Lingua   

Masters Of War

Bob Dylan
Pagina della canzone con tutte le versioni


ITALIANO / ITALIAN [5] - Rudi Assuntino
I SIGNORI DELLA GUERRA

Voi, signori di guerra che riempite oramai
solo più gli arsenali e vuotate i granai
anche se vi celate dietro i vostri scrittoi
strapperemo la maschera ch'è in faccia a voi.
Distruggete la terra con la tranquillità
di un bambino che rompe i balocchi che ha,
ci mandate a sparare ma scappate poi là
dove mai nessun colpo vi raggiungerà.
Come Giuda mentite ed i vostri lacchè
dicon frasi fiorite per far credere che
una guerra mondiale noi la si vincerà
ma io so che non è questa la verità.
Ché chi avrà da sparare no, non sarete voi
voi starete a contare i caduti e gli eroi
a esaltare commossi le trascorse virtù
di chi è morto nel fiore della gioventù.
Voi mettete paura la peggiore che c'è
quella di metter figli a 'sto mondo com'è
e così il mio bambino forse mai nascerà
ché non voglio immolarlo alla vostra viltà.
Quello che sto dicendo non lo si ascolterà
con la solita scusa della giovane età
ma una cosa so io che tra voi non si sa:
è che neppure Cristo vi perdonerà.
Voi pensate che in fondo con i soldi si può
comperare il perdono ma io dico di no!
quando voi morirete quello che v'accadrà
sarà d'esser dannati per l'eternità.
Che la morte al più presto vi prenda con sé.
Dietro le vostre bare voi vedrete anche me.
Sarò lì a garantirmi che la guerra v'ingoi
e che i vermi sian pronti a occuparsi di voi.
L'UOMO CHE SA

La mia vita ce l'ha chi ha il potere per se
chi le armi prepara e chi educa me
chi mi insegna a lottare per la mia libertà
e alla gente si spaccia per l'uomo che sa.

tu sei giovane ha detto e se crescere vuoi
abbandona i tuoi giochi e vieni con noi
sulla nuova frontiera c'è un nemico mortal
che i tuoi sacri valori potrebbe annientar.

Mi da in mano un fucile ma non viene con me
io mi trovo tra i morti e mi chiedo perchè
son giovani i morti che la guerra stroncò
son nel fango sepolti e tacere non so

son sepolti nel sangue ed all'uomo che sa
io domando a che serve tanta gente ammazzar
lui risponde paterno: ubbidisci non sai
tu sei giovane uccidi così capirai

mentre urlan le bombe io più forte urlerò
non so niente di niente ma una cosa la so
son sicuro che Cristo perdonar non potrà
i tuoi sporchi profitti sull'umanità.

e una cosa ti dico; col denaro che hai
il perdono da Dio comperar non potrai
non potrai ripagare tutto il sangue che tu
ci hai costretti a versare nel sangue quaggiù

quando tu sarai morto a guardarti verrò
seguirò la tua bara e ti maledirò
resterò ad aspettare finchè sceso sarà
un gran mucchio di terra sull'uomo che sa.


Pagina della canzone con tutte le versioni

Pagina principale CCG


hosted by inventati.org