Lingua   

E la pace verrà

Stefano Castelli e Bob Ranzi


Lingua: Italiano



La canzone è nata da una riflessione su uno scritto di Chiara Lubich, fondatrice del Movimento dei Focolari: se Dio è venuto sulla terra vuol dire che ci ama; e se ci ama, tutto è possibile, anche che gli uomini vivano in pace.
Se qualcuno ci ama, è Dio stesso che ci ama.
Non c'è dubbio, l'amore scioglie ogni dubbio:
tutto è possibile.

Se si crede o non si crede, Dio comunque ci ama,
e questa verità tutti unisce,
perché ogni uomo non sia solo sulla terra,
e viva in pace.

Se qualcuno ci ama, se Dio stesso ci ama,
possiamo credere che il mondo riscopra l'unità:
e la pace verrà,
la pace verrà.

E se è subito sera, se la notte è più scura,
non disperarti mai, ma ricordati
che se il sole non illumina i passi,
c'è la luna.

Se qualcuno sotterra i tuoi sogni, e son tanti,
tu no, non svenderti all'odio che
l'amore disperderà:
e la pace verrà,
la pace verrà.

E saranno cieli e terre nuove,
ma non basta solo questa canzone
perché la pace ha il volto di chi sta accanto,
anche di chi non lo sa
che la pace verrà.
E pace sarà.

inviata da Bob Ranzi


mi piace questa canzone è fantastica

elena - 18/12/2008 - 17:08



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org