Lingua   

Il mio mondo senza eroi (Tien An-Men)

Karadell


Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

一块红布 (A piece of red cloth)
(Cui Jian / 崔健)
Tien An Men
(Claudio Lolli)
Un dia en Pekín
(Massacre 68)


i Karadell.
i Karadell.





Ragazzo:
In questi giorni tra sismi e boati
cammino funambolo ma con passo certo,
sono convinto di cambiare il mondo
perché sto lottando per quello in cui credo

Soldato:
Il mondo lo cambio con la mia disciplina
seguendo l'esercito in ogni battaglia
sparando, ferendo abbattendo il bersaglio
gli ordini sono chiari: cannoni e mitraglia!

Tien An-Men

Ragazzo:
Non è con le armi che si vince una guerra
lo insegna Ghandi e la sua dottrina
fermerò i carri con la mia armatura
fatta di pelle, rabbia e buste della spesa

Soldato:
Ieri ho ucciso sparando nel mucchio
se non li vedo morire la coscienza non trema
ma questo ragazzo, che mi sbarra la strada,
lo guardo negli occhi e mi mette paura

Tien An-Men

Ragazzo:
Non è la paura che ti frena il cammino
ma il dubbio che forse qualcosa è sbagliato
esegui gli ordini non tentennare
o per un ignoto sarai condannato

Soldato:
Non sono i tuoi occhi a farmi esitare
non è questo a fermare i carri armati
È una voce che mi ha fatto capire
di essere figlio di padri malati

Tien-An Men

Ragazzo:
"Non conta il popolo, ma chi ha il potere!"
questa è la realtà che ci insegna la storia.
C'incontreremo in un mondo più umano
dove di eroi non avremo bisogno.

Tien-An Men

inviata da adriana - 14/7/2007 - 13:00


Grazie mille dai Karadell Adriana! Lascia un messaggio sul nostro sito! Ciao!

Enrico - 3/9/2007 - 22:40



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org