Lingua   

Rich Man's War

Steve Earle
Lingua: Inglese

Lista delle versioni e commenti

Guarda il video


Steve Earle singing Rich Man's War at the Operation Ceasefire Concert in Wasington DC on 9/24/2005


Altri video...


Ti può interessare anche...

John Walker's Blues
(Steve Earle)
Elvis Presley: Jailhouse Rock
(GLI EXTRA DELLE CCG / AWS EXTRAS / LES EXTRAS DES CCG)
Mississippi, It's Time
(Steve Earle)


(2004)
dall'album Revolution Starts Now

revs


[...]“Rich Man's War” è splendida ballata dolce e struggente con un testo tutto da ascoltare. Parla di un ragazzo che per sopravvivere va a fare il soldato e viene inviato in Irak a combattere appunto la “ guerra dell’uomo ricco”. Canzone favolosa, cantata con una voce roca e dolce e con un accompagnamento strumentale grandioso basato su un efficacissimo tappeto sonoro teso dall’ organo e da brevi ed efficaci interventi di chitarra. A tratti sembra di ascoltare Springsteen nel modo di scandire le strofe." - Da Rocklab.
Jimmy joined the army ‘cause he had no place to go
There ain’t nobody hirin’
‘round here since all the jobs went
down to Mexico
Reckoned that he’d learn himself a trade maybe see the world
Move to the city someday and marry a black haired girl
Somebody somewhere had another plan
Now he’s got a rifle in his hand
Rollin’ into Baghdad wonderin’ how he got this far
Just another poor boy off to fight a rich man’s war

Bobby had an eagle and a flag tattooed on his arm
Red white and blue to the bone when he landed in Kandahar
Left behind a pretty young wife and a baby girl
A stack of overdue bills and went off to save the world
Been a year now and he’s still there
Chasin’ ghosts in the thin dry air
Meanwhile back at home the finance company took his car
Just another poor boy off to fight a rich man’s war

When will we ever learn
When will we ever see
We stand up and take our turn
And keep tellin’ ourselves we’re free

Ali was the second son of a second son
Grew up in Gaza throwing bottles and rocks when the tanks would come
Ain’t nothin’ else to do around here just a game children play
Somethin’ ‘bout livin’ in fear all your life makes you hard that way

He answered when he got the call
Wrapped himself in death and praised Allah
A fat man in a new Mercedes drove him to the door
Just another poor boy off to fight a rich man’s war

21/4/2005 - 21:17



Lingua: Italiano

Versione italiana di Lorenzo Masetti
LA GUERRA DEI RICCHI

Jimmy si arruolò nell'esercito perché non aveva dove andare
Non c'è nessuno che ti assume
da queste parti da quando tutto il lavoro
è andato laggiù in Messico
Pensava che avrebbe imparato un mestiere e magari avrebbe visto il mondo
Si sarebbe trasferito in città un giorno e avrebbe sposato una ragazza dai capelli neri
Qualcuno da qualche parte aveva un altro piano
Adesso ha un fucile in mano
Si aggira per Baghdad chiedendosi come ha fatto a finire così lontano
Un altro povero ragazzo mandato a combattere una guerra dei ricchi

Bobby aveva un'aquila e una bandiera tatuate sul braccio
Rosso, bianco e blu fino all'osso quando atterrò a Kandahar
Lasciò a casa una giovane mogle carina e una bimba piccola
Una pila di bollette non pagate a se ne andò a salvare il mondo
È passato più di un anno ed è ancora lì
a rincorrere fantasmi nell'aria secca e rarefatta
Intanto a casa la compagnia finanziaria ha preso la sua macchina
Un altro povero ragazzo mandato a combattere una guerra dei ricchi

Quando impareremo
Quando mai capiremo
Ci alziamo quando è il nostro turno
e continuiamo a ripeterci che siamo liberi

Ali era il secondo figlio di un secondo figlio
cresciuto a Gaza lanciando bottiglie e sassi quando arrivavano i carri armati
Non c'è nient'altro da fare qui, è solo un gioco per i bambini
vivere nel terrore per tutta la vita è qualcosa che ti rende duro in quel modo

Rispose quando lo chiamarono
Si avvolse di morte e pregò Allah
Un uomo grasso su una Mercedes nuova lo guidò alla porta
Un altro povero ragazzo mandato a combattere una guerra dei ricchi

14/5/2005 - 12:48



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org