Lingua   

Adamello

anonimo


Lingua: Italiano



Testo tratto da Questa pagina
Adamello Adamello Adamello,
per venirti a conquistar
traversando i laghi Pian di Neve
sotto il fuoco, mitraglia e cannon.

Traversando a poco a poco
una palla mi sento a ferir,
soccorretemi compagni portaferiti
ed in quattro mi portan all'ospedal.

All'ospedale appena arrivato
l'infermiere mi addormentò
e dopo il sogno mi son risvegliato
ed una gamba mi sento mancar.

Compiangetemi signore e signori,
gamba di legno non può camminar,
sui vent'anni ero un buon minatore
ora adesso son bell'e rovinà.

inviata da Silva - 4/10/2007 - 17:08



Lingua: Francese

Version française – ADAMELLO – Marco Valdo M.I. – 2014
Chanson italienne – Adamello – anonimo – 1918



Le massif d'Adamello-Presanella est un massif des Préalpes orientales méridionales. Il s'élève en Italie (entre le Trentin-Haut-Adige et la Lombardie). La Cima Presanella est le point culminant du massif. Le Monte Adamello est le deuxième plus haut sommet. Le massif abrite d'importants glaciers.
Durant la guerre 1915-1918 (l'Italie n'entre en guerre qu'en 1915), la ligne de front s'établit sur l'Adamello et la confrontation dans les neiges éternelles reçu le nom de « guerre blanche ». Comme pour le reste du front, le nombre de victimes fut énorme.
Ici, c'est un mutilé qui remémore son parcours.
ADAMELLO

Adamello Adamello Adamello,
Pour venir te conquérir
Traversant les lacs Pian de Neige
Sous le feu, la mitraille et le canon.

Traversant péniblement
J'ai senti une balle me blesser,
Des camarades brancardiers me secourent
Et à quatre, me portent à l'hôpital.

À l'hôpital, à peine arrivé
L'infirmer m'a endormi
Et après le rêve, je me suis réveillé
Une jambe manquait, je l'ai senti

Plaignez-moi dames et messieurs,
Jambe de bois ne peut cheminer
À vingt ans, j'étais bon à la mine
Maintenant, je suis une belle ruine.

inviata da Marco Valdo M.I. - 23/9/2014 - 20:26


Nel numero dello scorso marzo del National Geographic Italia c'è un servizio dedicato alla "Guerra Bianca" a firma di Michele Gravino, con le fotografie di Stefano Torrione.
Quella che propongo campeggia sulla copertina ed è emblematica ed inquietante: una maschera antigas in dotazione ai soldati italiani, con cappello da alpino e occhiali antischeggia da ghiacciaio...

Bernart Bartleby - 24/7/2014 - 20:41


L'espressione “Guerra Bianca” – utilizzata per primo dallo storico inglese Mark Thompson - individua il particolare contesto e l'insieme di eventi del fronte italiano durante la prima guerra mondiale combattuta nel 1915-1918 sulle Alpi tra le truppe del Regno d'Italia e dell'Impero Austro-ungarico negli scenari di media ed alta quota dei settori operativi di Ortles-Cevedale, Adamello-Presanella e Marmolada.



Tra i settori operativi della Guerra Bianca, il settore Adamello-Presanella fu quello che ebbe il peso strategico maggiore, registrando azioni belliche e gli eventi più significativi; sono questi i motivi per cui si individua la Guerra Bianca in Adamello-Presanella come tema di particolare approfondimento. (it.wikipedia)



Grazie al riscaldamento globale e allo scioglimento dei ghiacciai, ogni tanto l’Adamello restituisce ancora i corpi di soldati della Grande Guerra…
Ad oggi, più di 80 corpi sono apparsi dal ventre del ghiacciaio, gli ultimi non molti mesi fa: erano quelli di due ragazzini austriaci di 17 o 18 anni…

Bernart Bartleby - 24/7/2014 - 11:27


Terribile immagine: sembrano pipistrelli appesi a una volta di ghiaccio...

Gian Piero Testa - 24/7/2014 - 17:23



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org