Lingua   

Pretty Boy Floyd

Woody Guthrie


Lingua: Inglese


Ti può interessare anche...

Let Them Be
(Peter Hicks)
El Corrido De Jesse James
(Ry Cooder)
Another War Out There
(Peter Hicks)


‎[1939]‎
Parole e musica di Woody Guthrie.‎
In tutte le più importanti raccolte di canzoni del menestrello dell’Oklahoma, da “Dust Bowl ‎Ballads” a “Buffalo Skinners”, da “Library of Congress Recordings” a “Struggle”.‎



Credo che nello scrivere El Corrido De Jesse James il grande Ry Cooder non possa non essersi ispirato al Maestro.‎
Il tema è identico: l’outlaw Pretty Boy Floyd, così come il suo predecessore Jesse James, rubò ed ‎ammazzò ma non torse mai un capello alla gente povera, non buttò mai nessuna famiglia sulla ‎strada così come invece fanno i grossi criminali, i ricchi, i potenti e le loro banche.‎

Anzi. Di Pretty Boy Floyd - come Guthrie nato in Oklahoma, che iniziò la sua carriera criminale a ‎soli 18 anni, al quale furono attribuiti diversi omicidi, soprattutto di poliziotti, che in realtà in parte ‎non commise, che fu braccato ed abbattuto dal FBI il 23 luglio del 1934) la leggenda vuole che, con ‎i proventi delle sue rapine, abbia aiutato spesso gente bisognosa, addirittura alcune famiglie di ‎contadini a riscattare le case pignorate dalle banche. In questa canzone Guthrie racconta che Pretty ‎Boy Floyd arrivò persino a regalare per Natale una macchina piena di generi alimentari alla gente ‎affamata… ‎
“Sì, ho girato un sacco il mondo e ho incontrato un sacco di gente balorda: qualcuno ti rapina ‎con una sei colpi, qualcun altro con una penna stilografica. Ma per quanto uno possa viaggiare ed ‎incontrare gente, beh, non ho mai visto un fuorilegge buttare fuori di casa una famiglia.”
If you'll gather 'round me, children,
A story I will tell
‎'Bout Pretty Boy Floyd, an outlaw,
Oklahoma knew him well.

It was in the town of Shawnee,
A Saturday afternoon,
His wife beside him in his wagon
As into town they rode. ‎

There a deputy sheriff approached him
In a manner rather rude,
Vulgar words of anger,
An' his wife she overheard. ‎

Pretty Boy grabbed a log chain,
And the deputy grabbed his gun;
In the fight that followed
He laid that deputy down.‎

Then he took to the trees and timber
Along the river shore,
Hiding on the river bottom
And he never come back no more.‎

Yes, he took to the trees and timber
To live a life of shame;
Every crime in Oklahoma
Was added to his name. ‎

But a many a starvin' farmer
The same old story told
How the outlaw paid their mortgage
And saved their little homes. ‎

Others tell you 'bout a stranger
That come to beg a meal,
Underneath his napkin
Left a thousand-dollar bill. ‎

It was in Oklahoma City,
It was on a Christmas Day,
There was a whole car load of groceries
Come with a note to say: ‎

‎"Well, you say that I'm an outlaw,
You say that I'm a thief.
Here's a Christmas dinner
For the families on relief." ‎

Yes, as through this world I've wandered
I've seen lots of funny men;
Some will rob you with a six-gun,
And some with a fountain pen. ‎

And as through your life you travel,
Yes, as through your life you roam,
You won't never see an outlaw
Drive a family from their home.‎

inviata da Dead End - 17/8/2012 - 09:33



Lingua: Italiano

Traduzione italiana della versione di Bob Dylan, a cura di Michele Murino da ‎‎Maggie’s Farm

SixGun-and-Fountain-Pen
PRETTY BOY FLOYD

Venite attorno a me ragazzi
e vi racconterò una storia
la storia di Pretty Boy Floyd, un fuorilegge,
che l'Oklahoma ha ben conosciuto

Accadde nella città di Shawnee
un sabato pomeriggio
con sua moglie, di fianco a lui nel carro,
entrò in città
‎ ‎
Uno sceriffo si avvicinò loro
con maniere piuttosto rudi
usando parole volgari,
e sua moglie le udì per caso

Bè, Pretty Boy Floyd afferrò una lunga catena
e lo sceriffo una pistola
e nello scontro che ne seguì
lo sceriffo rimase sul terreno

Allora egli si diede alla macchia
e condusse una vita senza onore
Ogni crimine in Oklahoma
veniva imputato a lui

Sì, si diede alla macchia
lungo le sponde del Canadian River
ed il fuorilegge trovò un benvenuto
alla porta di più di un fattore

Sì, ci fu più di un colono affamato
che raccontò la stessa storia
di come il fuorilegge pagò le loro ipoteche
e salvò così la loro casa

Altri raccontano di uno straniero
che venne ad elemosinare un pranzo
e sotto il tovagliolo
lasciò una banconota da cento dollari

Avvenne ad Oklahoma City,
era il giorno di Natale
Arrivò un intero carico di vettovaglie ed una lettera che diceva

‎"Dite che sono un fuorilegge,
dite che sono un ladro
Ecco un pranzo di Natale
per conforto alle famiglie"‎

Bè, attraverso il mondo in cui ho vagabondato
ho visto un sacco di uomini strani
Alcuni ti derubano con una sei colpi
alcuni con una penna stilografica

Ma girovagando in questo mondo,
vagabondando in questo mondo
non vedrai mai un fuorilegge
allontanare una famiglia dalla propria casa ‎

inviata da Dead End - 17/8/2012 - 10:30


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org