Lingua   
Lista semplice
Mostra filtri
Lingua
Percorso
Data

Prima del 2008-1-6

Rimuovi tutti i filtri
Downloadable! Video!

A Bunch Of Lonesome Heroes

[1969]
Lyrics and music by Leonard Cohen
Testo e musica di Leonard Cohen
Album: Songs from a Room

Questa canzone non era stata dimenticata. Non era stata mai inserita finora per la mancanza di un commento adeguato che la potesse spiegare, o che almeno cercasse di farlo. E', alla fine, arrivato.

La dirompenza delle canzoni di Leonard Cohen è difficilmente misurabile coi comuni metri. Scendere nei significati dei versi di Cohen significa non perdere mai di vista ciò che lega la parola alle infinite possibilita che essa dà, al servizio di una visione dei fatti che riesce al tempo stesso ad essere precis, quasi cronachistica, e trascendentale. Così per la storia di questo celebre, unico pugno di eroi solitari, soldati nel Vietnam del 1969, persone normali sbattute nella notte buia e fitta. Uomini. Che cos'è quell'ordinary load che si portano addosso? Certo, è il "carico di ordinanza" del... (continua)
A bunch of lonesome and very quarrelsome heroes
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 6/1/2008 - 22:38
Percorsi: Eroi
Downloadable! Video!

Tant qu'il y a des Pyrénées

6 gennaio 2008
FINCHÉ CI SONO I PIRENEI
(continua)
6/1/2008 - 22:16
Downloadable! Video!

Rock The Casbah

One theory is that the song was inspired by the banning of rock music in Iran under Ayatollah Khomeini. The song gives a fabulist account of the ban being defied by the population, who proceed to "rock the casbah". The King orders jet fighters to bomb any people in violation of the ban. The pilots ignore the orders, and instead play rock music on their cockpit radios.

The song does not mention Iran or any other Islamic nation by name. The lyrics include a mixture of Arabic, Hebrew, Hindi, and North African terms such as sharif, bedouin, sheikh, kosher, raga, muezzin, and casbah.

According to the album notes on the box set The Clash on Broadway, "Rock the Casbah" originated when the band's manager Bernie Rhodes, after hearing them record an inordinately long track for the album, asked them facetiously "does everything have to be as long as this raga?" (referring to the Indian musical style... (continua)
Now the king told the boogie man
(continua)
inviata da Ian Phillips 6/1/2008 - 22:15
Video!

Working Class Hero

Bellissima canzone e cover dei green day *_*
Chiara 6/1/2008 - 16:31
Downloadable! Video!

Ecoute dans le vent

[2004]
Album: Dans la rue
Un enfant est mort
(continua)
inviata da adriana 6/1/2008 - 14:51
Downloadable! Video!

¿Qué dirá el Santo Padre?

come si può fare in questo mondo così folle a "vivere veramente"? le canzoni di Violeta sono meraviglise e tremende e dicono il vero.
rosa bartola 6/1/2008 - 13:54
Downloadable! Video!

Anch’io ti ricorderò

Finalmente questo brano è divenuto disponibile - seppure con colpevole ritardo: nella versione originale da studio lo è divenuto appena cinque mesi prima della morte di Endrigo ... - su supporto CD.

- La versione da studio si trova ora all'interno della doppia compilation "Sergio Endrigo '65-'73 - i 45 giri" pubblicata dalla Warner agli inizi del 2005:

- Una bella versione live è contenuta all'interno dell'album dal vivo "L'arca di Noè", del 1970, ristampato - sempre dalla Warner - nel 2003:

Originariamente uscì, nel 1968, come lato B tanto di un 45 giri che aveva "La Colomba" quale suo lato A quanto di una altro 45 giri che aveva "Camminando e cantando" quale suo lato A, nonchè - sempre nel 1968 - all'interno dell'album "Endrigo":
Alberta Beccaro 6/1/2008 - 02:51
Downloadable! Video!

1947

[1969]
Testo e musica di Sergio Endrigo

La canzone in sè non parla esplicitamente di guerra, ma il quattordicenne Sergio Endrigo si ritrovò a vestire i panni di uno dei molti "profughi giuliani e dalmati" dovendo abbandonare con la famiglia la natìa Pola, passata alla Jugoslavia proprio a causa degli esiti della sconfitta italiana nella Seconda Guerra Mondiale.

Oltre vent'anni dopo egli scriverà questa struggente elegia della sua città perduta (la quale, assai efficacemente ed incisivamente, non porta altro titolo se non l'indicazione dell'anno - 1947 - che cambiò la vita a lui e più in generale agli italiani d'Istria).

1947 è la mia storia, la storia della mia famiglia scacciata da Pola, dall’Istria, anche se io allora non ho sofferto molto, perché per me che avevo quattordici anni partire era un po’ un’avventura, ma per mia madre fu un colpo veramente duro lasciare la casa, gli amici,... (continua)
Da quella volta non l’ho rivista più
(continua)
inviata da Alberta Beccaro - Venezia 6/1/2008 - 02:43
Downloadable! Video!

Perché non dormi fratello

Finalmente questo brano è divenuto disponibile - seppure con colpevole ritardo: nella versione originale da studio lo è divenuto appena cinque mesi prima della morte di Endrigo ... - su supporto CD.

- La versione da studio si trova ora all'interno della doppia compilation "Sergio Endrigo '65-'73 - i 45 giri" pubblicata dalla Warner agli inizi del 2005:

Link Pagina

- Una bella versione live è contenuta all'interno dell'album dal vivo "L'arca di Noè", del 1970, ristampato - sempre dalla Warner - nel 2003:

Link Pagina
Alberta Beccaro 6/1/2008 - 01:54
Downloadable! Video!

L'Orlando

Finalmente questo brano è divenuto disponibile - seppure con colpevole ritardo: appena cinque mesi prima della morte di Endrigo ... - su supporto CD.
L'incisione originale si trova infatti ora all'interno della doppia compilation "Sergio Endrigo '65-'73 - i 45 giri" pubblicata dalla Warner agli inizi del 2005:

Link Pagina
Alberta Beccaro 6/1/2008 - 01:53
Downloadable! Video!

La voce dell'uomo

Questo brano è divenuto disponibile su supporto CD solo in epoca relativamente recente, seguendo, purtroppo, il destino assurdo della pur copiosa produzione discografica di Endrigo su vinile (una gran parte della quale, tuttora, non è stata ristampata ed è quindi introvabile).

Lo si può trovare ora nella doppia compilation "Sergio Endrigo - I Grandi Successi Originali" pubblicata dalla allora BMG Ricordi nel 2002 all'interno della sua collana denominata Flashback:

Link Pagina
Alberta Beccaro 6/1/2008 - 01:51
Downloadable! Video!

La rosa bianca

Una bella versione live è contenuta all'interno dell'album dal vivo "L'arca di Noè", del 1970, ristampato su supporto CD dalla Warner appena nel 2003:

http://www.sergioendrigo.it/Discografia/Discografia%20-%20Italia%20-%20Anni%2070%20-%20LPX%205-6.htm
Alberta Beccaro 6/1/2008 - 01:43
Downloadable! Video!

La guerra

Una bella versione live di questo brano è contenuta all'interno dell'album dal vivo "L'arca di Noè", del 1970, ristampato dalla Warner in formato CD appena nel 2003:

http://www.sergioendrigo.it/Discografia/Discografia%20-%20Italia%20-%20Anni%2070%20-%20LPX%205-6.htm
Alberta Beccaro 6/1/2008 - 01:41
Downloadable! Video!

La ballata dell'ex

Finalmente questo brano è divenuto disponibile - seppure con colpevole ritardo: nella versione originale da studio lo è divenuto appena cinque mesi prima della morte di Endrigo ... - su supporto CD.

- La versione da studio si trova ora all'interno della doppia compilation "Sergio Endrigo '65-'73 - i 45 giri" pubblicata dalla Warner agli inizi del 2005:

Link Pagina

- Una bella versione live, originalmente distribuita in tre distinti segmenti che inframmezzano il I° tempo dello spettacolo svoltosi il 7 marzo 1970 al Piccolo Teatro di Milano, è contenuta all'interno dell'album dal vivo "L'arca di Noè", del 1970, ristampato - sempre dalla Warner - nel 2003:

Link Pagina
Alberta Beccaro 6/1/2008 - 01:38
Downloadable! Video!

Girotondo intorno al mondo

Finalmente questo brano è divenuto disponibile - seppure con colpevole ritardo: nella versione originale da studio lo è divenuto appena cinque mesi prima della morte di Endrigo ... - su supporto CD.

- La versione da studio si trova ora all'interno della doppia compilation "Sergio Endrigo '65-'73 - i 45 giri" pubblicata dalla Warner agli inizi del 2005:

http://www.sergioendrigo.it/News/News%20-%202005-04-04%20I%2045%20giri.htm

- Una bella versione live è contenuta all'interno dell'album dal vivo "L'arca di Noè", del 1970, ristampato - sempre dalla Warner - nel 2003:

http://www.sergioendrigo.it/Discografia/Discografia%20-%20Italia%20-%20Anni%2070%20-%20LPX%205-6.htm
Alberta Beccaro 6/1/2008 - 01:35
Downloadable! Video!

Il soldato di Napoleone

Sergio Endrigo spiegò in più occasioni la genesi peculiare del brano "Il soldato di Napoleone". Eccolo parlarne in un'intervista concessa pochi mesi prima della sua scomparsa:

D: La sua produzione musicale è stata molto influenzata dalla letteratura. C’è sempre stata quasi un osmosi naturale…

R. Nella mia vita ho letto moltissimo… mi scusi ma c’è un pappagallo che sta con me da 37 anni (urla e risate, ndr). Mi ricordo che quando avevo 14 anni ero in vacanza, anzi più che in vacanza ero ospite di un mio zio benestante a Grado. La mia famiglia era invece poverissima, noi venivamo da Pola dopo l’esodo, quando quelle terre vennero assegnate alla Jugoslavia. A 14 anni divoravo Le novelle di Maupassant, il Teatro di Ibsen, I promessi sposi… Quand’ero militare, alla Scuola Truppe Corazzate di Caserta, dove facevo il corso da sottufficiale, mentre il capitano spiegava logistica io sotto il banco... (continua)
Alberta Beccaro 6/1/2008 - 01:11
Downloadable! Video!

Dans la gueule du loup

5 gennaio 2008
IN BOCCA AL LUPO
(continua)
5/1/2008 - 23:33
Downloadable!

En el Barranco del Lobo

anonimo
5 gennaio 2008
L'ORRIDO DEL LUPO
(continua)
5/1/2008 - 23:19
Downloadable! Video!

O cara moglie

[1965]
Omicron-Della Mea

Musica di G. Salviucci Marini
Dischi del Sole 208
Dischi del Sole 205
Dischi del Sole mc/5
In album con "La piccola ragione d'allegria"

La più famosa canzone di Ivan della Mea era fino ad oggi rimasta assente da questa raccolta, probabilmente perché ancora non esisteva un suo specifico topic. Ce l'ha, ora, con il percorso sull'emigrazione e sulla guerra del lavoro. Ce l'ha per l'immagine che vedete sopra, il corteo di 25.000 lavoratori dopo il rogo al treno di laminazione della ThyssenKrupp di Torino, il 6 dicembre 2007, che in quel momento era costato la vita a quattro operai. Oggi, 5 gennaio 2008, sappiamo che le vittime sono state sette. Tutti gli operai che si trovavano lì. Non ne è sopravvissuto nessuno.

Sono tutti quanti, ora, a gridare e berciare perché bisogna fare qualcosa. Ma sentiteli. Dopo che in Italia, ogni anno, sul lavoro muoiono 1500 persone.... (continua)
O cara moglie stasera ti prego
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 5/1/2008 - 22:19
Downloadable! Video!

Leonard Cohen: Bird On The Wire

Questa è invece la traduzione italiana che Franco Senia ha fatto sul suo blog il 4 gennaio 2008. A me questa canzone era servita per "augurare un buon 2007"; mal me n'è incolto, almeno a me stesso. Che il neo-uccellosulfilo Senia sappia portare miglior fortuna, speriamo. E' l'augurio che gli faccio, che faccio a me stesso...e a tutti. Guardate che vi ho visti con le mani sui coglioni! Ma chissà che con un'immagine meno romantica e più a presa di culo non funzioni...[RV]
UN UCCELLO SU UN FILO
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 5/1/2008 - 19:30
Downloadable! Video!

Paolo Pietrangeli: Contessa

Paolo la tua Contessa è e rimane unica anche dopo 40 anni, mi ha fatto tornare indietro nel tempo quando nel 74/75 ancora si cantava la tua canzone nei cortei studenteschi e noi, giovani pieni di entusiasmo, cantandola avevamo, ancora li abbiamo, i brividi addosso.
Per me sei stato e sempre sarai un grande e la tua CONTESSA è inattaccabile e deve rimanere così nel tempo.
Ciao un abbraccio
massimo 5/1/2008 - 16:27
Video!

The Death of Stephen Biko

(1978)
Su Steve Biko si veda Biko di Peter Gabriel
La canzone si trova nell'album intitolato "Heroes"
Stephen Biko lay in shackles on a urine sodden mattress
(continua)
5/1/2008 - 14:29
Downloadable! Video!

God Save The Queen

comunque guardate che la vera anarchia si basa su due cose principali:
1)libertà
2)pace
mentre poi c'è quella moderna del punk che si è diffusa che è quella dei mitici SEX PISTOLS no future!!!!
spirito selvaggio 5/1/2008 - 12:44
Video!

Beau John

Beau John was a king in his own native land,
(continua)
5/1/2008 - 12:34
Downloadable!

My Son John

[1966]
Lyrics and musis by Tom Paxton
Testo e musica di Tom Paxton

"My Son John" is a moving song about a soldier who comes back home and can't even begin to describe what he's been through.
"My Son John" è una toccante canzone su un soldato che torna a casa e non riesce neppure a cominciare a descrivere quel che ha passato.
My son, John, was a good boy, and good to me.
(continua)
5/1/2008 - 12:21
Video!

Jimmy Newman

JIMMY NEWMAN
(continua)
5/1/2008 - 12:11
Video!

Tieniamente

Ricordavo male ... ERA infatti online anche quest'ulteriore versione.

Solo strumentale, senza cantato, allungata e rielaborata da Walter Savelli (per oltre vent'anni tastierista di Claudio Baglioni) in un arrangiamento comprensivo anche di "samples" dei brani Tutto il calcio minuto per minuto (1985) e Mille giorni di te e di me (1990); qui è eseguita - a quattro mani e due pianoforti - dallo stesso Savelli e da Claudio Baglioni nel dicembre 2005, in occasione dell'annuale raduno nazionale dei fans del cantautore romano.
Alberta Beccaro 5/1/2008 - 00:38
Downloadable! Video!

Let Us Praise The Masters Of Slow Death

4 gennaio 2008
LODIAMO I PADRONI DELLA MORTE LENTA
(continua)
4/1/2008 - 18:41
Downloadable! Video!

Symphony Of Destruction

bellissima...

-_-°MaRtA°-_-
4/1/2008 - 15:56

La terra che non c'è

DDR!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
sta canzone è fighissima poi cm seconda voce c'è cippa il massimo!!!!!!!!!!!!!!
kikka 4/1/2008 - 14:47
Downloadable!

El tren blindado

anonimo
È conosciuta anche con il titolo di "Anda Jaleo".
Ronda è una città Andalusa, in provincia di Malaga; città di toreri e banditi, per lungo tempo isolata, si trova al centro di un paesaggio di imponente e stupefacente bellezza. La città stessa è molto bella e particolare, vi invito a darci un'occhiata.
I CONTRABBANDIERI DI RONDA
(continua)
inviata da Maria Cristina 4/1/2008 - 12:37
Video!

Borghesia

BURGHESIJE
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 4/1/2008 - 09:21

Ninna nanna

[2005]
Testo e musica di Paolo Pietrangeli
Album: "Ignazio"
Ninna nanna dormi poco
(continua)
inviata da Luigi Piccioni 4/1/2008 - 08:55
Downloadable! Video!

Auschwitz (Canzone del bambino nel vento)

Ottimo lavoro, ragazzi !!!!!
Paolo 3/1/2008 - 23:00
Video!

Let's Not Shit Ourselves (To Love And To Be Loved)

Eccoci qua. Posso avere un rullo di tamburi per cominciare questa maledetta canzone?
(continua)
inviata da mr. Jack 3/1/2008 - 14:51
Downloadable! Video!

Zangra

Paroles et Musique: Jacques Brel, 1962
Nell’album “Les Bourgeois




Canzone ispirata al romanzo "Il deserto dei Tartari" di Dino Buzzati, pubblicato nel 1940 (prima traduzione francese del 1949)

(Bernart Bartleby)
Je m'appelle Zangra et je suis lieutenant
(continua)
inviata da Alessandro 3/1/2008 - 10:16
Downloadable!

Le colonel

[1958]
Parole di Jacques Brel
Musica di Gaby Wagenheim (1918-), compositore, arrangiatore e direttore d’orchestra.
Nell'album intitolato “Au printemps”

(B.B.)
Colonel, faut-il,
(continua)
inviata da Alessandro 3/1/2008 - 10:14
Video!

Sing

CANTATE
(continua)
inviata da Kiocciolina 3/1/2008 - 05:59
Downloadable! Video!

Champ d'honneur

Credo sia un brano dall'album "Y'a pas d'amour" del 2000.
Il sito del gruppo è questo: http://lessalesmajestes.free.fr/
Ci sono anche i testi...

Versione francese di In Flanders Fields (come segnalato da Vanni)
Je suis tombé ce matin
(continua)
inviata da Alessandro 3/1/2008 - 00:38
Downloadable!

Il giorno dell'eguaglianza

anche io sono contro la guerra noi tocca lotare per fare finire la guera e anche lapena di morte
nicolatoppo 2/1/2008 - 17:08
Downloadable! Video!

Il disgelo

Testo e musica di Francesco Guccini

Dall’album del 1967 “Per quando noi non ci saremo” dei Nomadi, una delle poche vere voci musicali italiane che hanno cercato di tradurre i sogni della rivolta giovanile dell’epoca partiti dagli USA di Bob Dylan e di Joan Baez.

E che fossero voci vere lo dimostra il fatto che i Nomadi, necessariamente modificati nel loro organico, restano ancora oggi uno dei pochi gruppi italiani ancora validi.
Quando il sole ritornerà nel cielo
(continua)
inviata da i.fermentivivi 2/1/2008 - 16:33
Downloadable! Video!

Salvatore Giuliano

[2000]
Testo di Luca Mirti
Musica di Luca Mirti e Marco "Schuster" Lastrucci
Album: "Ad un passo dal cielo"

Una canzone molto controversa dei Del Sangre, che inseriamo dopo che sono tornati, almeno per una volta, ad eseguirla in pubblico lo scorso 28 dicembre a Arcola (SP), su esplicita richiesta di un personaggio di eccezione che "è venuto da Torino per sentirla": Giorgio Olmoti. La canzone è preceduta da una necessaria introduzione di Franco Senia, del quale riportiamo anche un commento comparso il 25/09/2007 sulla mailing list "Fabrizio":


Il confine sugli scogli...
Di Franco Senia, 25 settembre 2007.

Il mio amico Luca Mirti ha scritto una canzone, un capolavoro, che però oramai i Del Sangre non cantano più. "Salvatore Giuliano" è una canzone che definire "scomoda" è poco! E' una canzone sul bandito Giuliano e, credo, gli sia stata suggerita dalla visione di film (non quello di... (continua)
Lo sguardo nel sole che spacca la terra a metà
(continua)
inviata da CCG/AWS Staff 2/1/2008 - 16:08
Downloadable! Video!

Lyndon Johnson Told the Nation

Scaricabile dal sito ufficiale
GEORGE W. TOLD THE NATION
(continua)
2/1/2008 - 14:43
Video!

Sta mane quì

Il testo è ripreso da Foru Corsu.
Cinqu'ore di matina
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 2/1/2008 - 13:49




hosted by inventati.org