Lingua   
Lista semplice
Mostra filtri
Lingua
Percorso
Data

Lingua Inglese

Rimuovi tutti i filtri
Video!

Get Your Rights Jack

(1961?)

Nuove parole sulla musica della celebre "Hit The Road, Jack" scritta da Percy Mayfield e interpretata da Ray Charles

Testo e illustrazione ripresi da Sing for Freedom - The story of the Civil Rights Movement through its songs, edited and compiled by Guy and Candie Carawan (1990)
Get your rights, Jack
(continua)
22/1/2019 - 23:21
Video!

Mr. Lonely

1962
Roses are Red

Vinton began writing the song while serving in the Army. The song describes a soldier who is sent overseas and has no communication with his home. The singer laments his condition and wishes for someone to talk with. The single of Vinton's recording was released just as the Vietnam War was escalating and many soldiers were experiencing a similar situation
Wikipedia
Lonely, I'm Mr. Lonely
(continua)
22/1/2019 - 05:46
Video!

Ich hab kein Heimatland (Jüdischer Tango)

I HAVE NO HOMELAND
(continua)
inviata da B.B. 20/1/2019 - 15:30
Downloadable! Video!

Истребитель

THE FIGHTER
(continua)
inviata da Donatella Leoni 15/1/2019 - 22:19
Video!

Bobby Cortez

(1982)
Album: This Movie Is For Real

The lyrics recall Page's friend from his high school who dropped out of school and was killed in Viet Nam. The tombstone at the school has the names on it of those who fell in the war. Bobby Cortez is number 4 on the list.
Bobby Cortez was a friend of mine back in the days of old
(continua)
inviata da Ceil Herman 12/1/2019 - 22:19
Video!

Señor Martínez Mondragóns bekännelse

Lyrics by Björn Afzelius and music by Jim Page.

Björn Afzelius wrote the following notes in his 95 Sånger (95 Songs) book:

"Jag satt en dag på stranden i Italien och läste Herald Tribune. På sidan sju redovisades ett förhörsprotokoll från Nicaragua. En Contrasoldat hade fått nog av sin egen verksamhet och frivilligt överlämnat sig till Sandanistregererigen i Managua. När jag läst artiklen frös jag som en hund i solskenet. Jag lämnade stranden och gick hem och skrev texten direkt ur tidningen. Offret i sången Ar bara två av de femtiotusen dodade nicaraguanska bönder, vilkas liv Ronald Reagan har på sin samvete - om han nu haft en sådant."

"One day I sat on the beach in Italy and read the Herald Tribune. On page seven was reported an interrogation minutes from Nicaragua. A Contra soldier had had enough of his own activities and freely surrendered himself to the Sandinista regime in Managua.... (continua)
We left our camp
(continua)
inviata da Ceil Herman 12/1/2019 - 21:57
Video!

The Things We Do to Each Other

2018
All that Reckoning

Una canzone che sembra scritta per i potenti: "la paura non è così diversa dall'odio, e se spingi la gente alla paura basts un piccolo passo per cambiare marcia" e ancora "non si può controllare l'odio, se non per poco, e poi quando perdi il controllo..."
Fear is not so far from hate
(continua)
inviata da Dq82 11/1/2019 - 19:24
Video!

Kämpens väg

Dimitri Petrenko, from his YouTube video.



Please be careful. Handle with care. This song is 40 years old. A song like this hasn't been written for a long time. It's 40 years old, but it might be well be 140 and have been translated into French and sung by Émile Zola while the striking miners' wives were seizing the greedy grocer fallen from the roof and snatched him his cock. This song states, through a survey of the entire history of Mankind, concepts that have been declared dead, and even worse than dead: failed. Its author, a Swedish-speaking Finn called Dan Berglund, disengaged completely and even sold his guitar, decided not to write and sing anything more. Instead, we repropose this outdated, 40 or 140 years old song, that is dead or, who knows, more alive than ever. And, when the song is over, if you don't stand up raising your fist, you have a heart of stone. Or you are dead.... (continua)
THE PATH OF STRUGGLE
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 11/1/2019 - 13:46
Video!

The Streets of Lahore

2015
Another Man's Ground

On 26th May 2014 Farzana Parveen was murdered by 4 members of her own family in broad daylight outside the High Court of Lahore for marrying without their consent. Days later her grieving husband admitted to strangling his first wife in order to marry her. It has been estimated that 1000 women are the victims of so called ‘honour’ killings every year in Pakistan.
The sun shone on the face of Farzana Parveen
(continua)
inviata da Dq82 8/1/2019 - 10:04
Video!

The I.C.I. Song (the Chemical Worker's Song)

The poor safety and health conditions workers endured in the chemical industry are the theme of "The ICI Song", also known as 
"The Chemical Worker's Song" and "Process Man".  The song was written and recorded in 1964 by Ron Angel in Cleveland, UK, an 
area known for its chemical industry.
Recorded a few years ago by the Canadian group, Great Big Sea on their album "Up". Lorre Wyatt recorded it on his Roots and Branches for Folk-Legacy. Recorded also by The Young'uns
A process man am I and I'm telling you no lie.
(continua)
inviata da Dq82 8/1/2019 - 09:42
Video!

The Meek Shall Inherit Nothing

[1981]
Testo e musica / Lyrics and Music / Paroles et musique / Sanat ja sävel: Frank Zappa
Album / Albumi: You Are What You Is

Dice l'Anonimo Toscano del XXI Secolo:
Cari sorelli, care fratelle, oramai passate (olééééé!!!) le sante festività natalìzzie (con due “z”), e sentendomi per questo infinitamente più buono (mentre durante le suddette festività mi sento, invero, cattivissimo), vi prego di accettare questo mio modestissimo contributo consistente in un vecchio brano del rev. Francesco Vincenzo Zappa, che pur essendo originario di Partinico (Palermo), scriveva canzoni, ohimé, in inglese americano (a parte una santa laude intitolata, come tutti sanno, Tengo 'na minchia tanta). Si tratta di un brano, come è possibile constatare, dalla profondissima e incontestabile moralità, instillatore di autentica pace e, a modo suo, ispirato da una enorme religiosità (quella cosa che è caratteristica... (continua)
...Work the wall
(continua)
inviata da L'Anonimo Toscano del XXI secolo 8/1/2019 - 07:24
Downloadable! Video!

La rosa bianca

A white rose is grown
(continua)
inviata da Caterina Cavallarin 7/1/2019 - 18:00
Video!

Bertolt Brecht: Die Lösung

This famous poem written by Bertolt Brecht in mid-1953 but first published in 1959 in the West German newspaper Die Welt, is a critical comment on the uprising of 1953 in East Germany.
THE SOLUTION
(continua)
inviata da Juha Rämö 6/1/2019 - 13:33
Video!

Joe Glenton

(2012)
Album: The Last Bird To Sing

One of the songs from my new album, ‘The Last Bird to Sing’, is about the ex-soldier and conscientious objector that I got to know ; Joe Glenton. Not only is his story inspiring but it occurred to me it’s one that has been told, in one form or another, in traditional folk songs through the ages. The theme of war has been a constant in folk songs going back centuries, whether the soldiers’ travails or the women left behind struggling and lamenting. But war still is a constant in our society. In fact, short interludes aside, we have been at war now since I was a child. This, and the experiences of it from ordinary people’s perspectives, I think deserves to be sung about.

interview - Folk radio

Una delle canzoni del mio nuovo album, ‘The Last Bird to Sing’, parla di un ex soldato e obiettore di coscienza che ho avuto modo di conoscere: Joe Glenton. Non... (continua)
He joined the forces when he was young
(continua)
inviata da Adriana e Lorenzo 6/1/2019 - 12:36
Percorsi: Disertori

Thank God

(1969)
Album: Foolish Fool
For every one man who cries for war
(continua)
inviata da Pierluigi Avorio 5/1/2019 - 12:10
Video!

Colors of the Wind

1995
Pocahontas O.S.T.
Music: Alan Menken
lyrics: Stephen Schwartz

Colors of the wind, che fa parte della colonna sonora di Pocahontas, ha vinto l’Oscar come Miglior canzone originale nel 1996. Scritta da Alan Menken e Stephen Schwartz, mostra un conflitto da Smith e Pocahontas, ovvero tra europei conquistatori e indigeni d’America. Pocahontas reagisce duramente quando si sente definire “selvaggia”.
In alcune lingue la canzone è interpretta da due diverse interpreti, una per il film e una per la colonna sonora.
La canzone è stata registrata in due versioni in lingua inglese, una cantata da Judy Kuhn, l’altra da Vanessa Williams. In lingua italiana invece è eseguita da Manuela Villa.
You think I'm an ignorant savage
(continua)
inviata da Dq82 5/1/2019 - 11:06
Video!

Screwed

(2018)
dall'album Dirty Computer
Featuring Zoë Kravitz

Testo tratto da Genius

Screwed ha qui un doppio senso: "fottuto" nel senso di essere rovinati dalle scelte che i governi e i potenti fanno per noi a cui Janelle contrappone il significato di "avere scopato": fate l'amore e non fatevi fottere dal potere.

La canzone contiene anche le parole °We'll put water in your guns", trasformare le vostre armi in pistole ad acqua, che è una bella versione moderna del "mettete dei fiori nei vostri cannoni".
I live my life in a magazine
(continua)
4/1/2019 - 20:51
Video!

Дальше действовать будем мы

WE'LL TAKE ACTION FROM NOW ON!
(continua)
4/1/2019 - 13:37

Juan Rodolfo Wilcock: A mio figlio

Riccardo Venturi, 4-1-2019 11:29

It is included in “Extras” because it's a poem, not a song; as far as I know, I am the only one who has “set to music” and sung a poem by Juan Rodolfo Wilcock (but I'd love being contradicted). I think the above mentioned page shows well which kind of relationship I have had with Juan Rodolfo Wilcock since my teenage years; the page also includes, in a ”little afterword” (even translated into French by Marco Valdo M.I.), another poem by the Argentine who wrote “in a sort of Italian” (as he used to say) hidden between the Roman nebulae and Lubriano, in the province of Viterbo. That poem, originating from some year in the 60's, is included in a bunch of poems called: “For the cat”, also including the following poem. Juan Rodolfo Wilcock must have had a son, and I have none. So to say, I have run the risk of having a couple of children, and, hearken!, from two... (continua)
TO MY SON
(continua)
4/1/2019 - 11:30
Video!

Dendrocronologia

Riccardo Venturi, 4-1-2019 08:37
DENDROCHRONOLOGY
(continua)
4/1/2019 - 08:37
Video!

Travelling

Riccardo Venturi, 4-1-2019 06:53



“Putting things in a cosmological time scale is significant in that it should definitely make us realize and acknowledge our responsibility for the environment we live in”, writes Juha Rämö as a companion to his Finnish translation of this song (as far as I know or can remember, this is the first Finnish translation he made directly from Italian and I find it really great). Deproducers have issued in 2017 an entire album, “Botanica”, dedicated to plants and to the vegetal world: I think Juha Rämö's observation may find in this album still more force. Unfortunately, no lyrics are available and I'll have to cope with, at least for one piece exemplifying well what I am saying. For my English translation, or rendering, of this song, I have chosen to include a video by AMNH on the known Universe, also a song in itself.
TRAVELLING
(continua)
4/1/2019 - 06:53
Downloadable!

Water Cannon

In 2007 the government of New South Wales bought a water cannon. That it had never been used by 2019 shows that the purchase was unnecessary. The money could have bought two fully equipped emergency ambulances. The water cannon is a toy of the police state. The tune is Rosin the Bow.
It’s away with your batons and tasers
(continua)
inviata da Tony Smith 3/1/2019 - 04:42
Video!

Americans

(2018)
dall'album Dirty Computer

Testo e note tratti da Genius

Il razzismo è sicuramente il bersaglio principale della canzone che chiude l'ultimo album di Janelle Monáe, ma vengono toccati molti altri temi tra cui sessismo, omofobia, libertà sessuale, politiche migratorie e violenze da parte della polizia. I luoghi comuni e la mentalità razzista e discriminatoria vengono sovvertiti in questa canzone dove lo Zio Sam bacia un uomo e Jim Crow risorge come Gesù.
Hold on, don't fight your war alone
(continua)
2/1/2019 - 18:57
Video!

Bullet

(2018)
Parole e musica di David Byrne e Brian Eno
da American Utopia, il nuovo album solista di Byrne uscito a 14 anni di distanza dal precedente.

A rigore non sarebbe neanche una canzone contro la guerra. È la descrizione di una pallottola che attraversa il corpo di un uomo, uccidendolo. Niente viene detto sul perché, né chi sia la vittima: un soldato, un passante ucciso per sbaglio, un civile ucciso in una guerra, un detenuto giustiziato, né chi sia l'assassino: un terrorista, un poliziotto, un criminale, un militare, un boia, un marito tradito in cerca di vendetta?

Una sola cosa è certa. La pallottola ha attraversato organi vitali ponendo fine a una vita, ai suoi pensieri, ai suoi sentimenti, ai baci che non potrà più dare, alla pelle che nessuna donna più toccherà. Ed è questo alla fine il risultato di tutte le guerre.
The bullet went into him
(continua)
1/1/2019 - 23:28
Video!

They Come at Night

(2015)
Scritta da Marianne Faithfull e Mark Lanegan
Pubblicata nel 2018 nell'album Negative Capability

Scritta subito dopo gli attacchi terroristici a Parigi nel novembre 2015 che hanno fatto 130 morti tra cui 90 al Bataclan durante il concerto degli Eagles of Death Metal.
Ogni 70 anni i nazisti tornano sotto qualche forma... a 70 anni dalla fine dell'occupazione tedesca ecco i nazisti islamisti dell'ISIS a seminare il terrore a Parigi.

Questo pezzo è stato presentato per la prima volta proprio al Bataclan un anno dopo la strage.
Oh now Mama, don't you hear my plea?
(continua)
1/1/2019 - 23:04
Downloadable!

Pushed

Historians have barely begun to document the terrible effects on Aboriginal people of the European invasion of Australia since 1788. One problem is that the European approach to evidence relies heavily on written documents. Indigenous memory on the other hand is found in oral narratives. This song tells the story of a massacre in the Central Tablelands of New South Wales and of the conflict over what counts as evidence. It is time we abandoned our patronising attitudes and acknowledged the validity of Indigenous epistemology.
Pushed!
(continua)
inviata da Tony Smith 29/12/2018 - 22:20
Video!

Starman

[1972]
Scritta da David Bowie e inclusa all'ultimo momento nell'album "The Rise and Fall of Ziggy Stardust and the Spiders from Mars"

"C’è un uomo delle stelle che sta aspettando in cielo
Ci ha detto di non rovinare tutto
Perché sa che ne vale la pena"
Hey now, now
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 28/12/2018 - 20:57
Video!

Requiem for a Private War

[2018]
Scritta da Annie Lennox e H. Scott Salinas per la colonna sonora di "A Private War", un film diretto da Matthew Heineman e dedicato alla figura di Marie Colvin, giornalista statunitense, per anni corrispondente di guerra per The Sunday Times, che il 22 febbraio 2012 in Siria, nel corso dell'assedio di Homs, fu uccisa insieme al giovane fotoreporter francese Rémi Ochlik. Il governo di Damasco cercò di accreditare la tesi dell'esplosione di un IED dei combattenti antigovernativi ma tutte le testimonianze e le inchieste successive hanno dimostrato che il media center dove si trovavano le due vittime fu deliberatamente preso di mira dall'artiglieria dell'esercito di Assad...

Marie Colvin aveva 56 anni e portava sul corpo e nell'anima le ferite di molti conflitti di cui era stata testimone fin dalla metà degli anni 80...
Why do these cold stars burn bright, all these cold stars? (cold stars)
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 28/12/2018 - 20:14
Downloadable! Video!

Frieden Und Freiheit

[2015]
Album : The Other Side

Franz Jacob (August 9, 1906 – September 18, 1944) was a German Resistance fighter against the National Socialists and a Communist politician.
Franz Jacob was a man, grandfather of a friend of yours
(continua)
inviata da DQ82 28/12/2018 - 14:29
Video!

They All Sang the Internationale

[2015]

Album : The Other Side

Katharina Hochmuth Jacob (March 6, 1907 – August 23, 1989) was a teacher and member of the German Resistance movement against National Socialism. She was married to Franz Jacob, a German Resistance fighter who was executed by the Nazis.
Katharina Jacob, long before she took that name
(continua)
inviata da Dq82 28/12/2018 - 14:24
Downloadable! Video!

Denmark 1943

[2015]
Album : The Other Side
When we heard the news that we were to be arrested
(continua)
inviata da Dq82 28/12/2018 - 14:14
Downloadable!

Stolpersteine

2016
1939

Stumbling stones. A German artist named Gunter Demnig started putting little bronze squares in the sidewalks of German cities in 1992. Now there are thousands of them in several different countries in Europe. They are placed in front of the homes and workshops from which people were taken to be sent to concentration camps, primarily. It's a powerful form of art, turning much of Germany into a permanent exhibit, a constant reminder of what has been, and what must never be.

Pietre d'inciampo. Un artista tedesco Gunter Demnig ha iniziato a posizionare delle piccole lapidi di bronzo sui marciapiedi delle città tedesche nel 1992. Adesso ce ne sono migliaia sparse in diverse nazioni europee, posizionate di fronte alle case o alle botteghe, da cui le perosne sono state prelevate per essere portate nei campi di sterminio. E' una forma d'arte piena di forza, che trasforma la Germania... (continua)
When I first showed up in Deutschland, camping on the Rhine
(continua)
inviata da Dq82 27/12/2018 - 15:57
Video!

Love Generation

[2005]
Scritta da Alain Wisniak, Jean-Guy Schreiner e Christophe Le Friant, in arte Bob Sinclar, DJ francese.
Featuring Gary Pine, cantante jamaicano, per anni frontman de The Wailers post Bob Marley.

Un "tormentone" di alcuni anni fa, con tanto di "ba-ba-boum" e ritornello fischiettato un po' furbetti... Maperò adoro questa canzone e qui mi pare che ci stia bene.
From Jamaica to the world
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 25/12/2018 - 21:26
Video!

Benim annem cumartesi

MY MOTHER IS SATURDAY
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 25/12/2018 - 20:10
Video!

Nina Hagen: Mary X-Mas

di Nina Hagen
dalla compilation di AA. VV. "Santa's Got A GTO: Rodney On The ROQ's Christmas" (1997)

Merry Christmas, commercial Italy from AWS Staff!
Merry Christmas!
(continua)
25/12/2018 - 18:19
Video!

Black Christmas

[1969]
Scritta da Richard Wolfe
Interpretata da The Harlem Children’s Chorus, formazione vocale di bambini afroamericani residenti in Harlem, Manhattan, New York, attiva alla fine degli anni 60.
La traccia che apriva l'album natalizio "Christmas Time with The Harlem Children's Chorus", 1970.
Poi anche nella più recente compilation "VV.AA. - In The Christmas Groove", 2009
Testo trovato sul blog Bells Will Be Ringing!
Bitter days, december nights
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 24/12/2018 - 14:29
Video!

1000 Candles, 1000 Cranes

[2000]
Authors / Autori / Auteurs / Säveltäjät:
Rich Prezioso / Jacquie Manning
Album / Albumi: Waltz of the Wallflowers (A Disfunctional Duet)
My grandmother had three sons
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 24/12/2018 - 09:41
Video!

Christmas at Home

[1965]
Scritta da Max Powell e Wayne Walker
Interpretata da Webb Pierce (1921-1991), importante country singer-songwriter, specializzato nel sottogenere honky-tonk
Testo trovato su Vietnam War: Christmas Songs

In partenza per il Vietnam nel giorno di Natale... Troppo giovane per votare ma non per essere costretto ad andare a farsi ammazzare...
Christmas at home
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 23/12/2018 - 16:59
Video!

Mr. Where Is Viet-Nam

[1963]
Scritta da Bob Necaise, oscuro country singer songwriter
Interpretata dallo stesso Bob Necaise insieme al piccolo Gary D., accompagnati dalla band The Delta Sho-Men.
Si trova nella compilation "Next Stop Is Vietnam. The War on Record 1961-2008"

Obbrobrioso – ma storicamente interessante - brano country natalizio strappalacrime...
Testo trovato su Vietnam War: Christmas Songs
I was passing by a playground
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 23/12/2018 - 16:34
Video!

Revolution Ballroom

(1993)
Dall'album "Revolution Ballroom"
Parole e musica di Nina Hagen

Canzone ecumenica ma anche con qualche dubbio: Posso riporre la mia fiducia in Gesù (o in Babaji...) ma lui avrà fiducia in me?

Ma soprattutto un forte messaggio pacifista e di speranza:

We're all the same
Like stars in the night
Let's stop the war
Let's drop the fight
When the Lord was in the flesh
(continua)
inviata da Lorenzo 23/12/2018 - 12:26
Video!

Nina for President

(1991)
Album: Street
feat. MC Shan

Un programma pacifista molto condivisibile esposto da Nina Hagen in un pezzo rap. Nina For President!
Countdown...
(continua)
23/12/2018 - 00:12
Video!

The Lord's Prayer

(1985)
Album: Nina Hagen in Ekstasy

Ascoltando questa trasposizione punk del Padre Nostro, che comunque dobbiamo inserire perché fin dai primi versi è una vera e propria preghiera per la pace, sarebbe fin troppo facile fare paragoni tra Nina Hagen e il nostro Giovanni Lindo Ferretti. Entrambi nati dal movimento punk, hanno cantato in maniera provocatoria inni religiosi o odi alla Madonna, per poi, con l'età, (ri)scoprire la fede e convertirsi al cristianesimo.

Ma le analogie finiscono qui. Primo, perché Nina Hagen, a differenza di Ferretti ha sempre saputo cantare! Secondo, perché per la Hagen la conversione religiosa non si è certo accompagnata a una virata verso il più bieco reazionarismo, come è successo per Ferretti, anzi la cantante tedesca ha recentemente pubblicato un album dedicato a canzoni di protesta e di libertà e, nonostante le dichiarazioni bislacche sugli UFO e su Gesù, continuiamo ad ammirarla e a volerle bene!
In the name of the Father, the Son, and the Holy Spirit
(continua)
22/12/2018 - 23:42
Downloadable!

Prosperity Gospel

(2018)
Album: Digital Garbage

In quest'album estremamente politico i Mudhoney si scagliano contro i peggiori farisei della politica americana, i telepredicatori delle varie chiese evangeliche, che credono nella teoria del cosiddetto "Vangelo della Prosperità". Secondo questa corrente di pensiero, che fa abbastanza a pugni con il messaggio di Cristo, la ricchezza materiale deriva da una sorta di premio, di benedizione concessa da Dio. Mentre al contrario i poveri sarebbero tali per una sorta di punizione divina.

Nella canzone si elencano tutte le peggiori nefandezze che ti possono portare ad accumulare denaro, tra cui speculare sulle medicine e costruire armi. Ma grazie al Vangelo della Prosperità, diventi ricco e vinci. E come si concilia questa ricerca della ricchezza con il famoso detto di Gesù (Matteo 19,24) "È più facile che un cammello passi per la cruna di un ago che un ricco entri... (continua)
Fuck the planet
(continua)
inviata da Lorenzo 19/12/2018 - 00:01
Video!

Officer Ray

Hoyt Axton
Officer Ray, may your hens ever lay
(continua)
18/12/2018 - 22:34
Video!

Night and Fog

(2018)
Album: Digital Garbage

Night and Fog, come Nuit et brouillard: il riferimento è al decreto Nacht und Nebel emanato dal regime nazista nel 1941. Il decreto intitolato ufficialmente Richtlinien für die Verfolgung von Straftaten gegen das Reich oder die Besatzungsmacht in den besetzten Gebieten (Direttive per la persecuzione delle infrazioni commesse contro il Reich o contro le forze di occupazione nei territori occupati), prevedeva ordini specifici su come trattare i dissidenti politici, gli oppositori e i resistenti al regime: dovevano essere fermati e fatti scomparire "nella notte e nella nebbia", diceva testualmente Hitler, segretamente arrestati e portati Germania senza dare altro tipo di informazione sulla loro detenzione.

Ma la canzone dei Mudhoney (bellissima peraltro e in cui all'inizio sento degli echi dello stile Doors) parla anche del presente: «Il pezzo è nato ai tempi... (continua)
Here they come, in the dead of night
(continua)
inviata da Lorenzo Masetti 18/12/2018 - 20:31
Video!

Please Mr. Gunman

(2018)
Album: Digital Garbage

Una canzone ironica sulle innumerevoli sparatorie di massa, ormai una tragica routine negli USA. Caro uomo con la pistola se ci devi uccidere per favore fallo la domenica mentre siamo in chiesa, in modo da spedirci direttamente in paradiso. Al centro commerciale consumiamo troppi beni materiali, a scuola studiamo l'evoluzione (peccato mortale!), nei locali notturni siamo ebbri di piacere e rock'n'roll... quindi ti prego aspetta la domenica.

In effetti alcuni pistoleri hanno colpito proprio durante le funzioni religiose, ad esempio a Charleston nel 2015 o a Sutherland Springs nel 2017!
Please Mr. Gunman
(continua)
inviata da Lorenzo 18/12/2018 - 20:18
Video!

Paranoid Core

(2018)
Album: Digital Garbage

Robot e stranieri che ti rubano il lavoro, ti stuprano la mamma e ti rubano la moglie, vaccini, scie chimiche... Che i Mudhoney si siano ispirati al governo gialloverde per scrivere questa canzone sui politici senza scrupoli che sfruttano le paure della gente? No, forse si riferiscono al corrispondente politico di casa loro, un certo signor Trump...
Robots and aliens stealing jobs
(continua)
18/12/2018 - 19:20
Percorsi: Donald Trump
Video!

Du hast den Farbfilm vergessen

YOU FORGOT TO BRING THE COLOUR FILM
(continua)
17/12/2018 - 23:52
Video!

So Bad

(1993)
Album: Revolution Ballroom
Di Nina Hagen, Olle Romö e Dave Stewart

Impareggiabile pezzo post-punk di Nina Hagen. Era il 1993 e il mondo andava così male. Non che le cose siano migliorate, ma continuiamo a ballare la danza di Shiva!
I can be so strong
(continua)
17/12/2018 - 20:17
Video!

Жди меня и я вернусь

ASPETTAMI
(continua)
inviata da B.B. - originariamente il 18/6/2018 - 16:08 17/12/2018 - 09:37
Video!

Охота с вертолетов

Translated by Zorah Anapolsky
מצוד ממסוקים
(continua)
inviata da Maxim Zhak 17/12/2018 - 08:41
Video!

I Was Born Blue

[1970]
Scritta da Big Dee Irwin e Jerry Williams Jr., in arte Swamp Dogg.
Nel suo album d'esordio, "Total Destruction To Your Mind"
Testo trovato su Genius
Another day
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 16/12/2018 - 17:22
Video!

The World Beyond

[1970]
Parole e musica di Bobby Goldsboro
Interpretata da Jerry Williams Jr., in arte Swamp Dogg, nel suo album d'esordio, "Total Destruction To Your Mind"
Testo trovato su Genius
I dreamed that I was living in the world beyond
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 16/12/2018 - 15:56
Video!

Jesus He Knows Me

[1991]
Scritta da Tony Banks, Phil Collins e Mike Rutherford
Nell'album "We Can't Dance"
Testo trovato su Genius

Una canzone contro i "televangelisti", i predicatori televisivi che da decenni vendono un finto Cristo ai creduli per arricchirsi. Qui, in particolare, la figura di riferimento era il viscido Ernest Winston Angley, interpretato da Phil Collins nella clip ufficiale. Un brano che fa il paio con Would Jesus Wear a Rolex?, già presente sul sito.
D'you see the face on the TV screen
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 16/12/2018 - 12:31
Video!

If You Were Born Today (Song for Little Baby Jesus)

[1997]
Brano del 1997 poi incluso nell'EP "Christmas" del 1999

Mooolto slooowcooore!
If you were born today
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 16/12/2018 - 12:04
Video!

Felona e Sorona

English Version of the Album: Felona & Sorona
Version anglaise de l'album: Felona & Sorona
Albumin englanninkielinen versio: Felona & Sorona

The Famous Charisma Label, 1974
Testi inglesi / English Lyrics / Paroles anglaises / Englanninkieliset sanat: Peter Hammill

Nota.I testi inglesi di Peter Hammill, pur rispettando l'impostazione degli originali inglesi di Aldo Tagliapietra, non sono “traduzioni” o “versioni” nel senso stretto: sono, a pieno titolo, testi originali di Peter Hammill. Così devono essere presi e considerati. Nella versione inglese, i brani 3 e 6 sono stati combinati.

Note.Though respecting the general lines of the Italian original lyrics, Peter Hammill's English lyrics are no “translations” or “versions” in the strict sense of the word, but original lyrics by Peter Hammill. Such way are they to be considered. In the English version, tracks 3 and 6 are combined.
1. In Between
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 15/12/2018 - 20:12
Video!

A Picture of Home

Il tema principale della canzone è esaltare la bellezza dell'Australia, ma è anche presente il tema degli orrori della guerra e della nostalgia di casa dei soldati.
My story swings around a bunch of soldiers,
(continua)
13/12/2018 - 22:33
Video!

Young Man From Alcalà

Canzone antifranchista dei volontari americani nella guerra di spagna.
Incisa da Pete Seeger ai tempi degli Almanac Singers
In realtà l'ho conosciuta tramite una incisione successiva (1997) di Michael Smith e e Jamie O'Reilly,
Pasiones: Songs of the Spanish Civil War 1936-1939

A Spaniard who hailed from Alcala
(continua)
inviata da Piersante Sestini 13/12/2018 - 22:08
Video!

In the Name of God

(2003)

Album Dragonfly
In the name of god you kill
(continua)
12/12/2018 - 11:08
Video!

16 Shots

(2016)
Album There's Alot Going On

Scritta in seguito all'uccisione di un diciassettenne nero a Chicago da parte della polizia e a sostegno del movimento Black Lives Matter.

Il video mostra come Laquan McDonald, 17 anni, pur avendo un coltello in mano non rappresentasse in quel momento alcuna minaccia per i poliziotti intervenuti. Camminava in mezzo alla strada, al centro della carreggiata. E' passato a fianco di alcune auto della polizia, ma tenendosi bene alla larga, anzi, allontanandosi. Nessun cenno di aggressione. A riprendere tutto le telecamere poste su una seconda auto che seguiva il giovane.

Fatto sta che improvvisamente, senza alcun apparente motivo, uno degli agenti presenti, Jason Van Dyke, ha fatto fuoco, a bruciapelo, senza lasciare scampo al giovane diciassettenne, stramazzato in terra. E, nonostante tutto, viene ancora bersagliato dai colpi.

16 Shots, meno dei 41 Shots... (continua)
Ready for the war we got our boots strapped
(continua)
11/12/2018 - 00:03
Video!

The Headmaster Ritual

[1985]
Parole di Morrissey
Musica di Johnny Marr
Nell'album "Meat Is Murder"
Belligerent ghouls
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 10/12/2018 - 21:36

Stöndum saman stelpur

anonimo
Riccardo Venturi, 10-12-2018 17:25
LET'S STAND UP TOGETHER, GIRLS
(continua)
10/12/2018 - 17:29
Video!

All Those Years Ago

(1981)
Album: Somewhere in England

Con Ringo Starr alla batteria e Paul & Linda McCartney ai cori, una canzone che vede i tre Beatles superstiti registrare un tributo a John Lennon assassinato l'8 dicembre 1980.

Inizialmente la canzone era destinata a essere cantata da Ringo Starr che la rifiutò a causa del registro troppo estremo in altezza. Successivamente, in seguito alla morte di John Lennon George modificò il testo e la dedicò alla memoria dell'ex compagno.

Il testo si fa riferimento all'impegno pacifista di John e cita All You Need Is Love e Imagine
I'm shouting all about love
(continua)
8/12/2018 - 22:25
Video!

Song for Bob Dylan

(2008)

Revolution EP

Una canzone per Bob Dylan scritta come lettera sulla falsariga della Song To Woody che Dylan aveva scritto per Woddy Guthrie.
You sound out a warning when you see the signs in the sky
(continua)
8/12/2018 - 20:17




hosted by inventati.org