Lingua   

The Big Man

Mauro Pagani


Lingua: Inglese


Ti può interessare anche...

Sarà vero
(Mauro Pagani)
The Storm
(Eminem)


[2016]

Singolo :The Big Man

1 mp thebigman cover.jpg   th 320 0



“The big man” è ispirato, non velatamente, a un personaggio politico d’oltreoceano molto influente con un’ingombrante pettinatura: sue molte delle parole pesanti come macigni - estratte da uno dei tanti comizi - cantate da Mauro “We gotta be tough, we gotta be strong, no fear no pity no mercy for our enemies, stay with me, we’ll win, ‘cause in the end everybody loves me”.

“Ci ho scherzato sopra, ma credo ci sia poco da ridere. Questo proliferare di nuovi dittatorelli - o aspiranti tali – ricorda tempi oscuri, in realtà assai poco lontani, il cui orribile odore arriva ancora fino a noi”.

Mauro Pagani torna alla sua prima grande passione, scrivere e cantare canzoni. Dopo 13 anni, in cui il musicista e produttore tra i più amati in Italia ha composto colonne sonore, diretto festival musicali, scritto un romanzo, prodotto album di altri colleghi, arriva “The big man”: un brano post funk interpretato in inglese, una denuncia, un invito alla presa di coscienza sul preoccupante ritorno dei totalitarismi.
Fonte
Here i am
the man of the future
the man of the past
the glorious past where we should go back to
to the glorious times when this country
was the biggest
the strongest country in the world

hey i’m the big man
hey i’m your big man

we gotta be tough
we gotta be strong
no fear no pity no mercy
for our enemies
stay with me
we’ll win
‘cause in the end
everybody loves me

It seemed like nothing but money
a simple story of money
seemed just money
but it was not

fly with the big man
fly with the big man
to the end of the world


so the big brave boy
pressed the shimmering red button
and an astonished blue sky
crashed down

oh what a sparkling afternoon
of flaming winds and flying cadillacs
when christians, muslims, buddhists and jews
faded all together
finally brothers
in a swirlin’ hole
finally brothers
but slightly too late

when our eyes, our brain’s dust
filled the sunset windows
and bye bye
when our eyes, our heart’s dust
filled the kremlin manholes
and bye bye

dance with the big man
dance with the big man
‘til the end of the world

inviata da adriana - 24/7/2016 - 12:49



Lingua: Italiano

Traduzione a cura di Mauro Pagani
Eccomi qua
l’uomo del futuro
l’uomo del passato anche
il glorioso passato cui dovremmo tornare
ai tempi gloriosi quando questo paese
era il piu’ grande
il piu’ forte paese del mondo

hey sono il grand’uomo
hey sono il grand’uomo per te

dobbiamo essere tosti
dobbiamo essere forti
nessuna paura, nessuna pieta’,
nessuna misericordia
per i nostri nemici
state con me
state con me
vinceremo
perche’ alla fine
tutti mi amano

sembrava non si trattasse altro che di danaro
una semplice storia di danaro
sembrava semplicemente danaro
ma non lo era

vola con il grand ‘uomo
vola con il grand ‘uomo
fino alla fine del mondo

cosi’ il bravo bimbo coraggioso
premette il luccicante bottone rosso
e uno stupefatto cielo azzurro cadde giu’

oh che frizzante pomeriggio
di venti di fuoco e cadillacs che volavano
quando cristiani, mussulmani, buddisti ed ebrei
svanirono tutti insieme
finalmente fratelli
in un buco vorticoso
finalmente fratelli
solo un attimo troppo tardi

quando la polvere dei nostri occhi
dei nostri cervelli
riempi’ le vetrine del sunset bv
e bye bye
quando la polvere dei nostri occhi
dei nostri cuori
riempi’ i tombini del cremlino
e bye bye.

balla con il grand’uomo
balla con il grand’uomo
fino alla fine del mondo

24/7/2016 - 12:54


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org