Lingua   

Sole d'Europa

Enrico Ruggeri


Ti può interessare anche...

Si può dare di più
(Morandi - Ruggeri - Tozzi)
Eroi solitari
(Enrico Ruggeri)
Trans
(Enrico Ruggeri)


1993
Sole d'Europa

Testo e musica di Enrico Ruggeri
Arrangiamento di Vittorio Cosma

Canzone multilingue di Ruggeri che portò all'Eurovision Song Contest del 1993. Una preghiera al Sole che illumini l'Europa con tutti i suoi problemi... son passati 20 anni e i problemi dell'Europa sono moltiplicati e incancreniti.
Corrono in macchina, giocano a prendersi
lungo una strada bagnata dai bar.
Provano a vivere, ma si consumano
e i giorni non cambiano mai.

E la prima luce arriva
là dalla periferia
e piccole case li portano via;
ma i sogni non cambiano mai.

Sbrigati sole, fatti vedere;
sparano ancora ma aspettano te.
Posaci un raggio sul cuore
se scopri dov'è.
Sorgi per me, sali con me;
scaldami ancora.

Non si conoscono ma si assomigliano:
i sogni non cambiano mai.
Se ti prendono la mano
cercano la compagnia.
Il vento e la guerra li portano via;
ma i sogni non cambiano mai.

Svegliati sole, fatti sentire;
oggi nessuno domanda di te.
Copri di luce l'Europa.
Ricordi dov'è?
Vieni con me, vola con me;
scaldami ancora.

Cambiano divisa e colore
ma le anime stanche
aspettano il sole
e dicono che verrà;
credono che verrà.

Oh Kleine Liebe
schaust an der Spìegel,
schmerzliches Weinen
du bringst über dich.
Willkommen mit schönen Träumen,
willkommen in Licht.
Die Sonne scheint
Regen und weint,
oh kleine Liebe.

Réveille-nous soleil
depèche-toi soleil,
combien de douleur
tu amènea avec toi.
Donne nous un rayon de lumière
dans l'obscurité.
Lève-toi pour moi,
monte avec moi;
chante-moi encore.

Svegliaci sole, facci capire
quanto dolore hai portato con te.
Donaci un raggio di luce
nel buio che c'è.
Sorgi per noi, sali con noi;
scaldaci ancora.

inviata da dq82 - 12/2/2017 - 13:06


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org