Lingua   
Lista semplice
Mostra filtri
Lingua
Percorso
Data

Prima del 2010-4-21

Rimuovi tutti i filtri
Downloadable! Video!

Bella Ciao

anonimo
A MOGLIANO VENETO IL SINDACO LEGHISTA VUOLE "LA CANZONE DEL PIAVE" AL POSTO DI "BELLA CIAO" - (Adnkronos-21-04-10) - "Il 25 aprile si festeggia la Liberazione: cosa centra la pur bella e importante 'Canzone del Piave'? Il sindaco di Mogliano Veneto, evidentemente, fa volutamente, confusione storica e politica, dal momento che i fatti che ispirarono la 'Canzone del Piave' risalgono al 1918, allorche' l'Austria-Ungheria decise di muovere un grosso attacco all'esercito italiano, nell'intento di piegarlo definitivamente, dopo la sconfitta di Caporett; mentre 'Bella Ciao' e' il canto popolare italiano che piu' ricorda la Resistenza, la lotta al nazi-fascismo e, quindi, il 25 aprile del 1945, giorno in cui i partigiani liberarono il Nord-Italia dall'occupazione". E' quanto afferma Alessandro Pignatiello, coordinatore della segreteria nazionale della Federazione della Sinistra. "Ricordare il 25... (continua)
gianfranco.ginestri@alice.it 21/4/2010 - 22:32
Downloadable! Video!

Arthur McBride

anonimo
ARTHUR MCBRIDE AND THE SERGEANT
(continua)
21/4/2010 - 22:02

Rouge pour l'éternité

Chanson française – Rouge pour l'éternité – Marco Valdo M.I. – 2010

In memoriam UGO DESSY

Ah, Lucien mon ami l'âne, tu me vois bien peiné.

Et pourquoi donc, Marco Valdo M.I. mon ami, qu'est-ce qui t'attriste ainsi ?

Je viens d'apprendre que notre ami Ugo Dessy était parti vers d'autres îles, dont il ne reviendra sans doute jamais. C'était il y a un an déjà. C'est sa compagne qui m'a prévenu et dans son courriel, elle me disait : « Caro Marco Valdo,
è da diverso tempo che avrei dovuto scriverti per farti sapere che Ugo Dessy ci ha lasciati. E' passato quasi un anno perchè è accaduto il 23 aprile 2009. Ma come diceva sempre lui " Amo tanto la vita che continuerò a vivere anche quando non ci sarò più" - e infatti così è. » Ce qui se traduit à peu près comme ceci : « Cher Marco Valdo, il y a déjà quelque temps que j'aurais dû t'écrire pour te faire savoir que Ugo Dessy nous a laissé.... (continua)
Depuis trois mois,
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 21/4/2010 - 19:49
Downloadable! Video!

Στην Αμφιάλη

Stin Amfiáli
Στίχοι: Νίκος Γκάτσος
Μουσική: Σταύρος Ξαρχάκος
Πρώτη εκτέλεση: Τάκης Μπίνης
Από τη ταινία Ρεμπέτικο του Κώστα Φέρρη- 1983

Testo di Nikos Gatsos
Musica di Stavros Xarchakos
Prima esecuzione di Takis Binis
Dal film "Rebetico" di Kostas Ferris, 1983


Si tratta di una delle canzoni del film "Rebetico" del 1983. Xarchakos è magico nella imitazione dei colori e dei suoni della musica che girava allora nei bassifondi e che veniva dalla Micrasìa (Asia Minore); e Gatsos con le parole gli va dietro da dio. Parla di Mihalis, uno spacciatore un po' maldestro di "mavraki" (la "negretta" cioè di erba da fumare) e forse di qualcos'altro, che viene fregato (come qui si dice: gli tagliano il filo dell'aquilone) da altri balordi, fino a che non se lo pigliano "le belve" e lo sbattono dentro, e addio. I quartieri di Atene citati, Amfiali e Trumba non erano dei più distinti.
Μια βραδιά στην Αμφιάλη του τη φέραν του Μιχάλη
(continua)
inviata da Gian Piero Testa 21/4/2010 - 19:12
Downloadable! Video!

Nessuna razza

2003
Verità supposte
Io sono spazzatura
(continua)
inviata da DonQuijote82 21/4/2010 - 17:11
Video!

Vengo dalla luna

Dall'album Verità Supposte del 2003
Io vengo dalla Luna
(continua)
inviata da DonQuijote82 21/4/2010 - 17:07
Video!

Simu li pacci

[2004]
Album: Un Numero
Occhi sbarrati e persi nell'ombra di una cura che mura ogni paura la cura
(continua)
inviata da DonQuijote82 21/4/2010 - 16:54
Downloadable!

Li scarsi

Version française - LES PAUVRES – Marco Valdo M.I. – 2010
d'après la traduction en italien d'une chanson sicilienne « Li Scarsi » de Pino Veneziano (1975)

J'ai ici avec moi dans ma maison de campagne Pino Veneziano, chanteur. Il vient de terminer de chanter un groupe de chansons gravées sur un disque qui sortira bientôt. Son succès sera certain car Pino à la puissance de la voix ajoute la force dramatique. Les textes sont de lui, les musiques aussi. Un chantauteur, qui fait de la politique et la sublime par la poésie. Son discours est simple, populaire et convainquant. Il réussit à se faire comprendre des paysans pauvres en majorité analphabètes ou semi-analphabètes. Ses arguments sont la vérité, cantate d'un du peuple pour un du peuple, sans mécompréhensions. Les patrons ne sont pas nécessaires, les guerres non plus; les maisons sont nécessaires, car un lapin sans terrier, un oiseau sans... (continua)
LES PAUVRES
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 21/4/2010 - 15:02
Video!

The child who asks you why

[2002]
Album “Talking to the wall”, with Sharon Aviv.
I am the child with troubled eyes
(continua)
inviata da Alessandro 21/4/2010 - 14:49

Ceasefire

[1996]
Album “All my winding journeys”
Ceasefire in the city, ceasefire in the town
(continua)
inviata da Alessandro 21/4/2010 - 14:41

The King of the Castle

[1981]
Album “Unapproved Road”
Well there was a little king and he was a little rascal-o
(continua)
inviata da Alessandro 21/4/2010 - 14:32
Video!

Dear Uncle Sam

[1981]
Album “Unapproved Road”
Dear Uncle Sam, it's me again, I thought I'd drop a line,
(continua)
inviata da Alessandro 21/4/2010 - 14:28
Video!

Ballad of '84

[1986]
Album “True and Bold”

“Written at the end of the 1984/85 Miners' Strike in the UK for the Lothian Victimised Miners, most of whom were friends of mine, who lost their jobs as a result of their part in the strike. Davie Hamilton (now an MP) was the Chair of the Lothian Miner's Central Strike Committee - he spent 3 months in Saughton Prison after being arrested while trying to get medical assistance for an injured picket. He also lost his job.
Malcolm Pitt was the Area president of the Kent National Union of Mineworkers and was also arrested and imprisoned on a trivial charge.
At the time of the strike Arthur Scargill was the National President of the NUM, Peter Heathfield was General Secretary, and Mick McGahey was National Vice-President and Scottish Area President.
Ian MacGregor was an American hitman brought in by the Thatcher Government as head of the National Coal Board to... (continua)
Come gather round me people and I'll sing to you a song
(continua)
inviata da Alessandro 21/4/2010 - 13:53
Downloadable!

Where Were You In The War ?

[1974]
Album “Outside The City”

“For Hein Kröher. I got the idea for this song after a long conversation with him about the second world war.” (da Colin Wilkie’s Songbook)
There's a question I must ask you, there's an answer I must hear,
(continua)
inviata da Alessandro 21/4/2010 - 12:57
Downloadable! Video!

Dark As A Dungeon

[1946]
Album: Folk Songs of the Hills [1947]

"The saddest songs are written when a person is happy. I was driving home after a date with a beautiful girl in Redondo Beach, California. I had a recording session to do the next morning and needed some material. I parked my car under a street light and wrote the verses to "Dark As A Dungeon." I got the idea from growing up around the coal mines in Kentucky. My father and brothers were coal miners…

I have known the fruits of strikes. The bitter and the sweet. Hunger and music... Who deserves more credit than the wife of a coal miner? Mother was one. She never complained about the hardships that were hers in abundance. Lighting the coal-oil lamp long before daylight, and cooking breakfast for her children and husband.
Taylor, my oldest brother, would come home and get 'washed up.' How well I remember the galvanized tub set in the middle of... (continua)
It's as dark as a dungeon way down in the mine...
(continua)
inviata da giorgio 21/4/2010 - 12:31
Downloadable!

The Soldier's Song

[1972]
Album “Morning”
Testo trovato sul Colin Wilkie’s Songbook
If you want to be a soldier, they will teach you how to drill,
(continua)
inviata da Alessandro 21/4/2010 - 11:46

You Won't Get Me Down In Your Mine

[1965]
Album "We Travel The Road"

“I was reading about the dreadful mining disaster in Lengede, north Germany and said to Shirley [Colin Wilkie’s wife]: "You wouldn't get me down in a mine." Although I've changed the setting to a coalmine, it conveys my feelings to any kind of underground work”.
(from Colin Wilkie’s Songbook)

A Lengede, in Bassa Sassonia, nel 1963 una miniera fu allagata dall’acqua proveniente da lacuni laghi artificiali che la sovrastavano (!!!). 130 minatori rimasero intrappolati. 29 di loro morirono. Quando, dopo alcune settimane, le gallerie furono rimesse in sicurezza e si poterono raggiungere i corpi, i soccorritori scoprirono che quegli uomini, nel tentativo di aprirsi una via di salvezza, avevano scavato per 14 giorni prima di soccombere… Un corpo non fu mai neppure trovato.
You won't get me down underground in your mine
(continua)
inviata da Alessandro 21/4/2010 - 11:36
Video!

No Use For Him

[1976]
Album “Live in Person” (Germany tour)

“After working for British Railways for nearly thirty years, my father was made redundant during a big economy drive to make the railways profitable [the Beeching Cuts, when more than 2,000 local railway stations were closed down]. To show their appreciation for all his years of service they allowed him to keep his railway uniform, which consisted of a jacket, cap, trousers, waistcoat and overcoat. They also gave him a choice of redundancy payment of seven hundred pounds in his hand or a pension of about nine shillings a week until death. He chose the lump sum, which was just as well because he was out of work for two years, which to a proud man like him was almost unbearable. He even refused unemployment pay, said he'd rather starve, which he nearly did.”
(Eric Bogle, february 1975)
My father was a big strong man, he worked hard all his life
(continua)
inviata da Alessandro 21/4/2010 - 11:08
Video!

No Gods And Precious Few Heroes

[1995]
Album “No Gods”
Il titolo fa riferimento alla poesia di Hamish Handerson “End of a Campaign” – dalla raccolta “Elegies for the Dead of Cyrenaika” – in cui già ci siamo imbattuti a proposito di Farewell To Sicily.

“L’orgoglio e la gloria sono soltanto un’altra sanguinosa menzogna che loro [the fat politicians] usano per tenerci tutti sull’attenti”… “Perché è chiaro che loro preferiscono le pecore agli uomini che pensano, ma uomini che pensano come pecore sono ancora meglio”
'Cause there's no gods and there's precious few heroes
(continua)
inviata da Alessandro 21/4/2010 - 09:41
Percorsi: Eroi
Downloadable! Video!

Louie Louie

La versione dell'Iguana della canzone di Richard Berry portata al successo dai Kingsmen. Il testo è riscritto in chiave di satira politica e pacifista. Iggy l'aveva già incisa con gli Stooges (ma con un testo diverso) nell'album Metallik K.O. del 1974. Questa versione proviene invece dall'album "American Caesar" del 1993.
And now...the news:
(continua)
inviata da Marcos 21/4/2010 - 04:09
Downloadable! Video!

Human Jungle

I've been there alone ,I've been there with you
(continua)
inviata da Marcos 21/4/2010 - 03:46
Downloadable! Video!

More Than A Name On A Wall

1988

"More Than a Name on a Wall" is a song written by Jimmy Fortune and John Rimel, and recorded by American country music group The Statler Brothers. It was released in April 1989 as the third single from their Greatest Hits album. The song, about a mother visiting the Vietnam Wall to see her son's name, peaked at number 6 on the Billboard Hot Country Singles chart.
I saw her from a distance
(continua)
inviata da Kevin Joyce 20/4/2010 - 22:55
Video!

Animal Liberation

Basta violenza sugli animali! Grandi Los Fastidios!
Io vorrei sapere dov'è scritto,
(continua)
inviata da Jack SSSR 20/4/2010 - 17:09
Video!

Perché?

Si commenta da sola!
Ho visto mille foto
(continua)
inviata da Jack SSSR 20/4/2010 - 17:05
Downloadable! Video!

A Pair of Brown Eyes

UN PAIO DI OCCHI MARRONI
(continua)
inviata da Valentina 20/4/2010 - 16:59
Downloadable! Video!

'Storia' per la morte di Lorenzo Panepinto

à partir de la version italienne d'une chanson sicilienne « Storia » per la morte di Lorenzo Panepinto – Rosa Balistreri – 1978


Lorenzo Panepinto (1865 – 1911) : un instituteur de l'école primaire de S. Stefano di Quisquinia (Agrigento), enseignant, socialiste et syndicaliste, il fut – pour tout cela – assassiné par la mafia le 16 mai 1911, devant chez lui, de deux coups de fusil. Il avait organisé les ouvriers agricoles en une Lega (Ligue) et obtenu la première gestion collective d'un ex « feudo » (grand domaine), éliminant ainsi l'exploitation parasite des « intermédiaires » (gérants...), c'est-à-dire des mafieux. Il est d'un grand intérêt sociologique de signaler que seule la prostituée du village alla jusqu'à affronter l'assassin pour le dévoiler et faire voir qui il était. Elle disparut également. Personne ne sait plus rien d'elle et son témoignage manqua au procès. La Lega et ses... (continua)
« HISTOIRE » DE LA MORT DE LORENZO PANEPINTO
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 20/4/2010 - 15:56
Downloadable! Video!

Pitzinnos in sa gherra

1 canone molto bella :) è fantastica
20/4/2010 - 15:11
Downloadable! Video!

House Un-American Blues Activity Dream

[1965]
Registrata dal vivo al Newport Folk Festival.
Inclusa nell’album postumo “Memories” del 1968.



Questo brano racconta di quando Richard Fariña, artista statunitense politicamente impegnato e di origini cubane da parte di padre, dopo aver fatto un viaggio a Cuba ed essersi esibito in concerti nell’isola, venne bollato come “comunista” e chiamato a rispondere di fronte alla commissione parlamentare d’inchiesta per le attività anti-americane, non quella buffonata voluta da quell’alcolista del Senatore McCarthy negli anni 50, ma quella “seria” che funzionò dal 1938 fino al 1975 e della quale fece parte – per dirne uno – Richard Nixon

“Political activism earned folk music artist/beat novelist Richard Fariña a subpoena to testify before the House Un-American Activities Committee. The government wanted to make him a criminal after a playfully defiant trip to Cuba and his outspoken performances... (continua)
I was standing on the sidewalk, had a noise in my head.
(continua)
inviata da Alessandro 20/4/2010 - 13:31
Downloadable! Video!

The Dying Miner

[1947]
Lyrics by Woody Guthrie
Music: sung to the tune of “Give Me Three Grains of Corn, Mother”
Album: Struggle [1990]


On March 25th, around 3:30 p.m., a great explosion rocked Centralia Coal Company Mine Number 5 (Wikipedia, Centralia mine disaster).
In the aftermath, rescuers brought out eight wounded miners, but over a hundred workers remained underground, their condition unknown. In freezing weather, rescue teams worked around the clock to free those still enclosed while their families gathered at the mouth of the mine. In the end, these efforts and the families’ prayers went unrewarded; all of the missing 111 miners were found dead. But the body count alone did not attract national media attention; for it soon came to light that both state and federal mine inspectors had warned of the mine’s hazardous condition less than week before the disaster. In fact, the state inspector... (continua)
It happened an hour ago,
(continua)
inviata da giorgio 20/4/2010 - 13:06
Downloadable!

Ragged Hungry Blues

[1932]
Lyrics & Music by Aunt Molly Jackson and his brother Jim Garland.
Album: The Songs and Stories of Aunt Molly Jackson, Folkways Records, [1961]

Come Dreadful Memories, un’altra canzone che Aunt Molly Jackson compose durante uno dei tanti scioperi ‎che i minatori di Harlan County, Kentucky, condussero nel corso degli anni 30, culminati il 5 ‎maggio 1931 nella cosiddetta “Battle of Evarts” quando tre minatori rimasero uccisi negli scontri tra ‎scioperanti, crumiri e vigilantes della compagnia mineraria. Il governatore fu costretto a mandare la ‎guardia nazionale a ristabilire l’ordine e da quel momento Harlan fu nota come “Bloody Harlan ‎County”. Era nota con questo nomignolo ancora negli anni 70, quando le lotte sindacali si ‎rinfocolarono e si fecero di nuovo molto violente… ‎

‎During her New York stay [1931], Aunt Molly Jackson visited Columbia's studios to make her only commercial... (continua)
I'm sad and weary, I've got the hungry, ragged blues...
(continua)
inviata da giorgio 20/4/2010 - 12:59
Downloadable! Video!

Children Of Darkness

Credo che questa canzone debba essere attribuita a Richard Fariña che la scrisse e la interpretò nel 1965, insieme alla moglie Mimi Baez nell'album “Reflections in a Crystal Wind”... Quella della sorella Joan Baez è una cover...
Alessandro 20/4/2010 - 11:55

Ta-ta-ta-tartagliando

Direttamente dalla Lou Amaro Production Inc. per la categoria "Violenze sui primi ministri", una piccola parodia senza pretese. Più che una parodia, una riscrittura. La canzone è stata prodotta quando l'autore è stato ispirato dagli eventi del 13 dicembre 2009, quando il Cavaliere fu colpito da una chiesa volante (anche in Vaticano è arrivata la tecnologia). Ha narrato l'evento sulla musica della bellissima "Le mauvais sujet repenti" di Georges Brassens.
Le parole sono di Lou Amaro e di suo padre, la musica è di Brassens.
Era tranquillo in cima sul suo predellino
(continua)
inviata da Lou Amaro 20/4/2010 - 11:12
Downloadable! Video!

Ο Ύμνος του ΕΛΑΣ

Una raccomandazione. Se leggendo un giornale greco di oggi si legge - e lo si legge sovente - ΕΛΑΣ, non bisogna cascarci: non si sta parlando dell 'Ε.Λ.Α.Σ. ( Ελληνικός Λαϊκός Απελευθερωτικός Στρατός, l' Esercito Popolare Greco di Liberazione) ma di ΕΛ.ΑΣ.(Ελληνική Αστυνομία, la Polizia Greca). Insomma, uno cerca nel web i liberatori, e si trova dei tali pronti a mettergli le manette...Bel risultato della fretta e della pigrizia dei giornalisti e, in genere, di chi tiene la penna in mano.
Gian Piero Testa 20/4/2010 - 00:14
Video!

Old Porch Swing

It's hung there on the front porch
(continua)
inviata da Kevin Joyce 19/4/2010 - 23:13
Downloadable!

Piazza di la Loggia

d'après la version italienne, de la chanson sicilienne : Piazza di la Loggia – Pino Veneziano – 1975

Juste un rappel de chose ancienne et non encore résolue : Le 28 mai 1974, à l'appel des syndicats et du Comité Antifasciste, une manifestation antifasciste se déroulait sur la place de la Loggia à Brescia (Italie). Soudain, une bombe explosa : il y eut huit morts et près d'une centaine de blessés. L'attentat fut revendiqué par Ordine Nuovo, un mouvement ouvertement néo-fasciste, sans doute aidé par les « services secrets ». Aucune des instructions n'a pu aboutir vraiment. La première condamnation fut annulée, puis cette annulation fut elle-même confirmée en Cassation en 1985. La seconde se conclut pareillement en 1989 : « faute de preuves ». La troisième est en cours... (pour rappel, on est en 2010).

Les morts eux sont bien morts (depuis 1974) – sans annulation, sans qu'il y ait besoin de preuves....

Ainsi Parlaient Marco Valdo M.I. et Lucien Lane
PIAZZA DELLA LOGGIA – BRESCIA – ITALIE - 1974
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 19/4/2010 - 22:16

The Ballad of Bill Brakefield

[1971]
Testo trovato su Mudcat Café



Si veda anche al proposito la canzone Fort Dix Stockade di Bob Lusk, anche lui detenuto a Fort Dix ma prima della rivolta.

Il diciannovenne Bill Brakefield disertò nel 1968 ma, invece di provare a scappare in Canada, decise di rendere pubblica la sua decisione. Per qualche giorno riuscì ad evitare l’arresto rifugiandosi nel City College di New York, ma il 7 novembre la polizia fece irruzione, prese Bill e i commilitoni che avevano condiviso la sua lotta e li consegnò alle autorità militari.

All’epoca le corti marziali lavoravano senza sosta: nel 1969 furono celebrati quasi 80.000 processi per diserzione, con il 94% di condanne! E nelle prigioni militari i soldati pacifisti o, comunque, non disposti ad andare a farsi ammazzare o ad uccidere in Vietnam non se la passavano bene…
Quella che segue è una testimonianza dello stesso soldato Brakefield:
“Howie... (continua)
Come gather 'round friends and a story I'll tell,
(continua)
inviata da Alessandro 19/4/2010 - 11:50
Percorsi: Disertori
Downloadable!

Piazza di la Loggia

Il boia io non lo aspetto mai: ma un po' di giustizia sì, allora e sempre. Come lo ricordo, quel giorno di declinante anno scolastico. Da poco ero segretario della CGIL Scuola di Como e insegnavo allo Scientifico "Paolo Giovio", che allora era in via Jacopo Rezia, con una sezione staccata vicino, in via Mentana. E qui stavo facendo lezione, quando mi chiamarono al telefono: era il mio "aggiunto", un socialista di nome Salvatore Veca, che mi avvisava. A Brescia era scoppiata una bomba in piazza della Loggia in mezzo a un comizio dei sindacati. Tanti morti. E tra loro anche insegnanti "nostri". Girai le aule delle due sezioni, ci concentrammo nell'atrio aulico e neoclassico della sede centrale, tra le colonne e i busti di saggi antichi. Tanti ragazzi emozionati. Volevano capire. Arrivò il segretario dei metalmeccanici cislini, il Cornelio Fontana, che era uno come si deve, modesto e bravo.... (continua)
Gian Piero Testa 18/4/2010 - 22:47




hosted by inventati.org