Lingua   
Lista semplice
Mostra filtri
Lingua
Percorso
Data

Prima del 2010-8-8

Rimuovi tutti i filtri
Downloadable! Video!

Nasza klasa

La versione italiana (inedita) di Alessio Lega




Ancora inedita: il video pirata qua sopra è stato carpito a Alessio dal sottoscritto e da Daniela "k.d." in un fuoriprogramma da osteria a Luni (MS) il 1° agosto 2010, dopo il Festival della Resistenza di Fosdinovo. [RV]
LA NOSTRA CLASSE
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 8/8/2010 - 20:12

Mea culpa

Chanson italienne – Mea Culpa – Marco Rovelli - 2009

Céline, dans son pamphlet Mea Culpa, écrit en 1936 à son retour de Russie, où il était allé récupérer les droits d'auteur du Voyage au Bout de la Nuit (le roman de Bardamu) criait avec rage comment dans ce pays l'homme était asservi au travail, était devenu un triste appendice de la machine productive, ni plus ni moins qu'en Occident. À partir ce ce moment, Bardamu (en chair et en os) s'immergea dans sa dérive délirante, charge de haine pour l'humanité.
Deux années avant, Miller avait écrit dans le Tropique du Capricorne : « Le côté comique de tous ces systèmes de gouvernement utopiques est qu'ils promettent de libérer l'homme... mais ils cherchent à faire fonctionner l'homme comme une horloge remontée pour huit jours. Ils demandent à l'individu de devenir esclave pour rendre possible la liberté du genre humain. C'est une étrange logique.[On... (continua)
MEA CULPA
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 8/8/2010 - 20:08
Downloadable!

Tre fratelli contadini di Venosa

Chanson italienne – I tre fratelli di Venosa – Stormy Six

Qu'en penses-tu, toi, Lucien l'âne mon ami, de l'histoire que raconte cette chanson. L'histoire de ces ces trois frères, trois paysans de Lucanie qui furent tués par les soldats du roi...? Ils étaient de Venosa, ce village où un mari dément, par ailleurs amateur de madrigaux, fit assassiner de manière épouvantable sa femme Maria d'Avalos et l'amant de sa femme... Une histoire racontée par Anatole France, histoire très semblable à celle d'Isabella di Morra. Mais, dis-moi, pour les paysans de Lucanie...

Oh, Marco Valdo M.I.,il faut d'abord bien comprendre que ce sont là des paysans de Lucanie et d'il y a longtemps encore. C'est là une histoire terrible, mais pas nouvelle, pas exceptionnelle. Le roi, peu importe le roi, peu importe le royaume, peu importe finalement l’État. Les paysans de Lucanie nous sont très proches à nous les ânes...... (continua)
LES TROIS FRÈRES DE VENOSA
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 8/8/2010 - 19:36

Il canto della Pievvecchia

[2010]
Una cantata su testo e musica dei Suonatori Terra Terra



8 giugno 1944: L'eccidio della Pievecchia

È l'8 giugno 1944 nei dintorni di Pontassieve, presso Firenze. Un gruppo di partigiani che operano sul Monte Giovi riesce a penetrare nella caserma della Guardia Nazionale repubblichina di Pontassieve, s'impossessa di armi e munizioni e si ritira a bordo di un camion. Alcuni carabinieri colgono l'occasione per disertare e si uniscono alla pattuglia partigiana. Lungo la strada del ritorno i partigiani si fermano alla Pievecchia. In una delle case vi trovano due soldati tedeschi e ne segue uno scontro in cui un soldato muore, mentre l'altro riesce a fuggire. Nella rappresaglia che segue i tedeschi rastrellano tutti gli uomini che possono trovare a Pievecchia e li uccidono a colpi di mitra nel giardino della villa del paese. 14 persone perdono la vita.

Il 6 maggio 1945, sul muro della... (continua)
INTRODUZIONE
(continua)
inviata da CCG/AWS Staff 8/8/2010 - 15:48
Downloadable!

¿Qué vas a hacer?

COSA FARAI?
(continua)
inviata da Piera 8/8/2010 - 15:13
Video!

Born In The U.S.A.

immenso boss
8/8/2010 - 13:14
Video!

Se il Primo Maggio a Mosca

Endrigo così parlò di questa canzone nel libro "Sergio Endrigo", a cura di Vincenzo Mollica, Lato Side Editori 1982, pagina 39:
"In questa canzone racconto quello che ha significato per me in questi ultimi vent'anni essere comunista e il rapporto di speranza, poi delusa, che abbiamo vissuto con l'Unione Sovietica. Ricordo un ferroviere alla stazione di Venezia, al tempo del viaggio di Gagarin nello spazio, che leggeva su L'Unità il titolone a tutta pagina su Gagarin e gridava "Siamo nello spazio".
Alberta Beccaro - Venezia 7/8/2010 - 17:35
Downloadable! Video!

Ascanio Celestini: La casa del ladro

Chanson italienne – La Casa del Ladro – Ascanio Celestini
Version française – La Maison du Voleur – Marco Valdo M.I. – 2010 (revue, complétée et corrigée)

Emmanuel Philibert de Savoie a récemment déclaré que “L'Italie est un pays prêt pour une monarchie constitutionnelle”. En considération de cette déclaration du prince, nous voulons dédier cette chanson à Gaetano Bresci, tisserand, anarchiste et tueur de roi.”

J'approuve, dit Lucien l'âne; j'approuve , dit Marco Valdo M.I.

Nous approuvons, disent-ils et même, nous souhaitons que toutes les monarchies ( et spécialement certaines de notre connaissance) s'autodétruisent avant que nous ayons à les détruire par la force des choses; elles et tous leurs suppôts... Qu'il s'agisse d'ailleurs de monarchies ou de n'importe quelle sorte de pouvoir autocratique...

Ainsi Parlaient Marco Valdo M.I. et Lucien Lane
LA MAISON DU VOLEUR
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 7/8/2010 - 09:46
Video!

Pace armata

Questa guerra si combatte dentro madide trincee
(continua)
inviata da adriana 7/8/2010 - 08:01
Video!

C’è quel Sud

[2007]
Album : Zona Briganti
‘E cumpari ‘nd’aviti palummi
(continua)
6/8/2010 - 15:59
Video!

Uomo bianco

[1982]
Album "Marras"
Uomo bianco permetti un momento
(continua)
inviata da The Lone Ranger 6/8/2010 - 13:18
Downloadable! Video!

Enola Gay

Una precisazione al testo: Little Boy ("Enola Gay, is mother proud of Little Boy today?") è il nome della bomba sganciata su Hiroshima.

http://it.wikipedia.org/wiki/Little_Boy
Andrea 6/8/2010 - 12:48
Downloadable! Video!

Nel ghetto

[1977]
Album “Carta straccia”
Interpretata anni dopo anche dai Fratelli di Soledad

Testo di Daniele Pace e Oscar Avogadro
Musica di Alberto Radius

Da quel momento non mancherà nulla: nelle università, per le strade, nelle piazze saranno scontri fra le periferie politiche extra moenia, fuori dalle mura del Parlamento. Le periferie extraparlamentari. Nascono neologismi come “gambizzare”, cioè sparare alle gambe. E così si “gambizzano” Indro Montanelli, Emilio Rossi, direttore del Tg1, e dirigenti politici vari dalla Democrazia cristiana al Partito comunista passando per Comunione e liberazione. È l’anno della morte di Giorgiana Masi, diciannove anni, studentessa, colpevole di essere scesa in piazza il 12 maggio per ricordare festeggiando l’anniversario della vittoria del referendum sul divorzio di tre anni prima. È l’anno in cui si parla di “riconversione”: un eufemismo, il solito, per... (continua)
Manca l'aria,
(continua)
inviata da The Lone Ranger 6/8/2010 - 09:57
Downloadable! Video!

Quando il tempo sarà un prato

[1977]
Album “Carta straccia”
Testi di Daniele Pace e Oscar Avogadro
Musica di Alberto Radius

“… io ti amerò quando nell'aria si spegneranno le bandiere della memoria, quando il tempo sarà un prato che nessuno ha calpestato, quando l'ordine sovrano non avrà il fucile in mano…”
Io ti amerò quando verrà
(continua)
inviata da The Lone Ranger 6/8/2010 - 09:50
Video!

Celebrai

[1977]
Album “Carta straccia”

Testi di Daniele Pace e Oscar Avogadro
Musica di Alberto Radius
Celebrai il mio primo compleanno e il Natale
(continua)
inviata da The Lone Ranger 6/8/2010 - 09:44
Downloadable! Video!

Gli indiani

[1976]
Album “Marilyn”

Parole e musica di Giampiero Alloisio e Bruno Biggi
Testo trovato su La Brigata Lolli
E gli indiani impararono presto
(continua)
inviata da The Lone Ranger 6/8/2010 - 09:24
Downloadable!

E tu che te ne fai di tuo fratello?

[1976]
Album “Dietro le sbarre”

Parole e musica di Giampiero Alloisio e Gianni Martini
Testo trovato su La Brigata Lolli
E ancora si ripete il giorno in cui disse il fratello:
(continua)
inviata da The Lone Ranger 6/8/2010 - 09:23
Downloadable! Video!

L’impotente

[1976]
Album “Dietro le sbarre”

Parole e musica di Giampiero Alloisio e Bruno Biggi
Testo trovato su La Brigata Lolli
Prima lavoravo tra fiori e covoni,
(continua)
inviata da The Lone Ranger 6/8/2010 - 09:23
Downloadable! Video!

Allora potrai incominciare

[1976]
Album “Dietro le sbarre”

Parole e musica di Giampiero Alloisio e Gianni Martini
Testo trovato su La Brigata Lolli
Quando la fame, il dolore, la guerra
(continua)
inviata da The Lone Ranger 6/8/2010 - 09:22
Downloadable! Video!

Lager

Mi pare che la prima incisione di "Lager" risalga al 1979 nel disco dell'Assemblea Musicale Teatrale intitolato "Il sogno di Alice". Guccini è stato infatti il produttore di quello e forse di altri lavori del gruppo guidato da Giampiero Alloisio...
The Lone Ranger 6/8/2010 - 09:19
Downloadable! Video!

Una storia sbagliata

Chanson italienne – Una Storia sbagliata – Fabrizio De André – 1980

« C'est une chanson sur commande, peut-être la seule qui m'ait été commandée. Elle fut demandée par Franco Biancacci, à ce moment à RaiDue, comme indicatif de deux documentaires-enquêtes sur les morts de Pasolini et de Wilma Montesi. À cette époque, si je me souviens bien, j'avais commencé à écrire avec Massimo Bubola le disque qui fut intitulé « L'Indiano » (celui qui a comme couverture ce tableau de Remington qui représente un Indien à cheval).
C'est ainsi que je lui ai demandé de collaborer aussi à ce travail. Je me rappelle que nous décidâmes tout court de faire la chanson sur Pasolini, et pas vraiment parce que la mort de la pauvre Montesi nous indifférait, mais par le fait qu'à nous qui écrivions des chansons, comme je crois de la part de tous ceux qui se sentaient dans un certaine mesure liés au monde de la littérature... (continua)
UNE HISTOIRE FOIREUSE
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 5/8/2010 - 21:40
Video!

La Storia

Chanson italienne – La Storia - Subbuglio
(Une chanson pour Amnesty)
L'HISTOIRE
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 5/8/2010 - 21:27

Canto della rivolta dei bersaglieri di Ancona

anonimo
Mi riferisco al commento di Corrado Lampe. Il testo della canzone è realmente del 1920 e si riferisce alla Rivolta dei Bersaglieri Ancona. È vero, però, che è stato scritto di Raffaele Mario Offidani, che poi diventò famoso con lo pseudomino di Spartacus Picenus, ed è anche corretto che la canzone si canta sull'aria di "Partono i bastimenti" (o "Santa Lucia lontana"), che è proprio del 1919. Dopo l'aggressione alla Grecia dell'ottobre 1940 la canzone fu riadattata nel testo e ritornò in auge. Non ci si deve meravigliare del fatto che una canzone del 1920 parli dell'occupazione italiana dell'Albania. Come spiegato nell'introduzione al testo, l'Italia aveva in quegli anni delle truppe di stanza a Valona, che era occupata, in base agli accordi siglati con il patto di Londra; il governo Giolitti, inoltre, aveva intenzione di inviare altre turppe, tra le quali l'11 reggimento, di stanza ad Ancona.
Giorgio Petetti 5/8/2010 - 18:43
Downloadable! Video!

Fan fan

Questa canzone la sto cercando inutilmente da tempi immemori da poter scaricare in formato mp3.
Se qualcuno l'avesse disponibile prego me la invii all'indirizzo gerry999@hotmail.it
Alessandro 5/8/2010 - 17:12
Downloadable! Video!

Benvenuti tra i rifiuti

[1978]
Album “Suicidio”

Testo trovato qui
Quando cade la notte
(continua)
inviata da The Lone Ranger 5/8/2010 - 15:47
Video!

Il vestito vecchio e brutto

[1975]
Album “I falò di maggio”
Testo trovato qui

E pensare che ci sono ancora tanti sepolcri imbiancati, in doppiopetto o in tonaca, che vorrebbero rimettere le mani sull’utero delle donne, magari cancellando la 194 e sospingendole nuovamente verso l’aborto clandestino così tragicamente descritto in questa bella canzone di Sannucci…
E ho messo il vestito vecchio e brutto
(continua)
inviata da The Lone Ranger 5/8/2010 - 15:33

La morte comincia così

[1975]
Album “La luna e i falò”
Testo trovato qui
La morte comincia così
(continua)
inviata da The Lone Ranger 5/8/2010 - 14:52

Non è tempo...

[1975]
Testo e musica di Nadia Furlon e Mario Acquaviva
Album: Quarto Stato
Lyrics and music by Nadia Furlon and Mario Acquaviva
Album: Quarto Stato



"E' stato uno dei primi gruppi della Cooperativa L’Orchestra, l'etichetta musicale degli Stormy Six. Il loro disco, che prendeva il nome Quarto Stato, uscito nel 1975, ha avuto un certo ruolo nel campo della nuova musica politica, grazie alle numerose esibizioni, sostenute anche all’estero, soprattutto in Germania. Il disco era firmato dai due componenti del Quarto Stato, Nadia Furlon e Mario Acquaviva, che provenivano dalla Commissione Culturale del Movimento Studentesco, e si avvaleva del contributo di musicisti occasionalmente strappati al terreno jazzistico, Gaetano Liguori, Roberto Del Piano. C’erano alcuni pezzi che si elevavano sopra gli altri, Il brigante, Luca Marano (ripresi dalle tradizioni popolari del sud) e Non è tempo...... (continua)
Dedicata ad Antonino.
(continua)
inviata da adriana 5/8/2010 - 14:07
Video!

Il brigante

[1975]
Testo e musica di Nadia Furlon e Mario Acquaviva
Album: Quarto Stato
Lyrics and music by Nadia Furlon and Mario Acquaviva
Album: Quarto Stato



"E' stato uno dei primi gruppi della Cooperativa L’Orchestra, l'etichetta musicale degli Stormy Six. Il loro disco, che prendeva il nome Quarto Stato, uscito nel 1975, ha avuto un certo ruolo nel campo della nuova musica politica, grazie alle numerose esibizioni, sostenute anche all’estero, soprattutto in Germania. Il disco era firmato dai due componenti del Quarto Stato, Nadia Furlon e Mario Acquaviva, che provenivano dalla Commissione Culturale del Movimento Studentesco, e si avvaleva del contributo di musicisti occasionalmente strappati al terreno jazzistico, Gaetano Liguori, Roberto Del Piano. C’erano alcuni pezzi che si elevavano sopra gli altri, Il brigante, Luca Marano (ripresi dalle tradizioni popolari del sud) e Non è tempo...... (continua)
Dedicata ad Antonino.
(continua)
inviata da adriana 5/8/2010 - 13:54
Video!

Neda (You Will Not Defeat the People)

[2009]

Teheran, 20 giugno 2009.
Le elezioni presidenziali in Iran hanno appena confermato il presidente uscente Ahmadinejād, ma l’opposizione e la comunità internazionale denunciano i pesanti brogli commessi. La gente, soprattutto giovani, scende in strada a protestare. Neda Salehi Agha-Soltan ha 27 anni ed è una studentessa in filosofia. Anche lei è in strada a protestare quando, lontano dagli scontri che si stanno verificando, viene colpita a morte da un proiettile sparatole da un basij, un membro dei gruppi paramilitari usati dai pasdaran, i guardiani della rivoluzione khomeinista, per reprimere il dissenso.
L’assassino verrà subito catturato dalla folla e identificato in Abbas Kargar Javid, un basij assai noto.
Le immagini di Neda che muore, con il bel viso coperto di sangue, fanno subito il giro del mondo.
Neda, che in persiano significa “voce”, è oggi il simbolo della voce del dissenso, sempre più soffocata dal regime fascio-clerico-militarista iraniano.
Neda was a young girl
(continua)
inviata da The Lone Ranger 5/8/2010 - 13:11
Downloadable!

Mumia’s Song

[2001]
Album “Mobilize”

Si vedano anche Mumia Abu-Jamal e Mumia Abu-Jamal Was Framed.
Arm in Arm - Fists held high
(continua)
inviata da The Lone Ranger 5/8/2010 - 12:40
Downloadable!

Lager italiani

Storie diverse un'unica realtà
(continua)
inviata da adriana 5/8/2010 - 11:43
Video!

Operation MOVE

[2004]
Album “Fuck World Trade”

MOVE era una comune radicale costituitasi all’inizio degli anni 70 a Philadelphia.
I suoi aderenti erano un po’ fuori di coccia, ma non erano certo dei terroristi, anzi, professavano il ritorno nel continente africano (molti di loro, ma non tutti, erano afro-americani), il rispetto per la natura e gli animali, il rifiuto per la tecnologia… Certo, nel quartiere vittoriano del Powelton Village dove avevano eletto la loro sede, i vicini di casa non erano affatto contenti di quei ragazzi rumorosi e sudicioni, sicchè si rivolsero alle autorità perché i MOVE fossero allontanati. All’epoca molti militanti rivoluzionari preferivano reagire alle aggressioni della polizia piuttosto che subirle… Così fecero i MOVE quando, nel 1978, la polizia di Philadelphia tentò una prima volta di sgomberarli: ci scappò il morto (un poliziotto), e molti MOVE furono sentenziati e... (continua)
Philadelphia
(continua)
inviata da The Lone Ranger 5/8/2010 - 11:13
Downloadable! Video!

The American in Me

[1979]
Nell’EP “Avengers” e poi nell’omonima raccolta del 1983.
Scritta da Penelope Houston
Musica degli Avengers
It's the American in me that makes me watch the blood
(continua)
inviata da The Lone Ranger 5/8/2010 - 09:05
Video!

Rosanera

Version française – ROSANERA – Marco Valdo M.I. – 2010
Chanson italienne (Cosmais) – Rosanera – Davide Van De Sfroos – 2005

Rosanera est une guitare... Elle fait le tour du monde dans les bras d'artistes... On y rencontre Federico Garcia Lorca, le poète assassiné par les franquistes – le 19 août 1936, Django le Manouche et aussi, Woodie Guthrie et Bob Dylan, guitaristes et chanteurs étazuniens, sans doute, Fabrizio De André et d'autres encore....
Elle – comme tous les musiciens populaires – joue pour tous, sans distinction... Sauf, car son nom (Rose Noire) vient d'un trou noir dans sa carcasse, trou causé par une balle de révolver, sauf pour ceux qui tirent des balles dans les guitares et – on peut le supposer – accessoirement, dans les guitaristes. Pour ceux-là, elle refuse obstinément de jouer le moindre son.
ROSANERA
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 4/8/2010 - 21:04
Downloadable!

Tre fratelli contadini di Venosa

bellissima
Omarillo 4/8/2010 - 15:42
Video!

Polizia, una razza da estinguere

Per quello che valgono le vostre azioni...
(continua)
4/8/2010 - 15:31

Centomila disoccupati

[1978]
Album “La Corriera”

Testo trovato su La Musica de L’Altra Italia

“[…] e c'è già chi sorride pensando a una pace di piazze deserte e muri puliti, di silenzi endovena e consensi di tomba, di tecnici automi e poeti a gettoni […]”
Centomila disoccupati
(continua)
inviata da The Lone Ranger 4/8/2010 - 11:47

Via via la polizia!

[1970]
Dall’EP “Pinelli è stato ucciso”
Con Gualtiero Bertelli, Renzo Bonometto, Alberto D'Amico e Luisa Ronchini.
Testo trovato su Il Deposito
Che bella giornata
(continua)
inviata da The Lone Ranger 4/8/2010 - 10:57
Video!

La mia parte

Album: Libertaria

Testo: Maurizio Maggiani e Marco Rovelli
Musica: Marco Rovelli

La mia parte è ispirata a situazioni e personaggi del romanzo Il coraggio del pettirosso di Maurizio Maggiani, e il testo della canzone è stato “congedato” insieme all'autore del romanzo. La comunità a venire è una comunità fatta di singolarità, ognuna delle quali vuole “la mia parte di Dio, la mia parte di anarchia”.
“L'anarchia an se po' dir”, diceva un cavatore, echeggiando inconsapevolmente Cusano e i mistici della teologia negativa. Non si può dire l'anarchia, come non si può dire l'amore. (L'anarchia e l'amore. O l'anarchia è l'amore?). Sono cose che si fanno, e poi si tentano confusamente di raccontare. O, ancora meglio, di cantare.
La mia parte, ovvero il corpo amante. Anarchico e amante.
Nel giardino dei mirti un etiope parlava
(continua)
inviata da adriana 3/8/2010 - 15:38
Downloadable! Video!

Osama Yo' Mama

Osama - yo' mama didn't raise you right
(continua)
inviata da anonymous 3/8/2010 - 03:52
2 agosto 1980, 2 agosto 2010. Il nome di Maria Fresu continua a scoppiare, forse, in ciò che rimane della coscienza civile di questo paese.
Riccardo Venturi 3/8/2010 - 00:04

La Ballade de Miguel

Voici une canzone, una vera lamentazione, un attitu... comme on en fait en Sardaigne pour les morts... Afin qu'ils restent - au moins - dans la mémoire. On le verra dans la canzone, Miguel était un syndicaliste militant, un parmi les autres. Celui que la Camarde (elle s'écrit presque comme une camarade...) est venue chercher l'autre jour... Miguel était - et il le proclamait bien haut et bien souvent - un anar. On ne sait si, pour le monde c'est une gloire, mais pour nous, c'est un honneur.
Un ami part toujours trop tôt
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 2/8/2010 - 23:48
Video!

La pistola

Version française – LE PISTOLET – Marco Valdo M.I. – 2010
Chanson italienne – La Pistola – Giorgio Gaber – 1978
LE PISTOLET
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 2/8/2010 - 22:22

Forse da qualche parte...

Ormai è fatta
liberamente ispirato dall'omonimo racconto autobiografico di Horst Fantazzini.

www.myspace.com/ilcst
www.myspace.com/imagealiveordead
adriana 2/8/2010 - 14:46
Downloadable! Video!

Tu che hai sbagliato tutto

[1975]
Album “Del carcere”

Testo trovato qui

Una canzone che fa il paio con Dalle capre di Claudio Lolli.
Tu che hai sbagliato tutto
(continua)
inviata da The Lone Ranger 2/8/2010 - 10:59




hosted by inventati.org