Lingua   

Winnie and Sam

Peggy Seeger


Lingua: Inglese

Scarica / ascolta

Loading...

Ti può interessare anche...

Brother, Won't You Join In The Line?
(Peggy Seeger)
Grey October
(Peggy Seeger)
Appèl-gedachten (Onder de blauwe hemel)
(Trien De Haan-Zwagerman)


Secondo uno studio dell'OMS, la violenza domestica è la causa principale di morte o di lesioni gravi per donne tra 16 e 44 anni: più importante del cancro, della malaria o degli incidenti stradali.
Le statistiche sulla violenza all'interno della coppia variano sensibilmente da un paese all'altro. Secondo l'ONU, il 30% delle donne britanniche subisce abusi dai propri coniugi o ex-coniugi. In Giordania occidentale, la percentuale arriva al 52%, in Nicaragua al 28%, in Bangladesh al 47%, in Canada al 29%, nel Sud e il Sud-Est deell'Anatolia (Turchia) al 58%, in Australia al 23% e in Cambogia al 16%. Un inchiesta condotta in Svizzera ha dimostrato che una donna su cinque tra i 20 e i 60 anni dice di aver subito violenza fisica o sessuale dal coniuge o compagno.
Nel 70% dei casi di donne assassinate, il colpevole si rivela essere il proprio partner.
La violenza fisica va quasi sempre insieme con la violenza psicologica. Nell'indagine sopra citata, il 40% delle donne ha indicato di aver subito violenza psicologica dal proprio coniuge o compagno. Studi recenti dimostrano che un terzo delle donne che ha subito violenza domestica, ha avuto, a un certo punto del rapporto, paura per la propria vita.
Rapporto di AMNESTY INTERNATIONAL
Here's a song about Winnie,
she married handsome Sam
He called her "My own little wife"
and she called him "my man"

Oh what a lovely wedding,
a hundred guests or more
Before the honeymoon was over,
He'd knocked her to the floor

Oh what a lovely marriage,
he never left her alone
She always wore a high necked blouse;
she must have been accident prone

Whenever the neighbors heard the noise
cops come rolling along
Saw his fist, saw her black eye,
"Hello, is anything wrong?"

Casualty always patched her up,
sent her straight back home
says, "Our job's to heal the sick
and not to ask how come"

The GP he was a family man,
didn't want to intercede
A bottle of pills, a bit of advice,
"A baby is what you need"

On Saturday he beat his own little wife,
Sunday he bashed the kids
One Monday morning Winnie woke up,
this union is on the skids

A social worker came onto the case,
she found Winnie in tears
Says "You're not as bad as some I've seen
and it proves that he loves you, dear"

The housing department turned her away
after filling in all those forms
"We've just got no place to put you,
dear, afraid you'll have to go home"

Well after eleven heavenly years,
to make a long story short
One day Sam went a little too far
and Winnie took Sam to court

Oh what a lovely trial,
Sam had the shock of his life
He stood in the dock and he stared at the judge,
"You mean I cant't beat my wife?

Do you think my song is funny?
Well it was not meant to be
'Cause the world means it when a man says
"Honey, you belong to me"

Does it only happen to a poor man's wife
of a so called lower degree?
Winnie is a lawyer's daughter
and Sam got a Ph. D.

Marriage is a feudal custom,
women are one of the props
Women help to make it go,
women got to make it stop

inviata da Marcia Rosati - 12/9/2007 - 12:03


C'è "clamore", giochiamo alla ronda

Dal sito di Alessandro Robecchi

Ha ragione Roberto Maroni: le ronde faranno diminuire gli stupri. Centinaia di mariti fuori a fare le ronde, significa centinaia di mogli a casa da sole, dunque meno esposte a pestaggi e violenze sessuali. E’ una mera notazione statistica, non se la prendano gli indagati per istigazione all’odio razziale che militano nello stesso partito del ministro degli Interni. Ha ragione anche Silvio Berlusconi: gli stupri sono diminuiti, ma le ronde si fanno lo stesso perché su questa faccenda c’è “clamore”. Ma che razza di bastardi sono quelli che fanno “clamore” su stupri e violenza? Non saranno mica i proprietari di televisioni che aprono con la cronaca nera ogni edizione del telegiornale! Tanto per gradire (fonte: Centro d’Ascolto sull’Informazione Radiotelevisiva), ecco qualche numero. Nel 2007 hanno aperto il loro notiziario con la cronaca nera, creando apprensione e paura nel paese, i seguenti telegiornali. Tg1, 36 volte, Tg2, 62 volte, Tg3 32 volte, Tg4 70 volte, Tg5 64 volte e Studio Aperto (record! Il tg tette&culi non delude mai) 197 volte. Se ne deduce che durante la scorsa campagna elettorale le televisioni di proprietà del candidato Silvio Berlusconi hanno pompato sulla paura molto più delle altre (insieme al fedele Tg2). E’ un dato di fatto. Impaurito a dovere il paese, creato quel “clamore” che oggi si denuncia, si è passati all’incasso vincendo le elezioni e preparando il terreno per il razzismo applicato e la pulizia etnica di questi giorni. Ora la situazione è più complessa: lo statista Berlusconi deve dire (per forza!) che i reati sono calati, ma ricorre alla decretazione d’urgenza a causa del “clamore”. In sostanza a causa della propaganda delle sue televisioni. Quanto alle ronde, si vorrebbe far credere che nascono per impedire la furia del popolo che vuole farsi giustizia da sé. In italiano tutto questo ha una sola definizione: la faccia come il culo. Resta da chiedersi, quando cominceremo noi a dire a questi ceffi: tolleranza zero?

daniela -k.d.- - 23/2/2009 - 11:41


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org