Lingua   

La colomba

Alfredo Bandelli


Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Miniera
(Claudio Villa)
Partono i nuovi emigranti
(Evelin Bandelli)
Buone feste compagno lavoratore
(Alfredo Bandelli)


[1988]
Testo e musica di Alfredo Bandelli

Alfredo Bandelli. La foto ci è stata spedita da Gildo dei Fantardi, che ringraziamo di cuore.
Alfredo Bandelli. La foto ci è stata spedita da Gildo dei Fantardi, che ringraziamo di cuore.


Il testo è riprodotto da: Alfredo Bandelli, Musica e utopia, edizioni Grandevetro, Santa Croce sull'Arno, 2006, p. 81. Così come la foto di Alfredo che qui compare, anche questo libro mi è stato donato da Gildo dei Fantardi in una serata che definire speciale è assai riduttivo. A lui e ad Evelin vanno due grandi, enormi abbracci. [RV]

La musica della canzone "La colomba" sarà ripresa nella canzone "Le ali della colomba", presentata il 12 settembre 1988 alla Festa nazionale dell'Unità di Firenze nello spettacolo "Gli ultimi fiori di maggio", tenuto da Alfredo Bandelli e Luigi Cunsolo. (dalle note presenti nel libro).
Voglio cantare la storia
di una colomba, una vecchia colomba
Voglio cantare la storia di una colomba
una vecchia colomba

Vola colomba vola colomba
le tue ali non fanno ombra

Il signore della famiglia
le diede un bacio, un figlio e una figlia;
le fece anche la richiesta
di non lavarsi mai troppo la testa

Vola colomba vola colomba
le tue ali non fanno ombra

Il signore del capitale
le diede strumenti per lavorare
le impose anche la condizione
di non fermarsi per riposare

Vola colomba vola colomba
le tue ali non fanno ombra

Da tutti i benpensanti
da tutti gli uomini molto importanti
ha avuto una pacca di dietro
e una medaglia appuntata davanti

Vola colomba vola colomba
le tue ali non fanno ombra

E adesso che viene l'inverno
le dicono: attenta, c'è pure l'inferno
e adesso che viene l'inverno
le dicono: attenta, c'è pure l'inferno

Vola colomba vola colomba
le tue ali non fanno ombra.

inviata da Riccardo Venturi - 23/3/2007 - 02:39



Lingua: Francese

Version française – Marco Valdo M.I. – 2009

La musique de la chanson « La Colombe » est reprise de la chanson « Les ailes de la colombe », présentée le 12 septembre 1988 à la Fête nationale de l'Unità de Florence dans le spectacle « Les dernières fleurs de mai », présenté par Alfredo Bandelli et Luigi Cunsolo.
LA COLOMBE

Je veux chanter l'histoire
D'une colombe, une vieille colombe
Je veux chanter l'histoire d'une colombe
Une vieille colombe.

Vole colombe vole colombe
Tes ailes ne font pas d'ombre

L'homme de la famille
Donne un baiser, un fils et une fille;
Demande aussi
De ne jamais trop se laver la tête.

Vole colombe vole colombe
Tes ailes ne font pas d'ombre

L'homme du capital
Donne des instruments pour travailler
Impose aussi la condition
De ne jamais s'arrêter pour se reposer.

Vole colombe vole colombe
Tes ailes ne font pas d'ombre

De tous les bienpensants
De tous les hommes les plus importants
A eu une claque par derrière
Et une médaille plaquée devant.

Vole colombe vole colombe
Tes ailes ne font pas d'ombre

Et maintenant que vient l'hiver
Disent : Gare-toi, voici l'hiver
Et maintenant que vient l'hiver
Disent : Gare-toi, voici l'hiver

Vole colombe vole colombe
Tes ailes ne font pas d'ombre

inviata da Marco Valdo M.I. - 1/6/2009 - 09:39



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org