Lingua   

Bianchi, rossi, gialli, neri

Paolo Capodacqua


Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

La bambina che sapeva volare
(Paolo Capodacqua)


Paolo CapodacquaDopo due lavori per bambini ("La Torta in cielo", con i testi di Rodari, e "L'arca di Noè) Paolo Capodacqua pubblica questo CD sui bambini. Nove canzoni, nove storie di bambini e di adulti-bambini raccontati nella maniera delicata e divertente di chi prova a guardare il mondo proprio dal punto di vista dei bambini. E non si tratta di bambini "speciali"; non si tratta di piccoli eroi da libro cuore o da intruppamento balilla. I bambini di BIANCHI ROSSI GIALLI NERI somigliano più all'"Inventore di sogni" di Ian Mc Ewan che alle mostruosità aliene dei "bravissimi" di Mike Buongiorno. In queste canzoni ci sono bambini meravigliosamente "normali": sono i nostri figli con le loro quotidiane stupefacenti rivelazioni. Sono bambini che raccontano di avere due maestre, una a righe e l'altra a quadretti; sono bambine rom; sono bambini che danno da mangiare ai piccioni e sono multati dal vigile e vendicati dagli stessi piccioni. Ma ci sono anche figli di guerre ed esodi lontani, bambine che hanno smesso troppo presto di volare, costrette dall'odio a camminare con i piedi per terra verso un futuro ignoto.

E poi ci sono adulti-bambini come il comandante Buonaventura, conquistatore pentito riconvertito all'amore improbabile con una pesciolina. Sono bambini che, pur non conoscendo il significato di parole come "tolleranza" e "multirazziale", disegnano sui loro fogli facce di tutti i colori, in un mondo a quadretti che la diversità e l'insieme dei cromatismi rendono curioso, ricco, affascinante come l'effetto policromo delle matite colorate, come l'arcobaleno…

Agli adulti che vogliono capire e che non si accontentano di guardare i poveri bambini usati televisivamente come zimbelli per far divertire il pubblico di "Zitti tutti", queste canzoni possono servire per entrare nell'universo dell'infanzia con disponibilità e rispetto. Anche perché in questo disco i bambini finalmente si ribellano e lo fanno con le loro armi. Anzi con le loro mani, o meglio con le dita… nel naso naturalmente.
Storie di note

Parlato:
Un colore ad ogni cosa è una legge naturale
che a noi sembra un po' noiosa sopratutto per giocare.
Un colore unico e solo ci rattrista la giornata
la realtà che ci circonda la vogliamo colorata.


Se ci sono più vagoni solamente per un treno,
se ci sono più colori per un solo arcobaleno,
i colori della gente sono mille e anche di più
solo l'acqua è trasparente, devi colorarla tu!

Ritornello:
Bianchi, rossi, gialli, neri
siamo i colori dei quartieri
mille mani e un girotondo
siamo i bambini di tutto il mondo.
Bianchi, rossi, gialli, neri
siamo noi che coloriamo i mari
mille riflessi nel cielo profondo:
siamo i bambini di tutto il mondo.

C'è chi dice solo bianco, c'è chi dice solo nero,
e chi non si unisce al branco è soltanto uno straniero.
C'è chi vede il mondo intero solamente di un colore
e c'è scritto sul cappello: "Professione Dittatore".

Ritornello:
Bianchi, rossi, gialli, neri
siamo i colori dei quartieri
mille mani e un girotondo
siamo i bambini di tutto il mondo.
Bianchi, rossi, gialli, neri
siamo noi che coloriamo i mari
mille riflessi nel cielo profondo:
siamo i bambini di tutto il mondo.

Ci vedete siamo qua per le strade della città
siam già scappati fuori per riempirle di colori;
dai Balcani alle foreste, dai balconi alle finestre:
è già bell'e organizzata l'invasione colorata!

Ritornello:
Bianchi, rossi, gialli, neri
siamo i colori dei quartieri
mille mani e un girotondo
siamo i bambini di tutto il mondo.
Bianchi, rossi, gialli, neri
siamo noi che coloriamo i mari
mille riflessi nel cielo profondo:
siamo i bambini di tutto il mondo.

inviata da Fabio Bello - 24/3/2009 - 17:10



Lingua: Francese

Version française - BLANCS, ROUGES, JAUNES, NOIRS – Marco Valdo M.I. – 2012
Chanson italienne - Bianchi, rossi, gialli, neri - Paolo Capodacqua – 2001
BLANCS, ROUGES, JAUNES, NOIRS

Parlé:
Une couleur pour chaque chose est une loi de nature
Qui pour jouer surtout nous paraît un peu dure.
Une couleur seule et unique attriste notre journée
La réalité qui nous entoure doit être colorée.

S'il y a seulement quelques wagons pour un train,
L'arc en ciel de six couleurs est peint,
Les gens ont mille couleurs et plus encore,
Seule l'eau est transparente et demande que tu la colores.

Refrain:
Blancs, rouges, jaunes, noirs
Mille mains et une ronde
Nous sommes les couleurs de l'espoir
Nous sommes les enfants du monde.
Blancs, rouges, jaunes, noirs
C'est nous, les enfants du monde.
Les mers, c'est nous qui les colorons
Des mille reflets du ciel profond.

Il y a celui qui dit seulement noir, il y a celui qui dit seulement blanc
L'étranger ne fait pas partie du troupeau tout simplement.
Celui qui voit le monde entier d'une seule couleur
Porte sur son chapeau l'inscription: "Profession Dictateur."

Refrain:
Blancs, rouges, jaunes, noirs
Mille mains et une ronde
Nous sommes les couleurs de l'espoir
Nous sommes les enfants du monde.
Blancs, rouges, jaunes, noirs
C'est nous, les enfants du monde.
Les mers, c'est nous qui les colorons
Des mille reflets du ciel profond.

Vous nous voyez là dans les rues de la cité
Nous nous sommes échappés pour tout peindre
Des Balkans aux forêts, des balcons aux fenêtres:
Elle est belle et bien organisée notre invasion colorée!

Refrain:
Blancs, rouges, jaunes, noirs
Mille mains et une ronde
Nous sommes les couleurs de l'espoir
Nous sommes les enfants du monde.
Blancs, rouges, jaunes, noirs
C'est nous, les enfants du monde.
Les mers, c'est nous qui les colorons
Des mille reflets du ciel profond.

inviata da Marco Valdo M.I. - 15/6/2012 - 21:19


MI PIACE LA CANZONE, MA NON PENSI CHE è UN PO' RIPETITIVA?

RAISA - 23/5/2011 - 22:39


Me l'ha cantata oggi il mio bimbo di 5 anni mentre andavamo a spasso. E' meravigliosa. GRAZIE per aver messo a disposizione il testo completo e la possibilità di ascoltarla.

CRISTINA - 13/5/2012 - 19:45


E' una bellissima canzone che ho cantato volentieri con i miei alunni anni fa. Cercavo disperatamente in questi giorni un file audio che la riproponesse e grazie a voi l'ho trovato! Grazie per averlo messo a disposizione, così potrò permettere ad altri bambini di ascoltarla e cantarla.

ANNA 25/05/2012

25/5/2012 - 14:58


bellisima labbiamo pure usata a scuola come canzone protestante

14/6/2012 - 12:39


Avete fatto a scuola una rassegna della canzone luterana e evangelica...?!?

CCG/AWS Staff - 16/6/2012 - 11:07


forse chi ha scritto il commento è un bambino (vedi: labbiamo tutto attaccato). Non bisogna infierire, sta facendo i primi passi verso l'impegno e il pacifismo....magari è anche figlio di immigrati..bisogna coccolarlo.

Silva - 16/6/2012 - 16:44


è una bellissima canzone , vorrei cantarla con i miei alunni.

Carmencita51e@gmail.com - 23/11/2013 - 14:16



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org