Lingua   

Daniele Silvestri: Cohiba

GLI EXTRA DELLE CCG / AWS EXTRAS / LES EXTRAS DES CCG




Ti può interessare anche...

Sette sono i re
(Bandabardò)
La guerra del sale
(Daniele Silvestri)
Tre passi avanti
(Bandabardò)


Testo e musica di Daniele Silvestri
suonata con la Bandabardò

da "Il dado" del 1996
dedicata al Che e alla lotta del popolo cubano che continua

foto di René Burri
C'è, in un'isola lontana, una favola cubana
che vorrei tu conoscessi almeno un po'
C'è un'ipotesi migliore, per cui battersi e morire
e non credere a chi dice di no
perché c'è

C'è un profumo inebriante che dall'Africa alle Ande
ti racconta di tabacco e caffè

C'è una voce chiara ed argentina, che fu fuoco e medicina
come adesso è amore e rabbia per me

C'è, tra le nuvole di un sigaro, la voce di uno zingaro
che un giorno di gennaio gridò

C'è, o almeno credo ci sia stato, un fedelissimo soldato
che per sempre quella voce cercò

e che diceva

Venceremos adelante
o victoria o muerte
Venceremos adelante
o victoria o muerte

C'è, se vai ben oltre l'apparenza, un'impossibile coerenza
che vorrei tu ricordassi almeno un po'

C'è una storia che oramai è leggenda, e che potrà sembrarti finta
e invece è l'unica certezza che ho

C'erano dei porci in una baia, armi contro la miseria
solo che quel giorno il vento cambiò

C'era un uomo troppo spesso solo, e ora resta solo un viso
che milioni di bandiere giudò

e che diceva

Venceremos adelante
o victoria o muerte
Venceremos adelante
o victoria o muerte

L'America ci guarda
non proprio con affetto
apparentemente placida ci osserva

ma in fondo, lo sospetto
che l'America, l'America ha paura
altrimenti non si spiega come faccia
a vedere in uno stato in miniatura
questa orribile minaccia

por esto

Venceremos adelante
o victoria o muerte
Venceremos adelante
o victoria o muerte

inviata da i.fermentivivi - 5/3/2008 - 09:49


bella...semplicemente bella anzi,bellissima!!io penso che questa canzone sia una delle più belle che abbia mai sentito perchè non è come quelle canzoni solite commerciali che vengono fatte solo per far fruttare soldi, questa è sincera,è vera non contiene l'ipocrisia della società...io penso ke ernesto guevara detto il che è l'unico uomo che amo,che abbia mai amato e che amerò x sempre veramente...perchè come gandhi ha dato la sua vita per il prossimo, per salvare delle persone innocenti...grande ernesto...sei il mio mito.

<>

francesca - 15/8/2008 - 01:11


La canzone è bella, una delle mie preferite, am non mi pare affatto una canzone contro la guerra. Anzi è una canzone a favore della guerra, una guerra giusta probabilmente ma sempre guerra. Poi cara Francesca paragonare Gandhi a Guevara mi pare francamente eccessivo.

Alessandro - 7/12/2011 - 15:29


Alessandro, infatti la canzone appare tra gli "EXTRA DELLE CCG"

CCG/AWS Staff - 7/12/2011 - 16:00


Testo meraviglioso, ho relazioni con Cuba da oltre 20 anni con Istituti con bambini con problemi, quando ascolto questa canzone o anche se solo leggo il testo...mi commuovo, la sento molto. "C'è una voce chiara ed argentina, che fu fuoco e medicina, come adesso è amore e rabbia per me..." bellissima,

samuel fabbri - 11/2/2012 - 13:56


Pelè è stato Pelè.Maradona è stato Maradona.Baggio è stato Baggio.Gandhi è stato Gandhi.Tutti dei grandi ma incomparabili; semplicemente diversi.
Quando sono depresso vorrei essere Gandhi, ma quando sono incazzato vorrei essere Guevara,con il vantaggio che posso suonare o cantare questo pezzo. Poi sto meglio.
Guevara era il Che, ma secondo me, era soprattutto Ernesto.
Capolavoro di Silvestri.Questo è quello che penso.

JimiFantozzi - 3/3/2012 - 19:22


Non ho capito per nulla cosa c'entrano Pelè, Maradona e Baggio con Gandhi o Guevara..

Alberto - 4/3/2012 - 15:14


Alberto, non saprei dire cosa c'entrano ma per dirla con la Banda Bassotti: "E affanculo il frac di Pelé / Meglio la tuta di Maradona"...

Lorenzo - 4/3/2012 - 15:46


bellissima

lisa - 21/5/2014 - 17:35


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org