Lingua   

Francez

Tri Yann


Lingua: Bretone


Ti può interessare anche...

Le prisonnier de 39-45
(Tri Yann)
An ti meur e-kichen ar mor
(Dremmwel)
Lamentations sur Saint Aubin du Cormier
(Tri Yann)


nel disco “Urba”
1978

Urba


Il testo tradizionale è differente, trattasi di una canzone raccolta a Louannec nel Trégor, un'aria molto conosciuta e a cui spesso si associa il ritornello di “War vordig an enezenn”, registrata già più di 50 anni fa da Jacques Conan e dalla sua famiglia, originaria di Perros Guirec, in Bassa Bretagna, la parte più settentrionale ad ovest di St. Malo. Io l'ho trovata nel volumetto Kanomp Uhel edito dalla Coop. Breizh. I Tri Yann, aiutati da Gweltaz Ar Fur ad esprimere nel dialetto di Vannes “Ma en estren er Jermani, hag hi lara ne zay ket en dro”, cambiano il testo ed il senso del brano, convinti che le giovani bretoni della fine degli anni settanta non fossero più disposte a credere ai prìncipi azzurri e che la ricerca di un lavoro non poteva che condurre all'emigrazione.
Francez en e vélin auel
Francez en e vélin auel
Ha ean gavé hir e amzer

A vordig d'en inizen
Ha ean gavé hir e amzer
A vording d'en deur.

Bonjour d'oh-hui tud doh en ti-man
Bonjour d'oh-hui tud doh en ti-man
'Men'ùa er vinourez tré-man?

Mar de er vinourez e glasket
Mar de er vinourez e glasket
N'oh ket deit mad eid he haved.

'Ma en estren er Jermani
'Ma en estren er Jermani
Hag hi lara ne zay ket en dro.

inviata da Flavio Poltronieri - 3/6/2018 - 21:26




Lingua: Italiano

Traduzione di Flavio Poltronieri
FRANÇOIS

François nel suo mulino a vento
Trovava il tempo lento a scorrere

Ai bordi dell'isola
Ai bordi dell'acqua

Buongiorno a voi, gente
Dove si trova la ragazza della casa?

Se è lei che cercate
Siete capitato male

E' all'estero in Germania
E dice che non tornerà al Paese

4/6/2018 - 17:55




Lingua: Bretone

Questo è il testo originale:
'MAÑ FRANSEZ ER VILLIN-AVEL

'Mañ Frañsez er vilin avel, o !
'Mañ Frañsez er vilin avel
Hag eñ a gav hir e amzer, ge !
War vord an enezenn
Hag eñ a gav hir e amzer, ge !
War vord al lenn

Eñ a c'halvas ar vugulion, o!
Eñ a c'halvas ar vugulion
Da zont d'ar vilin davetañ, ge !
War vord an enezenn
Da zont d'ar vilin davetañ, ge !
War vord al lenn

Bugulion din-me lârit, o!
Bugulion din-me lârit
E-men emañ Mari-Jojeb...

Emañ en he gwele kousket, o!
Emañ en he gwele kousket
Hag hi a lâr ne savo ket...

Ken na sono kloc'h an Drinded, o!
Ken na sono kloc'h an Drinded
Er c'hloastr d'an oferenn-bred...

Ken 'skoy an heol àr an treuzoù, o!
Ken 'skoy an heol àr an treuzoù
Ma c'hello blankiñ he botoù...

Ha displegiñ he seizennoù, o!
Ha displegiñ he seizennoù
E'it moned plac'h d'ar pardonioù...

4/6/2018 - 17:56




Lingua: Italiano

Traduzione del testo originale di Flavio Poltronieri
FRANÇOIS È NEL SUO MULINO A VENTO

François nel suo mulino a vento
trovava il tempo lento a scorrere
da quella parte dell'isola
in quella parte del lago
Chiamò allora tutti i mandriani
A fargli visita al mulino
“Pastori, ditemi la verità
Dov'è Maria Pilet?”
“E' ancora a letto che dorme
e dice che non vuole alzarsi
Fin quando le campane della Trinità
Non suoneranno per la Messa Grande
Fin quando il sole non sarà alla sua soglia
Allora si metterà le scarpe
Farà sfoggio dei suoi nastri di seta
E verrà con te alla processione”

4/6/2018 - 17:57



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org