Lingua   
Lista semplice
Mostra filtri
Lingua
Percorso
Data

Prima del 2006-1-14

Rimuovi tutti i filtri
Downloadable! Video!

Where Have all the Flowers Gone

CATALANO/CATALAN/CATALAN [2]
David Vidal Triay



A rigore, Què n'heu fet, de les flors? di David Vidal Triay avrebbe dovuto essere inserita come canzone autonoma. E' sì basata, palesemente, sia sulla struttura testuale e lirica di Where Have all the Flowers Gone, ma la musica è differente ed anche il testo non è certamente una “traduzione” o “versione” in senso stretto della canzone originale. La si potrebbe definire un “derivato” in lingua catalana effettuato nel 2001 (nel suo album di esordio, Argila, dal cantautore, folklorista e filologo menorchino di nascita (David Vidal Triay è nato a Es Migjorn Gran, sull'isola balearica di Minorca, il 24 gennaio 1974). [RV]

QUÈ N'HEU FET, DE LES FLORS?
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 14/1/2006 - 23:05
Video!

Flowers of Peace

A free Russian version available at this page
МИРА СВЕТЛЫЕ ЦВЕТЫ
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 14/1/2006 - 19:20

El hijo del granadero

Testo ripreso da "La musica dell'Altra Italia".
Yo no tengo vente años,
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 14/1/2006 - 18:34
Video!

Nel bene e nel male

[1995]
Daniele Fossati - Cristiano de André
Album: "Sul confine"



Canzone scritta da due "figli d'arte". Nella primitiva raccolta delle CCG, al n° 467, era stata erroneamente inserita come "Sul confine", che è invece è il nome dell'album. [CCG/AWS Staff]
Passerà questo tempo indeciso
(continua)
14/1/2006 - 12:49

Doina Haşului [Doina delle celle H]

[1931]

Dopo molti anni, grazie a un commento di Bernart Bartleby che ha riaperto questa vecchia pagina del 14 gennaio 2006 (appartiene ancora a quelle dello “sgabuzzino di Friburgo”, per intendersi), si è deciso di vedere se, per caso, in Rete adesso fosse presente il testo originale. Se n'è riuscito a trovare soltanto alcuni lacerti, disiecta membra per dirla nello stile del “Nome della Rosa”, da questa pagina, dalla quale è stato evinto anche il reale titolo della doina: Doina Haşului, ovvero “Doina della H” (haş è il nome rumeno della lettera H). Per il resto sembra essersi dissolta, e le ragioni sono ovvie: ai rumeni non fa nessun piacere, in generale, ricordare canti e qualsiasi cosa sia legato al regime comunista, e lo si può capire. Nella pagina di riferimento i versi sono riportati in ordine sparso, e qui ci si è occupati di disporli perlomeno nell'ordine esatto, desunto dalla... (continua)
Frunză verde-a fost odată
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 14/1/2006 - 12:49

Coples tiraes peles ventanes de la Cárcel Modelo d'Uviéu polos presos del 34

Ancora un canto rivoluzionario ispirato alla repressione del movimento degli scioperi rivoluzionari del 1934 nelle Asturie, ad opera delle truppe del generale Francisco Franco. Il canto è sull'aria de La bella Lola. Soltanto il titolo è in dialetto asturiano (significa: "Strofe fatte passare dalle finestre del carcere modello di Oviedo dai prigionieri del '34"); il testo è in castigliano. Lo riprendo da questa pagina.
Cuando en Octubre en toda España
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 14/1/2006 - 12:20

Corrido del estudiante

Ancora un canto sulla repressione del movimento studentesco messicano nel 1968 da parte delle truppe e della polizia del governo messicano, che terminò con la strage di Tlatelolco del 2 ottobre 1968. Si veda anche Corrido de la represión estudiantil del 26 de julio di Judith Reyes. Il testo è ripreso da "La musica dell'altra Italia".
Del día 26 de julio
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 14/1/2006 - 11:30

Chant de Breendonck

[1942]
Chant de la Résistance belge
Canto della resistenza belga
Belgian resistance song

Canzone rimasta a lungo senza il testo originale. È stato finalmente reperito da Alessandro il 27 gennaio 2009 qui. [CCG/AWS Staff]

Roccaforte militare nei pressi di Anversa, Breendonck (propriamente Breendonk in lingua neerlandese) venne utilizzata fin dall'inizio dell'occupazione tedesca (maggio 1940) come campo di concentramento per i colpevoli di attività politiche contro l'invasore. Vi vennero internati anche gli ebrei, fino al 1942, quando fu aperto il campo di Malines, loro riservato.

Mentre i fascisti locali, capeggiati da Léon Degrelle da G. De Clercq, si misero immediatamente a disposizione dell'invasore tedesco e del governo collaborazionista di Von Falkenhausen, grazie anche all'estrema debolezza e all'indecisione della Corona, le forze migliori del paese organizzarono la resistenza... (continua)
Sous les coups et dans la misère
(continua)
inviata da Alessandro + CCG/AWS Staff 14/1/2006 - 11:22

Thank Christ For The Bomb

(1970)
In 1914 a war began, a million soldiers lent a hand,
(continua)
14/1/2006 - 11:15

Mein Vater wird gesucht

Hans Drach
[1936]
Testo di Hans Drach
Musica di Gerda Kohlmey


Nei primi anni del III Reich, diversi antifascisti tedeschi avevano trovato rifugio a Praga. Nel 1936, Hans Drach scrisse un testo sulla persecuzione e sull'uccisione di suo padre da parte delle SA naziste. La melodia fu composta da Gerda Kohlmey.

In den ersten Jahren des Dritten Reiches hatten antifaschistische Emigranten in Prag Zuflucht gefunden. 1936 schrieb Hans Drach den Text über die Verfolgung und Ermordung des Vaters durch die SA. Gerda Kohlmey komponierte die Melodie.
Mein Vater wird gesucht,
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 13/1/2006 - 23:52
Downloadable! Video!

Thank God For The Bomb

Album: "The Ultimate Sin" (1986)
Like moths to a flame
(continua)
13/1/2006 - 19:19
Video!

Oh Lord, Dont Let Them Drop That Atomic Bomb On Me

Album "Oh Yeah" (1961)

Una canzone surreale: credo che Mingus non volesse che la bomba atomica fosse lanciata su nessuno, ma qui chiede al Signore che non sia lanciata "su di ME".

Surreale quanto si vuole, ma in fondo Mingus ha dato qui voce alla nostra voce più interna, alla famosa "vocetta" che dice: sì, d'accordo, che non cada su nessuno 'sta bomba, ma soprattutto che io possa salvare la pellaccia mia, ché non ho che questa e mi sta dimolto cara...[RV]
Oh Lord, Dont Let Them Drop That Atomic Bomb On Me
(continua)
13/1/2006 - 19:09
Downloadable!

Йист

[1998]
Dall'album На краю

La canzone è in lingua cecena. Il testo originale che da oggi siamo in grado di inserire proviene da Teptar.com. La traduzione russa che è stata effettuata dagli stessi Bekxan nel loro sito ufficiale.

mp3
Саца а йист йоцуш, некъ бина велир.
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 13/1/2006 - 09:57
La prima canzone sulle guerre di Cecenia nelle CCG/AWS: Баллада о Чечне (Ballata sulla Cecenia) di Ljudmila Bondar'. Sulle canzoni dedicate alle guerre cecene è stato appena istituito un apposito percorso.
Riccardo Venturi 13/1/2006 - 08:37

Un attimo di pace

Oggi io non ho proprio voglia
(continua)
inviata da alessio forza salernitana!!!! 12/1/2006 - 23:01
Video!

Ratna pjesma

Il titolo della canzone significa: "canzone di guerra". Verrà inserita una traduzione non appena possibile.
Prolaze mi ispred nosa
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 12/1/2006 - 18:41
Video!

Rat

Canzone il cui titolo significa "Guerra" (o "La guerra"). Verrà inserita una traduzione non appena possibile.
Testo ripreso da:
http://www.tekstovi.com/5952/ateisti/rat.html
Bio je rat, bile su sjene
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 12/1/2006 - 18:12
Le Déserteur tradotto in greco antico da Riccardo Venturi: una prima assoluta delle CCG, che vuol'essere anche un omaggio alla cultura e alla lingua dell'Antica Grecia.
Lorenzo Masetti 10/1/2006 - 20:17

Monsieur le président

Bonjour Lorenzo,

Bonne année,

Je ne vois ton message qu'aujourd'hui.
Je peux volontiers t'envoyer les paroles de la caravelle et d'algérie, mais donne- moi ton adresse email, en m'écrivant depuis mon site.

En attendant, meilleures salutations.
Olivier Mottet
Olivier Mottet 10/1/2006 - 19:13




hosted by inventati.org