Lingua   

Aquitania

Massimo Priviero
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Peoncito del mandiocal
(Víctor Jara)
Husar má koníčka
(anonimo)


[2017]
All'Italia
italia

Un album che parla di emigrazione, un vero e proprio concept-album che omaggia storie di vita degli Italiani di ieri e di oggi, parlando di rinascita, di rinnovamento, di forza.

Un giovane parte verso la Francia Sud Occidentale per spendere la propria vita di contadino. Viene da un mondo in cui anche la possibilità di imparare a scrivere e a leggere, durante l’infanzia, non era data. Per questa ragione, cerca aiuto per poter comunicare il suo amore alla giovane donna che non è potuta partire con lui. Dalla quale vuole tornare. Perché la sua vita è rimasta idealmente in una valle del Trentino da dove è partito e dove alla fine riuscirà a tornare per bussare alla porta di chi lo ha aspettato.
Sono partito che era fine estate
dal Trentino nel 46
ormai la guerra era passata via
ma la fame non finiva mai
la mattina che presi il mio treno,
Anna mi strinse e poi disse vai
appoggiai la testa sul suo seno
lei mi disse non scordarti mai
contadino qui in terra di Francia,
questo è quello che sono io
vorrei scriverle quanto mi manca
però a scrivere non sono buono io

Dio del cielo se parli italiano
dille che un giorno io ritornerò
Dio del cielo dal mio cuore alpino
se mi vuole io la amerò
Dio del cielo se parli italiano
dille che un giorno io ritornerò
Dio del cielo dal mio cuore alpino
se mi vuole io la sposerò

inviata da dq82 - 15/9/2017 - 11:38


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org