Lingua   

Diamante

Zucchero


Lingua: Italiano

Scarica / ascolta

Loading...

Guarda il video

Loading...

Ti può interessare anche...

Gambadilegno a Parigi
(Francesco De Gregori)
A Wonderful World
(Zucchero)
Le storie di ieri
(Francesco De Gregori)


di Zucchero, Francesco De Gregori, Mino Vergnaghi e Matteo Saggese
dall'album "Oro incenso e birra" (1989)

zucchero


La canzone è dedicata alla nonna di Zucchero (che di nome fa Diamante Alduini Fornaciari). La storia del testo è ambientata nel dopoguerra, Zucchero immagina i suoi nonni e la loro famiglia che si ritrovano nel loro paesino natìo, con una guerra finita e un cumulo di macerie. E' una Domenica mattina, e la nonna di Zucchero osserva il duro lavoro dell'uomo che riesce a ricostruire dal nulla (fa fiorire i nevai), immersa nel verde della sua campagna.
Molto simbolico è il fatto che Diamante veda passare per mano "soldati e spose", ovvero neomogli e neomariti, questi ultimi sposati in uniforme, essendo essa l'unico vestito "elegante" che avevano.
La canzone finisce con uno sconforto iniziale del nonno (Adelmo), che però si fa forza, dicendo a se stesso che "i bimbi grandi non piangono", e il sostegno che gli dà la nonna chiamandolo, invitandolo a ricominciare insieme: "Delmo,Delmo, vin'a cà.."

Da Yahoo Answers


Dedicata a Diamante Arduini Fornaciari

La canzone ci è stata "ricordata" da don Francesco Bigatti della parrocchia di Bolgare - Bergamo, un prete direttore d'oratorio appassionato di musica, che ha curato un percorso musicale sulla Pace che ci ha prontamente inviato. Grazie!
Respirerò,
l'odore dei granai
e pace per chi ci sarà
e per i fornai
pioggia sarò
e pioggia tu sarai
i miei occhi si chiariranno
e fioriranno i nevai.

Impareremo a camminare
per mano insieme a camminare
domenica.

Aspetterò che aprano i vinai
più grande ti sembrerò
e tu più grande sarai
nuove distanze
ci riavvicineranno
dall'alto di un cielo, Diamante,
i nostri occhi vedranno.

Passare insieme soldati e spose
ballare piano in controluce
moltiplicare la nostra voce
per mano insieme soldati e spose.
Domenica, Domenica

Fai piano i bimbi grandi non piangono
fai piano i bimbi grandi non piangono
fai piano i bimbi grandi non piangono

Passare insieme soldati e spose
ballare piano in controluce
moltiplicare la nostra voce
passare in pace soldati e spose.

"Delmo, Delmo vin a' cà..."

24/1/2008 - 09:13




Versione in spagnolo pubblicata da Zucchero
DIAMANTE

"A donde voy
Cuando algo va muriendo ?
Donde cocinen buen pan
Y se viva en paz
Lluvia seré
Y lluvia tu serás
Mis ojos se aclararán
La nieve florecerá
Aprenderemos a caminar
De nuestras manos a caminar
Domenica....
Te esperaré, y en sueños me verás
Más grande te pareceré
Y tú más grande serás
Nuevas distancias nos aproximarán
Del alto de un cielo, Diamante
Nuestros ojos verán

Verán pasar velos de novia
La guerra se irá !
Bailando lento, buscando el alba
Multiplicando nuestras voces
El tiempo es fugaz !
Almas en paz, en la mañana
Domenica.....

Fai piano i bimbi grandi non piangono
Fai piano i bimbi grandi non piangono
Fai piano i bimbi grandi non piangono

Verán pasar velos de novia
En la oscuridad !
Bailando lento, canción del alba
Multiplicando nuestras voces
El tiempo es fugaz !
Alas en paz en la mañana
Domenica......

“mo, Delmo vin a’ cá”"

inviata da DonQuijote82 - 8/2/2009 - 20:16


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org