Lingua   

I mostri che abbiamo dentro

Giorgio Gaber


Lingua: Italiano

Scarica / ascolta

Loading...

Guarda il video

Loading...

Ti può interessare anche...

La famiglia
(Giorgio Gaber)
Preghiera
(Giorgio Gaber)
Giorgio Gaber: Destra-Sinistra
(GLI EXTRA DELLE CCG / AWS EXTRAS / LES EXTRAS DES CCG)


(2002)
Dall'album di Giorgio Gaber "Non mi sento italiano"

Mostri Bosch


"I mostri che abbiamo dentro" è la terza e ultima delle tre canzoni non numerate che chiudevano definitivamente la primitiva raccolta delle "CCG".
Fu inserita da Daniela "k.d." del newsgroup it.fan.musica.guccini con queste parole:

"Approfitto dell'opportunità delle "appendici" perchè da un po' pensavo di postare questa canzone, ma non volevo risultare troppo OT. Secondo me può rientrare nell'ambito di questa raccolta perchè come suo solito Gaber riesce a sbatterci in faccia certe caratteristiche di noi stessi che francamente penso preferiremmo ignorare, e la battaglia contro "i mostri che abbiamo dentro" è una di quelle che vale la pena di combattere, al contrario di tante altre."
Fa un certo effetto non capire bene
da dove nasce ogni tua reazione.
E tu stai vivendo senza sapere mai
nel tuo profondo quello che sei
quello che sei.

I mostri che abbiamo dentro
che vivono in ogni uomo
nascosti nell'inconscio
sono un atavico richiamo.

I mostri che abbiamo dentro
che vagano in ogni mente
sono i nostri oscuri istinti
e inevitabilmente
dobbiamo farci i conti.

I mostri che abbiamo dentro
silenziosi e insinuanti
sono il gene egoista
che senza complimenti
domina e conquista.

I mostri che abbiamo dentro
ci spingono alla violenza
che quasi per simbiosi
si è incollata
alla nostra esistenza.

La nostra vita civile
la nostra idea di giustizia e uguaglianza
la convivenza sociale
è minacciata
dai mostri che sono la nostra sostanza.

I mostri che abbiamo dentro
i mostri che abbiamo dentro.

I mostri che abbiamo dentro
ci fanno illanguidire
di fronte a quella cosa
che spudoratamente
noi chiamiamo amore.

I mostri che abbiamo dentro
sono insaziabili e funesti
sono il potere a tutti i costi
ma anche chi lo odia
soltanto per invidia.

I mostri che abbiamo dentro
ci ispirano il grande sogno
di un Dio severo e giusto
col mitico bisogno
di Allah e di Gesù Cristo.

I mostri che abbiamo dentro
ci inculcano idee contorte
e il gusto sadico e morboso
di fronte a immagini di morte.

La nostra vita cosciente
la nostra fede nel giusto e nel bello
è un equilibrio apparente
che è minacciato
dai mostri che abbiamo nel nostro
cervello.

I mostri che abbiamo dentro
crescono in tutto il mondo
i mostri che abbiamo dentro
ci stanno devastando.

I mostri che abbiamo dentro
che vivono in ogni mente
che nascono in ogni terra
inevitabilmente
ci portano alla guerra.

inviata da Riccardo Venturi - 19/3/2005 - 03:03



Lingua: Francese

Version française - LES MONSTRES DU DEDANS – Marco Valdo M.I. – 2013
Chanson italienne – I mostri che abbiamo dentro – Giorgio Gaber – 2002
LES MONSTRES DU DEDANS

Ça fait un certain effet si nous ne comprenons
Pas d'où viennent nos réactions.
Et on vit sans savoir jamais
Celui qu'on est, au fond
Celui qu'on est.

Les monstres du dedans
Qui vivent dans chaque homme
Cachés dans l'inconscient
Sont une réminiscence atavique.

Les monstres du dedans
Vaguent dans chaque esprit
Ce sont nos instincts obscurs
Et inévitablement
Il faut en tenir compte.

Les monstres du dedans
Silencieux et insinuants
Sont les gènes égoïstes
Sans ménagement
Dominateurs et conquérants.

Les monstres du dedans
Nous poussent à la violence
Qui presque par symbiose
S'est accolée
À notre existence.

Notre vie civilisée
Notre idée de justice et d'égalité
La société
Sont menacées
Par ces monstres qui sont notre substance.

Nos monstres du dedans
Nos monstres du dedans.

Les monstres du dedans
Nous alanguissent
Face à cette chose
Qu'avec impudeur
Nous appelons amour.

Les monstres du dedans
Sont insatiables et funestes
Veulent le pouvoir à tout prix
Même celui qui le hait
Le hait par envie.

Les monstres du dedans
Nous inspirent le grand rêve
D'un Dieu juste et sévère
Avec le besoin sans répit
D'un Allah ou d'un Jésus Christ.

Les monstres du dedans
Nous inculquent des idées tordues
Et le goût sadique et morbide
Face aux images de mort.

Notre vie consciente
Notre foi dans le juste et dans le beau
Est un équilibre apparent
Qui est menacé
Par les monstres au dedans
De notre cerveau.

Les monstres du dedans
Croissent dans le monde entier
Les monstres du dedans
Sont en train de nous ravager.

Les monstres du dedans
Vivent dans chaque esprit
Naissent dans chaque terroir
Inévitablement
nous mènent à la guerre.

inviata da Marco Valdo M.I. - 7/12/2013 - 18:57


Mancava l'ultimo verso molto significativo: "ci portano alla guerra". La togliamo dagli EXTRA?

CCG Staff - 21/1/2014 - 12:50


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org