Lingua   
Lista semplice
Mostra filtri
Lingua
Percorso
Data

Autore Simon & Garfunkel

Rimuovi tutti i filtri
Se per caso andate alla fiera di Scarborough assieme a Simon & Garfunkel, ci dovreste anche andare insieme a un Cavaliere Elfo, a un Cantico contro la guerra, a un minatore di carbone, a Martin Carthy, Ewan McColl e Peggy Seeger, a Bob Dylan, al grande studioso americano Francis James Child, a Edipo e alla Sfinge, a Sansone, all'Indovinello Veronese, a un Laureato, ai Muppets e persino al Diavolo in persona... Una canzone dalla storia millenaria per la quale abbiamo voluto completamente rifare una pagina composita ed esauriente, con una nuova introduzione (per ora soltanto in italiano): Una storia molto, molto lunga...
Riccardo Venturi 2/7/2017 - 00:54
Video!

American Tune

(1973)
Album: "There Goes Rhymin' Simon"
poi in "The Concert in Central Park" di Simon & Garfunkel (1981)

Parole di Paul Simon
Musica ripresa dalla Passione secondo Matteo di Johan Sebastian Bach.
Bach a sua volta aveva ripreso la melodia dal compositore barocco Hans Leo Hassler che l'aveva scritta per la canzone Mein G’müt ist mir verwirret (1601)


Bruce Springsteen ha spesso affermato di aver passato gran parte della sua carriera di musicista a "misurare la distanza tra il sogno americano e la realtà americana". Anche questa bellissima canzone di Paul Simon, scritta nel 1973 all'indomani della rielezione di Nixon, cerca di fare i conti con questa distanza, forse incolmabile.

Quando Simon scriveva questa canzone gli Stati Uniti erano ancora impantanati nella guerra del Vietnam. E la il sogno americano di libertà e democrazia tradito viene simboleggiato dalla Statua della Libertà che prende il largo...

Many's the time I've been mistaken
(continua)
8/3/2016 - 22:16
Video!

Chanson d'innocence

(1981)
Musica di Paul Simon
Testo francese di Didier Barbelivien

Sulla musica di "The Sound of Silence" di Simon & Garfunkel.
Elle disait faut pas toucher
(continua)
4/4/2014 - 22:48
Video!

Citizen of the Planet

Scritta per "Hearts and Bones" nel 1982 ma poi scartata, registrata con Garfunkel per un album di reunion mai realizzato, è stata pubblicata in una raccolta di Simon & Garfunkel del 2003.

“It was a direct statement about nuclear disarmament. Too direct for me. It goes : "I am a citizen of the planet. I was born here. I'm going to die here. I am entitled by my birth to the treasures of the earth. No one should be denied these. No one should be denied." I'd like to give it to some disarmament groups for others to sing, because it's quite a good song, but it's just not my voice”.
(Paul Simon)
I am a citizen of the planet
(continua)
26/4/2009 - 00:47
Downloadable! Video!

Last Night I Had The Strangest Dream

[1951]
Testo e musica di Ed McCurdy
Lyrics and music by Ed McCurdy

Sicuramente la più nota canzone di Ed McCurdy, folksinger che ebbe un buon momento di notorietà negli anni '50 e '60, ma che è stato via via dimenticato. La fama della canzone è dovuta sicuramente anche e soprattutto al fatto di essere stata ripresa interpretata dai più celebri cantautori americani, come ad esempio Joan Baez, cui era stata in un primo momento attribuita la canzone nella relativa sezione (specificando comunque che l'autore era Ed McCurdy), The Kingston Trio, Simon & Garfunkel, Arlo Guthrie e altri. Le sono attribuite da qualcuno traduzioni in ben 76 lingue.

Così veniva introdotta la canzone nella sezione dedicata a Joan Baez:

"L'autore della canzone è Ed McCurdy.

Last Night I Had the Strangest Dream è una canzone sintomatica della Joan Baez anni Sessanta: artisticamente legata al repertorio folk tradizionale,... (continua)
Last night I had the strangest dream,
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 20/3/2005 - 21:06
Downloadable! Video!

The Sun Is Burning

Interpretata fra gli altri da Christy Moore, cui era stata erroneamente attribuita fino all'opportuna e gradita precisazione del Salta. [RV]

È anche nel primo album di Simon & Garfunkel, Wednesday Morning, 3 A.M..

[...] Di The Sun Is Burning mi piaceva l'andamento morbido, l'atmosfera sonnolenta, placidamente cadenzata. Immaginavo raccontasse momenti pigramente bucolici, languidi, un po' a cavallo fra un Meriggiare Pallido E Assorto di Montale e un Giorno D'Estate di Guccini.
Con mia somma sorpresa, qualche anno fa mi sono imbattuto nel testo.
C'è sì il sole pigro che tramonta, ci sono sì i bambini che sanno che è ora di smettere di giocare e rincasare, ci sono anche i fidanzatini nel parco che aspettano che il sole scompaia all'orizzonte per amoreggiare approfittando del buio.
Ma, di colpo - e sottolineato da un improvvisa impennata nel volume delle voci cantanti: bum! il sole... (continua)
The sun is burning in the sky
(continua)
inviata da Riccardo Venturi
Downloadable! Video!

Eve Of Destruction

[1965]
Lyrics and music by P.F.Sloan
Testo e musica di P.F.Sloan

La musica della canzone servì come base per "L'ora del fucile" (collegamento esterno) (e collegamento interno),una delle più note canzoni di lotta di Pino Masi.

La celebre canzone, successo internazionale nel 1966 per Barry McGuire, era stata composta da P.F.Sloan. È stata proposta in italiano in una versione più o meno vicina all'originale da Gino Santercole (Questo vecchio pazzo mondo) e in una versione volutamente adulterata da Pino Masi (L'ora del fucile).
(Alberto Truffi, da Musica e memoria)
Si vedano le Note al testo a cura di Alberto Truffi.

McGuire's vocal was recorded late at night as a rough take. His voice was raspy and tired, but the producer loved it and used that take. A protest song about political issues of the '60s, this was banned from many radio stations for its antigovernment lyrics, but still... (continua)
The eastern world it is explodin', (1)
(continua)
inviata da Fabrizio Procopio




hosted by inventati.org