Lingua   
Lista semplice
Mostra filtri
Lingua
Percorso
Data

Prima del 2004-12-3

Rimuovi tutti i filtri
Downloadable! Video!

What Have They Done To The Rain?

[1962]
Lyrics and music by Malvina Reynolds
Testo e musica di Malvina Reynolds

Joan Baez, dal vivo, una volta introdusse questa canzone (su testo della grande e misconosciuta Malvina Reynolds) in questo modo: "This is the gentlest protest song I know". "Che cosa hanno fatto alla pioggia?", ci si chiede con questa canzone? Sicuramente il riferimento è al "fall-out", la terribile "pioggia nucleare" che si ha dopo l'esplosione di una bomba atomica...

(Riccardo Venturi)

People now think of this as a song about acid rain, but it was originally written as part of a campaign to stop aboveground nuclear testing, which was putting strontium-90 in the air, where it was washed down by the rain, got into the soil and thence to the grass, which was eaten by cows. When children drank the cows’ milk the strontium-90, chemically similar to calcium but radioactive, was deposited in their bones. Mothers... (continua)
Just a little rain falling all around
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 3/12/2004 - 00:26
Downloadable! Video!

Where Have all the Flowers Gone

SPAGNOLO /SPANISH / ESPAGNOL [2]
Red Latinoamericana de Liturgía

La seguente versione spagnola è a cura addirittura della Rete Latinoamericana di Liturgia (RLL, Red Latinoamericana de Liturgía), un organismo che si occupa dei canti da eseguire in chiesa durante la messa. La riprendo dal sito "Recursos cristianos", che però la attribuisce (erroneamente) a Marlene Dietrich, la inolvidable actriz y cantante alemana, antinazista y luchadora por la paz. Un ulteriore segnale della fama della versione tedesca cantata da Marlene Dietrich.

The following Spanish version has been prepared (!) by the Latin American Liturgy Network (RLL, Red Latinoamericana de Liturgía), an organization concerned with church songs for the Holy Mass. We reproduce it from the webpage "Recursos Cristianos" (Christian Resources), which hovewer attributes it to Marlene Dietrich, the unforgettable German actress and singer, an oppositor of Nazism and fighter for peace. A further token of the world renown of the German version performed by Marlene Dietrich.
DIME DÓNDE ESTÁN LAS FLORES
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 3/12/2004 - 00:12
Un avviso personale e un saluto da parte di Riccardo Venturi. Leggere il guestbook.
Riccardo Venturi 2/12/2004 - 19:27
Downloadable! Video!

Notte di San Severo

Questa canzone deve far pensare... tutte quelle persone che inneggiano ancora oggi a quei periodi bui che hanno contrassegnato la storia italiana.
Io l'ho ascoltata per caso, e oggi ho messo il repeat allo stereo e l'ho sentita 6-7 volte.
È una canzone che mi fa commuovere.... non scherzo. Saluti ai compagni
thomas da livorno 2/12/2004 - 15:48
Downloadable! Video!

Creemos el hombre nuevo

1° dicembre 2004
CREIAMO L'UOMO NUOVO
(continua)
1/12/2004 - 15:20
Downloadable! Video!

Mai 40

On jouait un air comme celui-ci
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 30/11/2004 - 22:20

Libre Liban

[1989]
Testo e musica di Guy Béart
Liban libre
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 30/11/2004 - 22:18
Downloadable! Video!

Petit homme mort au combat

[1983]
Paroles et musique de Daniel Balavoine
Testo e musica di Daniel Balavoine
Album: "Loin des yeux de l'occident"

Per questa canzone non sono purtroppo disponibili video su YouTube. [Questo nel 2004; ora ci sono, ndr] Ma Daniel Balavoine lo vogliamo ricordare lo stesso, con due filmati memorabili, due suoi "coups de gueule" televisivi. Non era certo uno che la mandava a dire, Daniel: né che avesse davanti il presidente Mitterrand, né un ascoltatore razzista (o meglio, "io non sono razzista ma...")

1. Il "coup de gueule" a Mitterrand
2. ...e quello a "io non sono razzista, ma...

Grazie di cuore a Leandro e Manuela per avermeli segnalati e spediti a suo tempo. [RV]

Étendu
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 30/11/2004 - 22:11
Downloadable! Video!

Les aventures de Simon et Gunther Stein

[1977]
Testo di Daniel Balavoine
Musica di Daniel Balavoine e Guy Guermeur

Per questa canzone non sono purtroppo disponibili video su YouTube [Questo a suo tempo; ora ci sono,ndr]. Ma Daniel Balavoine lo vogliamo ricordare lo stesso, con due filmati memorabili, due suoi "coups de gueule" televisivi. Non era certo uno che la mandava a dire, Daniel: né che avesse davanti il presidente Mitterrand, né un ascoltatore razzista

1. Il "coup de gueule" a Mitterrand
2. ...e quello a "io non sono razzista, ma...

Grazie di cuore a Leandro e Manuela per avermeli segnalati e spediti [RV]
Le petit Gunther
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 30/11/2004 - 20:01
Video!

La guerre à l'Armée

Derrière les fougères errent
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 30/11/2004 - 19:51

Enfants sans patrie

Una straordinaria "Marsigliese alla rovescia"...
Tant que le temps coule à flot, on en a du pot
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 30/11/2004 - 19:50

Enfant de la guerre

[1978]
Testo e musica di Dick Annegarn
Miasme humide, un ciel critique
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 30/11/2004 - 19:48
Downloadable! Video!

Avant la guerre

[1978]
Parole e musica di Charles Aznavour
J'avais vingt ans une âme tendre
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 30/11/2004 - 16:45
Video!

Quand la liberté s'envole (Basta!)

Quand la liberté s'envole
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 30/11/2004 - 16:33
Downloadable!

Ma che volete che vi canti

In Africa una sera vicino alla foresta
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 30/11/2004 - 16:30
Downloadable!

La colombe

Dans une cage ouverte, une colombe
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 30/11/2004 - 16:28
Un calorosissimo benvenuto ai Muvrini e alle loro bellissime canzoni di pace e di tolleranza dalla Corsica.
Riccardo Venturi 30/11/2004 - 14:39
Downloadable! Video!

Cuore di bimbo

da "Disperati, intellettuali, ubriaconi" (Bobo Rondelli & Stefano Bollani)

Bobo Rondelli, ex leader del gruppo livornese degli Ottavo Padiglione, e Stefano Bollani, eclettico pianista jazz, hanno realizzato insieme un disco "Disperati intellettuali ubriaconi" che ha palesi riferimenti compositivi e stilistici a grandissimi della nostra canzone (Buscaglione, Ciampi, Conte, Endrigo, Jannacci, Gaber, fors'anche Bubola).

Il disco alterna testi ironici ad altri molto toccanti, malinconia e allegria.
Sono presenti due cover: "Un giorno dopo l'altro" di Luigi Tenco e "Io e te Maria" di Piero Ciampi.


Il tema di questa canzone purtroppo è sempre attuale. I bambini come vittime principali delle guerre
Cuore di bimbo, piccolo seme
(continua)
inviata da Lorenzo Masetti 29/11/2004 - 23:53

I Don't Want To Be A Soldier

anonimo
From/Da
The Socialist Songbook

Così cantavano i richiamati inglesi alla "Grande guerra"...mentre i tromboni della guerra parlavano di "ardore patriottico", magari.
I don't want to be a soldier
(continua)
29/11/2004 - 23:02

They're Talking War

anonimo
They're talking war. Who's talking war?
(continua)
29/11/2004 - 22:57

Not One Cent

anonimo
Not one cent shall be spent
(continua)
29/11/2004 - 22:56

No More War

anonimo
No more shall we fight their battles,
(continua)
29/11/2004 - 22:52
Downloadable! Video!

Mourir pour des idées

Nella traduzione di De André manca la penultima strofa, della quale riportiamo la versione letterale di Riccardo Venturi.
Più avanti riportiamo anche la traduzione letterale dell'intera canzone - visto che la versione di De André è piuttosto libera.

«Questa è, come si può ben vedere, l'affermazione (del tutto logica nell'"ottica" brassensiana) dell'inutilità totale dei rivolgimenti [...], della morte come solo corollario di tutti i grandi mutamenti, dell'immobilismo più totale. E De André, toh, questa strofa non ce l'ha messa. Vorrà dire pure qualcosa, no?»
(Riccardo Venturi, da it.fan.musica.de-andre 26/3/2003)
Ora se bastasse qualche ecatombe
(continua)
29/11/2004 - 21:57
Un nuovo percorso dedicato a un altro 11 settembre. Quello del 1973, anno del colpo di stato fascista del generale Pinochet contro il governo democraticamente eletto del socialista Salvador Allende.
Lorenzo Masetti 29/11/2004 - 17:44
Downloadable! Video!

Le Déserteur

CH'TI (NORD-PAS DE CALAIS) / CH'TI (NORD-PAS DE CALAIS DIALECT / CH'TI (NORD-PAS DE CALAIS) - Anonyme Valenciennois


La versione della canzone in "Ch'ti", o "ch'timi", il dialetto dei dipartimenti francesi settentrionali del Nord e Pas-de-Calais. E' opera di una persona che ha voluto restare anonima, abitante a Valenciennes. La ringrazio per la sua gentilezza e rispetto il suo desiderio.

La version du Déserteur en Chtimi, le dialecte des départements français du Nord-Pas de Calais. C'est l'œuvre d'une personne qui a voulu rester anonyme, habitant à Valenciennes. Je la remercie pour sa gentillesse tout en respectant sa volonté.

The version of Le Déserteur in the "Chtimi" dialect of the French departments Nord-Pas de Calais, made by someone who wants to keep anonymate, living in Valenciennes. I thank him/her for his/her kindness and respect his/her will.

(Riccardo Venturi)
ECH DESERTEUR
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 29/11/2004 - 17:40

Cakewalk to Baghdad

Lyrics and music by Bruce Barthol
(2003)

Country Joe and The Fish si sono riuniti e hanno cantato questa nuova canzone contro la guerra in Iraq.

Riprendo il testo dal sito ufficiale

Un articolo sul ritorno di Country Joe and the Fish
I remember back, before we whacked Iraq
(continua)
inviata da Lorenzo Masetti 29/11/2004 - 16:01




hosted by inventati.org