Lingua   

I matri

Jaka

Guarda il video

Loading...

Ti può interessare anche...

Perché Giovanni l'Amava
(Salvatore Azzaro)
No alla guerra
(Jaka)
Vorrei (Una canzone per Felicia)
(Flavio Oreglio e Luf)


testo : Jaka
musica : Jaka / Princevibe / Fede k 9
Album: Forza originaria (2011)

forza originaria
le madri piangono per i figli che scelgono la strada della malavita

lassa stari ! levaci manu !

i matri chiancinu ‘i matri chiancinu
i matri chiancinu chiancinu chiancinu

I matri chiancinu pi ‘i figghi iccàti n’mezzu ‘i sthrati
chi fannu ‘i delinquenti e su malu cumminati
fannu li rapine e sunnu puru armati
comu l’armali imbestialiti
ca menti annegghiata di qualchi fitìnzia
cumminanu màciri e porcheria
fannu i furti, i stupri e puru u spacciu
e si unu ci duna nociu su levanu di’ mpacciu
to matri è a pezzi a menthri tu t’appizzi cu cuegghiè
un’avi risettu picchì tu nun porti rispettu a nuddhru
e c’è u boss chè è comu li cani
ca comu un cani di mannara muzzica
muzzica, se di n’capu s’appizza
su’un ci inchi sempri la buzza
e c’è cu s’appizza c’e cu s’ammazza
comu li cani, cu ferru e ca mazza
a menthri lu boss si inchi la buzza
alla facciazza du picciottu chi s’ammazza
chi fratuzza ne trazzeri, stiornu comu aeri

i matri chiancinu ‘i matri chiancinu
i matri chiancinu chiancinu chiancinu

pensa rifletti pensa dico usa la testa
butta la pistola dico buttala e basta
pensa rifletti pensa , usa la testa
quella pistola , buttala e basta

e i picciotti che arrobbanu arrobbanu
futtinu futtinu a tutti quanti
tanti quanti sunnu chiddhri chi s’attrovanu davanti
davanti da mezzu i peri peri,
stiornu comu aeri, li cosi si fannu serie
e a stu puntu nun viu chiù futuru
ogni momentu è sempri chiù duru
e ‘u to cori è sempri chiù duru
crisciutu n’mezzu i sthrati e a violenza
si chiama mafia ma pì mia è fitinzia
nescitìnni finu a quannu si in tempu sent’a mia
no ! no ! un t’arruvinari a vita
no ! no ! un m’arruvinari a mia


pensa rifletti pensa dico usa la testa
butta la pistola dico buttala e basta
pensa rifletti pensa , usa la testa
quella pistola , buttala e basta

‘i matri chiancinu ‘i matri chiancinu

e fannu ‘u viaggiu ‘a maronna
a menthri preparanu na bumma
preganu ‘u signuri ma poi ammazzanu ‘i so figghi
un hannu rispettu mancu pi fimmini e picciriddri
‘un porti rispettu mancu a cu ti generau

10/4/2017 - 20:39


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org