Lingua   

Özgürlük

Zülfü Livaneli


Lingua: Turco


Ti può interessare anche...

Liberté
(Francesca Solleville)
Durup dururken
(Zülfü Livaneli)
Kardeşin duymaz
(Zülfü Livaneli)


Testo di Paul Éluard
Musica di Zülfü Livaneli
Si trova nel disco "Ada" del 1983 e in tutte le incisioni dal vivo in seguito pubblicate.

Zülfü Livaneli ha selezionato 12 delle 21 quartine della poesia originale (la prima, la seconda, la terza, la quinta, la settima, la undicesima, la dodicesima, la diciassettesima, la diciottesima, la diciannovesima, la ventesima e la ventunesima). E' inoltre intervenuto sul testo, aggiustando le frasi nella traduzione dal francese al turco, anche per adattarle alla metrica della sua composizione musicale.

Vorrei inoltre far notare che il testo in turco (ripreso da un sito, credo scomparso) e contribuito da Riccardo nel 2008, presente nella pagina “Liberté – Francesca Solleville”, contiene degli errori di ortografia.

Flavio Poltronieri
Okulda defterime
Sırama ağaçlara
Yazarım adını

Okunmuş yapraklara
Bembeyaz sayfalara
Yazarım adını

Yaldızlı imgelere
Toplara tüfeklere
Kralların tacına

En güzel gecelere
Günün ak ekmeğine
Yazarım adını

Tarlalara ve ufka
Kuşların kanadına
Gölgede değirmene yazarım

Uyanmış patikaya
Serilip giden yola
Hınca hınç meydanlara adını

Ey özgürlük!

Kapımın eşiğine
Kabıma kacağıma
İçimdeki aleve

Camların oyununa
Uyanık dudaklara
Yazarım adını

Yıkılmış evlerime
Sönmüş fenerlerime
Derdimin duvarına

Arzu duymaz yokluğa
Çırçıplak yalnızlığa
Yazarım adını

Geri gelen sağlığa
Geçen her tehlikeye
Yazarım ben adını, yazarım

Bir sözün coşkusuyla
Dönüyorum hayata
Senin için doğmuşum haykırmaya

Ey özgürlük!

inviata da Flavio Poltronieri - 2/12/2018 - 14:04



Lingua: Italiano

Traduzione: Flavio Poltronieri
LIBERTÀ

Nel mio quaderno di scuola
Sulle file di alberi
Scrivo il tuo nome

Sulle pagine lette
Sulle pagine bianche
Scrivo il tuo nome

Sulle immagini dorate
Sulle palle di fucile
Sulla corona dei re

Nelle notti più belle
Sul pane di giornata
Scrivo il tuo nome

Sui campi e sull'orizzonte
Sulle ali degli uccelli
All'ombra del mulino, scrivo il tuo nome

Sul sentiero risvegliato
Sulla strada che si distende
Sulla piazza piena di gente, scrivo il tuo nome

Libertà!

Alla mia porta
Sulle mie pentole e padelle
Sulla fiamma dentro di me

Sul gioco degli specchi
Sul risveglio delle labbra
Scrivo il tuo nome

Sulle mie case distrutte
Sui miei lampioni spenti
Sulle mie pareti

Sul desiderio assente
Sulla solitudine circostante
Scrivo il tuo nome

Sulla salute ritornata
Sul pericolo sparito
Scrivo il tuo nome

Per l'eccitazione di una parola
Torno alla vita
Sono nato per te

Libertà!

2/12/2018 - 17:43



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org