Lingua   

Passant par les champs le long de la rivière

Manu Lann Huel


Lingua: Francese


Ti può interessare anche...

Alice Annie Wheeldon
(Robb Johnson)
The Deserter's Song
(Radical Face)
Deserter's Song
(Blackout Beach)


[1976/77]
Testo e musica: Manu Lann Huel
Paroles et musique: Manu Lann Huel
Album: Passant par les champs le long de la rivière
- Manu Lannhuel - Textes et Musiques
- Henry 'Sam' Chevreton - Guitare acoustique, Banjo
- Philippe 'Phyl' Paugam - Guitare, Basse
- Francois 'Saik' Daniel - Batterie, Percusions, Piano, Vocaux
- Andre 'DéDé' Grall - Guitare electrique, Guitare acoustique, Vocaux, Percussions
- Pierre Daniel - Guitare acoustique (A5)
- Laurent 'Basile' Krzewina - Sax-tenor (B6)
- Marie-Ange Aud'Hui - Vocaux (A5)


manulannhuelriv


Per una di quelle strane alchimie della sorte, Flavio Poltronieri parla di questa canzone proprio nel momento della morte di Pierluigi Ontanetti, un uomo di pace, un attivista, un operaio, un ostinato anarchico cristiano (come lo ha giustamente definito Io Non Sto Con Oriana ) e, per me, anche un vecchio amico. Vorrei quindi dedicare questa canzone alla memoria di Gigi Ontanetti, che oltretutto era un “isolottino” come me. Che la terra gli sia lieve, anche se la terra ha malauguratamente il vizio di essere pesantissima, specie se arricchita con uranio impoverito (sembra un gioco di parole).

Di questa canzone, ed anche dell'album di esordio di Manu Lann Huel, del 1977 (ma scritta, probabilmente, l'anno prima, nel 1976), avrà sicuramente a parlare meglio Flavio Poltronieri, che pare la cantasse nel Finistère in contemporanea a Manu Lann Huel. Poiché, invece, il sottoscritto ha cominciato a cantarla circa due ore fa (γεράσκω δὲ πολλὰ διδασκόμενος, come sono solito dire), posso limitarmi solo a dire le mie impressioni. Un gran pezzo di “acid folk” (questo, però, c'è scritto in inglese nel commento al video...) e, in un certo qual modo, qualcosa che si iscrive a pieno titolo nelle grandi canzoni contro la guerra sullo stile della “Guerra di Piero”, talmente tanto che non ho avuto dubbi ad inserirla nel percorso sul Papavero.

Mi sono accorto, cercando il testo di questa canzone in rete, che naturalmente non c'era. Soltanto i siti di “lyrics” che prendono per i fondelli segnalando il titolo e dicendo poi “lyrics not available” (o “leider nicht vorhanden”). Quel che ho potuto fare, quindi, è infilarmi le cuffie e trascrivere il testo all'ascolto, certo comunque che Flavio Poltronieri lo avrà da qualche parte, su qualche ciclostilato della fine degli anni '70 o su un quaderno a quadretti bisunto con gli accordi. Lo dico, perché su un punto non sono molto convinto della mia trascrizione, feci quod potui. Ma, almeno, ora il testo in rete c'è. E ne vale la pena, assolutamente. Un testo redatto con la tecnica della “ripetizione progressiva” dei versi, che, sarà bene ricordarlo, è di antichissima matrice popolare e che è all'ordine del giorno proprio in quella bretone. [RV]

Nota. Come auspicato e ipotizzabile, Flavio Poltronieri ha fornito il testo esatto della canzone, che qui sotto riproduciamo nella sua forma definitiva. La traduzione italiana è stata modificata di conseguenza. [RV]
M'en descendant un soir d'été
Passant par les champs le long de la rivière,
M'en descendant un soir d'été
Croyant qu'au village tout dormait,
Viens voir la fleur rouge dans les blés.

Croyant qu'au village tout dormait
Passant par les champs le long de la rivière,
Croyant qu'au village tout dormait
Je trouvai les feux allumés,
Viens voir la fleur rouge dans les blés.

Je trouvai les feux allumés,
Passant par les champs le long de la rivière,
Je trouvai les feux allumés,
Premier que je vis, demandai
Viens voir la fleur rouge dans les blés.

Premier que je vis, demandai,
Passant par les champs le long de la rivière,
Premier que je vis, demandai
Ce qu'on fêtait, ce qui s'passait,
Viens voir la fleur rouge dans les blés.

Ce qu'on fêtait, ce qui s'passait,
Passant par les champs le long de la rivière,
Ce qu'on fêtait, ce qui s'passait,
On se bat, me dit-il, aux frontières,
Viens voir la fleur rouge dans les blés.

On se bat, me dit-il, aux frontières,
Passant par les champs le long de la rivière,
On se bat, me dit-il aux frontières
On se bat, me dit-il, c'est la guerre,
Viens voir la fleur rouge dans les blés.

On se bat, me dit-il, c'est la guerre,
Passant par les champs le long de la rivière,
On se bat, me dit-il, c'est la guerre,
Les hommes d'ici n'veulent pas la faire,
Viens voir la fleur rouge dans les blés.

Les hommes d'ici n'veulent pas la faire,
Passant par les champs le long de la rivière,
Les hommes d'ici n'veulent pas la faire,
Demain ils seront mis aux fers,
Viens voir la fleur rouge dans les blés.

Demain ils seront mis aux fers,
Passant par les champs le long de la rivière,
Demain ils seront mis aux fers,
Fusillés pour crime de guerre,
Viens voir la fleur rouge dans les blés.

Fusillés pour crime de guerre,
Passant par les champs le long de la rivière,
Fusillés pour crime de guerre
Selon la loi des militaires,
Viens voir la fleur rouge dans les blés.

En attendant que matin vienne,
Passant par les champs le long de la rivière,
En attendant que matin vienne
Les enlever à ceux qu'ils aiment,
Viens voir la fleur rouge dans les blés.

Les enlever à ceux qu'ils aiment,
Passant par les champs le long de la rivière,
Les enlever à ceux qu'ils aiment,
Ils vont danser sans joie, sans haine,
Viens voir la fleur rouge dans les blés.

Ils vont danser sans joie, sans haine,
Passant par les champs le long de la rivière,
Ils vont danser sans joie, sans haine,
Pour les hommes qui ont guerre pour reine,
Viens voir la fleur rouge dans les blés.

Jeunes gens qui m'écoutez,
Passant par les champs le long de la rivière,
Jeunes gens qui m'écoutez
Pensez aux fleurs qui ont poussé,
Viens voir la fleur rouge dans les blés.

Pensez aux fleurs qui ont poussé,
Passant par les champs le long de la rivière,
Pensez aux fleurs qui ont poussé
Sur leurs poitrines dans l'été,
Comme des fleurs rouges dans les blés,

Comme des fleurs rouges dans les blés,
Comme des fleurs rouges dans les blés,
Comme des fleurs rouges dans les blés.

inviata da Richard Gwenndour & Flav Kadorvrec'her - 19/2/2017 - 20:50




Lingua: Italiano

Traduzione italiana di Richard Gwenndour
19-2-2017 21:12
Con revisioni di Flavio Poltronieri

PASSANDO PER I CAMPI LUNGO IL FIUME

Uscendomene fuori una sera d'estate
Passando per i campi lungo il fiume,
Uscendomene fuori una sera d'estate
Credendo che in paese tutto dormisse,
Vieni a vedere il fiore rosso nel grano.

Credendo che in paese tutto dormisse,
Passando per i campi lungo il fiume,
Credendo che in paese tutto dormisse,
Trovai i fuochi accesi,
Vieni a vedere il fiore rosso nel grano.

Trovai i fuochi accesi,
Passando per i campi lungo il fiume,
Trovai i fuochi accesi,
Al primo che vidi domandai,
Vieni a vedere il fiore rosso nel grano.

Al primo che vidi domandai,
Passando per i campi lungo il fiume,
Al primo che vidi domandai
Che si festeggiava, che succedeva,
Vieni a vedere il fiore rosso nel grano.

Che si festeggiava, che succedeva,
Passando per i campi lungo il fiume,
Che si festeggiava, che succedeva,
Si combatte, mi disse, alle frontiere,
Vieni a vedere il fiore rosso nel grano.

Si combatte, mi disse, alle frontiere,
Passando per i campi lungo il fiume,
Si combatte, mi disse, alle frontiere,
Si combatte, mi disse, c'è la guerra,
Vieni a vedere il fiore rosso nel grano.

Si combatte, mi disse, c'è la guerra,
Passando per i campi lungo il fiume,
Si combatte mi disse, c'è la guerra,
Gli uomini di qui non vogliono farla,
Vieni a vedere il fiore rosso nel grano.

Gli uomini di qui non vogliono farla,
Passando per i campi lungo il fiume,
Gli uomini di qui non vogliono farla,
Domani saranno messi ai ferri,
Vieni a vedere il fiore rosso nel grano.

Domani saranno messi ai ferri,
Passando per i campi lungo il fiume,
Domani saranno messi ai ferri,
Fucilati per crimine di guerra,
Vieni a vedere il fiore rosso nel grano.

Fucilati per crimine di guerra,
Passando per i campi lungo il fiume,
Fucilati per crimine di guerra,
Secondo la legge dei militari,
Vieni a vedere il fiore rosso nel grano.

Aspettando che venisse il mattino,
Passando per i campi lungo il fiume,
Aspettando che venisse il mattino,
A portarli via ai loro cari,
Vieni a vedere il fiore rosso nel grano.

A portarli via ai loro cari,
Passando per i campi lungo il fiume,
A portarli via ai loro cari,
Balleranno senza gioia e senza odio,
Vieni a vedere il fiore rosso nel grano.

Balleranno senza gioia e senza odio,
Passando per i campi lungo il fiume,
Balleranno senza gioia e senza odio
Per gli uomini che hanno la guerra per regina,
Vieni a vedere il fiore rosso nel grano.

Giovani che mi state a sentire,
Passando per i campi lungo il fiume,
Giovani che mi state a sentire,
Pensate ai fiori che sono cresciuti,
Vieni a vedere il fiore rosso nel grano.

Pensate ai fiori che sono cresciuti,
Passando per i campi lungo il fiume,
Pensate ai fiori che sono cresciuti
Sui loro petti nell'estate,
Come fiori rossi nel grano,

Come fiori rossi nel grano,
Come fiori rossi nel grano,
Come fiori rossi nel grano.

19/2/2017 - 21:13




Lingua: Inglese

English translation / Traduzione inglese / Traduction anglaise / Englanninkielinen käännös: Riccardo Venturi
15-07-2018 00:58

redpoppiesk
AS I PASSED THROUGH THE FIELDS ALONG THE RIVER

Getting out for a walk one summer night
As I passed through the fields along the river,
Getting out for a walk a summer night
I thought everything was sleeping in the village,
Come and see the red poppy in the wheat.

I thought everything was sleeping in the village,
As I passed through the fields along the river,
I thought everything was sleeping the village,
Yet I spied there bonfires burning,
Come and see the red flower in the wheat.

Yet I spied there bonfires burning,
As I passed through the fields along the river,
Yet I spied there bonfires burning,
So I asked the first one I came across,
Come and see the red flower in the wheat.

So I asked the first one I came across,
As I passed through the fields along the river,
So I asked the first one I came across,
What was up, what was the feast for,
Come and see the red flower in the wheat.

What was up, what was the feast for,
As I passed through the fields along the river,
What was up, what was the feast for,
He told me, there's fighting around the border,
Come and see the red flower in the wheat.

He told me, there's fighting around the border,
As I passed through the fields along the river,
He told me, there's fighting around the border,
Men are fighting, there's war,
Come and see the red flower in the wheat.

He told me, men are fighting, there's war,
As I passed through the fields along the river,
He told me, men are fighting, there's war,
The men here don't want to leave,
Come and see the red flower in the wheat.

The men here don't want to leave,
As I passed through the fields along the river,
The men here don't want to leave,
They're going to be put in chains tomorrow,
Come and see the red flower in the wheat.

They're going to be put in chains tomorrow,
As I passed through the fields along the river,
They're going to be put in chains tomorrow,
And executed for war crime,
Come and see the red flower in the wheat.

Going to be executed for war crime,
As I passed through the fields along the river,
Going to be executed for war crime,
According to wartime military law,
Come and see the red flower in the wheat.

While waiting for the morning to come,
As I passed through the fields along the river,
While waiting for the morning to come
To take them away from their loved ones,
Come and see the red flower in the wheat.

To take them away from their loved ones,
As I passed through the fields along the river,
To take them away from their loved ones,
They dance without joy and without hatred,
Come and see the red flower in the wheat.

They dance without joy and without hatred,
As I passed through the fields along the river,
They dance without joy and without hatred
For those whose queen is war,
Come and see the red flower in the wheat.

I said, Hearken all ye, young men,
As I passed through the fields along the river,
I said, Hearken all ye, young men,
Think now of the flowers that grew,
Come and see the red flower in the wheat.

Think now of the flowers that grew,
As I passed through the fields along the river,
Think now of the flowers that grew
On their breasts in summertime,
Like red poppies in the wheatfields.

Like red poppies in the wheatfields,
Like red poppies in the wheatfields,
Like red poppies in the wheatfields.

15/7/2018 - 00:58


Caro, ecco il testo riveduto, corretto e ritradotto come richiesto. Manu ha una voce come oramai forse solo Servat in Bretagna. Gli altri grandi purtroppo non ci sono più. Lui è del 1949, i suoi dischi sono rari come lo è il suo talento. Il suono di questo primo registrato allo studio Iris di Milizac, nel Finistère nell'estate del 1976, rappresenta una eccezione nella sua carriera, conierei l'espressione breton-gotic-rock per l'occasione, semplicemente ammaliante, unico, in anticipo e senza seguito. Un folk progressivo con arrangiamenti sperimentali per l'epoca, come per esempio le campane da chiesa nell'intro di questo pezzo che abbiamo trattato. Mai più ristampato nè tantomeno in cd. Questo ne ha fatto anche un oggetto di culto e una rarità da collezione. Ma per l'arte di Manu il bello sarebbe venuto dopo.....una curiosità che probabilmente nessuno conosce, per finire: il relativo 45 giri della canzone recava sul retro un pezzo non inserito nel LP e cioè Pirc'hirinadenn su un testo di Yann-Ber Piriou da lui musicato per l'occasione. Kenavo

Flavio Poltronieri


[...]

pirchirilelongdela


Flavio Poltronieri - 20/2/2017 - 11:43


Caro Flavio, trugarez per l'ennesima volta. Ero naturalmente certo che da qualche parte avevi il testo...a questo punto mi prende il ragionevole dubbio che, in realtà, il Barzhaz Breizh lo abbia scritto tu, altro che il Villemarché! E magari anche che dietro quel ragazzino che promette tanto bene, come si chiama...ah, sì, Alan Stivell, ci sia la tua mano...

Naturalmente, il testo esatto di questa canzone e la traduzione riveduta (con tutti gli opportuni crediti) sono stati trasferiti negli appositi spazi e tolti di qui, lasciando solo il tuo commento. Ho pensato di inserire l'immagine del 45 giri, che avevo incrociato ieri in rete e che è presente. Spero che la cosa ti sarà gradita.

Nota: La traduzione italiana è stata ulteriormente ricorretta a partire dall'infinito "les enlever" ("aspettando che venisse il mattino... / a portarli via ai loro cari / balleranno...")

Concludo però con un altro ragionevole quesito:

Ma com'è che non avevi pensato prima di inserire autonomamente nel sito un brano del genere...?!?

Salud!

Richard Gwenndour - 20/2/2017 - 18:09


Caro R, è bizzarro che proprio tu mi chieda una cosa del genere...immagino infatti che tu immagina bene quanti testi avrei da inserire in un sito come questo......................................................................................................................
e poi io per mia natura,sono pigro, tendo a stare nell'ombra e aspetto, preferisco contribuire....ad ogni modo attualmente sono in un ospedale e se faccio errorucci o omissioni come quelle di cui sono accusato, confido nel fatto che mi "corriggerai" tu.
Vicomte Hersart me lo diceva sempre che prima o poi l'inganno sarebbe stato scoperto, ma certo non poteva immaginare che sarebbe stato un prode toscano libertario! E adesso chi glielo dice.......

Flav Kadorvrec'her

Flavio Poltronieri - 20/2/2017 - 20:24


Prima di tutto perdonami per gli "appunti" che ti ho fatto prima, sebbene fossero più che altro divertenti e divertiti; non potevo immaginare che stavi in ospedale, e ti faccio tutti i miei più sperticati auguri.

Ad ogni modo, poiché oramai ti ho smascherato come reale autore del BB (non il Bernart Bartleby...il Barzhaz Breizh, dico!), quantomeno bisognerà che tu ci racconti tutto su come è davvero andata con il povero Gwenc'hlan...!

Salud (in tutti i sensi!)

Richard Gwenndour - 20/2/2017 - 20:40


non ricordo molto bene gli accadimenti, ero giovane allora, però sono sicuro che fu anche per accontentare George Sand che ogni giorno continuava a ripetere ossessivamente che era un delitto privare il popolo di questi "diamanti"..........

Flavio Poltronieri - 20/2/2017 - 20:52


Gasp...capisco, senz'altro, ma c'è qui una vocina che mi dice che dovrei tradurre tale "Kan bale Kadorvrec'her"...sebbene non sia propriamente una "canzone contro la guerra"...

Richard Gwenndour - 20/2/2017 - 21:04


Hey Flavio,
rimettiti presto. Ti voglio spedire 'sto disco di Renata Przemyk che canta Leonard Cohen ma mi occorre il tuo indirizzo. Chiedi a Richard il mio email e ci contatteremo direttamente.
In gamba.

Kris

Kris Bran - 20/2/2017 - 23:48


Grazie K, ma è meglio lasciar perdere per stavolta perchè sono immobilizzato pesantemente e la cosa andrà ancora per le lunghe. Dipendo da altri e non sono libero. Comunque per il futuro saprò di poter contare anche su di te per le mie "esigenze polacche". E coraggio: "ci son parole, tempi e ritmi anche dentro un ospedale" come dicono i due poeti bolognesi

Flavio Poltronieri - 21/2/2017 - 09:43


Purtroppo ne so qualcosa di essere immobilizzati dentro un ospedale, anche se la cosa fortunatamente non andò troppo per le lunghe. Nel rifarti ancora tutti gli auguri possibili e immaginabili, ti chiedo ancora scusa per quelle osservazioni dell'altra sera; anzi, che tu pensi a questo sito mentre sei nella tua situazione attuale, è straordinario...forza e coraggio Flav Kadorvrec'her...

Richard Gwenndour - 21/2/2017 - 11:52


...a proposito di Yann-Ber Piriou: oltre ai testi riportati nel sito con l'interpretazione di Servat ("Trugarekadenn") e Stivell ("Ne bado ket atao" e "Planedenn")anche Gweltaz ne ha proposti altri due ("Diaspora" e "Piw 'zo mestr?")nel disco "Bonedoù ruz!"...

Flav Kadorvrec'her

Flavio Poltronieri - 6/3/2017 - 14:21


Merci pour ce texte qui complète un manque!!!!!
33trs acheté vers 1977 (Sauvons la mer.... sans doute)
Utilisé avec Minilyrics adjoint à Quintessential player.

Merci bras, Oli(vi)er

orbx@laposte.net - 14/7/2018 - 21:31



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org