Lingua   

Soldatino

Pupi di Surfaro
Lingua: Siciliano


Ti può interessare anche...

Li me' paroli
(Pupi di Surfaro)
Battipaglia
(Franco Trincale)
Quannu diu fici a tia...
(Pupi di Surfaro)


[2016]

Tratto dall'album: NEMO PROFETA
Testo e musica di Salvatore Nocera

copertina-nemo-profeta2




SOLDATINO. La follia della guerra, in questo brano, è trattata con estrema semplicità intellettuale ed emotiva. Rievocando uno schema di canti fanciulleschi molto ricorrente nella tradizione popolare, ironicamente è affrontato un tema tanto scabroso e delicato. Uno solo fa la guerra mentre migliaia di sacrifici umani costellano uno scenario sempre più tragicamente attuale.
Unu che è lu re,
dui fannu la guerra,
tri su’ li birbanti ca si spartinu la terra,
quattru li madonni,
cincu e sei li pretendenti,
setti ‘ettanu bummi,
ottu e novi nun vittiru nenti.

Deci, centu, milli,
in celu volanu scintilli,
scoppianu li bummi,
sonanu li trummi…

Pa parà pappà
parà pa pa pa.

Lu re fa la guerra,
lu re fa la guerra,
soldatino curri,
soldatino curri.

Lu re fa la guerra,
lu re fa la guerra,
soldatino lassa la famiglia,
soldatino lassa la famiglia.

Gira gira ‘n tunnu,
sona e balla tuttu ‘u munnu,
scoppia la guerra,
tutti giù per terra!

Pa parà pappà
parà pa pa pa.

Lu re fa la guerra,
lu re fa la guerra,
soldatino curri,
soldatino curri.

Lu re fa la guerra,
lu re fa la guerra,
soldatino spara boom,
soldatino spara boom.

Lu re fa la guerra,
lu re fa la guerra,
soldatino lassa la famiglia,
soldatino lassa la famiglia.

Lu re fa la guerra,
lu re fa la guerra,
soldatino spara boom,
soldatino spara boom.

Lu re fa la guerra,
lu re fa la guerra,
soldatino vasa ‘n terra,
soldatino vasa ‘n terra…

inviata da Pupi di Surfaro - 11/8/2017 - 09:05


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org