Lingua   

Peace On The Border

Steeleye Span


Lingua: Inglese


Ti può interessare anche...

Fighting For Strangers
(Steeleye Span)
Bonny Moorhen
(Steeleye Span)
You Will Burn
(Steeleye Span)


After the riding we dispersed,
we drifted home in twos and threes.
through cold and rain we spat and cursed,
this ancient war of families.

armies past and then returned,
they killed and raped, they stole and burnt.
so from the cradle we have learnt,
to be as hard as stone.
and learned to stand alone.

they are gone now, the killing and disorder,
they're just ghosts now, the brigand and marauder.
and we give thanks for peace on the border,
we give thanks for peace on the border.

cloak and dagger, crime on crime,
anarchy in the borderlands.
the king's men came with a valentine,
to break to power of the border clans.

some were hung, some sent away,
to Ireland and the low countries.
great was the price they had to pay,
god bless their memory,
and god bless you and me.

the broken towers that stand today,
stand for peace and order.
reminding us until the day,
that we need no more borders.

inviata da DonQuijote82 - 3/4/2009 - 11:08



Lingua: Italiano

Versione italiana di Kiocciolina
PACE AL CONFINE

Dopo la corsa ci siamo dispersi,
ci siamo spostati verso casa a gruppi di due e di tre.
Attraverso il freddo e la pioggia abbiamo sputato ed imprecato,
questa antica guerra di famiglie.

Gli eserciti sono passati e poi sono tornati,
Hanno ucciso e violentato, hanno derubato e bruciato.
PerciĆ² sin dalla culla abbiamo imparato
Ad essere duri come la pietra.
Ed abbiamo imparato a restare da soli.

Adesso sono andati via, le uccisioni ed il disordine,
Sono solo fanstami ora, il brigante ed il predone.
E ringraziamo per la pace al confine.
Ringraziamo per la pace al confine.

Mantello e pugnale, crimine su crimine,
Anarchia nelle terre di confine.
Gli uomini del re sono giunti con un biglietto di san valentino,
per distruggere il potere dei clan di confine.

Alcuni furono impiccati, altri mandati via,
in Irlanda o nei paesi bassi.
Era grande il prezzo che dovevano pagare,
Dio benedica la loro memoria,
E Dio benedica me e te.

Le torri infrante che si ergono oggi,
Si ergono per la pace e per l'ordine.
Ricordandoci per sempre,
che non abbiamo piĆ¹ bisogno di confini.

inviata da Kiocciolina - 5/4/2009 - 19:37


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org