Lingua   

Idris Strike Song

anonimo


Lingua: Italiano

Guarda il video

Loading...

Ti può interessare anche...

Poverty Knock
(Roy Bailey)
Les emigrants
(Charles Aznavour)
Down on Penny's Farm
(Pete Seeger)


[1911]
Interpretata dai Chumbawamba
Performed by Chumbawamba [1989]
Musica: Sull'aria di Every Nice Girl Loves a Sailor
Music: To the tune of Every Nice Girl Loves a Sailor
Album: "English Rebel Songs 1381-1914"


English Rebel Songs

''English Rebel Songs 1381–1914'' by Chumbawamba.


The Cutty Wren - The Diggers' Song [Levellers and Diggers] - The Colliers March - The Triumph Of General Ludd - Chartists Anthem - Song on the Times - Smashing Of The Van - The World Turned Upside Down [Digger's Song] - Poverty Knock - Idris Strike Song - Hanging On The Old Barbed Wire

Nel 2003 i Chumbawamba hanno ripubblicato l'album aggiungendo alcune canzoni con il titolo ''English Rebel Songs 1381–1984'':

The Bad Squires - Coal Not Dole


La Idris è uno stabilimento per l'imbottigliamento di acque minerali (le famose acque minerali gallesi) e la produzione di bibite gassate; è tuttora esistente (fa parte della catena Britvic). La Idris impiegava molta manodopera femminile; nel 1910, le lavoratrici Idris dello stabilimento di Camden Town, organizzate dalla Federation of Women Workers, resistettero con successo a due tentativi della direzione di tagliare i salari. L'anno dopo, nel 1911, la direzione tentò di nuovo la manovra, con il pretesto del miglioramento delle condizioni sanitarie in fabbrica che il sindacato aveva imposto con successo; la Federation of Women Workers riuscì ancora a resistere con uno sciopero, al quale presero parte oltre un centinaio di lavoratrici della Idris. In risposta, il direttore della fabbrica, William, fece poco dopo (con lettera del 6 giugno 1911) licenziare la leader del sindacato delle lavoratrici, Anne Lowin, una vedova con due figli e 14 anni di impiego nell'azienda. Il pretesto per il licenziamento era che la sig.ra Lowin era arrivata al lavoro con tre minuti di ritardo. Le lavoratrici scesero di nuovo immediatamente in sciopero, e picchettarono la fabbrica cantando questa canzone composta “ad hoc” sull'aria di una nota canzonetta dell'epoca, Every Nice Girl Loves a Sailor. La direzione riuscì però questa volta ad averla vinta, assumendo uomini e ragazzi al posto delle donne in sciopero, che fallì. [RV]
Have you been to work at Idris?
No we won't go in today!
For we're standing by our comrade
And we'll never run away
She stood bravely by the Union
And she spoke up for us true
And if she gets the sack
No we never shall go back
What e'er they do, what e'er they do

Now you boys who're washing bottles
It really is a shame
To take the place of women
Don't you think you are to blame?
Come with us and join the Union
Never heed what Idris say
We are out to right the wrong
And now we shan't be long
Hip hip hooray, hip hip hooray!

Master William, Master William
You must give in once again
It was wrong to sack a woman
With two children to maintain
Thirteen years she's faithful served you
Though she was three minutes late
But our little sister Anne
Why she never checked the man
At the gate, at the gate

Oh you great king in the palace
And you statesman at the top
When you're drinking soda water
Or imbibing ginger pop
Think of some who work at Idris
For very little pay
And who only get nine bob
For a most unpleasant job
Alack-a-day, alack-a-day

Now then girls all join the Union
Whatever you may be
In pickles, jam, or chocolate
Or packing pounds of tea
For we all want better wages
And this is what we say:
'We are out to right the wrong
And now we shan't be long
Hip hip hooray, hip hip hooray!

inviata da Dq82 - 15/4/2017 - 22:21



Lingua: Italiano

Traduzione italiana di Riccardo Venturi
16-4-2017 21:43
LA CANZONE DELLO SCIOPERO ALLA IDRIS

Siete state a lavorare alla Idris?
No, oggi non entreremo!
Perché siamo a fianco della nostra compagna
E non scapperemo mai via.
Lei ha sostenuto coraggiosamente il Sindacato
E ha parlato francamente e esattamente per noialtre;
E se si becca il licenziamento
No, noi non ci tireremo mai indietro.
Qualunque cosa facciano, qualunque cosa facciano.

Ora, voialtri ragazzi che state lavando bottiglie,
Dovreste davvero vergognarvi
Di prendere il posto alle donne,
Non pensate che siete da biasimare?
Venite con noi nel Sindacato,
Non badate mai a quel che dice la Idris
Noi siamo in sciopero per fare giustizia
E fra un po' ce la facciamo,
Hip hip urrà, hip hip urrà!

Padron William, padron William,
Dovrai cedere ancora una volta
Hai fatto male a licenziare una donna
Con due figli da mantenere
Ti ha servito fedele per tredici anni
Anche se è arrivata tre minuti in ritardo,
Ma la nostra sorellina Anne,
Lei perché non ha mai controllato il tizio
Che sta all'ingresso, che sta all'ingresso?

Tu gran re che stai nella reggia,
E tu, statista al massimo livello,
Quando bevete acqua gassata
O sorbite il gingerino
Pensate a chi lavora alla Idris
Per un misero salario,
E che guadagna solo nove scellini
Per un lavoraccio,
Accio accio, ahi, ahi!

Ora tutte le ragazze entrano nel Sindacato
Chiunque voi siate e produciate, [1]
Sottaceti, marmellata o cioccolato,
O a impacchettare libbre di thè
Perché tutte noi vogliamo salari migliori
E questo è quel che diciamo:
'Siamo in sciopero per fare giustizia
E fra un po' ce la facciamo,
Hip hip urrà, hip hip urrà!'
[1] Il "produciate" è una mia aggiunta personale e arbitraria, ma si spiega con il prosieguo del testo.

16/4/2017 - 21:44


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org