Lingua   

La sposa bambina [I tetti d'oro d'Israele]

Ivan Graziani
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Adieu, ville de Toulon
(anonimo)
Rosas en el mar
(Luis Eduardo Aute)
Tall el Zataar
(Agorà)


[1989]
Testo e musica di Ivan Graziani
Lyrics and music by Ivan Graziani
Album: Segni d'amore

sposabambina

L'amore impossibile eppur vivo, fra una Sposa Bambina in "una terra ancora straniera" e "un ragazzo di guerra della sua stessa patria ma non della sua stessa terra"...
La sposa bambina
di quattordici appena,
cioccolatina,
in una terra ancora straniera
guarda la pioggia
che si fa più fredda e neve
diventerà.

E non è il leone, oh no,
né i tetti d'oro d'Israele
a segnarle il cuore,
il suo cuore di bambina
ma un ragazzo di guerra
della sua stessa patria
ma non della sua stessa terra.

Ma lei
questa notte andrà a cantare
per lui
in chiesa fra le candele accese
e il canto
salirà come una preghiera:
"Perdonalo se puoi
se lui ucciderà
se si difenderà
laggiù, se si difenderà laggiù..."

E la luna e la stella
a spiare questa notte
la sposa bambina, bella,
cioccolatina sopra il monte
che come Giulietta
vorrebbe smetterla, farla finita
ma guarda un piccolo abete
soffocato dalla neve
gli scoglie la chioma teneramente
lo libera dalle catene
perché come un bambino
il bambino che le cresce dentro,
anche lui vivrà.

E il muro,
ogni muro sarà un deserto
e il pianto,
diventerà un mare azzurro e aperto
e il canto,
salirà come una preghiera:
"Perdonalo se puoi,
se lui ucciderà
se si difenderà laggiù, se si difenderà laggiù."

inviata da Simone (dedicato) - 31/1/2009 - 10:40



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org