Lingua   
Lista semplice
Mostra filtri
Lingua
Percorso
Data

Prima del 2005-5-18

Rimuovi tutti i filtri

Station Chile

[1975]
Testo e musica di Franz-Josef Degenhardt
Und wieder versteckt
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 18/5/2005 - 23:08

Lullaby zwischen den Kriegen

[1984]
Testo e musica di Franz-Josef Degenhardt
Nimm meine Faust und wünsch dir was.
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 18/5/2005 - 23:04

Das Ereignis am Mondfalterfluß im Mai 1968

[1969]
Testo e musica di Franz-Josef Degenhardt
Das war bei Da Nang am Mondfalterfluß.
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 18/5/2005 - 23:03

Im Krieg

Poesia di Andreas Gryphius
[1636]
Musica di Franz-Josef Degenhardt

Un'introduzione a questa poesia musicata è fornita dallo stesso Degenhardt prima dell'inizio del canto.
Während des NATO-Krieges gegen Jugoslawien, als Bomben das Land zerstörten, dem man Menschenrechte bescheren wollte, unter anderen der Rudolf Scharping, mit dem ich noch in Mutlangen gegen NATO-Raketen demonstriert habe, da las ich noch einmal in Texten von Andreas Greif, der sich Gryphius nannte. Andreas Gryphius schrieb während des 3Ojährigen Krieges, 1636, dieses Gedicht:
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 18/5/2005 - 23:00
Video!

Inka Lied [El Condor pasa]

[1992]
Testo e musica di Franz-Josef Degenhardt
Simon & Garfunkel haben einen Schnulzentext gemacht auf das Lied El Condor Pasa. Aber das ist ein altes Inkalied und hat eine lange Geschichte. Die geht so:
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 18/5/2005 - 22:50

Diesmal Grenada

[1983]
Testo e musica di Franz-Josef Degenhardt

Una canzone dedicata a un'invasione USA che forse pochi si ricorderanno: quella della piccola isola caraibica indipendente di Grenada, dove si era instaurato un regime di tipo socialista che preoccupò evidentemente a tal punto lo Zio Sam da fargli decidere un intervento armato per "restaurare la democrazia" nel proprio giardino di casa. Correva l'anno 1983.
Immer wieder das gleiche Muster:
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 18/5/2005 - 22:47
Downloadable!

Danse Allemande

[1973]
Testo e musica di Franz-Josef Degenhardt
Dann glüht noch die Asche
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 18/5/2005 - 22:44
Video!

Befragung eines Kriegsdienstverweigerers

[1966]
Testo e musica di Franz-Josef Degenhardt

Viene mantenuta nel testo la Kleinschreibung originaria. La Kleinschreibung, vale a dire scrivere i sostantivi con l'iniziale minuscola (come in tutte le lingue) ha in Germania una tradizione molto più antica della Großschreibung, cioè lo scrivere i sostantivi con l'iniziale maiuscola (pratica corrente da soltanto un paio di secoli). [RV]
also sie berufen sich hier pausenlos aufs grundgesetz
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 18/5/2005 - 22:42
Downloadable! Video!

La guerre de '14-'18

WELTKRIEG NR. 1
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 18/5/2005 - 22:38
Downloadable!

Väterchen Franz

[1967]
Dall'album omonimo
Testo e musica di Franz-Josef Degenhardt

"In questa canzone straordinaria e lunghissima c'è tutta la storia della Germania del dopoguerra, fino all'esplosione che precedette il 1968. Per certi versi 'Väterchen Franz' è una di quelle cose che più ha contribuito alla rivolta studentesca in Germania, che è stata anche e soprattutto la rivolta contro la rimozione che i tedeschi avevano operato del nazismo e della sua folle guerra contro il mondo. 'Väterchen Franz', cioè Degenhardt stesso, cronista tanto preciso quanto considerato 'ubriacone' da chi non voleva sentire, ci parla di tutta una Germania di emarginati e del tentativo di reprimerli, reprimendo così definitivamente una storia ed una colpevolezza. Il 1968 ha fatto sì che ciò non accadesse."
Wolf Biermann, da questa pagina


VÄTERCHEN FRANZ
Der Liedermacher Franz Josef Degenhardt wird Siebzig

Es ist still... (continua)
He, Väterchen Franz,
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 18/5/2005 - 22:31

Friedenskanon: Nach dieser Erde

anonimo
[XVI secolo]

Il "Canone della Pace" dal libro dei canti e dei salmi della chiesa luterana tedesca. E' possibile, anche se non dimostrata, l'attribuzione diretta a Martin Lutero.
Il testo è riportato in grafia modernizzata.
Nach dieser Erde wäre da keine,
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 18/5/2005 - 22:01
Downloadable! Video!

Friedenslied

[1950]
Testo di Bertolt Brecht
Musica di Hanns Eisler
Friede auf unserer Erde!
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 18/5/2005 - 21:55
Downloadable! Video!

Ich bin Bundeswehrsoldat

Testo e musica di Mike Krüger.
Ich hab' 'n großes Zimmer, 'n Garten und 'n Flur
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 18/5/2005 - 21:47
Downloadable! Video!

Corpo a corpo

Album: Terrestre (2005)
Stanco di vedere le parole che muoiono
(continua)
inviata da adriana 17/5/2005 - 18:18
Downloadable! Video!

La logica del profitto

2004
Occhio!
Cos'è che rende schiavi tutti gli esseri umani?
(continua)
inviata da adriana 17/5/2005 - 17:14
Video!

Il mio miglior inganno (Baghdad Baghdad)

La guerra è proprio là fuori
(continua)
inviata da adriana 17/5/2005 - 16:38

Lippe-Detmold eine wunderschöne Stadt

anonimo
La melodia è ripresa da una canzone del 1842 e si ha quindi una datazione abbastanza precisa.
La città di Detmold era la capitale del libero stato della Lippe. Il principato di Lippe, risalente al XII secolo, fu suddiviso in tre linee dinastiche, ridotte a due nel 1613 per estinzione di una di esse. I due principati superstiti, Lippe-Detmold (o semplicemente Lippe) e Schaumburg-Lippe (così detto per aver ereditato nel 1640 la contea di Schaumburg) confluirono separatamente nel Reich nel 1871. Per una storia più dettagliata, si veda la seguente pagina in italiano:

http://www.rbvex.it/europag/lippe.html

Il sito della città di Detmold (si noti che, nella presentazione, viene utilizzato proprio il titolo di questa famosa canzone popolare):

http://www.detmold.de/
Lippe-Detmold eine wunderschöne Stadt,
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 17/5/2005 - 02:17
Video!

Ich bin Soldat, doch bin ich es nicht gerne

anonimo
Probabilmente del XIX secolo.
Ich bin Soldat, doch bin ich es nicht gerne,
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 17/5/2005 - 02:14
Downloadable!

Zu Straßburg auf der Schanz (Der Schweizer)

anonimo
Proveniente da fogli volanti della fine del XVIII secolo. La melodia è probabilmente originaria della regione dell'Assia, anche se alcuni ne riportano come autori J.W.Lyra e Friedrich Stilcher.

Il testo che segue è riportato nel capolavoro di Clemens Maria von Brentano, "Des Knaben Wunderhorn".

Nato a Ehrenbreitstein [Coblenza] nel 1778, figlio di un mercante di origini italiane (Antonio Brentano, nato a Tremezzo sul Lago di Como) e di Maximiliane la Roche, amica di gioventù di Goethe. Negato per il commercio, tentò varie strade. Studiò scienze camerali a Halle, soggiornò nel 1798-1800 a Jena dove strinse amicizia con Achim von Arnim, che finì per sposare sua sorella, Bettina Brentano. Fu nel gruppo dei romanticisti di Jena, frequentatore anche lui di casa Schlegel. Sposò la scrittrice Sophie Mereau, di alcuni anni più anziana di lui, da cui ebbe tre figli che morirono tutti ben presto... (continua)
Zu Straßburg auf der Schanz,
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 17/5/2005 - 01:54
Video!

O König von Preußen

anonimo
[XVIII secolo]

Questa antica canzone popolare antimilitarista tedesca è divenuta uno dei cavalli di battaglia di Hannes Wader.

Nella discografia di Hein & Oss ("Soldatenlieder", 1973), dei Liederjan ("Live Aus Der Fabrik - Deutsche Volkslieder Aus 5 Jahrhunderten", 1976) e di Peter Rohland ("Lieder Deutscher Demokraten")

Hein & Oss, "Soldatenlieder"
(Bernart Bartleby)
O König von Preußen, Du großer Potentat
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 17/5/2005 - 01:47
Downloadable! Video!

Soldier's Song

Smoke was slowly rising as the night began to fade,
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 17/5/2005 - 00:37
Downloadable! Video!

Stop The Cavalry

[1980]
Lyrics by Jona Lewie
Testo di Jona Lewie
Music: Jona Lewie, freely based on Hugo Emil Alfvén's Swedish Rhapsody no. 1 and Wolfgang Amadeus Mozart's Rondo in D Major, K382
Musica: Jona Lewie, basata liberamente sulla Rapsodia Svedese n° 1 di Hugo Emil Alfvén e sul Rondò in Fa Maggiore K 382 di Wolfgang Amadeus Mozart.

"Stop The Cavalry" is a song written and performed by the musician Jona Lewie.

The song peaked at number three in the UK Singles Chart in December 1980, at one point only being kept from number one by two re-issued songs by John Lennon, who had been murdered on 8 December.

The song was never intended as a Christmas hit, but the line 'Wish I was at home for Christmas' as well as the brass band arrangements made it an appropriately styled song to play around Christmas time.

The song is set at the front during a British war, though references to cavalry, Churchill... (continua)
Hey, Mr. Churchill comes over here
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 17/5/2005 - 00:30
Video!

Too Long A Soldier

1988

From the album "Wide awake in Dreamland"
Written by: Neil Geraldo & Myron Grombacher

Dall'album "Wide awake in dreamland"
Scritta da Neil Geraldo e Myron Grombacher
We were the children of `45
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 17/5/2005 - 00:27
Downloadable! Video!

Old Soldier

[1978]
Testo e musica di Marc Cohn
Lyrics and Music by Marc Cohn
Listen Old Soldier
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 17/5/2005 - 00:22
Video!

In The Army Now

[1981]
Famosa nella versione degli Status Quo

This song from 1981 is a anti-Vietnam song. Original made by Bolland (two Dutch brothers who also produced "Rock me Amadeus" by Falco. It was later covered by Status Quo (and they made it a hit). "A vacation in a foreign land, Uncle Sam does the best he can". "Now you remember what the draftman said, nothing to do all day but stay in bed". "You'll be the hero of the neighbourhood, nobody knows that you left for good". "You've got your orders to shoot on sight, your finger's on the trigger, but it don't seem right". This song was from the album "The Domino Theory", a conceptalbum about the Vietnam war.

from this page
A vacation in a foreign land
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 17/5/2005 - 00:19
Downloadable!

Davide e Golia

da « 1 » (1992)

Vista la propensione supercattolica dei Genrosso, per questa loro "perla" -autentica insalatona mista preconfezionata a base di sessantotti, annidipiombi, discoteche, fasfùtti, tienanmenni, licei, cortei, omertà con una spruzzatine di davideggolìa- non è possibile altro commento: Gesummarìa! Santiddìo! Ci protegga lo Spiritossanto! Sant'Ignazio di Loyola fai finire questa squola scuola! Tanto più che, tutto sommato, hanno fatto a volte cosine assai migliori di questa. [CCG/AWS Staff]
Dopo il sessantotto e gli anni di piombo poi
(continua)
16/5/2005 - 23:20
Downloadable! Video!

Non venirmi a dire

da « Inspiration » (1989)
Che cosa porti in quella valigia
(continua)
16/5/2005 - 23:17
Downloadable!

La nostra chance

da « Inspiration » (1989)
Dover vivere in un'isola,
(continua)
16/5/2005 - 23:15
Downloadable! Video!

Le Déserteur

INGLESE / ENGLISH / ANGLAIS [4] - James Prescott



Versione inglese di James Prescott [1983], da Questa pagina. Si tratta di un adattamento cantabile, nel quale il Presidente viene sostituito, britannicamente, con Sua Maestà il Re.

English translation by James Prescott [1983], from This page. A very British singable adaptation in which the French president is replaced by His Majesty the King.

Version anglaise de James Prescott [1983], d'après Cette page. Il s'agit d'une version chantable très britannique, où le Président est remplacé par Sa Majesté le Roi.
THE DESERTER
(continua)
16/5/2005 - 22:23
Video!

Sarajevo

Parole e musica di Claudio Chieffo.
Quante volte ancora dovrò guardare
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 16/5/2005 - 19:26




hosted by inventati.org