Lingua   
Lista semplice
Mostra filtri
Lingua
Percorso
Data

Prima del 2007-2-1

Rimuovi tutti i filtri
Downloadable! Video!

Il Pescatore



PAGINA IN CORSO DI REVISIONE - Traduzione in corso di controllo e revisione.
THIS PAGE IS CURRENTLY BEING REVISED - Translation in course of checking and revision.
PAGE EN COURS DE REVISION - Traduction sous contrôle et revision.


Come assai "educatamente" segnalatoci in un italiano assai approssimativo da tale signora o signorina Nicoleta, questa traduzione è di "pessima qualita". Poiché ho segnalato talvolta la medesima cosa per traduzioni altrui, è mio dovere segnalarlo anche per una mia traduzione. Faccio quindi appello ad eventuali amiche o amici dalla Romania, oppure a conoscitori più approfonditi della lingua rumena, di volere intervenire per fare avere una traduzione corretta. Grazie. [RV]
PESCARUL
(continua)
1/2/2007 - 23:47
Video!

V tom roce pitomém [Žoldnéři]

Magyar nyelvre fordította Tömösközi Csaba
Da: www.nohavica.cz-tól
ZSOLDOSOK
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 1/2/2007 - 22:19
Downloadable! Video!

Danse Macabre

Przekład Magdaleny Domaradzkej
da/z: www.nohavica.cz
DANSE MACABRE
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 1/2/2007 - 20:48
Video!

Když mě brali za vojáka

WHEN I WAS DRAFTED AS A SOLDIER
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 1/2/2007 - 20:43
Downloadable! Video!

Canción para Vieques

[2001]
Obra Colectiva / Opera Collettiva
Autores/Autori: Tito Auger/Ricky Laureano

Interpretes/Interpreti:

Silvio Rodríguez
Joan Manuel Serrat
Pablo Milanés
Mercedes Sosa


The US Navy bombing tests and military practice on the island of Vieques, Puerto Rico, has ended. On May 1,2003, citizens in Vieques celebrated the first day in over 60 years without a US Navy bombing run.

Puerto Ricans of Vieques objected to the US Navy's presence across many other ideologically divisive issues regarding the US. Until recently, the US Navy owned over two-thirds of Vieques. When the US bought this land in the 1940s, many families and farmers were forced out of their homes and off their lands to make way for military exercises, which began in 1947.

Bush announced that the Navy would leave Vieques in June 2001, and it is widely accepted that it was the success of the protest movement that led to... (continua)
Cuenta una Isla su historia
(continua)
inviata da Adriana e Riccardo 1/2/2007 - 18:19
Downloadable! Video!

The Green Fields Of France (No Man's Land)

La notorietà di questa canzone è veramente immensa. A volte con qualche risvolto poco simpatico, anche se non certamente per sua colpa. Ad esempio, il premier britannico Tony Blair, coautore della guerra in Iraq, nel 1997 regalò una copia incorniciata del testo di No Man's Land/The Green Fields of France ad una bambina di Belfast che gli aveva scritto a proposito del conflitto nordirlandese, dicendole che era "la sua poesia pacifista preferita". Immaginatevi voi il guerrafondaio che ha mandato a morire non solo i suoi soldati, ma che ha contribuito alla distruzione ed alla morte di un paese intero, parlare di pacifismo. Come dire: l'ipocrisia non tocca mai il fondo. La notizia proviene dall' edizione francese di Wikipedia, alla voce "Eric Bogle".
Riccardo Venturi 1/2/2007 - 16:35
Video!

Ohio

Version française d'après "La Coccinelle-Traduction de Chansons"
OHIO
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 1/2/2007 - 16:22

O Vicenza, tu sei benedetta

E ci risiamo. Svegliatosi dal suo lungo sonno, il bieco Scocciante si rifà vivo oggi per parlarci nientepopodimeno che della vicenda di Vicenza (cambio di consonante). La conosciamo tutti quanti: il governo Berlusconi obbedisce a un diktat firma un accordo con gli USA per l'ampliamento della base di Vicenza, con minacce di trasferirla altrove rinunciando così al famoso "indotto", e malgrado le proteste della popolazione locale il governo del Vaticano di "centrosinistra" presieduto da Prodi conferma la cosa, nonostante l'opposizione di una cosiddetta "sinistra radicale" che tanto, lo sappiamo, "troverà l'accordo". Che dire? Cambiano governi e governicchi, ma la storia è sempre quella. Colonia siamo, e colonia rimaniamo. E menomale che tra i fautori della "santa alleanza" con Washington ci sono fior fiore di "nazionalisti" con tanto di tricoloroni! Lo Scocciante, quindi, dedica a tutti costoro questa piccola rielaborazione di O Gorizia, tu sei maledetta, adattata ai nostri tempi ed a questa vicenda. Mala tempora currunt!
La mattina del venti gennaio
(continua)
1/2/2007 - 14:46
Downloadable! Video!

Vitti na crozza

La pagina è stata totalmente ristrutturata e riattribuita grazie alle informazioni provenute da Michelangelo Verso Jr. Cogliamo ancora una volta l'occasione per ringraziarlo.
Riccardo Venturi 1/2/2007 - 11:20
Downloadable! Video!

Nella mia ora di libertà

stupenda.. un mito
1/2/2007 - 09:48

L'incontro Nixon-Mao

"Piazza Marino, poeta contadino"; si fa presto a bollare di ingenuo un testo popolare come questo, perché ancora nel 1972 (anno presumibile di composizione, dato che il famoso incontro tra Nixon e Mao con la "politica del ping-pong" è proprio di quell'anno) i cantastorie andavano davvero per le piazze dei nostri paesi, in Emilia, in Toscana e altrove. E' la grande storia del mondo filtrata nelle ultime vestigia della società rurale, con la speranza della "fine delle guerre" e con una specie di fiducia incondizionata nei "capi del mondo". Si sa purtroppo bene che non è stato così e che i "capi del mondo" a tutto pensano fuorché a far finire le guerre. Ma un testo come questo va letto in un'ottica differente, quella della gente che ha sempre avuto bisogno di una speranza, di non pensare sempre e comunque al peggio. [RV]
parlato
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 31/1/2007 - 23:58
Downloadable!

La Pace nel Vietnam

Il testo è stato trascritto all'ascolto dall'archivio MP3 del Gruppo Emiliano di S.Giovanni in Persiceto (BO). Per l'argomento trattato, la canzone deve risalire a circa il 1973. E' qui interpretata dalla cantastorie Lina Boldrini; Marino Piazza interviene recitando.
Introduzione recitata da Marino Piazza:
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 31/1/2007 - 23:30
Video!

Bombed Last Night

anonimo
Canto di trincea della I guerra mondiale.
Da Trench Songs.
Bombed last night, and bombed the night before.
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 31/1/2007 - 22:37

Far, Far From Wipers

anonimo
Una breve "strofa di trincea" cantata dai soldati inglesi sulla Somme durante la I guerra mondiale ("Wipers" è la città belga di Ypres, da cui prese nome il gas paralizzante detto ancora oggi "yprite", usato per la prima volta proprio nelle battaglie presso quella città). Era cantata sull'aria di "Sing Me To Sleep".
Far from Wipers, I long to be,
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 31/1/2007 - 22:33

Bosko and Admira

Canzone su Admira e Boško, i due innamorati uccisi nel 1993 sul ponte Vrbanja a Sarajevo mentre cercavano di fuggire dalla guerra (si vedano anche Admira e Boško e De l'autre côté du pont)
Testo reperito su questa pagina.


Short Description of Song
A tune about the Romeo & Juliet of Sarajevo.

Long Description of Song
A ballad that tells the love story of Bosko & Amdira - the Romeo & Juliet of Sarajevo. The spirited music serves to emphasize the tragedy of their murders, and the failure of the warring religions.

Story Behind the Song
Admira & Bosko were lovers in war-torn Sarajevo. They were targeted because they were of differing religions. They were killed because they loved each other more than they loved God, a capital offense. A totally unique message and song.


He prayed to Jesus, she prayed to Allah
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 31/1/2007 - 17:13
Downloadable! Video!

Le parole incrociate

January 31, 2007
See the translation notes
CROSSWORD PUZZLE
(continua)
31/1/2007 - 16:27
Downloadable! Video!

Per due innamorati

31 janvier 2007
POUR DEUX AMOUREUX
(continua)
31/1/2007 - 15:28
Downloadable! Video!

Lipe cvatu

[1986]
Testo di Goran Bregović

I Bijelo Dugme ("Bottone bianco"), fondati da Goran Bregović, sono stati probabilmente la rock band più celebre della Jugoslavia unita. Si sciolsero nel 1989, poco tempo prima della dissoluzione della Jugoslavia. Questa loro canzone non è propriamente una canzone contro la guerra, e contro quella stupida guerra in particolare (che non era ancora iniziata, ma di cui già si vedevano i prodromi); ma è una canzone di fine. Nella pagina dedicata a Admira e Boško, i due innamorati (lui serbo, lei musulmana) uccisi assieme nel maggio 1993 mentre tentavano di fuggire, sotto il ponte di Vrbanja a Sarajevo, questa canzone è loro associata e dedicata. Sullo stesso ponte, vorrei ricordarlo, fu ucciso un volontario italiano di "Beati i costruttori di pace", durante una manifestazione contro la guerra; assieme a lui, che lo vide morire, c'era Pierluigi Ontanetti.
Ljeto ide, kako si mi ti
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 31/1/2007 - 14:59
Downloadable! Video!

Sueños

Sueño libertad para todos los que están
(continua)
inviata da Eric Anderson 31/1/2007 - 11:05
Downloadable! Video!

Selfish Man

Flogging Molly usually dedicates this song to Bush at their concerts.
I don't eat I just devour, everyone in every hour
(continua)
31/1/2007 - 11:00
Downloadable! Video!

Come è profondo il mare

[1977]
Testo e musica di Lucio Dalla
da "Come è profondo il mare"


Rileggendo dopo tanto tempo il testo di questa canzone, ci sarebbe da inserirla in quel particolare "percorso" che non si farà mai, quello delle "grandi dimenticanze"...

"L'esordio del Dalla paroliere non potrebbe essere più felice. Come è profondo il mare (1977), infatti, sfodera un attacco folgorante: "Siamo noi, siamo in tanti, ci nascondiamo di notte per paura degli automobilisti, dei linotipisti. Siamo i gatti neri, siamo pessimisti, siamo i cattivi pensieri, e non abbiamo da mangiare...". Finalmente consapevole dei propri mezzi espressivi, Dalla si rivela autore sensibile e fantasioso, mescolando idealismo politico e sentimenti, eccentricità e humour.
Come è profondo il mare è un disco di storie quotidiane a sfondo autobiografico, di cani randagi braccati e di anime perse. Un racconto scandito da una varietà di... (continua)
Siamo noi, siamo in tanti, ci nascondiamo di notte
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 31/1/2007 - 10:59
Downloadable! Video!

Screaming At The Wailing Wall

So God how come every wrong's been done?
(continua)
inviata da Eric Anderson 31/1/2007 - 10:59
Downloadable!

Corso Buenos Aires

[1977]
Testo e musica di Lucio Dalla
Da "Come è profondo il mare"

L'esordio del Dalla paroliere non potrebbe essere più felice. "Come è profondo il mare" (1977), infatti, sfodera un attacco folgorante: "Siamo noi, siamo in tanti, ci nascondiamo di notte per paura degli automobilisti, dei linotipisti. Siamo i gatti neri, siamo pessimisti, siamo i cattivi pensieri, e non abbiamo da mangiare...". Finalmente consapevole dei propri mezzi espressivi, Dalla si rivela autore sensibile e fantasioso, mescolando idealismo politico e sentimenti, eccentricità e humour.
"Come è profondo il mare" è un disco di storie quotidiane a sfondo autobiografico, di cani randagi braccati e di anime perse. Un racconto scandito da una varietà di ritmi e stili: il blues, il rock, il soul, lo stomp, la ballata melodica. E' un disco più accessibile, ma ancora denso di richiami allegorici. Il mare della title track,... (continua)
“Io non ho visto niente, non ho visto la sua faccia. Passavo di qua, con mia moglie andavo a caccia..”
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 31/1/2007 - 10:34
Downloadable! Video!

El niño soldado

Sono nato dove non c'era niente
(continua)
inviata da VALENTINA 31/1/2007 - 00:56

Cantu per Nelson Mandela

[1987]
Album: Trà talle è radiconi

Il testo è ripreso da Paroles de chansons Corses.
À la fin di la so terra
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 30/1/2007 - 23:43

Quant'ella n'hè morta ghjente

[2002]
Album: Tavagna canta Malcolm Bothwell

Il testo è ripreso da Paroles de chansons Corses.
Quant'ella n'hè morta ghjente
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 30/1/2007 - 23:37
Downloadable!

Se questo è un uomo

English version by Riccardo Venturi
30 gennaio / January 30, 2007
IF IT IS A MAN
(continua)
30/1/2007 - 22:58

Lady Ass [Sono una donna, so' anche un po' unta]

Era un po' di tempo che il malèfico Riccardo Scocciante non si faceva vivo, e già pensavamo (inver con un sospiro di sollievo) che fosse emigrato chissà dove; quand'ecco che, patatràc, la mia povera casella di posta mi ha rigurgitato il seguente messaggio, che, ohimé, mi trovo costretto a riprodurre integralmente:

"Senti un po', te, antiguerra, stasera mi è venuto di scrivere una canzoncina su una fascista di merda gentile signora, vedova di un noto boia uomo politico italiano. Questa signora, sempre vestita come uno spaventapasseri con la diarrea elegantemente e truccata in modo che farebbe caà uno stegosauro assai sobrio, si vede spesso in salotti buoni, trasmissioni tivvù, pogrom, deportazioni di ebrei, articoli per "La Difesa della Razza", raduni di massacratori repubblichini, mitingh di fascioni vari, eccetera; perché allora non dedicarle qualche verso carico di tritolo affetto, segno... (continua)
Sono una donna, so' anche un po' unta,
(continua)
30/1/2007 - 19:40

Beal Feirste

1995
Sintineddi

Per introdurre questa canzone diciamo soltanto che "Beal Feirste" (propriamente: Béal Féirste) è il nome gaelico di Belfast. Il testo è ripreso da Paroles de chansons Corses.
Un ghjornu per furtuna scalai in questi lochi
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 30/1/2007 - 18:14

Campesino

Album: Franchendu issu passu [1997]

Il testo è ripreso da Paroles de chansons Corses.
Ti mandu quì issa letteruccia
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 30/1/2007 - 18:04

Sarajevo

[2001]
Album: D'ìsule esiliati

Il testo è ripreso da Paroles de chansons Corses
Qui, lu frombu di cannoni
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 30/1/2007 - 17:45
Downloadable!

L'orrida bestia

Album: Ab Eternu [1992]

Il testo è ripreso da Paroles de chansons Corses.
Antenati impiccati
(continua)
inviata da Adriana e Riccardo 30/1/2007 - 16:57
Video!

U partigianu (U cantu di i partigiani)

[2001]
Testo: I Chjami Aghjalesi
Lyrics: I Chjami Aghjalesi
Paroles: I Chjami Aghjalesi

Musica: Sul motivo della canzone popolare russa По долинам и по взгорьям [Per vallate e per colline], inno della resistenza anarchica ucraina di Nestor Makhno (più nota come La Makhnovtchina)
Music: To the tune of the Russian folksong По долинам и по взгорьям [Through Valleys and Hills], hymn of the Ukrainian anarchist Resistance led by Nestor Makhno (best known as Makhnovtchina)
Musique: Sur l'air de la chanson populaire russe По долинам и по взгорьям [Par vallés et par collines], hymne de la Résistance anarchiste ukraïnienne de Nestor Makhno (mieux connue comme La Makhnovtchina)

Album: I vinti cinque baroni


I Chjami Aghjalesi
[i 'ʧami aʤa'lezi]

Alain Nicoli (oghje smaritu)
Mai Pesce
Saveriu Luciani
Camellu Albertini
Patriziu Croce
Petru Fondacci
Tonì Pesce
Francescu Pesce

In questa... (continua)
Trà li mughji è li silenzii
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 30/1/2007 - 16:17

Misericordia

[1983]
Album: Sempri Libartà

Testo ripreso da Paroles de chansons corses
O misericordia tremu
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 30/1/2007 - 15:54
Downloadable! Video!

Protest Song

Versione francese da La Coccinelle-Traduction de Chansons. Sono stati corretti numerosi errori di ortografia.
CHANSON DE PROTESTATION
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 30/1/2007 - 15:09
Downloadable! Video!

Imagine

ITALIANO / ITALIAN [3] - Piccaredda/Limiti
Versione di Piccaredda/Limiti
Interpretazione di Ornella Vanoni

La "versione" di Ornella Vanoni (che fu poi interpretata anche da Wess e Dori Ghezzi (in versione "maschile" e "femminile"). Le virgolette sono d'obbligo in questo caso: riportiamo infatti quanto scritto da Alberto Truffi in Musica e memoria:

Ebbene sì, anche la grande cantante Ornella Vanoni ha interpretato una traduzione di fantasia, per giunta di un super classico, la canzone del secolo XX, secondo più o meno tutte le classifiche e i sondaggi fatti nel 1999, vale a dire "Imagine" di John Lennon. L’album era “Un gioco senza età” del 1972 e la spericolata versione italiana era di Piccaredda e Paolo Limiti (proprio lui, il noto presentatore specializzato in programmi-nostalgia, in precedenza apprezzato paroliere).
Il testo originale, come noto un inno alla libertà da tutte le costrizioni... (continua)
IMMAGINA CHE
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 30/1/2007 - 14:50
Downloadable! Video!

Chitarre contro la guerra

MILLE CHITARRE CONTRO LA GUERRA
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 30/1/2007 - 10:55

La pauvreté

30 gennaio 2007
LA POVERTA'
(continua)
30/1/2007 - 10:01
Downloadable! Video!

Porcherie/La jeunesse emmerde le front national

Ciao Lorenzo,

e bene che hai fatto a segnalare la parzialità di certe schede su Wikipedia Italia... sembra quasi che quando si parla di Wehrmacht, Luftwaffe, SS ecc. il freddo tecnicismo predomini assolutamente su ogni altra considerazione... e parlo di considerazioni storiche e non ideologiche!!! E' come se oggi si parlasse delle battaglie sostenute dagli United States Marines Corps nella provincia irachena di Al Anbar in termini di mostrine, medaglie, protagonisti e armi utilizzate ed eroismi vari senza dire, per esempio, che ad Haditha i nostri "eroi" massacrarono decine di civili inermi per vendicare l'uccisione in combattimento di un graduato, facente parte per giunta di un esercito di occupazione...
E' come se parlassimo della recente avventura israeliana in Libano semplicemente come di un grave errore sul piamo tattico-strategico che sta costando molto alla dirigenza israeliana... (continua)
Alessandro 30/1/2007 - 00:17

Kein Krieg

Kinderhände malen Bomben auf ein Blatt Papier
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 29/1/2007 - 23:56
Downloadable!

Terroriststämplar

29 gennaio 2007
COMPLOTTI TERRORISTICI
(continua)
29/1/2007 - 22:57
Downloadable! Video!

Johnny I Hardly Knew Ye

anonimo
Molto bella, fà riflettere su quello che la guerra è : una porcheria! L'avevo già sentita sul film "Il dottor Stranamore" ma con la pubblicità della Seat mi sono interessato di più.
Grazie a tutti!
(Fabio)

Nel "Dottor Stranamore" viene suonata una versione strumentale, che probabilmente si riferisce a "When Johnny Comes Marching Home", la versione americana (anche se, ovviamente, la musica è la stessa - leggi l'introduzione).
(Lorenzo)
29/1/2007 - 18:56




hosted by inventati.org