Lingua   
Lista semplice
Mostra filtri
Lingua
Percorso
Data

Lingua Tedesco

Rimuovi tutti i filtri
Video!

Ballade von der Hester Jonas

1979
Rauchzeichen

Storia di Hester Jonas, nota come la strega di Neuss, ostetrica, accusata di stregoneria, torturata fino ad estorcerle la confessione, fu decapitata e poi bruciata il 24 dicembre 1635.
I Cochise ne fanno una sognatrice e una libertaria che il potere provvede ad eliminare.
Unten im Gnadental geschah eine Geschicht'
(continua)
inviata da Dq82 19/9/2018 - 11:56
Video!

Was kann schöner sein...!

1979
Rauchzeichen

Un ragazzo riceve la cartolina per il servizio militare. E fa in modo di presentarsi in condizioni pessime pur di non passare la visita medica.
Eines Tages war es soweit
(continua)
inviata da Dq82 19/9/2018 - 11:11
Percorsi: Disertori
Downloadable! Video!

Per i morti di Reggio Emilia

Deutsche Übersetzung von Ralf Georg Czapla
FÜR DIE TOTEN VON REGGIO EMILIA
(continua)
inviata da Ralf Georg Czapla 13/9/2018 - 15:27
Video!

Heimweh nach Heimat

[1985]
Parole e musica di Bettina Wegner
La canzone che intitola l'album del 1985, con Konstantin Wecker
Kein Ton mehr, der klingt
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 2/8/2018 - 15:59
Downloadable! Video!

Do prostego człowieka

Ich habe mich um eine wörtliche Übersetzung bemüht, also kein eigenständiges deutsches Gedicht daraus gemacht. Deshalb fehlt bisweilen der (im Polnischen vorhandene) gute Klang. Ich denke aber, dass der Sinn so besser wiedergegeben wird.
AN DEN EINFACHEN MENSCHEN
(continua)
inviata da Agata Linden-Piechulska (Trier, Germany) 2/8/2018 - 13:58
Video!

Morgen

Text: John Henry Mackay
Music: Richard Strauss

One of the great Kunstlieder or art songs of modern times
Und morgen wird die Sonne wieder scheinen
(continua)
inviata da Gabriel Rosenstock 1/8/2018 - 15:58

Wenn alle Menschen dieser Erde

[1985]
Parole e musica di Bettina Wegner
Nell'album "Heimweh nach Heimat", con Konstantin Wecker
Wenn alle Menschen dieser Erde
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 24/7/2018 - 15:44
Video!

Wünsche

[2001]
Parole e musica di Bettina Wegner
Nell'album "Alles was ich wünsche", con Karsten Troyke
Als Frau wünscht ich mir, einer sollt mich lieben
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 24/7/2018 - 15:30
Video!

Traurig bin ich sowieso

[1981]
Parole e musica di Bettina Wegner
La canzone che dà il titolo al suo album del 1981
Wenn wir uns're Kinder schlagen
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 24/7/2018 - 15:06
Video!

Kinder (Sind so kleine Hände)

[1979]
Parole e musica di Bettina Wegner
La canzone che dà il titolo al suo album del 1979.
Sind so kleine Hände, winz'ge Finger dran
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 24/7/2018 - 14:53
Video!

Dime soldado chileno

La versione tedesca di Bettina Wegner, dal suo album del 1979 intitolato "Sind so kleine Hände"
HÖR ZU, SOLDAT
(continua)
inviata da B.B. 24/7/2018 - 14:44
Video!

Cancionero de Durruti: 3. 19 de Noviembre

NEUNZEHNTER NOVEMBER
(continua)
22/7/2018 - 14:13
Downloadable! Video!

Malditas elecciones

VERDAMMTE WAHLEN
(continua)
22/7/2018 - 14:04
Video!

Desterrados

VERBANNT
(continua)
22/7/2018 - 13:38
Downloadable! Video!

Me hice bandido

ICH WURDE EIN BANDIT
(continua)
22/7/2018 - 13:23
Downloadable! Video!

Cancionero de Durruti: 1. Durruti, Ascaso y García Oliver

DURRUTI, ASCASO UND GARCIA OLIVER
(continua)
22/7/2018 - 12:36
Downloadable! Video!

Birmingham Sunday


Performed by Rhiannon Giddens.
BIRMINGHAM SONNTAG
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 14/7/2018 - 15:57
Video!

Refugee

[2015]

Album: Buena Medicina
70 Jahre sind so wenig und so viel,
(continua)
inviata da adriana 6/7/2018 - 12:17

Jesus

[1981]
Parole e musica di Bettina Wegner
Lato B di No Woman, No Cry, particolare versione dell’omonima di Bob Marley
Nell’album “Traurig bin ich sowieso”
Testo trovato su LyricWiki
Was würde sein, wenn es Jesus wirklich gibt
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 29/6/2018 - 14:51
Video!

Andre, die das Land so sehr nicht liebten

Versi di Theodor Kramer (1897-1958), uno dei più importanti poeti austriaci del 900.
Nella raccolta “Wien 1938. Die Grünen Kader Gedichte" (1946)

Musica di Erich Schmeckenbecher, membro del duo folk Zupfgeigenhansel
La poesia che dà il titolo al loro disco del 1985

Theodor Kramer fu soldato durante la prima guerra mondiale, da cui uscì vivo ma gravemente invalido. Dopo l’Anschluss, la sua famiglia fu perseguitata perchè ebrea (la madre poi morì nel 1943 internata a Theresienstadt) ma nel 1939 Theodor Kramer riuscì a fuggire in Inghilterra, dove per due anni visse in un campo come “straniero di nazionalità nemica”. Solo dopo la guerra ebbe la cittadinanza britannica e visse a Guildford facendo il bibliotecario. Gravemente malato, nel 1957 ritornò a Vienna dove morì l’anno seguente.
Andre, die das Land so sehr nicht liebten
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 27/6/2018 - 13:21
Video!

Wien, Fronleichnam 1939

Versi di Theodor Kramer (1897-1958), uno dei più importanti poeti austriaci del 900.
Nella raccolta “Wien 1938. Die Grünen Kader Gedichte" (1946)

Musica di Thomas Friz ed Erich Schmeckenbecher, i due artisti tedeschi che formavano il gruppo folk Zupfgeigenhansel, nel loro disco “Andre, die das Land so sehr nicht liebten” (titolo di un’altra poesia di Kramer) del 1985

Theodor Kramer fu soldato durante la prima guerra mondiale, da cui uscì vivo ma gravemente invalido. Dopo l’Anschluss, la sua famiglia fu perseguitata perchè ebrea (la madre poi morì nel 1943 internata a Theresienstadt) ma nel 1939 Theodor Kramer riuscì a fuggire in Inghilterra, dove per due anni visse in un campo come “straniero di nazionalità nemica”. Solo dopo la guerra ebbe la cittadinanza britannica e visse a Guildford facendo il bibliotecario. Gravemente malato, nel 1957 ritornò a Vienna dove morì l’anno seguente.

Questa “Vienna, Corpus Domini 1939” è una delle ultime poesie scritte da Theodor Kramer prima di fuggire dall’Austria...
Wenige waren es, die Stellung nahmen
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 27/6/2018 - 12:46
Video!

Woher soll das Brot für heute kommen

Versi di Theodor Kramer (1897-1958), uno dei più importanti poeti austriaci del 900.
Nelle raccolte “Gedichte aus der Diktatur” (1945) e “Wien 1938. Die Grünen Kader Gedichte" (1946)

Musica di Thomas Friz ed Erich Schmeckenbecher, i due artisti tedeschi che formavano il gruppo folk Zupfgeigenhansel, nel loro disco “Miteinander” del 1982

Theodor Kramer fu soldato durante la prima guerra mondiale, da cui uscì vivo ma gravemente invalido. Dopo l’Anschluss, la sua famiglia fu perseguitata perchè ebrea (la madre poi morì nel 1943 internata a Theresienstadt) ma nel 1939 Theodor Kramer riuscì a fuggire in Inghilterra, dove per due anni visse in un campo come “straniero di nazionalità nemica”. Solo dopo la guerra ebbe la cittadinanza britannica e visse a Guildford facendo il bibliotecario. Gravemente malato, nel 1957 ritornò a Vienna dove morì l’anno seguente.
Woher soll das Brot für heute kommen
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 27/6/2018 - 11:18
Video!

An ti meur e-kichen ar mor

Testo originale tedesco di Ludwig Uhland (1805)
DAS SCHLOSS AM MEERE
(continua)
inviata da Flavio Poltronieri 24/6/2018 - 09:57
Video!

Schlag sie tot

[1997]
Parole e musica di Georg Kreisler (1922-2011), scrittore satirico e di cabaret e compositore viennese.
Nell’album intitolato “Fürchten wir das Beste”, con Barbara Peters
Testo trovato su georgkreisler.info
Wenn dich kleine Kinder stören, schlag sie tot,
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 22/6/2018 - 14:41
Video!

Ohne Krieg

[1981]
Parole e musica di Georg Kreisler (1922-2011), scrittore satirico e di cabaret e compositore viennese.
Nell’album intitolato “Gruselkabinett”, con Barbara Peters
Testo trovato su georgkreisler.info
Waffen, überall Waffen, Männer wie Affen oder Tiger auf'm Sprung
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 22/6/2018 - 13:40
Video!

Das neue Spiel

[1979]
Parole e musica di Georg Kreisler (1922-2011), scrittore satirico e di cabaret e compositore viennese.
Nell’album intitolato “Mit dem Rücken gegen die Wand”, con Barbara Peters
Testo trovato su georgkreisler.info

Una canzone che fa il paio con Wir sind alle Terroristen. Qui siamo però nel periodo più cruento del terrorismo e della strategia della tensione, gli anni immediatamente successivi il sequestro da parte della Rote Armee Fraktion di Hanns-Martin Schleyer, un ex ufficiale delle SS che nel dopoguerra era diventato addirittura il capo della Confindustria tedesca. Quando Andreas Baader, Gudrun Ensslin e Jan-Carl Raspe, terroristi della RAF detenuti a Stammheim, vennero “suicidati” in carcere il 18 ottobre 1977, Hanns-Martin Schleyer venne ucciso per rappresaglia.

La classe dirigente di allora, in buona parte uscita in Germania come in Italia dalle fila degli ex nazifascisti... (continua)
Wir spielen jetzt ein neues Spiel,
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 22/6/2018 - 10:11
Video!

Schieß mit mir

[1979]
Parole e musica di Georg Kreisler (1922-2011), scrittore satirico e di cabaret e compositore viennese.
Nell’album intitolato “Mit dem Rücken gegen die Wand”, con Barbara Peters
Testo trovato su georgkreisler.info
Ein Gardeoffizier, ein junger Leutenant,
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 22/6/2018 - 09:21

Spielen wir Unfall im Kernkraftreaktor (Frühlingslied)

[1979]
Parole e musica di Georg Kreisler (1922-2011), scrittore satirico e di cabaret e compositore viennese.
Nell’album intitolato “Mit dem Rücken gegen die Wand”, con Barbara Peters
Testo trovato su georgkreisler.info
Schatz, das Wetter ist wunderschön,
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 22/6/2018 - 09:13
Video!

Das Begräbnis der Freiheit

[1976]
Parole e musica di Georg Kreisler (1922-2011), scrittore satirico e di cabaret e compositore viennese.
Nell’album intitolato “Rette sich wer kann”
Testo trovato su georgkreisler.info
Vergangenen Montag Morgen war Begräbnis.
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 22/6/2018 - 08:44
Video!

Der Furz

[1972]
Parole e musica di Georg Kreisler (1922-2011), scrittore satirico e di cabaret e compositore viennese.
Nell’album intitolato “Vorletzte Lieder”
Testo trovato su georgkreisler.info

Caro Riccardo, se ti sei divertito a tradurre Wir sind alle Terroristen e Die kleinen Männer mit der riesengroßen Macht, allora con questa ti scompiscerai, anzi, ti cagherai addosso dal ridere!
E se non ti pare abbastanza CCG/AWS, puoi anche metterla negli Extra. Comunque io comincio col proporla nel percorso di “Nostra Sorella la Merda”...
Alles nichts wie Scheiße,
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 21/6/2018 - 13:50
Video!

Der General

[1964]
Parole e musica di Georg Kreisler (1922-2011), scrittore satirico e di cabaret e compositore viennese.
nell’album "Nichtarische Arien" ("Arie non ariane") del 1966
Testo trovato su georgkreisler.info

Canzone antimilitarista nel consueto stile di Georg Kreisler… Al più sfaccendato, pigro e incapace dei figli, l’unica professione che gli è riuscita di fare è… il generale! Che vergogna!
Der Vater ist Vertreter und ein ehrenwerter Mann,
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 20/6/2018 - 16:10
Video!

Wir sind alle Terroristen

[1985]
Parole e musica di Georg Kreisler (1922-2011), scrittore satirico e di cabaret e compositore viennese.
Nell’album intitolato “Wo der Pfeffer wächst”, con Barbara Peters, pubblicato nel 1985
Testo trovato su georgkreisler.info

Lo Stato è il più grande dei mali che gli uomini hanno creato nei secoli, e ogni singolo essere umano è solo un gancio in cui lo Stato pianta il chiodo della sua onnipotenza. E’ lo Stato che ha reso tutti gli uomini terroristi: terroristi contro l’amore, contro l’aborto, conto i gay, contro il sogno, contro i poeti, contro i cantanti e le loro chitarre, contro il sesso… Lo Stato ci ha resi tutti terroristi contro tutto ma… non uno contro lo Stato!
Wir sind doch alle, alle, alle Terroristen.
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 20/6/2018 - 13:10
Video!

Meine Freiheit, deine Freiheit

[1983]
Parole e musica di Georg Kreisler (1922-2011), scrittore satirico e di cabaret e compositore viennese.
Nell’album intitolato “Wo der Pfeffer wächst”, con Barbara Peters, pubblicato nel 1985
Testo trovato su georgkreisler.info

La famiglia di Georg Kreisler, di religione ebraica, fu costretta a fuggire dopo l’Anschluss hitleriano nel 1938. Ripararono negli USA. Georg divenne cittadino americano nel 1943, si arruolò e combattè in Europa contro i nazisti. Nel dopoguerra lavorò anche con Charlie Chaplin ma la sua fortissima vena satirica non trovò consenso negli USA, fu considerata “anti-americana”, sicchè nel 1955 lui se ne tornò verso casa, vivendo poi tra Austria e Germania.
Freiheit hat mit Deutschland selbstverständlich was zu tun,
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 20/6/2018 - 12:54
Video!

Weg zur Arbeit

[1968]
Parole e musica di Georg Kreisler (1922-2011), scrittore satirico e di cabaret e compositore viennese, statunitense d’adozione. Infatti la sua famiglia, di religione ebraica, fu costretta a fuggire dopo l’Anschluss hitleriano nel 1938.
Nel suo album intitolato “Everblacks Drei”, pubblicato nel 1980.
Testo trovato su georgkreisler.info

La famiglia di Georg Kreisler fuggì da Vienna nel 1938, l’anno dell’Anschluss hitleriano. Divenne cittadino americano nel 1943, si arruolò e combattè in Europa contro i nazisti. Nel dopoguerra la sua fortissima vena satirica non trovò consenso negli USA, fu considerata “anti-americana”, sicchè nel 1955 lui se ne tornò verso casa, vivendo tra Austria e Germania.

A 10 anni dalla fine della guerra e dell’orrore, con lo sguardo distaccato di chi era stato lontano per parecchio tempo, Georg Kreisler riusciva a giudicare meglio di tanti altri se la Germania avesse davvero fatto i conti col suo passato...
Jeden Morgen gehe ich zirka acht Minuten lang,
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 20/6/2018 - 10:43
Video!

Die kleinen Männer mit der riesengroßen Macht

[1979]
Parole e musica di Georg Kreisler (1922-2011), scrittore satirico e di cabaret e compositore viennese, statunitense d’adozione. Infatti la sua famiglia, di religione ebraica, fu costretta a fuggire dopo l’Anschluss hitleriano nel 1938.
Nel suo album intitolato “Mit dem Rücken gegen die Wand”, con Barbara Peters.
Testo trovato su georgkreisler.info

“Gli uomini piccoli con un grande potere non ci hanno portato mai molto lontano… Posso solo dire: caro popolo, stai attento agli uomini piccoli con un potere enorme!”
Die kleinen Männer mit der riesengroßen Macht
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 19/6/2018 - 13:34

Die Wahrheit ist, man hat mir nichts getan

Versi di Theodor Kramer (1897-1958), uno dei più importanti poeti austriaci del 900.
Nella raccolta “Wien 1938. Die Grünen Kader Gedichte", pubblicata nel 1946
Trovo il brano recitato da Topsy Küppers (1931-), cantante, attrice e militante antifascista austriaca.
Nel suo album del 1973 intitolato “Immer Wieder Widerstand”

Theodor Kramer fu soldato durante la prima guerra mondiale, da cui uscì vivo ma gravemente invalido. Dopo l’Anschluss, la sua famiglia fu perseguitata perchè ebrea (la madre poi morì nel 1943 internata a Theresienstadt) ma nel 1939 Theodor Kramer riuscì a fuggire in Inghilterra, dove per due anni visse in un campo come “straniero di nazionalità nemica”. Solo dopo la guerra ebbe la cittadinanza britannica e visse a Guildford facendo il bibliotecario. Gravemente malato, nel 1957 ritornò a Vienna dove morì l’anno seguente.

Topsy Küppers, nell’introduzione alla sua interpretazione... (continua)
Die Wahrheit ist, man hat mir nichts getan.
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 19/6/2018 - 09:14
Video!

's Ist Wieder März Geworden

anonimo
[1848-49]
Testo di autore anonimo, composto dopo la sanguinosa repressione dei moti del 1848, noti anche come “Primavera dei Popoli”… Ecco il motivo del richiamo ai nomi di molte specie di fiori primaverili…
Nel repertorio del duo folk tedesco Zupfgeigenhansel, costituito da Erich Schmeckenbecher e Thomas Friz. Nel loro album “Volkslieder 3 - Im Krug Zum Grünen Kranze” del 1977-78.
Testo trovato su Volksliederarchive
‘s ist wieder März geworden
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 19/6/2018 - 08:29

Mein blaues Klavier

[1937]
Versi di Else Lasker-Schüler (1869-1945), poetessa tedesca, ebrea
La poesia che dà il titolo alla sua ultima raccolta, pubblicata nel 1943. Else Lasker-Schüler, esule dalla Germania fin dal 1933, morì a Gerusalemme nel 1945.
Trovo la poesia messa in musica dall’Ensemble Belcanto con Dietburg Spohr ‎nel loro album del 2001 intitolato “Come un'ombra di luna”
Ich habe zu Hause ein blaues Klavier
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 18/6/2018 - 10:30
Video!

Wojna

DER KRIEG
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 15/6/2018 - 16:49
Video!

Fordre niemand, mein Schicksal zu hören

anonimo
[metà 800]
Canzone di autore anonimo, probabilmente sulla melodia della popolare francese “D’un héros que la France revére”
Interpretata dal duo folk tedesco Zupfgeigenhansel, nel loro album del 1978 intitolato “Volkslieder 3 - Im Krug Zum Grünen Kranze”.
Fordre niemand, mein Schicksal zu hören
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 15/6/2018 - 13:30
Video!

Ein Krampenschlag vor Tag

[1934]
Versi di Theodor Kramer (1897-1958), uno dei più importanti poeti austriaci del 900.

Musica del duo folk tedesco Zupfgeigenhansel, in “Andre, die das Land so sehr nicht liebten”, loro ultimo album prima dello scioglimento nel 1985. Il lavoro è interamento dedicato alle opere di Theodor Kramer

La semplicità della quotidianità contadina e artigiana della Bassa Austria, la ricerca istintiva del colorito locale in tutte le sue sfumature e la quasi maniacale insistenza descrittiva del particolare in forma lirica non rimangono mai circoscritte al solo mondo della campagna austriaca, ma si estendono anche alla sfera della periferia industriale di una metropoli come Vienna dove Kramer, silenziosamente, senza perdersi in digressioni autoriali, ritrae la miseria del proletariato e del suo vivere incerto.
È il caso della poesia “Ein Krampenschlag vor Tag” (Una picconata in pieno giorno,... (continua)
Was bin ich nur so jäh erwacht?
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 15/6/2018 - 13:18

Der Ofen von Lublin

[1939]
Versi di Theodor Kramer (1897-1958), uno dei più importanti poeti austriaci del 900.
Nella raccolta “Wien 1938”

Una poesia messa in musica da Norbert Glanzberg (1910-2001), compositore francese di origine polacca. La trovo in “Holocaust Lieder : 9 Lieder pour baryton et piano” (1983) e anche in “Sounds Of Memory” (1996).

Theodor Kramer fu soldato durante la prima guerra mondiale, da cui uscì vivo ma gravemente invalido. Dopo l’Anschluss, la sua famiglia fu perseguitata perchè ebrea (la madre poi morì nel 1943 internata a Theresienstadt) ma nel 1939 Theodor Kramer riuscì a fuggire in Inghilterra, dove per due anni visse in un campo come “straniero di nazionalità nemica”. Solo dopo la guerra ebbe la cittadinanza britannica e visse a Guildford facendo il bibliotecario. Gravemente malato, nel 1957 ritornò a Vienna dove morì l’anno seguente.

Questa poesia parla dei campi di sterminio... (continua)
Es steht ein Ofen, ein seltsamer Schacht,
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 15/6/2018 - 11:19
Video!

Le Drapeau Rouge

DIE ROTE FAHNE
(continua)
inviata da Paweł Dembowski 27/5/2018 - 23:58
Video!

Wir wollen keinen Krieg

Paul Burmann & AGB Band
[2014]

A volte, diciamolo francamente, ci chiediamo se esistano ancora le “canzoni contro la guerra”, quelle semplici, quelle pacifiste, quelle col no alla guerra, con l'amore che circonda la terra (!!!), con i popoli e col “no war”. La risposta è sì: ci sono ancora. Un esempio ci viene dalla Germania, con questa canzone di Paul Burmann e la sua Band: una canzone contro la guerra assolutamente classica, senza fronzoli, con tanto di video che si apre con il bambino che porge al padre musicista il precetto di chiamata alle armi e la scena in un (autentico) cimitero di guerra, con la giovane vedova che piange e getta i fiori sulla tomba, e il bambino biondo diventato orfano di padre. Da dire però che, in questo contesto assolutamente “classico”, almeno una cosa assolutamente vera e importante questa canzone la dice, e vi insiste sopra: la guerra fomentata e istigata dalle menzogne dei “media”,... (continua)
Seit Jahrzehnten gehen Kriege übers Land
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 14/5/2018 - 10:32
Downloadable! Video!

Malbrough s'en va-t-en guerre, ou Mort et convoi de l'invincible Malbrough

anonimo
Sebbene reinserita, questa sezione dedicata alla traduzione tedesca di Emanuel Geibel (1815-1884) è stata attribuita anche a Holger Terp, che aveva però sbagliato l'anno di attribuzione (è il 1872, non il 1782; Geibel era d'altronde nato nel 1815). La dizione “germanizzata” Malbruck è quella tradizionale nei paesi di lingua tedesca, ma nei testi disponibili si trovano anche grafie come Marlbrough, Marlbruck, Malbruch ecc.
MALBRUCK GEHT AUS ZUM KRIEGE
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 24/4/2018 - 11:22
Downloadable! Video!

La exiliada del sur

Deutsche Übersetzung von iKeisarik (L.Trans.)
DIE EXILIERTE DES SÜDES
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 23/4/2018 - 10:13
Video!

Si chiamava Gesù

Deutsche Übersetzung von Michi und Herbert Killian aus dieser Seite
ER HIEß JESUS
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 3/4/2018 - 17:32
Downloadable! Video!

Me queda la palabra

The original poem is called
"En el principio" => "IM PRINZIP"
instead of "MIR BLEIBT DAS WORT ÜBRIG".
IM PRINZIP
(continua)
inviata da Disposable Hero 25/3/2018 - 04:23

נולדתי לשלום

You can't sing to it.
It's just translated
ICH WURDE FÜR DEN FRIEDEN GEBOREN.
(continua)
inviata da K 4/3/2018 - 15:07

Ihr Brüder in den Städten dort

Testo / Lyrics / Paroles / Text: Heinrich Eildermann 1907
Musica / Music / Musique / Musik: »Zu Mantua in Banden«, Leopold Knebelsberger 1844

Audio link to the song performed by Hannes Wader: https://www.youtube.com/watch?v=z5BFZCFw3yk
DEM MORGENROT ENTGEGEN
(continua)
inviata da Juha Rämö 2/3/2018 - 11:27
Downloadable! Video!

Lili Marleen [Lied eines jungen Wachtpostens]

PARODIA TEDESCA / GERMAN PARODY [4]

Ancora una parodia tedesca / One more German parody / Encore une parodie allemande / Nochmal eine deutsche Parodie
Autore sconosciuto / Author unknown / Auteur inconnu / Verfasser unbekannt [JR]
VOR DEN TOREN MOSKAUS
(continua)
inviata da Juha Rämö 2/3/2018 - 11:25




hosted by inventati.org