Lingua   

Siguen las guerras

Pablo Palacios


Lingua: Spagnolo

Scarica / ascolta

Loading...

Guarda il video

Loading...


Dall'album :"Triciclo en picada"
El era un buen muchacho
Lleno de sueños igual que vos
Que se encontró, fusíl en mano
En una guerra que no buscó
Creció entre besos y cariños
Ajeno a todo temor
Y “para gloria de su patria”
Un general se los robó

Por tierras desoladas
Sintió la muerte con tono burlón
Que le decía, sobrevolando
Yo se muy bien cuando te toca a vos

Ay, sobre la tierra
Siguen las guerras
Cuando pararán
Ay, el que las crea
No las pelea
A ti te mandará
A ti te mandará

El chico ha regresado
Hecho el pecho un nudo de dolor
Y le ha quedado el alma herida
Cansado el cuerpo y muerta la razón

Su vida le han robado
Se la arrancaron del corazón
Sus ojos buscan sin resultado
Que alguien le explique de que sirvió

Los años han pasado
Y aquella guerra aùn no la entendió
Y cada noche surcan su sueño
Silbar de balas y estruendos de cañón

Ay, sobre la tierra
Siguen las guerras
Cuando pararán
Ay, el que las crea
No las pelea
A ti te mandará
A ti te mandará

El era un buen muchacho
Lleno de sueños igual que vos
…igual que yo

inviata da adriana - 20/6/2005 - 19:42



Lingua: Italiano

Versione italiana di Salvatore
CI SONO ANCORA LE GUERRE

Lui era un bravo ragazzo
pieno di sogni proprio come te
che tra le mani si trovo un fucile
in mezzo ad una guerra, senza un perché
Cresceva in mezzo a coccole e carezze
tesoro e scudo contro ogni timor
fin quando un giorno, un generale
con sete di gloria, glieli rubo

Già in terre desolate
udi la morte sicura di se
che sorvolando, gli sussurrava
so certamente quando tocca a te

Ahi, su questa terra
c'è ancora la guerra,
quando le fermeran...
Sai... chi le ha create
non le combatte
è a te che manderà
è a te che manderà

Quel ragazzo oggi è tornato
chiuso e ristretto il petto nel dolore
e gli è rimasta in brandelli l' anima
distrutto il corpo e morta la ragione

La vita gli han rubato
strappata al volo senza compassione
con gli occhi chiede, senza risposta
a che è servita tanta distruzione

Col passare degli anni
non trova un briciolo di spiegazione
ed ogni notte, terribilmente
non lo abbandona il frastuono del cannone

Ahi, su questa terra
c'è ancora la guerra,
quando le fermeran...
Sai... chi le ha create
non le combatte
è a te che manderà
è a te che manderà

Lui era un bravo ragazzo
pieno di sogni proprio come te...
... e come me.

inviata da Salvatore - 25/9/2006 - 12:35


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org