Lingua   
Lista semplice
Mostra filtri
Lingua
Percorso
Data

Prima del 2007-10-5

Rimuovi tutti i filtri
Downloadable! Video!

Para la libertad

[1972]
Dall'album "Miguel Hernández"

Il testo è una poesia di Miguel Hernández, El herido ("Il ferito") parte II, contenuta nella raccolta El hombre acecha (1939).
La poesia è dedicata ai feriti che combattevano per la Repubblica ("El Herido - Para el muro de un hospital de sangre").



Non entro nel merito della storia della guerra civile spagnola. Non ne so abbastanza.
Registro però che la chiesa cattolica ha sollevato alla dignità degli altari centinaia di martiri della ferocia repubblicana durante quel conflitto (479 i canonizzati fino al pontificato di Wojtyła compreso e ben 498 - in un'unica soluzione, nel giorno dell'anniversario della Marcia su Roma - da Ratzinger nel 2007). Dal canto suo, il governo del laico Zapatero ha cercato di sradicare il culto di Franco, ancora molto diffuso in Spagna, imponendo la rimozione dai luoghi pubblici di ogni statua o monumento che lo raffiguri... (continua)
Para la libertad sangro, lucho y pervivo.
(continua)
inviata da Maria Cristina 5/10/2007 - 19:00
Downloadable! Video!

Ludlow Massacre

[1944]
Lyrics and music by Woody Guthrie
Testo e musica di Woody Guthrie


The Ludlow Massacre
From en.wikipedia

The Ludlow massacre pertains to the violent deaths of 20 people during an attack by the Colorado National Guard on a tent colony of 1,200 striking coal miners and their families at Ludlow, Colorado in the U.S. on April 20, 1914. These deaths occurred after a day-long fight between strikers and the Guard. Two women, twelve children, six miners and union officials and one National Guardsman were killed. In response, the miners armed themselves and attacked dozens of mines, destroying property and engaging in several skirmishes with the Colorado National Guard.

This was the bloodiest event in the 14-month 1913-1914 southern Colorado Coal Strike. The strike was organized by the United Mine Workers of America (UMWA) against coal mining companies in Colorado. The three biggest mining... (continua)
It was early springtime when the strike was on,
(continua)
inviata da Marcia Rosati 5/10/2007 - 18:33
Downloadable! Video!

A Hard Rain's A-Gonna Fall

Korean version from this blog
한국 번역 이 blog에서
에 해당하는 글1 개
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 5/10/2007 - 03:23
Video!

C'era un ragazzo che come me amava i Beatles e i Rolling Stones

(fornisce anche un link diretto al video YouTube)
나처럼 비틀즈와 롤링 스톤즈를 좋아하던 한 소년이 있었지
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 5/10/2007 - 03:13
Downloadable! Video!

In A World Gone Mad

한국 번역 이 페이지에서
미쳐가는 세상
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 5/10/2007 - 02:58
Downloadable! Video!

Brigante se more

Bellissima anzi ottima discussione, almeno qualcuno si accorge che prima dei piemontesi eravamo uno dei popoli più sviluppati in europa con la prima ferrovia italiana(la Napoli-Portici) un livello industriale maggiore del nord italia e un fondo economico invidiabile a molti stati europei e soprattutto avevamo un re che parlava napoletano ed era molto vicino al popolo, anche se nelle zone più limitrofe esisteva il latifondo come ci dimostra il Gattopardo ma i piemontesi non sono certo venuti per togliercelo. ho fatto questa lunga premessa per dire che voglio credere che il testo di Brigante se more sia scritto da Eugenio Bennato ma non bisogna dimenticare il retroterra culturale di questo cantante e sopratutto i luoghi in cui ha vissuto. Secondo me questa canzone non è altro che l'epilogo di una minuziosa ricerca nei comportamenti, nelle tradizioni, negli usi e costumi del popolo meridionale.... (continua)
4/10/2007 - 23:05
Video!

Have You Forgotten

I hear people sayin'. We Don't need this war.
(continua)
inviata da Brittany Lynn Paral 4/10/2007 - 21:01

Adamello

anonimo
Testo tratto da Questa pagina
Adamello Adamello Adamello,
(continua)
inviata da Silva 4/10/2007 - 17:08
Video!

La mauvaise réputation

Da Beppe come Brassens - Storie di gente per male


BEPPE CHIERICI

Non si considera un cantante: “Il canto e la musica fanno parte del mio bagaglio di artista, sono un mezzo, a volte un'esigenza, per esprimere certe cose.”

E' collaboratore per lunghi anni della Televisione Svizzera Italiana con emissioni settimanali per adulti “I canti dei menestrelli”, “I Canti del vino”, “I canti dell'amore” e per bambini per i quali crea Prunella e Baracco, due personaggi che faranno epoca in tutta la Confederazione Elvetica.

E' il primo a tradurre, interpretare e registrare in italiano gran parte delle canzoni del suo amico Georges Brassens , il grandissimo poeta-chansonnier francese.

Incide inoltre alcuni long-play di canti popolari italiani e francesi. E' autore di canzoni per bambini, il C D “II paese dei bambini con la testa” è sul mercato discografico da più di trent'anni.

Lettera autografa... (continua)
LA CATTIVA REPUTAZIONE
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 4/10/2007 - 11:27
Video!

Ballade des gens qui sont nés quelque part

LA BALLATA DELLA GENTE CHE È DI QUALCHE PARTE
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 4/10/2007 - 11:14

Sera jugoslava

Testo di Claudio Ravasi
Musica di Renato Franchi e l'Orchestrina del Suonatore Jones
Album: "Sogni e tradimenti"
Testo ripreso dal Deposito

Ierina Dabalà - nina.5@tin.it | Anche questa, come quella segnalata prima, è tratta dall'album "Sogni e tradimenti" di www.suonatorejones.it Canzone di Renato Franchi, da un testo di Claudio Ravasi. Oltre al testo, trovo molto bella la musica. Noi Donne in Nero di Varese abbiamo fatto avere il CD (e la traduzione della canzone)alle Donne in Nero Bosniache, quelle con cui siamo in contatto. Per quanto riguarda lo spartito o gli accordi, se siete interessati, rivolgetevi sempre a Renato Franchi: martafra@libero.it
Dai Balcani all'Occidente ci han pensato poco o niente
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 4/10/2007 - 11:02
Downloadable! Video!

Bloody Sunday

SANGUINOSA DOMENICA
(continua)
inviata da simona 3/10/2007 - 21:06

Ciro Lenzi: La Lungavia (Clara guarda la luna)

[2007]
Testo e musica di Ciro Lenzi
Album: Canzoni da cortile

Ancora dalla serata di ieri sera a San Salvi, quella della Maremma dei Delsangre. Ciro Lenzi è un ragazzo di Montecatini Terme, che non avevo la fortuna di conoscere. E ribadisco la fortuna. Dice di se stesso, dalla sua pagina MySpace:

“Visse Scrisse E sperò che le cose che scrisse Durassero più del tempo che visse.” Il 14 aprile 2007, giorno del suo trentesimo compleanno, Ciro Lenzi tornò a casa dal lavoro e scrisse il suo epitaffio. Fino a quel momento, aveva suonato per una decina d’anni in vari gruppi musicali, passando da chitarrista ritmico in un gruppo blues (Big Mama Blues Band) a rapper in un duo hip hop (Altrolato), con una breve parentesi come batterista in un gruppo rock (Arcano). Il tutto rigorosamente da autodidatta. Negli ultimi 5 anni aveva cantato e suonato la chitarra nei Malegria (www.myspace.com/bandamalegria),... (continua)
Sono terre di confine, sono strade di briganti
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 3/10/2007 - 21:04
Downloadable!

Cynicism Or Truth

[2007]

Da/From: "Ten War Songs"

Lyrics and music by Dean Omori
Testo e musica di Dean Omori


Why we lie

I am Dean Omori, Artist and father of two little boys. This whole thing is dedicated to the art of protest and why it is that we as people seem unable to raise adequate concerns to the reasons we are at war. How easily today we roll over, how easily we accept what is so obvioulsy wrong at the behest of those who control us and at the same time appear to have so little respect for our voice. How simply we accept what our political figures are forcing us into, resigned to the notion that a democracy runs largely on our leathargy and the superiority of the few. We as a nation are blooded in a war and its atrocities in the name of peace and god and beneath the intellectual radars of politicians hidden agendas. Yet I think it is precisely when we believe we as people are powerless to act... (continua)
I’m here just trying to find reason
(continua)
inviata da daniela -k.d.- 3/10/2007 - 20:37
Downloadable!

Why We Lie

[2007]

Da/From: "Ten War Songs"

Lyrics and music by Dean Omori
Testo e musica di Dean Omori


Why we lie

I am Dean Omori, Artist and father of two little boys. This whole thing is dedicated to the art of protest and why it is that we as people seem unable to raise adequate concerns to the reasons we are at war. How easily today we roll over, how easily we accept what is so obvioulsy wrong at the behest of those who control us and at the same time appear to have so little respect for our voice. How simply we accept what our political figures are forcing us into, resigned to the notion that a democracy runs largely on our leathargy and the superiority of the few. We as a nation are blooded in a war and its atrocities in the name of peace and god and beneath the intellectual radars of politicians hidden agendas. Yet I think it is precisely when we believe we as people are powerless to act... (continua)
These are the policies of make-believe
(continua)
inviata da daniela -k.d.- 3/10/2007 - 20:32
Downloadable!

Baghdad Crusade (The Investment)

[2007]

Da/From: "Ten War Songs"

Lyrics and music by Dean Omori
Testo e musica di Dean Omori


Why we lie

I am Dean Omori, Artist and father of two little boys. This whole thing is dedicated to the art of protest and why it is that we as people seem unable to raise adequate concerns to the reasons we are at war. How easily today we roll over, how easily we accept what is so obvioulsy wrong at the behest of those who control us and at the same time appear to have so little respect for our voice. How simply we accept what our political figures are forcing us into, resigned to the notion that a democracy runs largely on our leathargy and the superiority of the few. We as a nation are blooded in a war and its atrocities in the name of peace and god and beneath the intellectual radars of politicians hidden agendas. Yet I think it is precisely when we believe we as people are powerless to act... (continua)
It’s midnight at the oasis and nobodies here
(continua)
inviata da daniela -k.d.- 3/10/2007 - 20:28
Downloadable! Video!

Motorizzati a piè

Riporto qui il testo della canzone trovato su youtube, ci sono parecchie differenze, ma penso che sia una variante della solita canzone
MOTORIZZATI A PIÈ
(continua)
inviata da Silva 3/10/2007 - 15:32
Downloadable! Video!

Soldado de papel

Hay un lugar donde no hay sol,
(continua)
inviata da Marcia Rosati 3/10/2007 - 12:17
Video!

Ballade des pendus [Épitaphe Villon]

Vi mando sul mio blog dove è stato da poco immesso l'MP3 della "Ballata degli impiccati" nella versione di Fabrizio de André e da dove è possibile scaricarlo.
POETI MALEDETTI - 03 (RAFFRONTI IIa)
Adriano Stellica 2/10/2007 - 12:38
Downloadable! Video!

Muži s padáky

chi ha avuto il coraggio di inserire i testi di Daniel Landa in un sito del genere? Landa era un naziskin e adesso è un cantante da quattro soldi che canta le canzoni di Kryl per fare soldi
(ja)

Calmo, calmo. Non conoscendo il percorso di questo tizio, ci sembrava che la canzone fosse da inserire dato che la abbiamo reperita su un sito ceco di canzoni contro la guerra. Grazie per la segnalazione utilissima, sicuramente la faremo ancora meglio presente, ma non è questione di "coraggio" bensì di mancata conoscenza del personaggio. Saluti! [RV]
1/10/2007 - 20:10
Downloadable! Video!

Canción para luchar

[2001]
Letra : León Gieco - Música: Luis Gurevich
Parole : León Gieco - Musica: Luis Gurevich
Lyrics : León Gieco - Music: Luis Gurevich
Paroles : León Gieco - Musique : Luis Gurevich
Vortoj : León Gieco - Muziko: Luis Gurevich
Album: Bandidos rurales



Non è, davvero non è un "caso" se questa canzone proviene dallo stesso album de La memoria. Il resto, come sempre, León Gieco lo dice da sé. [RV]
Canción para cantar
(continua)
inviata da Marcia Rosati 1/10/2007 - 12:04
Downloadable!

Continentes en silencio

[1978]
Letra y música: León Gieco
Parole e musica: León Gieco
Lyrics and music: León Gieco
Paroles et musique: León Gieco
Vortoj kaj muziko: León Gieco
Album: Album IV
Quiero gritar muy fuerte y que entiendan
(continua)
inviata da Marcia Rosati 1/10/2007 - 10:58
Downloadable!

Fallen Marines' Hymn

From the halls of Montezuma, to the shores of Tripoli,
(continua)
inviata da Ronald Mulero 1/10/2007 - 02:47
Video!

Il muro

1993
dall'album "CONTRO", pubblicato dopo la scomparsa del grande Augusto, pacifista per eccellenza.
Portavi la chitarra sulle spalle come un fucile,
(continua)
inviata da Enzo & Roberto Oliva/Garfield '93 30/9/2007 - 12:01
Video!

Flowers of Filastin

Album: Al Mukawama (2003)
Sto cercando di trovare le parole, ho bisogno di parole
(continua)
inviata da adriana 30/9/2007 - 09:16
Downloadable! Video!

The retribution

da "Al Mukawama" 2002
Il primo lavoro post 99 Posse di Luca Persico, composto dopo un viaggio in Oriente, contiene anche "The retribution", questo grido di battaglia contro la guerrigliera politica presidenziale statunitense.
Fire fi the whitehouse
(continua)
inviata da Garfield '93/Roberto Oliva 29/9/2007 - 20:32
Video!

La historia esta

[1979]
Palabras y música: León Gieco
Parole e musica di León Gieco

Questa canzone è l'ennesimo invito di León a prendere coscienza della situazione, a fare qualcosa, a non lasciare che la storia ci passi accanto e si scriva con il sangue delle persone che la pensano diversamente dal governo, ovviamente fu proibita durante la dittatura militare. [MR]

Racconta León Gieco stesso che, nell'inverno del 1980 il generale Montes, tipico esponente della dittatura militare argentina dell'epoca, lo fece convocare all'improvviso nel suo ufficio del I Corpo dell'Esercito. Alle 7 di mattina, con un vestito prestato dal suo amico Oscar Moro, che gli stava grande, si presentò all'ufficio del generale, che lo minacciò senza tanti preamboli: "Se lei canta ancora questa canzone, "La historia esta", le faccio saltare le cervella io stesso". Nemmeno trent'anni dopo il generale Montes è una dimenticata molecola... (continua)
Alguna vez sentiste en un espacio
(continua)
inviata da Marcia Rosati 29/9/2007 - 18:46
Downloadable! Video!

Pitzinnos in sa gherra

straordinaria... senza tempo ritmi e musicalità. è impossibile stancarsi di ascoltarla e leggere la traduzione mentre la si ascolta la impreziosisce. indimenticabile...
PIERANTONIO 29/9/2007 - 18:39
Downloadable!

Los Guardianes de Mugica

[2005]
Letra : León Gieco - Música: Luis Gurevich
Parole : León Gieco - Musica: Luis Gurevich
Lyrics : León Gieco - Music: Luis Gurevich
Paroles : León Gieco - Musique : Luis Gurevich
Vortoj : León Gieco - Muziko: Luis Gurevich
Album: Por favor, perdón y gracias

Canzone dedicata a Carlos Mugica, prete cattolico assassinato durante la dittatura militare in Argentina, e a tutte le persone che come lui, si prodigano per far sì che i quartieri più poveri ricevano sostegno e le persone meno agiate possano vivere dignitosamente.
Los Guardianes de Mugica è il nome di una banda di "murgueros" della Villa 31 che si batte per i diritti delle persone che vivono in quel quartiere.


De murgueros y murga...

Secondo Wikipedia la murga è una forma di teatro di strada che coniuga musica, danza e recitazione, molto vicina alla tradizione della giocoleria, con una forte connotazione satirica e parodistica.
La... (continua)
Los guardianes de Mugica bajan de lo alto
(continua)
inviata da Marcia Rosati 29/9/2007 - 17:54
Video!

Gimme Hope Jo'anna

Nuovi schiavi del mondo
di Desmond Tutu
(Traduzione di Guiomar Parada)

Oggi la maggior parte del Terzo Mondo è tenuta in ostaggio da una schiavitù altrettanto orribile, nelle sue conseguenze devastanti, di quella del passato. La maggior parte del Terzo Mondo è stremato sotto il peso del più invalidante e stremante debito internazionale. Le statistiche sono impressionanti: in Etiopia 100.000 bambini muoiono ogni anno di malattie facili da prevenire, mentre il governo spende per ripagare il debito quattro volte quello che spende per la spesa sanitaria. Spesso ci è difficile capire le statistiche e gli giriamo le spalle. E' tutto così impersonale. Proviamo a personalizzarlo un poco. Immaginate il vostro piccolo, non vaccinato contro il morbillo o la difterite, che lentamente si spegne davanti ai vostri occhi senza che voi possiate fare alcunché, perché non ci sono medicinali a disposizione.... (continua)
29/9/2007 - 16:58
Video!

Che il Mediterraneo sia

è una canzone meravigliosa ,sa trasportarmi nel mondo passato delle grandi navigazioni ,ma nello stesso tempo colgo il fascino e la bellezza del nostro mediterraneo
teresa,84 29/9/2007 - 10:47
Downloadable! Video!

Le Déserteur

GENOVESE / GENOESE - Paolo Bosso / Buio Pesto


Versione genovese di Massimo Bosso (2006). Dall'album Palanche del gruppo Buio Pesto.

A Genoese version by Massimo Bosso. Recorder in the album Palanche ("Money") by the band Buio Pesto.
O DISERTÔ
(continua)
inviata da adriana 29/9/2007 - 10:30
Video!

InDifferenze

Testo di S. Parigi/Kaballà
Musica di S. Parigi

InDifferenze
Passano gli schiavi
(continua)
inviata da Silva 28/9/2007 - 16:03
Video!

Los chacareros de Dragones

El fantasma de Canterville - 1976

Canzone dedicata a Victor Jara
Allá donde todo aquel septiembre
(continua)
inviata da Marcia Rosati 28/9/2007 - 11:50
Percorsi: Víctor Jara
Downloadable! Video!

Lili Marleen [Lied eines jungen Wachtpostens]

WUNDERBAR!!! Sehr schön!!!
Albert 27/9/2007 - 23:29
Downloadable! Video!

Симфония нp. 13 "Бабий Яр" / Symphony no. 13 "Babi Yar" / Sinfonia n° 13 "Babi Yar"

Cari amici, sto leggendo un libro molto interessante (non so perchè, ma mi ricorda alcuni politici di destra attuali!), nel quale ho trovato una testimonianza che mi ha molto colpito; non resisto alla voglia di farvela conoscere. Vedete voi se vale la pena inserirla, in questa pagina o in un'altra.

«Moennikes e io andammo direttamente alle fosse. Nessuno pensò di impedircelo. A questo punto udii provenire da dietro una collinetta di terra vari colpi di fucile in rapida successione. Le persone scese dai camion, uomini, donne e bambini di ogni età, su comando di un SS, che impugnava una frusta o uno scudiscio, dovettero spogliarsi e deporre i propri effetti in luoghi prestabiliti, le scarpe divise dagli abiti e dalla biancheria. Il mucchio della calzature comprendeva, da quel che ho visto, da ottocento a mille paia, e c’erano grandi mucchi di biancheria e di abiti. I deportati si spogliavano... (continua)
Renato Stecca 27/9/2007 - 22:46
Video!

Stop that train

da NA99 10° (2001)

con il ritornello sulla musica di Five Hundred Miles
L'ultima canzone dei 99 Posse, "Stop that train", usa la metafora del treno per parlare di guerra e globalizzazione.
Scritta al ritorno dalla "Marcia Per La Dignità Indigena" in Messico contiene una parte di un discorso tenuto dal subcomandante Marcos dell'EZLN.
Stop that train vulimm saglì
(continua)
inviata da Garfield '93 (Roberto Oliva) 27/9/2007 - 20:41
Downloadable! Video!

What A Wonderful World

luigi sei un imbecille,anzi di piu,un ignorante..come puoi dire che questo pezzo fa skifo..non c'è altra musica,altra melodia che emoziona piu di questa..
freak 27/9/2007 - 17:18
Downloadable! Video!

Manifiesto

MANIFESTO
(continua)
inviata da polo 26/9/2007 - 20:44
Video!

Yo pisaré las calles nuevamente

Santiago, lettera dall'altro 11 settembre

di Alessandro Portelli
da il manifesto del 13 Settembre 2007

L'altro 11 settembre a Santiago sembra una giornata come tutte le altre. C'è il sole, è quasi primavera. Un giornale dice che per sicurezza le università più turbolente oggi stanno chiuse. Ma per chilometri e chilometri nelle strade commerciali del centro la gente va per fatti suoi, negozi e passeggiate. Non ci sono manifesti né altri segni. Si avvicina il 18 settembre, grande festa nazionale, e lungo weekend di ponte.
A tre isolati dalla Moneda, il palazzo del governo dove fu assassinato Allende, incrocio un piccolo corteo: bandiere rosse, della pace, arancioni, slogan (uniti possiamo, uniti vinciamo). Dietro di loro, la polizia chiude le transenne: non si passa, alla Moneda non si può avvicinare nessuno. Polizia dappertutto, dovunque transenne. Intorno, zona pedonale e negozi, ordinaria... (continua)
26/9/2007 - 17:52
Video!

Valzer lento

Una nuova rivista dedicata alla canzone d'autore: "Musica & Parole"

Riportiamo il comunicato stampa della nascita di questa nuova rivista che vanta tra le sue firme alcuni amici e collaboratori di questo sito, come Antonio Piccolo e Paolo Talanca (ci agganciamo a questa canzone di Pierangelo Bertoli, a cui il secondo numero della rivista dedica uno speciale)

Diretta da Mario Bonanno ed edita dalla Bastogi, la nuova rivista colpisce per gli approfondimenti colti e l'attenzione alla migliore canzone italiana.
Retrospettive da non perdere su Guccini e il '77

L'editrice Bastogi annuncia la nascita di Musica & Parole. Quadrimestrale di storie, tracce, temi della canzone d'autore italiana, ideato e diretto dal giornalista musicale Mario Bonanno.
All'interno di un panorama editoriale sempre più affollato da pubblicazioni di settore proiettate verso il glamour o comunque espressioni... (continua)
Lorenzo Masetti 26/9/2007 - 10:06
Video!

L'Elefante Bianco

Beh, Venturik... buon compleanno!
Per te questa canzone del buon Demetrio (da "Crac!" del 1974), che mancava (magari anche questa come Extra) alle CCG/AWS.
Non so se calzi a pennello, ma comunque è molto bella.
Corri forte ragazzo, corri
(continua)
inviata da Alessandro 25/9/2007 - 21:54
Video!

Guai a chi ci tocca

da “Guai a chi ci tocca” (1995)

Disco del supergruppo nato dalla fusione (temporanea) dei Bisca con i 99 Posse
Come un bullone che va dritto al suo bersaglio
(continua)
inviata da Roberto Oliva 25/9/2007 - 21:16

The Rifle And The Song (To Victor Jara)

IL FUCILE E LA CANZONE
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 25/9/2007 - 15:01




hosted by inventati.org