rotta degli schiavi - Ska Against Racism - Negli occhi il buio - Nazi-sion polizei - Novara no! - Figli della stessa rabbia
La storia ci racconta
(continua)
inviata da DonQuijote82 11/4/2011 - 10:00
Downloadable! Video!

Marghera 2 novembre

2002
da "L'altra faccia dell'impero"


Petrolchimico di Porto Marghera: Depositati gli atti di impugnazione della sentenza del 2 novembre 2001 che ha mandato assolti i vertici della chimica italiana

in riferimento agli impegni sul terreno legale da Medicina Democratica, dalla CUB e delle parti civili ad essa associate nel processo veneziano che, il 2 novembre 2001, ha visto il Tribunale di Venezia emettere una nefasta sentenza che ha mandato assolti tutti i vertici della chimica italiana colpevoli di aver provocato la malattia e la morte di centinaia di operai del Petrolchimico di Porto Marghera perchè, loro malgrado, esposti al CVM/PVC nonchè per l'immane inquinamento ambientale della Laguna e del suo entroterra, causati dallo sversamento
nell'ambiente, per decenni, di migliaia, decine e centinaia di migliaia tonnellate di rifiuti tossici dagli impianti dello stesso polo chimico,... (continua)
Quanto disagio di una generazione stanca della bugia
(continua)
inviata da DonQuijote82 11/4/2011 - 09:55
Downloadable! Video!

Yup la la

[1973]
Testo / Letra / Lyrics: Etxamendi eta Larralde
Musica / Música / Music: Etxamendi eta Larralde




La canzoncina che qui presentiamo è del 1973, e parla dell'attentato al primo ministro franchista Luis Carrero Blanco, uomo parecchio pio. Su tutta la storia dell'attentato a Carrero Blanco, detto El Ogro (L'orco), si rimanda a un'altra famosa canzone relativa, Carrero voló dei SOAK; una canzone, però, che è del 1990. Il “volo” di Carrero Blanco avvenne il 20 dicembre 1973 in Calle de Claudio Coello a Madrid; e se questa canzone è del 1973, vuol dire che deve essere stata scritta nell'immediatezza dei fatti. Cosa che poteva risultare assai più pericolosa che nel 1990.

Il duo che la compose era composto da Eñaut Etxamendi e Eñaut Larralde; entrambi Eñaut, entrambi navarri e entrambi nati nel 1935. Erano celebri come un duo di canzoni tradizionali basche, ma con Yup la la diventarono... (continua)
In nomine Patri et Filii.
(continua)
inviata da DonQuijote82 + CCG/AWS Staff 11/4/2011 - 09:32
Downloadable! Video!

The Sam Song

The British army in Northern Ireland started to use helicopters in the mid-1970's, because ambushes and snipers made ground patrols and road transport a perilous undertaking. The Provisional Irish Republican Army (pIRA) realised that it would be devastating for British morale if they could bring down a helicopter and the organisation went shopping for surface-to-air missiles, or SAM's.
Initially the Provisional Irish Republican Army (pIRA) tried to buy SAM-missiles from Central American arms dealers in the United States of America. This plan however was frustrated by the PIRA Unit, a special FBI-unit, with the arrest of Gabriel Megahey in June 1982.

In the course of the 1980's however the relation between the Provisional Irish Republican Army (pIRA) and Libya's head of state Colonel Ghadaffi, the so-called Green-Green Alliance, started to pay off and rumours that the Provisional Irish Republican... (continua)
Well I have been a Provo now for fifteen years or more
(continua)
inviata da DonQuijote82 11/4/2011 - 08:48
Video!

Va pensiero

Dagli orizzonti di Verdi il punto di partenza per altri orizzonti che vanno oltre l' etnia. E' nel rispetto di ogni diversità il concetto di unione.
Va pensiero, sull’ali dorate,
(continua)
10/4/2011 - 22:17

Non è tempo...

Li ho conosciuti e ascoltati personalmente a Monza. Ho comprato la loro cassetta audio. per diversi anni ho suonato "Non è tempo .." col mio gruppo. Mi piacerebbe scaricare tutti i brani in Mp3.
Amelio Salvatore ameliosalvatore@libero.it 10/4/2011 - 15:41
Video!

Chilenos y argentinos

[2005]
Album : Por Favor, Perdón y Gracias
Adónde nuestras industrias,
(continua)
inviata da adriana 10/4/2011 - 11:22
Downloadable! Video!

Bandidos rurales



PAGINA IN ALLESTIMENTO
THIS PAGE IS UNDER CONSTRUCTION
PAGE EN COURS DE CONSTRUCTION



[2001]
Letra : León Gieco - Música: Luis Gurevich
Parole : León Gieco - Musica: Luis Gurevich
Lyrics : León Gieco - Music: Luis Gurevich
Paroles : León Gieco - Musique : Luis Gurevich
Vortoj : León Gieco - Muziko: Luis Gurevich
Album: Bandidos rurales



"In genere quando si ascolta un album si tende a preferire una canzone o due, qualche volta tre, mentre di Bandidos Rurales proprio non riesco a sceglierne una: da quella che dà il titolo all'album - che racconta la storia dell'italiano Bairoletto, che sparava ai poliziotti e ai proprietari terrieri e alle pale dei mulini e lasciava in terra volantini anarchici - a tutte le altre, arrivando infine ai vecchi amori che ci rincorrono e che hanno la forma dell'aria e che danno un sorriso." - Ezio - Palabrasenelviento
Nacido en Santa Fe en 1894,
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 10/4/2011 - 01:22
Downloadable! Video!

Gli aeroplani

Oggi va di moda la democrazia forzata,
(continua)
inviata da Cosimo Antitomaso 9/4/2011 - 23:26
Downloadable! Video!

Uocchie

OCCHI
(continua)
inviata da Ermido Lerose 9/4/2011 - 22:40
Video!

Jonathan

JONHATAN
(continua)
inviata da Monia 9/4/2011 - 22:14
Downloadable!

Dogs of War

[1967]
Lyrics & Music by Jonathan Harflett & John Perkins
Album: Dawnwind - Looking Back On The Future [1975]

"Song from the Vietnam era, sadly still relevant to now!... "
I think I hear the dogs of war
(continua)
inviata da giorgio 9/4/2011 - 14:45
Downloadable! Video!

Ave Maria

Dopo la sciocchezza scritta più di 2 anni fa (se avessi riletto meglio il testo me la sarei risparmiata), sono ricapitato su questa pagina. Evidentemente la prima riga dovrebbe recitare "Ave Maria GRATIA PLENA" visto che è l'inizio del testo in latino....
Wally 9/4/2011 - 12:23
Video!

They Wounded Old Ireland

Album : "By The Hush" (1982)
Come gather 'round you freeborn men
(continua)
inviata da DonQuijote82 9/4/2011 - 12:13
Downloadable! Video!

Whack Fol the Diddle (God Bless England)

This song depicts England as a caring mother who looked after her rebellious children. Regardless of their misbehaviour, she was always around to comfort and guide her impetuous bunch of kids. Eventually the juveniles reach adulthood and they surprise their mother with civilised behaviour.

On the face of it Whack Fol The Diddle is just a rather sarcastic song, but we have to wonder whether Peadar Kearney, the writer who also wrote A Soldiers Song, would agree with this assessment.
Self-mockery, sarcasm and a sense for understatement was not uncommon for Peadar Kearney. In the song The Row In The Town for example he compares the Easter Rising, in which he had participated, with a row in the town indeed. Nevertheless the storyline of Whack Fol The Diddle is surprising, because Kearney followed his personal friend Michael Collins in the Civil War and joined the Free Staters. Their opponents,... (continua)
I'll sing you a song of peace and love,
(continua)
inviata da DonQuijote82 9/4/2011 - 12:11
Downloadable!

Mo Ghile Mear

Mo ghile mear funge da intro a questa splendida canzone dei Modena City Ramblers



Dichiarazione d'amore per l'Irlanda, nostra "patria dell'anima".E' anche un canto d'emigrazione: da buoni Irlandesi (benchè adottivi) hanno sentito il bisogno, con questa song, di lasciare l'isola di smeraldo. Portano a casa però il ricordo della musica, della luminosità del cielo (utile per perforare le micidiali nebbie padane) e della Guinness.

La voce in "Riportando tutto a casa" è di Albertone Morselli, quella in "Raccolti" è di Cisco.
L'intro di "Riportando tutt a casa" è di Ann Dwyer che canta "Mo ghile mear"
Is è mo laoch, mo ghile mear
(continua)
inviata da DonQuijote82 9/4/2011 - 12:03
Downloadable! Video!

The Drumboe Martyrs

The Irish Brigade
During the Civil War 77 men were executed by former comrades. This song, The Drumboe Martyrs, relates to four of them.
Together with six other men Charlie Daly, Sean Larkin, Timothy O'Sullivan and Daniel Enright formed an unit of Republicans in County Donegal. Initially they manage to hold up against the Free State forces, but soon the Republicans were forced to withdraw and hide in the mountains. Following a tip from an informer Free Staters found them and on 2 November 1922 the ten were arrested and transferred to Drumboe Castle. In January the three Kerrymen Charlie Daly, Timothy O'Sullivan and Daniel Enright, and Sean Larkin from Derry, were sentenced to death by firing squad. The sentence was carried out on 14 March 1923, thus not on the feast of Saint Patrick as mentioned in the text, on an improvised firing range and their bodies were buried at Drumboe.
The remains of the Drumboe... (continua)
'Twas the feast of Saint Patrick
(continua)
inviata da DonQuijote82 9/4/2011 - 11:51
Downloadable! Video!

Over The Wall (The Crumlin Kangaroos)

[1976]
Nel disco intitolato “Ireland Boys Hurrah!”
Ripresa nel 1978 dai Dublin City Ramblers nel loro disco intitolato “Irish Republican Jail Songs”


The Crumlin Road Jail in Belfast, locally better known as The Crum, which is closed at the moment, has been notorious during The Troubles by British soldiers and Republicans in Northern Ireland alike.

It was also a prison with some spectacular escapes and the song Over The Wall tells the story of the so-called Kangaroo Escape which occurred in November 1971 when nine prisoners, Bernard Elliman, Eugene Fanning, Seamus Storey, Terence Clarke, Danny Mulan,Christopher Keenan, Peter Hennesey, Thomas Kane and Thomas Fox, simply climbed over the wall while the wardens watched a football match.
The wardens and Department of Justice were left embarrassed because the escape was done with such ease and, what's more, the Kangaroo Escape occurred just... (continua)
In Crumlin Road Jail hall the prisoners one day
(continua)
inviata da DonQuijote82 9/4/2011 - 11:30
Downloadable! Video!

A Soldier's Return

I went away to fight a war that small nations might be free
(continua)
inviata da DonQuijote82 9/4/2011 - 11:12
Downloadable! Video!

Put Out The Fire

SPEGNETE IL FUOCO
(continua)
inviata da Gaia 8/4/2011 - 17:17
Downloadable! Video!

It's Alright, Ma (I'm Only Bleeding)

che traduzione oscena.....

(tino)

E fanne una migliore te ed inviacela! [CCG/AWS Staff]
8/4/2011 - 14:55
Downloadable! Video!

Il mercenario di Lucera

....ricordavo poche parole del testo di questa canzone e digitandole sul motore di ricerca sono capitato qui.......e ho trovato quanto sopra: uno spaccato sull'eterna contrapposizione ideologica. Io ho una mia chiara idea politica (assolutamente non partitica) maturata nell'adolescenza (ebbene si, parlo degli anni '70)frequentando amabilmente davanti ad una birra o una coppa di gelato persone di Avanguardia Nazionale, Democrazia Proletaria, Movimento Sociale Italiano, Partito Comunista, Democrazia Cristiana e quanto di più e di meglio questi e altri hanno prodotto negli anni fino ai giorni nostri. L'unico movimento al quale sento di dover fedeltà per tutta la vita (con giuramento solenne e mano sul cuore)è la mia coscienza e quindi, se le mie scelte politiche sono coerenti negli anni (ma potrebbero sempre cambiare, non smetto di discuterle) quelle partitiche non lo sono.
E' inutile cercare... (continua)
Wally - Trieste 8/4/2011 - 13:13
Video!

The Fields of Athenry

The Fields of Athenry is probably the best-known song about the Great Famine which raged over Ireland from 1845 until 1849.
The main character is awaiting transportation to the penal colony Botany Bay for stealing corn from a food depot. Whilst imprisoned his thoughts wander off to the abandoned fields of Athenry, a village just east of Galway Town.
Charles Trevelyan, the Permanent Secretary at the Treasury during most of the Famine years, was reluctant to hand out his corn and when the corn depots opened they mainly contained maize, or Indian corn. Due to its hard kernel the Irish were unable to process the maize.

When The Fields of Athenry was published in 1979 by Pete St. John the rumour was spread that the words already had been published in the 1880's. Evidence supporting this rumour however is never produced and St. John's claim is widely acknowledged.
Once published Paddy Reilly... (continua)
By the lonely prison wall.
(continua)
inviata da DonQuijote82 8/4/2011 - 11:48
Video!

Anne Devlin

The Devlin family, to which Anne Devlin was born in 1780, maintained close relations with noted nationalists such as Michael Dwyer, who was Anne's uncle, and the O'Tooles and the O'Byrnes. Due to this relations the military drew a bead on the Devlin's after the Rebellion of 1798. Anne's father, even though his involvement in the rising has yet to be established, was imprisoned in Wicklow Gaol and his family was frequently raided on account of Dwyer and O'Byrne.

After being released after two years imprisonment Devlin decided to leave their small farmstead in Cronbeg near Rathdrum, County Wicklow, to take up resident at Butterfield Lane in Rathfarnham in County Dublin.
Early 1803 their neighbourhood welcomed a new resident who introduced himself as Mr Ellis. In fact Mr Ellis was the alias Robert Emmet. A close friendship emerged between the Devlin's and Robert Emmet and when Emmet asked... (continua)
In Dublin town they sing of a brave Wicklow woman
(continua)
inviata da DonQuijote82 8/4/2011 - 11:43

Ten brave men

Frank Mitchell
The song was written by a visitor to my Irish rebel Songs website.The lyrics are set to the song "The Night They Drove Old Dixie Down".

http://www.irishhungerstrike.com/tenbravemen.html
Bobby Sands was his name, He Died for the cause of Freedom
(continua)
inviata da DonQuijote82 8/4/2011 - 11:38

The Armagh Women

Margaret D'Arcy
In contrast with the overall impression the prison protests for political status in the late 1970's and early 1980's weren't limited to the H-Blocks of Her Majesty's Prison Maze, also known as the Long Kesh Detention Centre. The Armagh Women are often mistakenly forgotten.

The path for Internment was paved by activating the Special Powers Act in August 1971. The slightest suspicion was enough to put about every male behind barbed wire without too much judicial fuss, such as judges or juries. In all several thousand, mainly Catholic, men were taken from their families and workplaces in the course of the Internment.
In the early 1970's the division of roles between men and women was still very traditional in Northern Ireland, and especially in the Catholic community. By removing the men the women suddenly had to tackle issues traditionally belonging to male territory and in addition they... (continua)
In Black Armagh of the Goddess Macha
(continua)
inviata da DonQuijote82 8/4/2011 - 11:28
Downloadable! Video!

The People Own MP

This song was written by a republican from England and given to Christy Moore just after Bobby Sands' death
How many more must die now how many must we lose
(continua)
inviata da DonQuijote82 8/4/2011 - 11:23
Video!

The Boy From Tamlaghtduff

Album: The Spirit of Freedom - 1987

Another song by Christy Moore, this time in memory of one of Ireland's most fearless and dedicated soldiers who died on hungerstrike in the H-Blocks of Long Kesh, 12th May 1981, with nine of his comrades.
As I walked through the Glenshane Pass I heard a young girl mourn
(continua)
inviata da DonQuijote82 8/4/2011 - 11:18
Downloadable! Video!

On the Blanket

[1978]
Scritta da Mick Hanly
Nel disco collettivo intitolato “H-Block” realizzato per il Relatives Action Committee a supporto dei prigionieri repubblicani nord-irlandesi.
Incisa successivamente anche da Christy Moore e dai Moving Hearts (di cui sia Moore che Hanly hanno fatto parte)

Nel 1976 lo status di prigionieri politici, che i combattenti repubblicani dell’Ulster detenuti nelle prigioni inglesi erano riusciti ad ottenere dopo lo sciopero della fame nel 1972, fu revocato nel quadro di una nuova strategia, condivisa da labouristi e conservatori, di ricondurre la lotta di liberazione nordirlandese alla criminalità comune, negandone la valenza politica. La conseguenza immediata fu che i prigionieri repubblicani avrebbero dovuto uniformarsi ai regolamenti carcerari e, come prima cosa, indossare la divisa ordinaria. Ovviamente rifiutarono.

A cominciare la protesta fu Kieran Nugent (Ciarán... (continua)
The truth comes hard as the cold rain
(continua)
inviata da DonQuijote82 8/4/2011 - 10:47
Video!

Asimbonanga (Mandela)

Dois nacionalistas que lutaram pela liberdade e igualdade do seu povo, fazendo-os ver que todos somos iguais e não é a cor da pele, a religião, ou o poder econômico que nos faz ser maior ou melhor que alguém.....infelizmente as pessoas são de uma hipocrisia sem tamanho pois, falam todo o tempo em Deus sem seguir na maioria das vezes os seus desejos, pois se isso realmente acontecesse, não teriam acontecido todos esses absurdos que mancharam a história da humanidade e que lamentávelmente ainda acontece muito nos dias de hoje......na próxima vou mandar a letra de uma música que escrevi sobre as raízes do preconceito racial em nosso país, que aliás, ainda é absurdamente enorme....
Berilo Pastor Souza ( Brasil) 8/4/2011 - 02:00
Video!

Serenata a Benito Mussolini

Chanson italienne - Serenata a Benito Mussolini – Spartacus Picenus – 1919

La chanson se rapporte à 1919, année où le futur Duce fonda ses « Fasci di combattimento », rapidement envoyés à dévaster le siège milanais de l' « Avanti ! », le quotidien socialiste qu'il avait lui-même dirigé avant de tourner interventionniste.

Entretemps, Mussolini stockait des armes au siège de son nouveau journal « Il Popolo d'Italia », pour se défendre – disait-il – de la « contrattaque rouge ».

Le 16 novembre, les Fasci se présentèrent ingénument aux élections politiques... Ce fut un désastre : pas même un siège et même pas 5000 voix dans la province de Milan.

Deux jours après le questeur de Milan émettait un ordre de capture à l'encontre de Mussolini sous l'accusation de détention d'armes et d'explosifs, en le faisant arrêter dans une clinique de la via Arena, où il s'était finalement terré, protégé par... (continua)
SÉRÉNADE POUR BENITO MUSSOLINI
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 7/4/2011 - 22:58
Downloadable! Video!

De igual a igual

7 aprile 2011

Si vedano le Note alla traduzione, assolutamente necessarie per la comprensione di questo testo.
DA PARI A PARI
(continua)
7/4/2011 - 17:49
Video!

Lo straniero

[2003]
Album “Altro ed altrove”
Testo di Luisa Zappa
Musica di Angelo Branduardi (invero molto poco originale, chiaramente scopiazzata dalla stranota "Orinoco Flow" di Enya)

Canzone ispirata ad una poesia beduina. Tra gli abitanti del deserto le donne godono di maggior libertà che non quelle di altri popoli nomadi. Tuttavia la loro organizzazione fortemente tribale rende difficili le unioni tra persone di tribù diverse.
La sua gente le diceva:
(continua)
inviata da Bartleby 7/4/2011 - 13:22
Downloadable!

Continentes en silencio

7 aprile 2011
CONTINENTI IN SILENZIO
(continua)
7/4/2011 - 12:16
Downloadable!

La manifestazione dei bambini

[1986]
Dalla colonna sonora del film “Momo” di Johannes Schaaf, dall’omonimo romanzo di Michael Ende (1929-1995), lo scrittore tedesco autore anche de “La storia infinita”.
Testo di Luisa Zappa e Michael Ende
Musica di Angelo Branduardi
Tutti voi correte
(continua)
inviata da Bartleby 7/4/2011 - 09:27
Downloadable! Video!

Amazzonia

[1990]
Album “Il ladro”
Testo di Luisa Zappa
Musica di Angelo Branduardi.
E’ finita la frutta
(continua)
inviata da Bartleby 7/4/2011 - 08:56
Downloadable! Video!

Il bambino dei topi

[1990]
Album “Il ladro”
Testo di Luisa Zappa
Musica di Angelo Branduardi.
Parliamo ancora di lui
(continua)
inviata da Bartleby 7/4/2011 - 08:47
Downloadable!

Los Guardianes de Mugica

7 aprile 2011
I GUARDIANI DI MUGICA
(continua)
7/4/2011 - 02:13




hosted by inventati.org