Lingua   
Lista semplice
Mostra filtri
Lingua
Percorso
Data

Prima del 2005-10-20

Rimuovi tutti i filtri

Roof Of The World

bellissima
giovanna 20/10/2005 - 23:00
Video!

Nikita

(1985)
Lyrics by Bernie Taupin
Music by Elton John

The song Nikita appeared on the "Ice on Fire" album, which was released in 1985. It is the song that made me fall for Elton and his music! The song is about the old communist USSR and East Germany (the video was shot near the Berlin Wall in Germany) and how people were not free to do as they pleased. It's not about a particular person, just a general fictional story about how difficult it would be in those days for a Western man to be in love with a woman from the communist side of the world
(from Elton John FAQ)

*

Nikita è una canzone di argomento simile a Heroes di Bowie, un amore da un lato all'altro del muro di Berlino.
È interessante però notare che Nikita è un nome maschile in russo (ma non in francese) e, conoscendo il personaggio, credo che la cosa sia in qualche modo voluta.
Hey Nikita is it cold
(continua)
20/10/2005 - 21:35

Brother In Korea

Lou Osborne
[ca. 1950 - 1950's]

Lyrics as printed in "Jimmy Martin and the Osborne Bros. -- Sunny Mt. Boys" Songbook, 1950s, reprinted in liner notes, "Jimmy Martin and the Sunny Mountain Boys," Bear Family Records BCD 15 705-1 EI, 1994.

http://members.fortunecity.com/folkfred/korea1.html
It was on the 27th of November
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 20/10/2005 - 11:54
Downloadable! Video!

We Believe

NOI CREDIAMO
(continua)
inviata da Sabrina 19/10/2005 - 22:57

Lifebelt Washed Up On The Shore

[1940]
Lyrics as reprinted in Pete Seeger (ed.), Woody Guthrie Folk Songs, London, 1973, pp. 237-238.
© 1963 Ludlow Music Inc., New York, NY
http://www.geocities.com/Nashville/3448/lifebelt.html
I walked on my beach sand here today
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 19/10/2005 - 22:31
Downloadable!

The Blinding Of Isaac Woodard

[1946]
Lyrics by Woody Guthrie
To the tune of The Great Dust Storm by the same
Sull'aria di The Great Dust Storm dello stesso Guthrie

"I wrote this ballad on the 16th day of August in the year 1946, one block from the wreckage of the Atlantic Ocean, on the beach at Coney Island, New York." -Woody Guthrie.

Or this one I made up so's you wouldn't be forgetting what happened to this famous Negro soldier less than three hours after he got his Honorable Discharge down in Atlanta....
(I sung this Isaac Woodard song in the Lewisohn Stadium one night for more than 36,000 people, and I got the loudest applause I've ever got in my whole life. This song is a long song, but most of the action is told in Isaac's own words. I made this ballad up because we'll need lots of songs like this one before we win our fight for racial equality in our big free United States.)
Woody Guthrie, as quoted in... (continua)
My name is Isaac Woodard, my tale I'll tell you;
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 19/10/2005 - 21:28

Belt Line Girl

[1942]
Testo di Agnes "Sis" Cunningham
Lyrics by Agnes "Sis" Cunningham

Sull'aria di The Danville Girl
To the tune of The Danville Girl

Sung to the tune of "Danville Girl," Cunningham's "Belt Line Girl" offered solace to all the "Rosie the Riveters" working in America's defense plants.

Lyrics as recorded by THE ALMANAC SINGERS, New York, NY, c. Feb 1942, and reprinted ibid., p. 104.
ORIGINAL ISSUE: "DEAR MR. PRESIDENT," Keynote K-305-B (KEYNOTE ALBUM 111), 1942.
[AGNES "SIS" CUNNINGHAM, solo vocal]

http://www.geocities.com/Nashville/3448/belt.html
I stood on the station platform
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 19/10/2005 - 21:17
Video!

Old Man Atom [Atomic Talking Blues]

[1945]
Lyrics and music by Vern Partlow
Testo e musica di Vern Partlow

Probably the best known song to emerge from the Los Angeles office [of "People's Songs of California"] was Vern Partlow's Atomic Talking Blues or Old Man Atom. In 1958 Partlow recalled the song was inspired by a story assignment for The Los Angeles Daily News.
"I was assigned to interview various atomic scientists who visited the city to speak about the atom bomb ... I met with them and talked with them and I became a little alarmed, too. at what they were saying. And I agreed with them that something new had happened in the world -- something that would he with us a long time.
They said that if the atomic question were not settled amicably, the failure to do so might be heralded to the universe in the appearance of a bright new star. I think possibly they were right.
And so one evening I decided maybe there could... (continua)
Well, I'm gonna preach you a sermon 'bout Old Man Atom,
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 19/10/2005 - 21:01

Willie Has Gone To The War

[1863]
Testo e musica di Stephen Collins Foster
Lyrics and music by Stephen Collins Foster

http://members.fortunecity.com/folkfred/willie.html
The bluebird is singing his lay,
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 19/10/2005 - 20:41

Off To War I'm Going

anonimo
Canzone popolare della guerra civile americana (1860-1865). Interpretata, tra gli altri, nel 1928 dai Carolina Twins (Gwen Foster e Dave Fletcher), di cui rappresentò un cavallo di battaglia.

"Although [Gwen] Foster was widely recorded -- both on his own and as a member of several groups -- little of his history is known... After leaving the [CAROLINA] TAR HEELS, Foster recorded with... Dave Fletcher, one of the original members of the Four Yellowjackets. These were credited to 'Fletcher and Foster' -- Gennett, and 'The Carolina Twins' -- Victor...
Gwen Foster's importance lies not in some great ability to create original songs, but in his innovation and improvisation in dealing with basically traditional material, and his fine musicianship...
Another waltz from the Carolina Twins. Probably this one dates back top the American Civil War. The Song is interesting because Fletcher and Foster have added a yodel which would never have been present in more traditional versions."

http://members.fortunecity.com/folkfred/off.html
I hear the whistle blowing;
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 19/10/2005 - 20:37
Downloadable! Video!

The Soldier's Sweetheart

[1927]
Testo di Jimmie Rodgers
Lyrics by Jimmie Rodgers
http://members.fortunecity.com/folkfred/sold.html

Sull'aria di Once I Had A Sweetheart
To the tune of Once I Had A Sweetheart
[==> Joan Baez Ballad Book, Vol. I]


© 1927 Peer International Corporation
Lyrics as reprinted in Dorothy Horstman, Sing Your Heart Out, Country Boy, New York, NY, 1976, p. 282-283

MRS. CARRIE RODGERS: "A pal of Jimmie's, Sammie Williams, told his sweetheart good-bye and went to France -- to be killed in action. So before the war was over, Jimmie found time to pick out words and air to his first composition, a sentimental song.... From the first his railroad buddies liked the song, and the young fellows in Meridian who were his boon companions liked it. With banjo, guitar, uke, they hung around the all-night places or strolled the streets playing and singing Jimmie's song along with 'Sweet Adeline'... (continua)
Once I had a sweetheart,
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 19/10/2005 - 16:57
Video!

Christians At War

John F. Kendrick
[1916]
Testo di John F.Kendrick
Lyrics by John F.Kendrick

Sull'aria di Onward, Christian Soldier
To the tune of Onward, Christian Soldier

Pubblicata per la prima volta nel numero di marzo 1916 del "Little Red Songbook" degli International Workers of the World [IWW]

Testo ripreso da
Lyrics available at
http://members.fortunecity.com/folkfred/christia.html
Onward, Christian soldiers! Duty's way is plain;
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 19/10/2005 - 16:42

The Battle Hymn Of Lt. Calley

[1971]
Testo di Julian Wilson e James M.Smith
Lyrics by Julian Wilson and James M. Smith

Sull'aria di The Battle Hymn Of The Republic
To the tune of The Battle Hymn Of The Republic

Si veda anche Everybody's Got A Right To Live di Pete Seeger.

Una canzone che, forse, qualcuno potrà trovare sconcertante in questa raccolta; personalmente la trovo assolutamente rivoltante. Ma, in questo caso, è forse bene lasciarla a testimonianza di quale fosse l'atmosfera che esisteva negli Stati Uniti ai tempi della guerra nel Vietnam, dove anche un assassino come il tenente Calley poteva trovare giustificazione (al solito con il pretesto degli "ordini eseguiti"; un pretesto utilizzato costantemente, ad esempio dai nazisti colpevoli degli eccidi di civili durante la II guerra mondiale). Giustificazione che poteva spingere qualcuno anche a scrivere canzoni ributtanti come questa. Che lasciamo, qui, a... (continua)
SPOKEN INTRO:
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 19/10/2005 - 16:13

After The Bomb

The biggest war has ended
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 19/10/2005 - 15:56
Downloadable! Video!

After The War

So many came before you,
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 19/10/2005 - 15:53
Downloadable! Video!

Partigiani fratelli maggiori

Testo di Michele L.Straniero
Musica di Fausto Amodei

Nel repertorio anche del Gruppo Pane e Guerra.
Partigiani che adesso cantate,
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 19/10/2005 - 15:04
Downloadable! Video!

The National Anthem

Ancora un brano dei neppure troppo ermetici Radiohead. Il più inquietante "Inno Nazionale" che sia mai stato composto (a parte l'hendrixiano "Star Spangled Banner"): è incluso nell'album "Kid A" del 2000...

"Ognuno
Ognuno è così vicino
Ognuno ha paura"

e poi il senso dell'incombenza della morte, "It's holding on".
Everyone
(continua)
inviata da Alessandro 19/10/2005 - 11:14

Jackaroe

anonimo
dal volume "Joan Baez, Ballate e folksongs"
Newton Compton Editori, Roma 1977
pagina 97
JACKAROE
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 19/10/2005 - 03:08

We Grannies Work For Peace

To the tune of "The Farmer In The Dell"
http://www.geocities.com/raginggrannies/GrannySongs1.html
We Grannies work for peace
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 19/10/2005 - 02:46

Pile Up Those Bombs

Pile those bombs around me honey
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 19/10/2005 - 02:45
Downloadable! Video!

La colombe

English version by Alasdair Clayre, originally performed by Judy Collins, also sung by Joan Baez (in the album "Joan", 1967)
THE DOVE (LA COLOMBE)
(continua)
18/10/2005 - 22:34
Downloadable! Video!

Savaşa hiç gerek yok

Ringrazio entrambi per la squisita gentilezza dimostrata, e do loro il...benvenuto nella "grande famiglia" delle CCG!

Riccardo Venturi
NON C'E' BISOGNO DELLA GUERRA
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 18/10/2005 - 22:20
Pericolosissime terroriste: queste sono, per la polizia newyorkese, le "Nonne Incazzate", delle signore di una certa età che hanno formato un movimento che si batte contro la guerra in Iraq. Ieri, durante una manifestazione a Times Square in cui volevano...arruolarsi al posto dei nipoti, armate di deambulatori e stampelle, 18 di esse sono state bloccate dai solerti "tutori dell'ordine", arrestate, ammanettate e portate via sui cellulari. La più giovane delle arrestate ha 49 anni e la più anziana 90. Nessun commento. Siamo lieti di ospitare una "Nonna incazzata" nella nostra raccolta, Vicki Ryder.
Riccardo Venturi 18/10/2005 - 15:15
Downloadable! Video!

Fools Rule The World

Mighty man, do you know the names
(continua)
18/10/2005 - 11:18
Downloadable! Video!

You And Whose Army?

Le canzoni dei Radiohead sono spesso "ermetiche"... questa però mi pare piuttosto esplicita: "Voi e l'esercito di chi? Voi e i vostri amiconi. Dai, dai, Sacro Romano Impero! Venite, se volete. Potete prenderci tutti".
Come on, come on
(continua)
inviata da Alessandro 18/10/2005 - 11:00
Downloadable! Video!

Street Spirit

Questa canzone fu cantata dal leader dei Radiohead, Thom Yorke, al termine di un memorabile concerto della band a Berlino, concerto tenutosi in un giorno terribile: l'11 settembre 2001.
Yorke introdusse il brano con queste parole: "This is hoping that George Bush doesn't declare World War III..."
Rows of houses, all bearing down on me
(continua)
inviata da Alessandro 17/10/2005 - 17:49

17. Da nobis pacem, Domine

Da nobis pacem, Domine,
da pacem perdurare ;
Nam nullus est qui valide
pro nobis possit stare,
Quam tu, nostra spes et salus.
17/10/2005 - 17:27
Downloadable! Video!

Danse Macabre

MESSAGGIO PER RICCARDO VENTURI
Se non hai niente in contrario, aggiungerei l'ottima traduzione di Dance Macabre che hai fatto, al mio sito www.onice.vr.it/nohavica dove sto raccogliendo i testi tradotti di Jaromir Nohavica.
Sono in trepida attesa di tutte le altre traduzioni che riuscirai a trovare (o a tradurre, se conosci il ceco!?)
il mio indirizzo è aleolasz@inwind.it
Ciao
Alessandro 17/10/2005 - 15:13

In Guernica

A poem by Norman Rosten
Poesia di Norman Rosten
Read by Joan Baez
Letto da Joan Baez

Album: Baptism: A Journey Through Our Time [1968]

Una poesia di Norman Rosten (1914-1995), dall'album "Baptism: A Journey Through Our Time" (1968), che conteneva poesie lette e cantate da Joan Baez. Su quel che successe a Guernica riteniamo inutile dilungarci, la cosa dovrebbe essere ancora troppo nota -anche al giorno d'oggi- per doverne parlare. O forse no? Chissà. [CCG/AWS Staff]

A poem by Norman Rosten (1914-1995) from the album "Baptism: A Journey Through Our Time" (1968), including poems read and sung by Joan Baez. We wouldn't spend too much talking about what happened in Guernica, it should be still so much known, even nowadays, to deserve reminding. Or maybe not? Who knows. [AWS/CCG Staff]

In Guernica the dead children were laid out in order upon the sidewalk, in their white starched dresses, in their pitiful white dresses.
(continua)
16/10/2005 - 15:50
Downloadable! Video!

Dall'America

(1970)
Finalmente questo brano è divenuto disponibile - seppure con colpevole ritardo: appena cinque mesi prima della morte di Endrigo - su supporto CD, all'interno della doppia compilation "Sergio Endrigo '65-'73 - i 45 giri" pubblicata dalla Warner agli inizi del 2005

(Alberta Beccaro)
Caro amico Bob e amica Joan
(continua)
16/10/2005 - 15:12
Downloadable! Video!

A Song For David

(1970)
Words and music by Joan Baez

Dall'album / From the LP "(I Live) One Day at a Time"

Dedicated to Joan's husband, David Harris, at the time in prison as a conscientious objector.

Dedicata al marito di Joan, David Harris, al tempo in carcere come obbiettore di coscienza perché si era rifiutato di andare in Vietnam. Su David Harris vedi anche Fifteen Months.

Interpretata anche da Judy Collins nell'album "Whales and Nightingales" (1970)
In my heart I will wait
(continua)
16/10/2005 - 14:55

What Song Ever Stopped A War?

Copyright 2004 by Songbird Cooper
From/da Centre For Political Song

A song in which are mentioned a number of other antiwar songs..."Which song ever stopped a war?", asks the author to himself. Maybe none. But this is no good reasong for giving up writing songs against war.

Una canzone in cui sono nominate diverse altre canzoni contro la guerra..."quale canzone ha mai fermato una guerra", si domanda l'autore? Nessuna, forse. Ma non è un buon motivo per smettere di scrivere canzoni contro la guerra.
What song ever stopped a war
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 16/10/2005 - 11:23
Video!

Flowers of Peace

16 ottobre 2005
FIORI DI PACE
(continua)
16/10/2005 - 11:17

Il cacciatore

[Milano, sabato 24 settembre 2005]
Parole e musica di Joe Fallisi

Grazie a Adriana per l'invio del testo.

"Canzoni contro la guerra". Così si chiama il nostro sito. Ebbene, non so se avete presente che ogni anno, alla fine dell'estate, nel nostro paese come in decine e decine di altri si apre una guerra legalizzata (perlopiù definita "sport") in cui dei veri e propri eserciti di tizi armati fino ai denti invadono boschi e campagne per andare a sparare a degli esseri viventi inermi e indifesi. E questa è una guerra di aggressione, vera e propria; non è infrequente neppure il caso, come in tutte le guerre, che gli invasori si sparino addosso "per errore"; note vittime sono i cognati. Non si sa come mai, ma i titoli del tipo "cacciatore uccide il cognato per errore, lo aveva scambiato per un cinghiale" sono all'ordine del giorno. Ach so, questi guerrieri della domenica, coi loro fucili di precisione...
Questa canzone di Joe Fallisi trova quindi qui la sua più che giusta e doverosa collocazione.[RV]
Io sono sportivo,
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 16/10/2005 - 08:08
Video!

All Quiet On The Western Front

16 ottobre 2005
TUTTO TRANQUILLO SUL FRONTE OCCIDENTALE
(continua)
16/10/2005 - 07:57
Video!

Ballad Of The Cuban Invasion

16 ottobre 2005
BALLATA DELL’INVASIONE DI CUBA
(continua)
16/10/2005 - 07:39
Video!

The Sad And Silent Song Of A Soldier

16 ottobre 2005
LA TRISTE E SILENZIOSA CANZONE DI UN SOLDATO
(continua)
16/10/2005 - 07:30
Downloadable! Video!

Песенка о солдатских сапогах

Trascrizione del testo russo in caratteri latini
Romanized Russian lyrics
PESENKA O SOLDATSKIX SAPOGAX
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 16/10/2005 - 06:48
Video!

Песенка о пехоте

Trascrizione del testo russo in caratteri latini
Romanized Russian lyrics
PESENKA O PEXOTE
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 16/10/2005 - 06:34
Video!

White Boots Marching In A Yellow Land

16 ottobre 2005
STIVALI BIANCHI IN MARCIA IN UN PAESE GIALLO
(continua)
16/10/2005 - 06:24
Video!

Ridi pagliaccio

1996
Balli e pistole

Testo di Giorgio "Zorro" Silvestri
Fermi zona nucleare
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 16/10/2005 - 05:48
Video!

Brescia Bologna Ustica

Barzellette e Massacri / 1992

Testo di Giorgio "Zorro" Silvestri
Io mi chiedo come mai l'immigrato nero
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 16/10/2005 - 05:43
Downloadable!

Chaialym (Soldati)

[S.Saletti-G.Zagni]
Dall'album "Stari Most" - 2005

Per un'introduzione all'album vedi Stari Most.

La canzone è in lingua ebraica e ne viene fornito nell'album il testo traslitterato sommariamente; è quello che qui presentiamo. Verrà al più presto presentata una versione in alfabeto ebraico. [RV]

Stefano Saletti: piano rodhes, bouzouki, oud, darbouka, programming
Gabriel Zagni: voice
Giovanni Lo Cascio: skin udu
Mario Rivera: bass, programming
Gabriele Coen: clarinet
Carlo Cossu: violin
Hayu zmanim shel chalav ve shel dvash
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 15/10/2005 - 21:31

Stari Most

[S.Saletti - C.Cossu]
Dall'album "Stari Most" - 2005
Dalla poesia Granata s Mrkovica di Izet Sarajlić

"Non esiste una sola cultura mediterranea: ce ne sono molte in seno a un solo Mediterraneo"
Predrag Matvejević

A Mostar, nella Bosnia-Erzegovina, durante la guerra feroce che bruciava i Balcani, il 9 novembre del 1993 una granata croata abbattè lo Stari Most, il Ponte Vecchio sulla Neretva che da quattrocento anni univa Oriente e Occidente. Era il simbolo del dialogo tra cattolici, musulmani e ortodossi. Scrive lo scrittore Paolo Rumiz: "Il ponte di Mostar era il luogo della nostalgia, il segno dell'appartenenza e dell'alleanza tra mondi che si volevano a tutti i costi separare".
Dopo che l'ultima pietra cadde nel fiume ci fu un gran silenzio. Anche i cecchini per una volta fecero tacere le armi. Tutti intorno capirono che qualcosa di terribile era accaduto: non era stato abbattuto... (continua)
Vec trideseti sat
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 15/10/2005 - 21:27

Pover suldà

Canto tradizionale piemontese
http://www.cantovivo.com
Dal disco "Mità la strada"
1985
Pover suldà ven da la guèra lon la
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 15/10/2005 - 19:06
Downloadable! Video!

The Foggy Dew

anonimo
Libera trasposizione italiana di Alberto Cesa
Dal disco "Contro-canto popolare" da cantovivo.com
Era il giorno di pasqua e scendevo giu’
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 15/10/2005 - 19:02
Downloadable! Video!

EZLN... Para tod@s todo...

da "Radio Bemba Sound System"

Una versione un po' diversa di Para todos, todo (No morirá la flor de la palabra), il discorso del Subcomandante Marcos, campionato in questa canzone di Manu Chao.
Reforma, Libertad, Justicia y Ley.
(continua)
15/10/2005 - 12:56

Vorrei soltanto

Da Nel Vento
Canzone scritta (sull'aria di un dolce country), proprio il giorno prima di andare a Genova.
Vorrei soltanto cambiare il mondo
(continua)
inviata da adriana 14/10/2005 - 20:49
Percorsi: Genova - G8
Downloadable! Video!

Ma Marseillaise à moi

"La mia marselhesa"
(titolo originale in occitano)
Les petits cons miteux surgissant de l'ornière
(continua)
inviata da adriana 14/10/2005 - 18:45
Downloadable! Video!

La Toma

L'OCCUPAZIONE
(continua)
inviata da adriana 14/10/2005 - 06:18

Bring Them Home Now

Lyrics by Vicki Ryder
Tune: “I’ve Been Workin’ on the Railroad”

Vicki Ryder wrote this song for the Raging Grannies, who performed it at the anti-war rally in Washington, DC, on September 24, 2005.
Cindy Sheehan went to Texas
(continua)
inviata da Vicki Ryder 14/10/2005 - 04:38
Downloadable! Video!

La petite juive

[1965]
Testo e musica di Maurice Fanon
Paroles et musique de Maurice Fanon
Album: la petite juive

"...per non parlare poi della mancanza di ogni piaggeria nei confronti della recente storia del proprio paese espressa nella 'Petite Juive', dove si arriva non solo ad accusare la Francia di Pétain di essere stata, con la silente complicità della maggior parte dei suoi abitanti, carnefice degli ebrei francesi. [...] Ma in questa canzone si accusa anche la Francia repubblicana del dopoguerra di essersi adoperata, in perfetta continuità con le sue macchie passate, a disseminare morte ai 'quattro angoli della terra' (Indocina, Algeria)".
Alessio Lega.
Dans ce monde borné de quel entre deux guerres
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 14/10/2005 - 00:54




hosted by inventati.org