Lingua   
Lista semplice
Mostra filtri
Lingua
Percorso
Data

Prima del 2008-5-19

Rimuovi tutti i filtri
Downloadable! Video!

Pitzinnos in sa gherra

la parola giusta è: capolavoro!!
Pietro 19/5/2008 - 21:58
Downloadable! Video!

99 Luftballons

qst canzone è troppo bella e il testo anche... l' ho sentita a scuola per la prima volta e mi è piaciuta subito!!
Ciao 3 B =)!!
Sah^^ 19/5/2008 - 19:45
Downloadable! Video!

Le dormeur du val

je l'aime....oh arthur!
il est ma vie et ma meurte!
(gloria)

Bellissimo quel che hai detto, gloria, ma permettimi una piccola correzione: ma mort, non *ma meurte. Un francese capirebbe qualcosa come: "è il mio omicidio". Saluti cari! [RV]
19/5/2008 - 19:23
Downloadable! Video!

Blowin' in the Wind

è una canzone molto bella
luca 19/5/2008 - 19:16
Downloadable! Video!

Guerra civile

[2002]
Da/From: "Le origini"
Guerra civile famigliare
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 19/5/2008 - 15:12
Video!

Souvenirs, Attention, Danger

Sull'aria di una canzone di Serge Lama, una feroce canzone contro il leader dell'estrema destra francese Jean Marie Le Pen, che nel 1986 Mitterand machiavellicamente legittimò per contrastare Chirac.

"Cette imitation de Serge Lama me vaut un procès avec Jean-Marie Le Pen". Thierry Le Luron
Personne n'avoue que pour lui il a voté
(continua)
inviata da Alessandro 19/5/2008 - 12:10
Downloadable! Video!

Solstizio di Nassirya

una banalita'
19/5/2008 - 02:05

Bombs Away Boys

Another American
(continua)
inviata da ZELENKA 18/5/2008 - 23:23
Downloadable! Video!

Angelita di Anzio

E' una canzone che sentivo cantare da bambina e che ho riascoltato stamattina casualmente alla radio. Mi ha commosso perche' una sorellina ,nata e volata via prima che nascessi io,si chiamava angela ,angelita,come me.storia triste, ma dolce
angela 18/5/2008 - 10:47
Video!

Casta Diva

bellissima..un soffio di poesia, silvia bellini
b.silvia@infinito.it 17/5/2008 - 22:55
Video!

Good Christian Soldier

[1971]
Lyrics and music by Bobby Bare and Billy Joe Shaver
Album: The Silver Tongued Devil and I
Not so long ago in Oklahoma
(continua)
inviata da Renato Stecca 17/5/2008 - 18:45
Video!

L'antisociale

Quello che mi da veramente fastidio sono le stars ed affini che si riempiono la bocca di giustizia sociale ad uso degli imbecilli senza cervello con il distinguo alla loro persona, ovvero ricchezza per me perche' sono marxista.
Banda di ipocriti ed arricchiti.
Volete fare veramente i marxisti? non arrichitevi alle spalle della massa.
Robert 16/5/2008 - 20:14
Downloadable! Video!

Dolce Signora

[2007]

Album :Senza meta
Addormentato tra i gerani e tra i cipressi
(continua)
inviata da adriana 16/5/2008 - 17:48
Downloadable! Video!

1968

Segnalo l'esistenza di un interessante video (in francese) in 5 parti sul maggio 1968:

Alessandro 16/5/2008 - 13:30
Downloadable! Video!

Sabbiature

CCG/AWS Staff 15/5/2008 - 14:28
Video!

Le beatitudini

onore a te RINO!
Fiorivi, sfiorivano le viole.....
giacomo 15/5/2008 - 11:02
Video!

Grazie (al cazzo!)

Dal disco "MalaGang" (2007)
in collaborazione con i Gang
Grazie, per l'aria che respiro
(continua)
inviata da Alessandro 15/5/2008 - 09:13
Downloadable! Video!

Socialdemocrazia

[1991]
Album: Le radici e le ali

Beh, mi è venuto in mente di postare questa canzone assistendo in questi giorni all'inciucio che si va velocemente delineando tra "governo nero" e "governo ombra"... la Socialdemocrazia avanza! Che tenebre!!!
Benvenuti a terra
(continua)
inviata da Alessandro 15/5/2008 - 08:50
Downloadable! Video!

I cento passi

Guarda che il testo della canzone è sbagliato. Nella parte parlata.
(enrico)

E' il testo che abbiamo reperito. Le sarebbe possibile fornire quello esatto, per favore, se ne è a conoscenza? Grazie di cuore! [CCG/AWS Staff]
14/5/2008 - 11:50
Downloadable! Video!

Warszawianka 1905 roku [La Varsovienne; Варшавянка; ¡A las barricadas!]

2o. Greek version*


Στα οδοφράγματα (A Las Barricadas) ήταν ένα από τα πιο δημοφιλή τραγούδια των αναρχικών της Ισπανίας κατά την διάρκεια του Ισπανικού εμφυλίου πολέμου. To "A Las Barricadas" είναι βασισμένο στη μελωδία του Warszawianka 1831 roku. Οι στοίχοι γράφτηκαν το 1936 απο τον Valeriano Orobón Fernández.

«Η συνομοσπονδία» που αναφέρετε στο τέλος του τραγουδιού αυτού, ήταν η CNT (Confederación Nacional del Trabajo - «εθνική συνομοσπονδία της εργασίας»), που ήταν τότε το μεγαλύτερο εργατικό συνδικάτο και η κύρια οργάνωση των αναρχικών στην Ισπανία και μια σημαντική δύναμη που αντιτάχθηκε στο στρατιωτικό χτύπημα του Φρανθίσκο Φράνκο ενάντια στην ισπανική Δημοκρατία από το 1936-1939.
ΣΤΑ ΟΔΟΦΡΆΓΜΑΤΑ
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 13/5/2008 - 22:19
Video!

Pablo

Versione inglese di Riccardo Venturi, 13 maggio 2008
PABLO
(continua)
13/5/2008 - 19:59
Downloadable! Video!

Ciuri di campo

FIORE DI CAMPO
(continua)
inviata da daniela -k.d.- 13/5/2008 - 00:08
Video!

Heroes

Io, io posso ricordare (mi ricordo)
In piedi accanto al Muro (accanto al Muro)
E i fucili spararono sopra le nostre teste
(sopra le nostre teste)
E ci baciammo,
come se niente potesse accadere
(niente potesse accadere)
E la vergogna era dall'altra parte
Oh possiamo batterli, ancora e per sempre
Allora potremmo essere Eroi,
anche solo per un giorno

Non si può dire che siano versi filo-comunisti. Allora, sebbene in declino ma largamente estesi, gli ideali sociali-politici avevano o dovevano avere ancora valore (anche con l'imposizione giusta o sbagliata) ed il confronto, alla lunga, era inevitabile.

Nota personale: Forse per chi ha vissuto la propria adolescenza dagli anni '90 può essere difficile comprendere nella sua completezza il significato dell'opera attraverso la critica mossa dall'autore che oggi si potrebbe ben trasporre nei confronti della società consumistica. Qui il medesimo confronto esisterebbe, tra chi può apparire e chi no, dai chi può consumare e chi no.

il L'Ale
12/5/2008 - 17:38
Video!

Done With Bonaparte

Non ho capito perché nessuno ha notato che il "little corporal" della canzone è una chiara allusione a Hitler... Non va dimenticato che il padre di Mark Knopfler fu costretto a lasciare l'Ungheria poco prima dello scoppio della seconda guerra mondiale perché era ebreo e comunista...
Matteo 12/5/2008 - 12:45
Downloadable! Video!

Il diario di Anna Frank

Da Repubblica.it del 12 maggo 2008.

Dagli archivi nazisti emerge il testo che racconta la detenzione dell'autrice del Diario. A cui le SS scrissero la parola fine

"L'ultima pagina di Anna Frank. Ecco il documento sulla prigionia"

dal nostro inviato Marco Ansaldo

BAD AROLSEN - "Frank, Annelies Marie Sara. Nata il 12 giugno 1929 a Francoforte. Residente ad Amsterdam, in Piazza Mervede 37, II piano. Nubile. Genitori: Frank, Otto Heinrich Isra, 12.5.1889. Hollaender, Edith Sara, 16.1.1900. Sorella: Frank, Margot Betti Sara, 16.2.1926". Due segni di morte, incisi a penna in cima e in fondo al foglio, stilizzati come croci uncinate, bollano in maniera inequivocabile la provenienza del documento. Così, infatti, le SS erano solite marcare le schede dei prigionieri defunti.

Precisione ad efficienza. È grazie alla disciplina inflessibile di tanti scrivani del Terzo Reich che i frammenti che continuano... (continua)
Alessandro 12/5/2008 - 10:06
Video!

La cantata rossa

Dal ForumPalestina, una poesia di Giulio Stocchi dedicata alle esternazioni del neo(fascista) Presidente della Camera Gianfranco Fini a proposito di bandiere bruciate e vite spezzate...

"Le bandiere di Fini"
una poesia di Giulio Stocchi

La testa sfondata
dai calci
del ragazzo
sull´asfalto

vale dunque
meno
di una bandiera
bruciata

Ciò è giusto
è ragionevole

Nell´alto
dei cieli l´aereo
con la stella di davide
infatti

vale di più
della casa
che tra poco
esploderà
Alessandro 12/5/2008 - 09:36
Video!

Condannato a morte

«La presa di posizione contro la pena di morte è chiara, ma qui si tratta anche di altro. “È una canzone sull’intolleranza, sull’intolleranza religiosa, ma anche sulla paura di morire e queste due cose si mischiano insieme”, dice De Gregori in concerto. Come sempre si è giocato a dare un nome al protagonista, da Cristo a Salman Rushdie, l’autore dei “Versetti satanici” condannato a morte dal regime iraniano».

(da "Francesco De Gregori. Quello che non so, lo so cantare" di Enrico Deregibus, Giunti, 2003)
Antonio Piccolo 11/5/2008 - 12:02

Liberiamo Marini

[1974]
Scritta da Antonio Giordano

Il testo e il commento sono ripresi da "Voci fuori dal coro" di Pollice Verde, da Voce Libertaria, periodico degli anarchici del Canton Ticino, n. 5 del maggio 2008. L'articolo contiene alcuni errori ed imprecisioni storiche che sono state opportunamente e gentilmente corrette da Franco Senia. [CCG/AWS Staff]

Per questo numero di "Voci fuori dal coro", proponiamo la canzone "Liberiamo Marini" scritta da Antonio Giordano nel 1974.
La canzone nasce nell'ambito della mobilitazione di solidarietà per il caso Marini.
Vediamo dapprima di ricordare brevemente la storia di questo compagno per permettere di meglio comprendere la canzone.
Giovanni Marini era un anarchico salentino il cui caso fece scalpore a partire dal 1972 e durante tutti gli anni settanta. Tutto ha inizio nel '69 con i fatti di Piazza Fontana e la morte di cinque giovani anarchici di Reggio... (continua)
Te ne andavi coi tuoi compagni
(continua)
inviata da CCG/AWS Staff 11/5/2008 - 11:06
Downloadable!

Cranes over Hiroshima

questa canzone si ispira al bellissimo romanzo di Karl Brukner intitolato "Il gran sole di Hiroshima", o mi sbaglio?
Andrea 10/5/2008 - 13:10
Video!

We Shall Not Be Moved

anonimo
Piacenza, 9 maggio 2008
NON CI SMUOVERANNO
(continua)
9/5/2008 - 20:57
Video!

Supper's Ready

Avevo circa quindici anni (1974) e un amico coetaneo che aveva fratelli più grandi mi consigliò l'acquisto del disco, insieme a Nursery Crime. L'ho ascoltato per tanti anni e per motivi vari negli ultimi dieci quindici anni l'avevo abbandonato. Mi è capitato di riascoltare Supper's Ready recentemente e non riesco ad ascoltare altro. Ho comprato abbastanza musica nella mia vita ma l'acquisto fatto a quindici anni forse è stato il migliore.
Poli 9/5/2008 - 16:57
Downloadable! Video!

La stella d'oro

Bellissima!
Vince
www.mrheartbeat.splinder.com 9/5/2008 - 16:40
Video!

In battaglia

La canzone è in realtà una cover di "The Battle" del gruppo inglese "The Strawbs". Bisogna dire però che il testo è stato totalmente riscritto. Qui la canzone originale, che più che "contro la guerra", sembra una descrizione di una battaglia.
THE BATTLE
(continua)
9/5/2008 - 15:31
Downloadable! Video!

La Ballata dell’Ardito

Devo dire che ho scaricato ed ascoltato questo album e, nonostante alcuni testi non propriamente... antimilitaristi e un linguaggio che può sicuramente suonare "destrorso" come dice Alessandro, devo dire che è un disco molto ben suonato e a suo modo interessante. Ho anche letto questa intervista da cui emerge un personaggio controverso ma sicuramente intelligente e non superficiale. Forse di destra ma sicuramente non fascista.
E la ghost track è una versione strepitosa di 'O surdato 'nnammurato che merita sicuramente un ascolto.
Lorenzo 9/5/2008 - 15:04
Downloadable! Video!

Palestine

Se non voleste boicottare il Salone del Libro di Torino (o perchè, semplicemente, ci tenete ad andarci o perchè siete convinti della "santità" di Israele), allora provate a fare un salto allo stand della Fazi Editore e date un'occhiata al libro dello storico israeliano Ilan Pappe "La pulizia etnica della Palestina"...

http://www.fazieditore.it/scheda_Libro.aspx?l=1098

«Ilan Pappe è forse il più anticonformista degli israeliani, che conduce una battaglia radicale contro l’establishment politico e accademico di Israele».
Mario Vargas Llosa

Nel 1948 nacque lo Stato d’Israele. Ma nel 1948 ebbe luogo anche la Nakba (‘catastrofe’), ovvero la cacciata di circa 250.000 palestinesi dalla loro terra. La vulgata israeliana ha sempre narrato che in quell’anno, allo scadere del Mandato britannico in Palestina, le Nazioni Unite avevano proposto di dividere la regione in due Stati: il movimento sionista... (continua)
Alessandro 9/5/2008 - 14:46




hosted by inventati.org