Lingua   

Luna tucumana

Atahualpa Yupanqui


Lingua: Spagnolo

Guarda il video

Loading...

Ti può interessare anche...

El Tano
(Crc Posse)
Exilio (Exile)
(Thievery Corporation)
Camí de l’exili
(Xavier Ribalta)


Parole e musica di Atahualpa Yupanqui (1957)
Incisa da Mercedes Sosa nel 1968 nell'album "Con sabor a Mercedes Sosa"
Testo tratto da Cancioneros

Mercedes Sosa

Con il golpe militare del 1976, la giunta al potere in Argentina proibì immediatamente tutte le canzoni di Mercedes Sosa. La cantante, tuttavia, decise di rimanere nel paese nonostante la censura e le minacce fino a che nel 1978 durante un concerto a La Plata fu arrestata per 18 ore, insieme a tutto il pubblico con làaccusa di aver cantato canzoni proibite.

L'anno seguente Mercedes Sosa lascia l'Argentina, esiliata prima a Parigi poi a Madrid. Farà ritorno in Argentina solo nel 1983, poco prima del collasso del regime militare in seguito alla sconfitta nella guerra delle Falklands/Malvine.

Luna tucumana


Già da tempo nel repertorio della cantora, questa nostalgica Luna tucumana acquistò in quegli anni un valore particolare. La luna del Tucumán, la provincia del nordovest argentino di cui è originaria Mercedes Sosa, diventò il simbolo del paese che era stata costretta a lasciare. Scritta da Atahualpa Yupanqui, che però era tucumano solo d'adozione, la canzone viene tuttora identificata con Mercedes Sosa, con il suo esilio e con la sua lotta per la libertà.
Yo no le canto a la luna
porque alumbra y nada mas,
le canto porque ella sabe
de mi largo caminar.

Ay lunita tucumana
tamborcito calchaquí,
compañera de los gauchos
en las sendas de Tafí.

Perdida en las cerrazones
quien sabe vidita
por donde andaré
mas, cuando salga la luna,
cantaré, cantaré.
A mi Tucumán querido
cantaré, cantaré, cantaré.

Con esperanza o con pena
en los campos de Acheral
yo he visto a la luna buena
besando el cañaveral.

En algo nos parecemos
luna de la soledad:
yo voy andando y cantando
que es mi modo de alumbrar.

inviata da Lorenzo Masetti - 10/1/2017 - 09:23


Questa eccezionale canzone è ed è stata nel repertorio di molti, tra cui ricordo l'impatto potente dell'antica versione di Gato Barbieri, non mi sembra corretto però che sotto il titolo compaia Mercedes Sosa e non Atahualpa Yupanqui

Flavio Poltronieri - 10/1/2017 - 10:18


Caro Flavio, la scelta di attribuirla a Mercedes Sosa, invece che al suo autore, ha a che vedere con l'interpretazione in base alla quale lo ho inserita nel nostro sito: quella di una malinconica canzone d'esilio. Per motivi simili anche altre canzoni nel sito non sono state attribuite all'autore ma all'interprete grazie al quale la canzone ha assunto il significato "politico" se vogliamo dire così.

Se credi che anche nella versione originale si riferisse a un esilio (se non erro anche Yupanqui fu esiliato, negli anni '30) allora potremmo cambiare l'attribuzione.

Lorenzo - 10/1/2017 - 10:36


Non posso esserne certo in quanto ahimè per poco ma non ho avuto occasione di parlare con Atahualpa, ma la sua statura di autore è talmente elevata che mi sembra perlomeno doveroso attribuirgliela, che dici? Ti abbraccio forte

Flavio Poltronieri - 10/1/2017 - 10:49


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org