Lingua   
Lista semplice
Mostra filtri
Lingua
Percorso
Data

Prima del 2008-4-25

Rimuovi tutti i filtri
Downloadable! Video!

Le dormeur du val

superba la traduzione dal francese all'italiano.Spesso leggendo Rimbaud si nota la poca perizia dei traduttori che,non dimentichiamo,si trovano di fronte ad un componimento spesso intraducibile. Sono dell'opinione,forse sbaglia ta,che rimbaud sia uno di quegli autori intraducibili,o difficilmente traducibili. Ho avuto modo di leggere le bateau ivre,in italiano, comprando un libricino di poche pagine notato tra gli scaffali impolverati di chi sa quale libreria... risultato?rimbaud viene considerato da molti 1 autore inconcludente,che mira a stupirci con un'incredibile retorica,paroloni difficili etc...sonoi davvero commosso da 1 traduzione così esemplare,grazie davvero.
salghy 25/4/2008 - 12:17
Downloadable! Video!

Gli spari sopra

Il testo di Celebrate degli Emotional Fish
CELEBRATE
(continua)
24/4/2008 - 23:17
Downloadable! Video!

Brothers In Arms

dire straits x sempre....................
kekko 24/4/2008 - 15:57
Downloadable! Video!

Jarama Valley

anonimo
Really great song. Viven los brigadas internacionales.
Uros Karanov 24/4/2008 - 11:40
Downloadable! Video!

Vitti na crozza

Scusate se sono sempre io, Peppy Maniglia che m'intrometto, in riguardo al commento di Antonio del 04/02/2007, scritto sulle righe sovrastanti, mi lascia un pò perplesso.. COME FA A BASARSI SU "RICORDI" della bisnonna senza avere del materiale in visione? Su di lui avete scritto che la discussione assume i contorni di un giallo, di un mistero.. mistero? è tutto moooooooooolto chiaro, gli antichi minatori favaresi (Favara-AG), hanno elaborato le parole, il maestro Li Causi le ha modulate e composto una musica suggestiva.. Ma perchè non fate un salto alla SIAE e controllate il fascicolo di Franco Li Causi del 1950 per chiarirvi le idee? certo, troverete notevoli differenze, niente ritmica allegra, tratti in minore, ma la melodia è sempre la stessa anche se l'armonia si è modificata nel tempo.. E NIENTE TRALLALLERU!!! Scusate lo sfogo, ma dopo che vi ho messo in contatto diretto con il figlio... (continua)
Giuseppe Maniglia 23/4/2008 - 20:17
Downloadable!

Il giorno delle foglie rosse

Nel febbraio del 2007 l'unico responsabile della strage rimasto ancora in vita, è stato assolto da un tribunale. Il tenente Herbert Hantschy, di anni 87, tenente della Wehrmacht al tempo dei fatti, è stato assolto perché la corte giudicante ha ritenuto che l'imputato non abbia commesso il fatto.
Alessandro 23/4/2008 - 15:28
Downloadable! Video!

La ballata dell'uomo in più

Di Amendola-Gagliardi
Era l’ultimo della classe
(continua)
inviata da Daniela 23/4/2008 - 15:19
Downloadable! Video!

O Superman

La traduzione perde, era del resto impossibile da rendere in italiano, il gioco di parole negli ultimi versi, dove arms compare nel doppio ruolo di braccia ma anche di armi: long arms è lunghe braccia, electronic arms, automatic arms sono le armi automatiche ed elettroniche...
Skarn 23/4/2008 - 01:56

E subito ci hanno detto

[1968]
Scritta da Leoncarlo Settimelli
Dal disco "Ogni giorno in piazza"
(con la collaborazione di Francesco De Gregori e Antonello Venditti)

"Nel disco c'era anche una dolente riflessione sulla violenza che in quegli anni continuava a fare vittime tra gli operai. Ero stato ad Avola, in Sicilia, dove la polizia aveva ancora una volta sparato, uccidendo."

Leoncarlo Settimelli, Il '68 cantato (e altre stagioni), edizioni Zona, 2008, p. 40. Il testo è stato ricopiato direttamente dal libro.
Ne hanno ammazzati due
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 22/4/2008 - 18:32

Consigli per una buona condotta

[1968]
Scritta da Leoncarlo Settimelli e Marco Ligini
Dal disco "Ogni giorno in piazza"
(con la collaborazione di Francesco De Gregori e Antonello Venditti

"La canzone più dura era forse quella scritta con Marco Ligini, un architetto prestato al cabaret (quello messo in scena all'Armadio) che aveva un linguaggio pungente e iconoclasta (una volta mi definì "l'Orietta Berti della Rivoluzione"). "

Leoncarlo Settimelli, Il '68 cantato (e altre stagioni), edizioni Zona, 2008, p. 38. Il testo è stato ricopiato direttamente dal libro.
Per ogni cento Vietcong massacrati
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 22/4/2008 - 18:25
Downloadable! Video!

I carbonari

Poteva a questo punto mancare il kelartico?....
TO KARBONĀRĀI
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 22/4/2008 - 17:28
Downloadable! Video!

I carbonari

(per la kaunotar di Nicola Ruggiero esperantista)
KARBONARIT
(continua)
22/4/2008 - 16:37
Downloadable! Video!

Bella Ciao

anonimo
Mentre si ritrovano presunte antenate yiddish di "Bella Ciao", in questi modernissimi tempi dell'anno I E.B. (Era Berlusconi) giungono notizie inquietanti in vista del 25 aprile. Inizia Gianfranco Fini, e non ce ne dobbiamo stupire dato che è un fascista (a noi piace chiamarlo ancora così, sapete): dice che "la vera liberazione dell'Italia è stata il 14 aprile". La sindachessa milanese Letizia Moratti, che pure ci dovrebbe avere il "padre partigiano" in carrozzella (da lei spinta personalmente lo scorso anno) non andrà invece alla manifestazione cittadina, e in fondo nessuno se ne rammaricherà più di tanto. La notizia più incredibile, e che riguarda direttamente questa pagina, proviene però da Alghero, dove il sindaco forzaitaliota (pardon: popololibertino), tale Marco Tedde, ha vietato di cantare "Bella Ciao". Intrecciando tutto questo con le dichiarazioni pre-elettorali di Dell'Utri, c'è... (continua)
Riccardo Venturi 22/4/2008 - 16:04

Giuriam giuriam

anonimo
Il testo è ripreso da Il deposito - Canti di lotta, sito gemello.
Giuriam giuriam
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 22/4/2008 - 15:32
Downloadable! Video!

Sette fratelli

Sono d'accordo! Il buonismo porta sempre a perdonare i delinquenti e a mortificare i giusti!

Flo'
Flo' 22/4/2008 - 14:15
Downloadable! Video!

L'Italia di Piero

stupenda!!!!
lucia 22/4/2008 - 14:07
Downloadable! Video!

I carbonari

Esperantigis Nicola Ruggiero
LA KARBONAROJ
(continua)
inviata da Nicola Ruggiero 22/4/2008 - 13:14
Downloadable! Video!

Il cavaliere senza morte

IL CAVALIERE SENZA MORTE
(continua)
inviata da matteo88 22/4/2008 - 10:57
Riccardo Venturi 22/4/2008 - 10:45
Video!

La fiaba di Nushe

Per il percorso "Violenza sulle donne: come e peggio della guerra", una bellissima canzone da "All'improvviso nella mia stanza" (2002)
Dal foulard le spuntava
(continua)
inviata da Alessandro 22/4/2008 - 08:56

Peace Blues

E allora!
(continua)
inviata da adriana 21/4/2008 - 18:57

Per lasciare un segno

Carlo lotta insieme a noi
Non c'è modo migliore per lasciare un segno
(continua)
inviata da luca 20/4/2008 - 22:53
Percorsi: Genova - G8

Johnny Get Your Gun

One day you find in the mail
(continua)
inviata da Sun PK 20/4/2008 - 21:34
Video!

Sfulà

Stazione resistenza
Toast records 2005

(R.Cremonesi)
Quand l’ultima guera l’ha quatà tuta Milan
(continua)
inviata da adriana 20/4/2008 - 18:31
Video!

Revolucion

LA DANZA DEI SOGNI
Toast records 2007
Hai il sapore di terre lontane, di liberi sogni per la mia gente,
(continua)
inviata da adriana 20/4/2008 - 18:11
Downloadable! Video!

Comandante Remo

Stazione resistenza
Toast records 2005

(M.Carassini&Trenincorsa)
Le madri nelle notti, sconfitte nelle fredde coperte,
(continua)
inviata da adriana 20/4/2008 - 18:03
Downloadable!

Cammina nel fango

Stazione resistenza
Toast records 2005

(M.Carassini&Trenincorsa)
Fu in un giorno strano, di sporchi presagi,
(continua)
inviata da adriana 20/4/2008 - 17:58
Video!

Fino a che non cambierà

Fino a che non cambierà
Toast records 2004 (mini cd)

(M.Carassini&Trenincorsa)
Prima di partire da qui
(continua)
inviata da adriana 20/4/2008 - 17:49

La ruota girerà

Fino a che non cambierà
Toast records 2004 (mini cd)

(M.Carassini&Trenincorsa)
Bruciano memorie, si spostano le idee
(continua)
inviata da adriana 20/4/2008 - 17:44

Fiesta siempre

Fino a che non cambierà
Toast records 2004 (mini cd)

(M.Carassini&Trenincorsa)
La storica isola al centro del mondo,
(continua)
inviata da adriana 20/4/2008 - 17:36
Video!

Aux armes etc.

tratta da Wikipedia dove si trova il testo completo e la traduzione della Marsigliese
ALL'ARMI ECC.
(continua)
20/4/2008 - 16:49
Downloadable! Video!

Bad Moon Rising

SORGE UNA LUNA CATTIVA
(continua)
inviata da Elena Murgolo 20/4/2008 - 16:46
Downloadable! Video!

Warrior

GUERRIERO
(continua)
inviata da Elena Murgolo 20/4/2008 - 16:12
Video!

World War Three

TERZA GUERRA MONDIALE
(continua)
inviata da Elena Murgolo 20/4/2008 - 15:32
Downloadable! Video!

L'unica superstite

Parlo da parte del gruppo FIGLI DELLA RESISTENZA. Siamo un trio acustico -voce,chitarra e fisarmonica- abbiamo cominciato un paio d'anni fa su richiesta del ns sindaco a suonare insieme in occasione del 61° anniversario della liberazione, e da lì abbiamo cominciato a far crescere un progetto importante. Nel 2007 abbiamo registrato un cd e uno dei pezzi inclusi è L'UNICA SUPERSTITE....
qs anno siamo stati chiamati dal comune vicino Correggio per ricordare e non dimenticare MAI i ns martiri....lo faremo per noi, per voi ma soprattutto per loro, che ci hanno dato modo di poterci essere oggi....
Eli 20/4/2008 - 13:55
Downloadable! Video!

A Change Is Gonna Come

semplicemente fantastica
Aris 20/4/2008 - 13:41
Downloadable!

Penelope e Ulisse

Pubblicata nel 1982.
Penelope facev’a tela
(continua)
inviata da Renato Stecca 19/4/2008 - 17:00
Downloadable! Video!

Canzone di Maddalena

Un anno sull'altipiano 2006
Opera da due soldi


iubal
I Figli di Iubal si confrontano questa volta con il pilastro della letteratura sarda “Un anno sull’ altipiano”, dello scrittore, politico e intellettuale Emilio Lussu. Si affidano invece all’“Opera da tre soldi” di Weill e Brecht per trarre ispirazione nella struttura teatrale della loro, questa volta, “Opera da due soldi” . Un confronto che è in realtà un pretesto per parlare del presente, con una critica neanche tanto velata alle guerre contemporanee, attraverso la storia di un ragazzo sardo che, come tanti, per fuggire alla disoccupazione si arruola nell’Esercito e parte a fare una guerra che non gli appartiene. Il giovane, addormentandosi col testo di Lussu tra le mani, scoprirà, in sogno, che quel passato narrato e criticato sotto le righe dallo scrittore Armungiano non differisce poi tanto dal suo presente.



Testo e musica: Carlo Doneddu
Maddalena ha gli occhi puri
(continua)
inviata da adriana 19/4/2008 - 13:58
Downloadable!

Inno della brigada

Un anno sull'altipiano 2006
Opera da due soldi


iubal
I Figli di Iubal si confrontano questa volta con il pilastro della letteratura sarda “Un anno sull’ altipiano”, dello scrittore, politico e intellettuale Emilio Lussu. Si affidano invece all’“Opera da tre soldi” di Weill e Brecht per trarre ispirazione nella struttura teatrale della loro, questa volta, “Opera da due soldi” . Un confronto che è in realtà un pretesto per parlare del presente, con una critica neanche tanto velata alle guerre contemporanee, attraverso la storia di un ragazzo sardo che, come tanti, per fuggire alla disoccupazione si arruola nell’Esercito e parte a fare una guerra che non gli appartiene. Il giovane, addormentandosi col testo di Lussu tra le mani, scoprirà, in sogno, che quel passato narrato e criticato sotto le righe dallo scrittore Armungiano non differisce poi tanto dal suo presente.



Testo e musica: Carlo Doneddu
Siam la porta blindata della Nazione
(continua)
inviata da adriana 19/4/2008 - 13:47
Downloadable!

Canzone del generale Leone

Un anno sull'altipiano 2006
Opera da due soldi


iubal
I Figli di Iubal si confrontano questa volta con il pilastro della letteratura sarda “Un anno sull’ altipiano”, dello scrittore, politico e intellettuale Emilio Lussu. Si affidano invece all’“Opera da tre soldi” di Weill e Brecht per trarre ispirazione nella struttura teatrale della loro, questa volta, “Opera da due soldi” . Un confronto che è in realtà un pretesto per parlare del presente, con una critica neanche tanto velata alle guerre contemporanee, attraverso la storia di un ragazzo sardo che, come tanti, per fuggire alla disoccupazione si arruola nell’Esercito e parte a fare una guerra che non gli appartiene. Il giovane, addormentandosi col testo di Lussu tra le mani, scoprirà, in sogno, che quel passato narrato e criticato sotto le righe dallo scrittore Armungiano non differisce poi tanto dal suo presente.

Sono il generale Leone
(continua)
inviata da adriana 19/4/2008 - 12:41




hosted by inventati.org