Lingua   

Marching 'Round Selma

anonimo


Lingua: Inglese


Ti può interessare anche...

Dancing in the Street
(Martha and the Vandellas)
Jim Crow Blues
(Cow Cow Davenport)
Martin Luther King
(Harry Belafonte)


[1965]
Canzone del movimento per i diritti civili mutuata, probabilmente, dall’antico negro spiritual March Down to Jordan

E’ da Selma, Alabama, che nel 1963 prese avvio la lotta per la rivendicazione del diritto di voto per i neri americani. Lì fu fondata l’organizzazione Dallas County Voters League che iniziò una campagna per la registrazione degli afroamericani aventi diritto di voto. I loro sforzi furono frustrati dalle minacce e dalle violenze della comunità bianca e della sua polizia, anche dopo l’approvazione del Civil Rights Act da parte del Congresso nel 1964. Sicchè la DCVL fu costretta a chiedere aiuto, rivolgendosi prima al Student Nonviolent Coordinating Committee (SNCC) e poi alla Southern Christian Leadership Conference (SCLC), l’organizzazione guidata da Martin Luther King.
Una prima marcia pacifica per i diritti civili fu organizzata il 26 febbraio 1965 nella vicina Marion, e si concluse con la morte di Jimmie Lee Jackson, un attivista nero che fu ucciso da un colpo sparato da un poliziotto - tal James Bonard Fowler che è stato condannato (simbolicamente) per quel delitto soltanto nel 2010 (all’età di 77 anni).



Una seconda marcia fu organizzata per il 7 marzo sul percorso da Selma a Montgomery, ma fu ferocemente attaccata dalla polizia e da gruppi di segregazionisti. Persino una delle organizzatrici, Amelia Boynton (oggi ultra centenaria), fu massacrata di botte fino al coma.




Il successivo 9 marzo si tenne la terza marcia. Quando la polizia si fece da parte per lasciar passare i manifestanti, provocatoriamente Martin Luther King ordinò di tornare indietro, perché il movimento era ancora in attesa di ottenere la richiesta protezione federale. Quella notte un gruppo di klaners uccise un militante per i diritti civili, un giovane bianco e ministro della chiesa unitariana universalista di nome James Reeb.



La quarta marcia partì da Selma il 21 marzo e, visto il diniego di protezione da parte del governatore suprematista Wallace, fu scortata da migliaia di soldati e agenti federali, inviati dal presidente Lyndon Johnson, fino a Montgomery, dove i 25.000 partecipanti entrarono trionfalmente il 24 successivo dopo aver percorso 10 miglia al giorno lungo la US Route 80.



Le storiche marce tra Selma e Montgomery sono state recentemente rievocate nel film “Selma” (da noi, “Selma - La strada per la libertà”) diretto nel 2014 dalla regista e sceneggiatrice statunitense afroamericana Ava Marie DuVernay.



Selma - Montgomery March, 1965 (Full Version)
“Bloody Sunday”, march across the Edmund Pettus Bridge in Selma, Alabama (March 7, 1965)
Selma, trailer
Marching ‘round Selma like Jericho,
Jericho, Jericho
Marching ‘round Selma like Jericho
For segregation wall must fall

Look at people answering
To the Freedom Fighters call
Black, Brown and White American say
Segregation must fall

Good evening freedom’s fighters
Tell me where you’re bound
Tell me where you’re marching
“From Selma to Montgomery town.”

inviata da Bernart Bartleby - 12/3/2015 - 22:49


James Bonard Fowler, il poliziotto che il 26 febbraio 1965 uccise l'attivista afroamericano Jimmie Lee Jackson durante una marcia per i diritti civili a Marion, Alabama, è morto il 5 luglio scorso all'età di 81 anni.
Di quell'omicidio, che provocò la famosa marcia di protesta da Selma alla capitale dell'Alabama, Montgomery, James Bonard Fowler fu chiamato a rispondere solo 42 anni dopo e nel 2010 fu condannato alla pena simbolica di 6 mesi di prigione. Ne scontò solo 5, visto l'aggravamento delle sue condizioni di salute.

Bernart Bartleby - 10/7/2015 - 21:16


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org