Lingua   

Assedio

Riccardo Tesi & Banditaliana
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Lune
(Riccardo Tesi & Banditaliana)
Sangue sulle colline
(Mariano Deidda)
Canto della Cichero
(anonimo)


di Riccardo Tesi e Maurizio Geri
da "Lune" (2004)
Lune

Può capitare, arrivando il giorno prima a Firenze dalla Svizzera, di finire ad un concerto di Riccardo Tesi con la sua Banditaliana a Pontassieve. E di sentir dire "Ora vi cantiamo una canzone contro la guerra che apre il nostro ultimo album, Lune, L'abbiamo scritta all'inizio della guerra in Iraq ma mai come in questo momento c'è bisogno di cantare canzoni contro la guerra!". E di chiedersi come mai, se quel disco l'hai comprato appena uscito, non ti sia mai venuto in mente di inserire questa canzone...

Durante lo stesso concerto, un commosso omaggio a Caterina Bueno, scomparsa pochi giorni prima. Riccardo Tesi e Maurizio Geri che hanno esordito suonando assieme a lei, hanno interpretato un bel brano del suo repertorio, il Lamento del contadino.
Fra le rughe dell'Appennino
c'è ancora gente che sa dire no
fra le pieghe del mio vestito
ci sono anch'io e qualcosa so

La pianura è invasa a nord
la pianura è stretta come vedi a nord

Sotto il fuoco spento da un assedio
c'è ancora gente che sa dire no
sotto il velo rosso di un sorriso
ci sono anch'io e qualcosa so

La pianura è invasa a nord
la pianura è stretta come vedi a nord
La pianura è invasa a nord
la pianura è stretta come vedi a nord

Sono partiti grassi come figli
con le scarpe ancora sfilacciate
per sentieri stretti di montagne
maledette e sconosciute

La pianura è invasa a nord
la pianura è stretta come vedi a nord
La pianura è invasa a nord
la pianura è stretta come vedi a nord

Ora il sogno meccanico si avvera
non ci sono più soluzioni
dietro scudi bianchi di preghiera
si nascondono cattivi e buoni
Questa sfera nera di cristallo
ci darà benessere e illusioni
finché il volo bianco di un uccello
non la manderà in frantumi

Questa barca chiusa che ci culla
attraverso il mare e sui fondali
che ci lascia rimanere a galla
sempre asciutti e sempre uguali

Dentro un mare grigio, movimento
che ci logora bene i fianchi
che ci lascia rimanere a galla
rassegnati e più stanchi

La pianura è invasa a nord
la pianura è stretta come vedi a nord
La pianura è invasa a nord
la pianura è lì che aspetta, a nord

inviata da Lorenzo Masetti - 2/8/2007 - 09:24


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org