Lingua   

Ma il cielo è sempre più blu

Rino Gaetano


Lingua: Italiano

Guarda il video


Rino Gaetano, Ma il cielo è sempre più blu (videoclip originale)


Altri video...


Ti può interessare anche...

Per Kennedy
(Rino Gaetano)
Chi ha la peste
(Rino Gaetano)
Le pendolari
(Ahmed il Lavavetri)


ringat
[1975 (!)]
Testo e musica di Rino Gaetano
Lyrics and music by Rino Gaetano

chimuoreDunque, facciamo due calcoli. Questa canzone è del 1975. Quindi ha, al momento attuale, 34 anni. Il suo autore è morto ventotto anni fa, e ora ci fanno sopra sceneggiati romanzati, coveraggi selvaggi (e forse, chissà, un'espressione come coveraggi selvaggi gli sarebbe moderatamente garbata) e persino i consueti manifesti d'appropriazione indebita da parte del gruppuscolo nazista. Trentaquattro anni. Ma vediamo come sono passati questi trentaquattro anni.

Chi vive in baracca (sotto i viadotti, in campi, in ghetti battuti da borgomastri, sicurezze e ordinanze), chi suda il salario (ammesso che il “salario” esista sempre, e non nel senso di un quartiere di Roma), chi ruba pensioni (ma tutto questo verrà presto eliminato assieme alla pensione, va da sé), chi ha scarsa memoria (facciamo tutto quanto un paese, che nello spregio della memoria trova una sua forma di orrenda unità), chi mangia una volta (ma hanno inventato i discàunts), chi tira al bersaglio (in rumeno si dice ţintă), chi vuole l'aumento (tipo Clemente Mastella), chi va sotto un treno (sperando che arrivi o che non faccia saltare in aria una città intera, però), chi ama la zia (ora vanno maggiormente di moda le nipotine, però), chi sogna i milioni (centoquarantasei virgola otto, per l'esattezza), chi gioca coi fili (e da perfetti burattini dovremmo saperlo bene), chi fa il contadino (“bio”, mi raccomando), chi ruba chi lotta e chi ha fatto la spia (a volte, da queste parti, si trova gente che riesce a fare tutte e tre le cose assieme!), chi ha crisi interiori (quelle, poi, durante le crisi esteriori sono impagabili), chi scava nei cuori (l'apposita rubrica del Venerdì di Repubblica è, tale riguardo, una ruspa), chi legge le mano e regna sovrano (la terra dei maghi), chi gli manca la casa (ma mai quella circondariale, basta pigiarsi un po'), chi prende assai poco (e ringrazi pure, in tempi di mobilità e precariato), chi vive in Calabria (tanto parte), chi ha fatto la guerra (ogni giorno), chi prende i sessanta e arriva agli ottanta (e chi prende i milioni per giocare al pallone), chi muore al lavoro (ma no, non mi dite! Si muore al lavoro ancora?), chi è assicurato (bisognerà assicurarci tutti), chi è stato multato (per un panino, per essere passato col rosso in bicicletta, per avere steso i panni fuori dalla finestra), chi è morto di invidia o di gelosia (magari con la relativa strage familiare di prammatica), chi grida “al ladro” (ma tanto nei guai ci finisce solo quello che ruba un biscotto, per non parlare di quando ha la pelle un po' troppo abbronzata e il barista lo ammazza a sprangate), chi scrive sui muri (innestando la spirale dei “messaggi di solidarietà”), chi reagisce d'istinto (lo Spaccarotella, ad esempio), chi cambia la barca felice e contento (ora che c'è persino il barca-suv anfibio), chi parte per Beirut (prima ci partivano i bancarottieri, ora ci partono i guerrieri di pace), chi odia i terroni (incredibile!), chi copia Baglioni (ma Rino Gaetano non riescono ancora a copiarlo).

E il cielo è sempre più blu. Certificato dal TG4 e dai suoi reportages sul caldo in estate e sul freddo in inverno. Sono passati trentaquattro anni, e un cielo blu sovrasta una terra nera. [RV]

cieloblu
1a parte

Chi vive in baracca, chi suda il salario
chi ama l’amore e i sogni di gloria
chi ruba pensioni, chi ha scarsa memoria
Chi mangia una volta, chi tira al bersaglio
chi vuole l’aumento, chi gioca a Sanremo
chi porta gli occhiali, chi va sotto un treno
Chi ama la zia chi va a Porta Pia
chi trova scontato, chi come ha trovato
na na na na na na na na na
Ma il cielo è sempre più blu uh uh, uh uh,
ma il cielo è sempre più blu uh uh, uh uh, uh uh…

Chi sogna i milioni, chi gioca d’azzardo
chi gioca coi fili chi ha fatto l’indiano
chi fa il contadino, chi spazza i cortili
chi ruba, chi lotta, chi ha fatto la spia
na na na na na na na na na
Ma il cielo è sempre più blu uh uh, uh uh,
ma il cielo è sempre più blu uh uh, uh uh, uh uh…

Chi è assunto alla Zecca, chi ha fatto cilecca
chi ha crisi interiori, chi scava nei cuori
chi legge la mano, chi regna sovrano
chi suda, chi lotta, chi mangia una volta
chi gli manca la casa, chi vive da solo
chi prende assai poco, chi gioca col fuoco
chi vive in Calabria, chi vive d’amore
chi ha fatto la guerra, chi prende i sessanta
chi arriva agli ottanta, chi muore al lavoro
na na na na na na na na na
Ma il cielo è sempre più blu uh uh, uh uh,
ma il cielo è sempre più blu uh uh, uh uh,
ma il cielo è sempre più blu

Chi è assicurato, chi è stato multato
chi possiede ed è avuto, chi va in farmacia
chi è morto di invidia o di gelosia
chi ha torto o ragione, chi è Napoleone
chi grida “al ladro!”, chi ha l’antifurto
chi ha fatto un bel quadro, chi scrive sui muri
chi reagisce d’istinto, chi ha perso, chi ha vinto
chi mangia una volta, chi vuole l’aumento
chi cambia la barca felice e contento
chi come ha trovato, chi tutto sommato
chi sogna i milioni, chi gioca d’azzardo
chi parte per Beirut e ha in tasca un miliardo
chi è stato multato, chi odia i terroni
chi canta Prévert, chi copia Baglioni
chi fa il contadino, chi ha fatto la spia
chi è morto d’invidia o di gelosia
chi legge la mano, chi vende amuleti
chi scrive poesie, chi tira le reti
chi mangia patate, chi beve un bicchiere
chi solo ogni tanto, chi tutte le sere
na na na na na na na na na
Ma il cielo è sempre più blu uh uh, uh uh,
ma il cielo è sempre più blu uh uh, uh uh, uh uh…

2a parte

Ma il cielo è sempre più blu uh uh, uh uh,
ma il cielo è sempre più blu uh uh, uh uh, uh uh..
Chi vive col padre, chi fa la rapina,
chi sposa la Gina, chi ha rotto con tutti,
chi vince a Merano, chi cerca il petrolio,
chi dipinge ad olio, chi chiede un lavoro...
Chi mangia patate, chi beve un bicchiere
chi fuma un toscano, chi vive cent'anni
chi ha seguito una strada, chi ha fatto carriera
chi perde la calma, chi non sembra più lui
chi lamenta un dolore, chi chiede un lavoro
chi torna sui passi, chi ha visto Onassis
chi ha preso un diretto, chi canta in falsetto
na na na na na na na, na na na na na na na
Ma il cielo è sempre più blu uh uh, uh uh,
ma il cielo è sempre più blu

Chi vive in baracca, chi suda il salario
chi ama l'amore, chi tira al bersaglio
chi sogna la gloria, chi ha scarsa memoria,
chi gioca a Sanremo, chi va sotto un treno...
Ma il cielo è sempre più blu uh uh, uh uh,
Ma il cielo è sempre più blu

Chi ama la zia, chi va a Porta Pia
chi come ha provato, chi tutto sommato
chi sogna i milioni, chi gioca d'azzardo
chi parte per Beirut e ha in tasca un miliardo
Ma il cielo è sempre più blu uh uh, uh uh,
Ma il cielo è sempre più blu

Chi è stato multato, chi odia i terroni
chi canta Prévert, chi copia Baglioni
chi fa il contadino, chi ha fatto la spia
chi è morto d'invidia o di gelosia
Ma il cielo è sempre più blu uh uh, uh uh,
Ma il cielo è sempre più blu

Chi legge la mano, chi vende amuleti
chi scrive poesia, chi tira le reti
chi mangia patate, chi beve un bicchiere
chi solo ogni tanto, chi tutte le sere
chi mangia patate, chi beve un bicchiere
chi solo ogni tanto, chi tutte le sere
chi mangia una volta, chi vuole l'aumento
chi cambia la barca felice e contento
chi ama la zia, chi va a Porta Pia...
chi come ha provato, chi tutto sommato
chi sogna i milioni, chi gioca d'azzardo
chi parte per Beirut e ha in tasca un miliardo
chi è stato multato, chi odia i terroni
chi canta Prévert, chi copia Baglioni
chi fa il contadino, chi ha fatto la spia
chi è morto d'invidia o di gelosia

inviata da Riccardo Venturi - 25/8/2009 - 15:47



Lingua: Francese

Version française – LE CIEL EST TOUJOURS PLUS BLEU – Marco Valdo M.I. – 2010
Chanson italienne – Ma il ciel è sempre più blu – Rino Gaetano – 1975

Dès lors, faisons deux calculs. Cette chanson date de 1975. donc, elle a à présent 34 ans. Son auteur est mort , il y a vingt-huit ans... 34 ans. Mais voyons comment se sont passés ces trente-quatre ans. Pour qui vit dans une baraque (sous les ponts, dans les champs, dans des ghettos écrasés par les bourgmestres, les sécurités et les ordonnances), qui se crève pour un alaire (pour autant qu'il y ait un salaire...), qui vole sa pension (mais tout cela va disparaître rapidement en même temps que la pension, ça va de soi), qui a la mémoire courte (nous avons un pays, qui dans le mépris de la mémoire trouve une forme d'horrible unité), qui mange une fois (mais on a inventé les discounts), qui tire au gibier (en roumain, on dit ţintă), qui veut une augmentation (genre Clemente Mastella), qui se jette sous un train …
34 ans se sont passés et un ciel bleu couvre une terre noire.[R.V.]
LE CIEL EST TOUJOURS PLUS BLEU

Première partie

Celui qui vit dans une baraque, qui crève pour un salaire
Qui aime l'amour et les rêves de gloire
Qui vole les pensions, qui a la mémoire courte,
Qui mange une fois, qui tire au gibier,
Qui veut qu'on l’augmente, qui chante à San Remo,
Qui porte les lunettes, qui passe sous un train,
Qui aime sa tante, qui va à Porta Pia
Qui trouve ce qui est prévu, qui comme il le trouve,
na na na na na na na na na
Le ciel est toujours plus bleueueueu heu, heu,
Le ciel est toujours plus bleueueueu heu, heu, heu, heu...

Qui rêve aux millions, qui joue aux courses
Qui joue avec les fils, qui a fait l'indien
Qui est paysan, qui balaye les cours
Qui vole, qui lutte, qui a fait l'espion
na na na na na na na na na
Le ciel est toujours plus bleueueueu heu, heu,
Le ciel est toujours plus bleueueueu heu, heu, heu, heu...

Qui est assuet à la nouveauté, qui a fait long feu
Qui a des crises intérieures, qui creuse dans les cœurs,
Qui lit dans la main, qui règne en souverain,
Qui sue, qui lutte, qui mange une fois,
Qui n'a pas de logement, qui vit seul,
Qui prend peu, qui joue avec le feu,
Qui vit en Calabre, qui vit d'amour
Qui a fait la guerre, qui en a soixante,
Qui arrive à quatre-vingts, qui meurt au travail.
na na na na na na na na na
Le ciel est toujours plus bleueueueu heu, heu,
Le ciel est toujours plus bleueueueu heu, heu, heu, heu...

Qui est assuré, qui est pénalisé,
Qui possède et qui a eu, qui va à la pharmacie,
Qui est mort d'envie ou de jalousie,
Qui a tort ou raison, qui est Napoléon,
Qui crie « au voleur! », qui a l'antivol,
Qui a fait un beau tableau, qui écrit sur les murs,
Qui réagit d'instinct, qui a perdu, qui a vaincu,
Qui mange une fois, qui veut l'augmentation,
Qui change de barque heureux et content;
Qui a trouvé, qui qui tous comptes faits,
Qui songe aux millions, qui joue au hasard,
Qui part pour Beyrouth et qui a en poche un milliard
Qui a été pénalisé, qui déteste les culs-terreux,
Qui chante Prévert, qui copie Baglioni,
Qui fait le paysan, qui a fait l'espion,
Qui est mort d'envie ou de jalousie
Qui lit dans la main, qui vend des amulettes,
Qui écrit des poésies, qui tire les filets
Qui mange des patates, qui boit un verre,
Qui est tout le temps seul, qui touts les soirs,
na na na na na na na na na
Le ciel est toujours plus bleueueueu heu, heu,
Le ciel est toujours plus bleueueueu heu, heu, heu, heu...

Deuxième Partie

Le ciel est toujours plus bleueueueu heu, heu,
Le ciel est toujours plus bleueueueu heu, heu, heu, heu...

Qui vit avec son père, qui fait des rapines
Qui épouse Gina, qui a rompu avec tous,
Qui gagne à Merano, qui cherche du pétrole,
Qui peint à l'huile, qui demande un travail,
Qui mange des patates, qui boit un verre,
Qui fume un toscan, qui vit cent ans
Qui a suivi sa route, qui a fait carrière
Qui perd son calme, qui ne se ressemble plus
Qui se plaint de la douleur, qui demande un travail
Qui retourne sur ses pas, qui a vu Onassis
Qui a pris un direct, qui chante en fausset,
na na na na na na na na na
Le ciel est toujours plus bleueueueu heu, heu,
Le ciel est toujours plus bleueueueu heu, heu, heu, heu...

Qui vit dans une baraque, qui crève pour un salaire,
Qui aime l'amour,qui tire le gibier,
Qui rêve à la gloire, qui a peu de mémoire,
Qui joue à San Remo, qui va sous le train,
Le ciel est toujours plus bleueueueu heu, heu,
Le ciel est toujours plus bleueueueu heu, heu, heu, heu...

Qui a trouvé, qui tous comptes faits,
Qui songe aux millions, qui joue au hasard,
Qui part pour Beyrouth et qui a en poche un milliard
Le ciel est toujours plus bleueueueu heu, heu,
Le ciel est toujours plus bleueueueu heu, heu, heu, heu...

Qui est pénalisé, qui déteste les culs-terreux
Qui chante Prévert, qui copie Baglioni
Qui fait le paysan, qui a fait l'espion
Qui est mort d’envie ou de jalousie
Le ciel est toujours plus bleueueueu heu, heu,
Le ciel est toujours plus bleueueueu heu, heu, heu, heu...

Qui lit dans la main, qui vend des amulettes
Qui écrit des poésies, qui tire les filets,
Qui mange des patates, qui boit un verre,
Qui est seul tout le temps, qui tous les soirs
Qui mange des patates, qui boit un verre,
Qui est seul tout le temps, qui tous les soirs
Qui mange une fois, qui veut une augmentation
Qui change de barque heureux et content,
Qui aime sa tante, qui va à Porta Pia,
Qui a trouvé, qui tous comptes faits,
Qui songe aux millions, qui joue au hasard,
Qui part pour Beyrouth et qui a en poche un milliard
Qui est pénalisé, qui déteste les culs-terreux
Qui chante Prévert, qui copie Baglioni
Qui fait le paysan, qui a fait l'espion
Qui est mort d’envie ou de jalousie

inviata da Marco Valdo M.I. - 22/10/2010 - 14:10


Bella, mancava proprio!

Alessandro - 25/8/2009 - 15:51


Quest'estate è stata, per me e la Daniela k.d., molto "gaetaniana"; l'inserimento di questa canzone è nato al ritorno da una spiaggia elbana, mentre la ascoltavamo in macchina. "Ma come non c'è nelle CCG?", abbiamo esclamato assieme....

Riccardo Venturi - 27/8/2009 - 14:34


Nessuno dice però che questa canzone è una "risposta" a quella forse troppo ottimista dei Rokes "E la pioggia che va", cantata anche da Caterina Caselli..

Remigio - 27/8/2009 - 23:08


Salve scusi se glielo lo faccio notare ma sul testo lei ha scritto più volte: "chi ODIA Baglioni". Invece come lei saprà, trattandosi sicuramente di un errore, che la canzone dice: "chi COPIA Baglioni". Dopotutto tra i due grandissimi artisti c'è stata e ci sarà sempre un'immensa stima reciproca. La prego cortesemente di correggere. Grazie e scusi il disturbo.
(matteo)

Matteo ha ragione e il testo è stato corretto. Grazie.

9/11/2010 - 19:19


"Risposta" molto, molto ironica a È la pioggia che va ;)

Alberta - 15/3/2012 - 09:44


Ai tempi di Facebook potremmo fare così...
Chi vive su Facebook, chi non ci va mai 
Chi mette il cuore e sogna una botta 
Chi guarda le foto e si prende una cotta 
Chi chatta una volta, chi spara nel mucchio 
Chi cerca l’evento, chi ha l’account osceno 
Chi copia i profili, chi non ha nessun freno 
Chi banna la zia, chi il figlio di Pia 
Chi resta scottato e chi senza fiato
Na na na na na na na na na na
Ma sui social non ci sei tu
Ma sui social non ci sei tu 

Chi tagga gli amici, chi compra la bici 
Chi usa sparlare e chi commentare
Chi flirta con tutti e chi odia i brutti 
chi mostra le cosce, io no che le ho flosce
Na na na na na na na na na na
Ma sui social non ci sei tu
Sui social non ci sei tu 

Chi ama la lite, se sbagli ti blocco 
Chi ha crisi e va fuori, chi conta i suoi cuori 
Chi mette Mi Piace, chi gode se tace 
Chi ride, chi piange, chi non fa mai un cazzo 
Chi sceglie i faccini, chi parla ai cretini 
Chi posta le storie, chi il gif con il fiore 
Chi fonda sei gruppi, chi non m’invitare  
Chi è sempre impegnato, chi single chi niente 
Chi fa a tutti gli auguri, chi vuole che muori 
Na na na na na na na na na na
Ma sui social non ci sei tu
Sui social non ci sei tu 

Chi cambia lo stato, chi è stato taggato 
Chi legge e sta muto, chi segue la scia 
Chi è morto di invidia o di gelosia 
Chi ha torto o ragione, chi è solo un coglione 
Chi copia aforismi, chi cita i cantanti 
Chi sceglie lo sfondo, chi scrive sul bianco 
Chi fa il selfie convinto, chi viene respinto 
Chi al primo momento, chi al quarto chi al quinto 
Chi fa la diretta, felice e contento 
Chi tagga i contatti quando crea un evento
Chi fa la modella anche se non è bella
Chi scrive di calcio, chi di filosofia 
Chi parte e va a Ibiza, chi viene dall’Albania 
Chi lavora a Play Boy, chi vive alle Hawaii 
Chi ruba le foto, chi ha fatto la spia 
Chi è morto d'invidia o di gelosia 
Chi legge i commenti, chi svela i segreti 
Chi scrive poesie, chi versi discreti 
Chi mangia e fa foto, chi posta il bicchiere 
Chi solo ogni tanto, chi tutte le sere 
Na na na na na na na na na na 


Chi linka notizie, anche se sono false
Chi spara sentenze, chi tira i bidoni
Chi cerca le firme, chi fa le catene
Chi manda i filmati e spacca i maroni
Chi si unge di olio per fare una foto

Piero - 10/5/2018 - 14:40



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org