Lingua   

Questo è il nostro Vietnam

Il Contemporaneo
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Hallå där bonde
(Knutna Nävar)
Hey Joe
(Johnny Hallyday)
Primo Maggio di festa
(Claudio Lolli)


1971
LP Zeitgenossen, Plane Verlag, Berlino Ovest

Zeitgenossen


Testo ripreso da ildeposito.org
Che il mio padrone
accumuli denaro
non è una novità
ma è il sistema che ha
che mi fa protestare
ma sono i metodi che ha
che me lo fanno odiare.

Naturalmente
il mezzo principale
è di sfruttare me.
Dice se non ci fosse lui
non potremmo lavorare
e dove il socialismo c’è
non c’è manco da mangiare.

Quando mi siedo
al posto di lavoro
cambio personalità
scordo tutta la realtà
e mi trasformo in ingranaggio
pongo il cervello un po’ più in là
tanto ormai che me ne faccio.

Da considerare
che l’italiano medio
si lascia infinocchiar.
Se gli chiedi d’aumentar
cinquanta lire all’ora
il padrone dice te le do
ma tu continua a lavorare.

In televisione
ci fan sempre vedere
crescer la produttività
ma il salario resta ugual
e l’aumento va ai padroni
tanto il popolo italian
vive d’amor e di canzoni.

L’altra mattina
abbiamo scioperato
ferma l’attività.
Il padrone sul balcon
ci guardava e ci contava
con carta e matita in man
c’eran tutti e si cantava

dobbiamo creare
ha scritto Che Guevara
due tre molti Vietnam.
Questo è il nostro Vietnam
questa è la nostra lotta.
Voi che state ad ascoltar
fate anche voi la vostra lotta.

Creare
due tre molti Vietnam
per la NATO
due tre molti Vietnam
per la scuola di classe
due tre molti Vietnam
per i contratti di lavoro
due tre molti Vietnam
creare
due tre molti Vietnam.

inviata da dq82 - 6/6/2017 - 11:43



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org