Lingua   

Eve Of Destruction

Barry McGuire
Pagina della canzone con tutte le versioni


Libera versione italiana di Rudy Assuntino.
L'ORA DELLA DISTRUZIONE :

Il mondo dell’Est è su un vulcano,
violenza abbagliante fucili in mano.
Sei grande, puoi ammazzare, ma non votare,
non credi nella guerrra, allora, perchè spari?
Galleggiano cadaveri sul placido Giordano, ma ora
dimmi, dimmi amico e ridimmelo ancora che,
non credi sia giunta l’ora della distruzIone?

Non vuoi proprio capire cosa ti voglio dire?
Io vivo di paure e tu non vuoi sentire.
Ma se pigian quel bottone, non si può più fuggire.
Non ti salvi dalla guerra in un rifugio sottoterra.
Dai una occhiata,amico,intorno. Dimmi che non hai paura, ma ora
dimmi, dimmi amico e ridimmelo ancora che,
non credi sia giunta l’ora della distruzione?

Si, il mio sangue si raggruma, non và in circolazione,
io son seduto qui e nella mia contemplazione
non si distorce il vero, senza regole è ogni azione,
tre senatori in croce non fan legislazione,
le marce pacifiste non fanno integrazione
se ogni rispetto umano si frantuma in esplosione
e questo mondo pazzo frustrato è in conclusione, ma ora
dimmi, dimmi amico e ridimmelo ancora che,
non credi sia giunta l’ora della distruzione?

Pensa all’immensa Cina e al rancor che in essa trama
poi pensa a quel che accade ancor oggi in Alabama
Potresti anche partir nello spazio e al quarto giorno
trovare il vecchio mondo, uguale al tuo ritorno:
Orgoglio e disonore, rullare di tamburi.
Puoi seppellire i morti, non saranno mai sicuri.
C’è chi odia il suo vicino e poi prega ogni mattino, ma tu
dimmi, dimmi amico e ridimmelo ancora che,
non credi sia giunta l’ora della distruzIone?
Non credi sia giunta l’ora della distruzione.

L'ALBA DELLA FINE

L'est del mondo sta esplodendo
il fucile fa la storia
tu sei abbastanza vecchio per far crepare
ma ancora troppo giovane
per poter votare
il fiume che tu sogni
rigurgita di morti
quindi
cosa vuoi, ancora, amico per capire
che questa è proprio l‟alba della fine?
Tu non capisci ancora cosa io ti dico
non provi il terrore immenso con cui ti parlo
se abbassano la leva, non ci sarà rifugio
ma un unico biglietto d‟ingresso per la morte
ed è l‟unica certezza che il mondo abbia oggi
quindi
cosa vuoi ancora amico per capire
che questa è proprio l‟alba della fine?
Noi siamo condannati e stiamo a guardare
abbiamo gli occhi liberi le mani incatenate
ma i passi di chi marcia non portano la pace
si fanno delle leggi che restano parole
la via del rispetto è stata abbandonata
e un uomo serve solo per fare da bersaglio
e tutto questo cresce, la nausea è troppo forte
quindi
cosa vuoi ancora amico per capire
che questa è proprio l‟alba della fine?
Non serve avere gli occhi
sempre sulla Cina
se vivi tra i razzisti
se pensi all‟Alabama
e stare cento giorni in cielo
non ti serve a niente
se quando torni a terra
la trovi sanguinante
fanfare di soldati
orgoglio ed ignoranza
pilotano la macchina
che uccide con la scienza
ma scorda la sentenza
se crepi, e poi ringrazia
quindi
cosa vuoi ancora amico per capire
che questa è proprio l‟alba della fine?


Pagina della canzone con tutte le versioni

Pagina principale CCG


hosted by inventati.org