Lingua   

L'exécution du général

Alberto Savinio
Lingua: Strumentale

Guarda il video

Loading...

Ti può interessare anche...

International Anthem
(Lisa Rogers)
The Star Spangled Banner
(Jimi Hendrix)
Machine Gun
(Jimi Hendrix)


[1914]
Da/From/D'après "Chants de la mi-mort"
Per pianoforte solo
Musica di Alberto Savinio (Andrea Francesco Alberto De Chirico)
Basata in parte sulla musica del "Canto degli Italiani"
di Michele Novaro
Carlo Perrucchetti - Commento, ricerche
Lorenzo Fornaciari - Pianoforte
Modena, 5 agosto 2014

Alberto Savinio (1890-1952)
Alberto Savinio (1890-1952)


Si crede generalmente che la distorsione dell'inno nazionale in chiave antimilitarista sia nata con Jimi Hendrix e il suo Star-Spangled Banner eseguito a Woodstock nel 1969. Sbagliato. È nata nel 1914, poco prima dello scoppio della I guerra mondiale, quando Alberto Savinio, pittore, scrittore e compositore fratello del grande Giorgio De Chirico, compose L'exécution du général per pianoforte solo, distorcendo e frammentando “Fratelli d'Italia”. E chissà che Jimi Hendrix, che era un musicista di prim'ordine, non abbia avuto presente questa cosa che il nostro sito è lieto di riproporre tra centenari vari di “grandi guerre”. Ad essere precisi, nel 1914 il "Canto degli Italiani" non era ancora l'inno nazionale italiano (lo è stato per decenni "de facto", ma ufficialmente lo è solo dal 23 novembre 2012!), ma aveva comunque una funzione di canto patriottico nazionale. [RV]

It is generally believed that the distortion of the national anthem for anti-militarist purposes originated with Jimi Hendrix and his Woodstock Star Spangled Banner. That's wrong. This was born 1914, short before the beginning of WWI, when Alberto Savinio, painter, writer and composer as well as the brother of the great Giorgio De Chirico, composed L'exécution du général for piano solo by distorting and splintering “Brothers of Italy”, the Italian national anthem. And, perhaps, Jimi Hendrix, who was a first rank musician, may have known this thing our website is pleased to repropose among various anniversaries of “great wars”. To be precise, the "Song of the Italians" was not yet the Italian national anthem in 1914 (it has been such "de facto" since 1946, but officially only since November 23, 2012!), but it acted anyway as a national patriotic hymn. [RV]

Brano di Alberto Savinio, fratello di De Chirico, tratto dalla raccolta "Chants del la mi-mort, 1914", che sintetizza il dissenso dell'autore dal militarismo borghese, scomponendo con dissonanze l'inno nazionale. Il brano è stato eseguito da Lorenzo Fornaciari con il commenti di Carlo Perucchetti al concerto "Musica dai Fronti della Grande Guerra a Modena il 5 agosto 2014.

"Savinio, Alberto Savinio, il fratello di De Chirico. Grande pittore, ma non tutti sanno che è un bravissimo musicista. Beh, lui nel '14, ancor prima, ancor prima che scoppi la guerra, compone questa Esecuzione del generale. È un pezzo che dura quarantacinque secondi; l'arte riesce, in quarantacinque secondi a offrire una situazione di un peso specifico straordinario, l'esecuzione di un generale, e c'è questo inno d'Italia che è frammentato. Come scoppia l'inno d'Italia. E questa qui è la visione che quasi più unisce l'arte di Savinio. " (Carlo Perrucchetti)

inviata da Riccardo Venturi - 31/1/2015 - 22:36


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org