Lingua   

Days of the Theocracy

Kristin Lems


Lingua: Inglese


Ti può interessare anche...

Era Natale
(I Gufi)
Te Deum (o Te Deum de’ Calabresi)
(Gian Lorenzo Cardone)
Chernobyl
(Kristin Lems)


Sito scomunicato

[2007]

Da/From: "Equality Road"

Lyrics and music by Kristin Lems
Testo e musica di Kristin Lems

Kristin Lems
Kristin Lems


Out of print for many years, I felt this was important enough that I allowed a free legal download of it from the freedom from religion site. Written in 1979....
K. Lems
First they fight abortion, birth control is next,
Then comes sex if you’re not married, finally, out goes sex
Put the prayers back in the schools, install parochiaid
Allow for corporal punishment, and then you got it made!

We’re going back, back to the good ole days
When men were really men and women knew their place
Back, back a couple of centuries
And welcome back the days of the theocracy

The family is so holy, there must be no divorce
And if a wife is not content, she must adjust, of course
And if he’s forced to beat her, it’s all for her own good
She must know what her limits are, as any woman should

The next to go is daycare, it’s all a commit plot
What could be more fulfilling than a child, wanted or not?
A woman’s work is housework, God wanted it that way
A salaried job degrades her since she never works for pay

We’re going back, back to the good ole days
When men were really men and women knew their place
Back, back a couple of centuries
And welcome back the days of the theocracy

They teach us women’s lot is "love honor and obey"
And while their crusty notions seem like jokes to us today
They’re sitting in the Capitol, they’re voting on our lives
If we don’t stop them now, our freedom will not long survive

No going back..to the bad ole days...let's go ahead for future centuries,

And build a world that’s based on true democracy
And build a world that’s based on true equality
Ah – person!

inviata da daniela -k.d.- - 4/11/2007 - 10:20



Lingua: Italiano

Versione italiana di Kiocciolina
I GIORNI DELLA TEOCRAZIA

Prima combattono l'aborto, il prossimo è il controllo delle nascite
Poi viene il sesso pre-matrimoniale, alla fine, eliminano il sesso
Rimettono le preghiere nelle scuole, installano il parrocchialismo
Permettono le punizioni corporali, e alla fine è fatta!

Stiamo tornando indietro, indietro ai bei vecchi giorni
In cui gli uomini erano veramente uomini e le donne sapevano stare al loro posto
Indietro, indietro di un paio di secoli
E bentornari ai giorni della teocrazia

La famiglia è così santa, non deve esserci divorzio
E se una moglie non è contenta, deve adeguarsi, di sicuro
E se lui è costretto a picchiarla, è per il bene di lei
Deve sapere quali sono i suoi limiti, così come dovrebbe saperlo ogni donna

Il prossimo passo è la scuola matera, è tutta una questione d'impegno
Cosa potrebbe essere più appagante di un bambino, desiderato o meno?
Il lavoro di una donna è lo stare in casa, Dio ha voluto così
Un lavoro salariato la degrada poiché lei non lavora mai per una paga

Stiamo tornando indietro, indietro ai bei vecchi giorni
In cui gli uomini erano veramente uomini e le donne sapevano stare al loro posto
Indietro, indietro di un paio di secoli
E bentornari ai giorni della teocrazia

Ci insegnano che il destino delle donne è "amare, onorare e obbedire"
E mentre le loro incrostate nozioni sembrano scherzi oggi per noi
Stanno seduti al Campidoglio, stanno votando per le nostre vite
Se non li fermiamo ora, la nostra libertà non sopravviverà a lungo

Non c'è via di ritorno...ai brutti vecchi giorni...andiamo avanti per i secoli a venire,

E costruiamo un mondo basato sulla vera democrazia
E costruiamo un mondo basato sulla vera eguaglianza

inviata da Kiocciolina - 18/12/2007 - 02:05



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org